SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Qualche ora fa, agli occhi del mondo intero, è stato annunciato ufficialmente Brazuca, vale a dire il nuovo pallone prodotto da adidas che sarà protagonista dei prossimi mondiali 2014 in Brasile.

Per l’occasione è stato organizzato un evento presso il Parque Lage di Rio de Janeiro, durante il quale si è tenuto uno spettacolo di luci e colori in 3D per svelare il nuovo pallone. Ad introdurlo ci hanno pensato Fred, centravanti titolare della nazionale brasiliana, Cafù, leggendario terzino campione del mondo nel 1994 e nel 2002, ed Hernane, attaccante del Flamengo, i quali hanno idealmente dato anche il calcio di inizio al conto alla rovescia dei giorni che ci separano dall’inizio del Mondiale.

Presentazione Brazuca Rio de Janeiro

Lo spettacolo messo in piedi per celebrare l’arrivo di Brazuca è stato a dir poco unico e mozzafiato, con gli spettatori presenti che hanno ammirato un epico viaggio che ha mostrato tutti i palloni ufficiali delle precedenti edizioni della Coppa del Mondo fino ad arrivare all’ultimo nato. Tra il pubblico, da segnalare la presenza di stelle quali Edmundo, Clarence Seedorf, il tennista n.1 brasiliano Thomaz Bellucci e le nuotatrici Bia e Branca Feres.

Pallone adidas Brazuca World Cup 2014

Il nome è stato scelto a seguito di un sondaggio condotto nel settembre del 2012 che ha coinvolto più di un milione di votanti, i quali hanno decretato vincitore il termine che generalmente significa proprio “brasiliano” secondo il gergo locale informale o può venire utilizzato anche per descrivere lo stile di vita verdeoro.

La tecnologia utilizzata per la camera d’aria e la carcassa del pallone è identica a quella presente nei palloni delle più recenti competizioni sponsorizzate da adidas, quali Tango 12 (Euro 2012), Cafusa (Confederations Cup 2013) e Finale (Champions League).

Tuttavia, la vera innovazione va ricercata nella struttura a sei pannelli che formano una particolare simmetria, con una superficie rinnovata in grado di migliorare il grip, il controllo, la stabilità e l’aerodinamica in campo. Inoltre, i colori e la grafica dei suddetti pannelli simboleggiano i tradizionali e coloratissimi braccialetti portafortuna diffusi nel paese, oltre a riflettere l’allegria e il divertimento da sempre associati al calcio brasiliano, mentre le stelle rappresentano un chiaro riferimento alla bandiera brasiliana e allo status di nazionale con più mondiali vinti.

Dettagli pallone Brazuca adidas

Brazuca è stato accuratamente provato per soddisfare e superare tutti i parametri FIFA per un pallone ufficiale, inclusa la capacità di garantire prestazioni ottimali in ogni condizione, attraverso una serie di meticolosi test durati ben due anni e mezzo, che di fatto lo hanno reso il più analizzato della storia, e a cui hanno partecipato oltre 600 calciatori di 30 squadre diverse sparse per 10 nazioni in 3 continenti di tutto il mondo.

Tra i club coinvolti spiccano Milan, Bayern Monaco, Palmeiras e Fluminense, mentre tra i calciatori che hanno partecipato si annoverano stelle del firmamento calcistico del calibro di Leo Messi, Iker Casillas, Bastian Schweinsteiger e Zinedine Zidane.

VIDEO

Promo

Produzione

Interviste e test

adidas ha invitato calciatori e tifosi a mostrare senza mezzi termini l’amore per Brazuca con il motto “Love Me or Lose Me”, all’interno della sua campagna “All In or Nothing”, già vista per la presentazione di alcune divise per i prossimi mondiali. Il brand tedesco ha anche lanciato l’account Twitter ufficiale @brazuca per poter consentire ai tifosi e agli appassionati di seguire una serie di eventi che si terranno in tutto il mondo e in cui verrà coinvolto il nuovo pallone, per poi condurlo al fischio di inizio del match inaugurale della Coppa.

Inoltre, adidas ha annunciato che tutti i bambini brasiliani nati il 3 dicembre, giorno della presentazione, saranno omaggiati di un Brazuca originale, ovviamente dietro presentazione di un valido certificato di nascita. Questa iniziativa, denominata “Eu sou Brazuca” (letteralmente “Io sono Brazuca”), prende spunto dal fatto che in Brasile si dice che ogni bambino brasiliano nasce con un pallone nei piedi. Questo vecchio proverbio ha rappresentato fonte di ispirazione per adidas per questa originale idea che vuole, in un certo senso, tramutare in realtà il detto popolare attraverso l’istituzione di diversi “punti” di distribuzione dei palloni nelle 12 città che ospiteranno le partite della fase finale dei mondiali.

Lavezzi, Messi, Dani Alves e Xavi pallone Brazuca

Test pallone Brazuca adidas

I palloni dei mondiali dal 1970 al 2014

A margine della presentazione, sono spuntati anche i primi feedback su Brazuca: “La mia prima impressione è stata quella di un pallone fantastico che ci farà divertire moltissimo. adidas ha creato un pallone bellissimo e all’altezza della più importante competizione del panorama calcistico. Sono sicuro che tutti i calciatori lo ameranno. Non vedo l’ora giocarci durante il mio primo match del torneo”, ha dichiarato Dani Alves, terzino del Barcellona e del Brasile.

Iker Casillas, campione del mondo in carica con la sua Spagna di cui è anche Capitano, ha aggiunto:“Brazuca ha un design fantastico chiaramente ispirato al Brasile. Ora che il pallone è stato presentato, il torneo sembra più vicino. Non vedo l’ora di scendere in campo in Brasile con questo fantastico pallone. Spero che Brazuca mi permetta di raggiungere lo stesso risultato del 2010: la vittoria”.

E voi, cosa ne pensate di Brazuca? Sarà all’altezza del mai troppo rimpianto Tango?