SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Come anticipato già da mesi, nella prossima stagione il Liverpool vestirà maglie fornite dalla Warrior Sports, marchio statunitense appartenente al più noto New Balance. Si interromperà quindi il rapporto con Adidas iniziato nel 2006.

Logo Liverpool e Warrior

La notizia ha destato molto clamore in quanto il Liverpool, oltre ad essere un club prestigioso, è uno dei dieci team che più ricavano dal merchandising nel mondo. La domanda è d’obbligo: perchè Adidas si è fatta sfuggire una squadra così importante?

Alla base di questa decisione c’è sicuramente la cifra offerta dalla Warrior: 25 milioni di sterline a stagione. Quasi il doppio rispetto a quanto offre attualmente il marchio a tre strisce.

In una recente intervista il CEO di Adidas, Herbert Hainer, ha dichiarato che il Liverpool ha deluso le aspettative della società a causa dei risultati deludenti: “La differenza tra i loro risultati in campo e la cifra richiesta non era equilibrata, quindi non abbiamo accettato. Fine della storia”.

Ricordiamo che da due anni gli inglesi non partecipano alla Champions League, essendosi classificati 7° nel 2009-2010 e 6° nel 2010-2011. E anche quest’anno le cose non stanno andando benissimo. L’accordo con Warrior, all’esordio nel calcio che conta, è una scommessa e un salto nel buio. Di certo ci sono solo i soldi: tantissimi!

Secondo voi sono valide le ragioni di Adidas? Forse il Liverpool doveva abbassare le sue pretese per mantenere le tre strisce sulle maglie?

  • ccc

    se fossi stato in loro non l’avrei fatto

  • kiko96

    Peccato vedere una grande squadra come il Liverpool passare da una torta come Adidas ad un muffin come Warrior Sports (???)

    • dario

      C’è stato un tempo non molto lontano in cui brand come Lotto sponsorizzavano squadre che hanno fatto la storia del calcio come il Milan di Capello, senza per altro sfigurare (sarebbe come se oggi Macron disegnasse la maglia del Barcellona), ed erano GRANDI TEMPI per gli appassionati di maglie. Mica sdesso che è impossibile vedere un grande team senza quelle dannate tre strisce o senza le tamarrate Nike.

      • William

        D’accordissimo con te!

      • William

        Aggiungo pure che c’era un tempo in cui “NR” (Marchio Pescarese 😉 ) vestiva le squadre vincenti in europa!

        • squaccio

          Stupenda la NR…

        • dario

          Appunto: gli esempi si sprecano! Le maglie Hummel e Kelme del Real Madrid, le Kappa del Barcellona di Gheorghe Hagi e Ronaldo, o le maglia Umbro del grande Ajax di metà anni ’90.

        • AntonioN

          Il Napoli del Pibe de Oro..

        • giacometto

          be anche la patrick,la NR,la pouchain,la lotto,e anche la umbro hanno vestito grandi maglie

      • kiko96

        Su quello son daccordo con te ricordo bene (da milanista soprattutto) la sponsorizzazione Lotto, m personalmente credo che Warrior Sport sia un passo indietro per il Liverpool, ma vedendo i risultati un passo AVANTI per Adidas.

      • TITO

        sì, peccato che il design lotto è estremamente poco apprezzabile, la macron ha notevoli difficoltà ad affinare il proprio stile. è evidente, che le tamarrate sono create e poi indossate da tamarri. certo adidas è una grande e illustre azienda e il liverpool è un club pieno di titoli, però entrambe le parti hanno fatto il loro tempo e i loro giochi. adidas non gradisce sponsorizzare club con una bacheca priva di trofei recenti e forse a liverpool si sono stufati dello stile stantio e ripetitivo di adidas. il fatto è che se adidas non si dà una regolata nell’abbandonare design ormai superati e pesanti e nell’abbassare il suo livello di presunzione perderà un mucchio di soldi e di ammiratori. perciò sono decisamente contento per questa notizia, sperando che sia vera.

        • squaccio

          Tito per me sei troppo duro con l’adidas.
          Sarò ripetitivo ma a parte i template vanno giudicati anche i materiali, i dettagli.
          Secondo me sia adidas che nike sono di poco sotto la umbro e tutte e 3 lontanissime dal resto del mondo.

          Entrambe dovrebbero capire che gli appassionati preferiscono template semplici, forse stantii come dici no.
          Purtroppo so che è difficile perchè ogni anno si deve innovare…

          Per esempio + in basso ci sono 2 esempi di kit fantasy: sinceramente io trovo il primo troppo innovativo ma so che magari alle nuove generazioni piacerebbe…..

        • PeppeF95 SSCN

          Ragazzi, tendete spesso a dimenticare che Umbro è un marchio Nike…

        • dario

          Il design Lotto è poco apprezzabile perchè si ostina ad applicare quegli orribili quadratoni sulle maniche. Io ho toccato con mano le maglie della Fiorentina, la viola e la gialla, di quest’anno in un negozio di Palermo, e ti posso dire che sono maglie davvero apprezzabili sia a livello di estetica che di materiali (non escludo però che il mio giudizio possa essere stato viziato dal confronto che ho fatto con la maglia del Palermo Legea riposta nello scaffale accanto: meglio che non dica altro 🙂 ).
          A proposito di milanisti: io, come tanti ragazzi della mia generazione, mi sono innamorato dei rossoneri ai tempi dei tre olandesi. In quel periodo il Milan mantenne delle maglie assolutamente identiche (ogni anno cambiavano solo il colletto, avvolte nemmeno quello) sia home che away per circa otto anni, pur cambiando ben tre sponsor tecnici! Credo caso unico nella storia del calcio. E’ stato un bene per il Milan il ritorno di Adidas nel ’98 (se non erro) e il conseguente cambio di stile? Sì e no. Sì perchè giocare con la stessa maglia per otto anni francamente è un pò troppo; no perchè Adidas, pur di inserire quelle benedette tre strisce (cosa che non aveva fatto nel ’90) e di “modernizzare” i template ha fatto dei disastri difficilmente perdonabili.
          Quindi warriors sports deve tenere a mente questo: rinnovare lo style del Liverpool e quindi non proporre template uguali a quelli Adidas senza strisce, ma senza abbandonarsi ad inutili quanto tamarri e azzardati esperimenti stilistici.

    • giacometto

      si è vero,è come immaginare di poter cambiare l attuale sponsor tecnico del barcellona con la LEGEA o l’ERREà

      • giacometto

        IL DESIGN NN SAREBBE LO STESSO

  • zolden

    secondo me non sono motivazioni giuste

    • giacometto

      è vero la lotto non è una buona marca,le marche migliori(secondo me)sono le marche meno conosciute(navaho,garman,jako,mi fit,x tep)le grandi marche forse hanno anche meno qualità delle marche che ho elencato qua sopra.

      • vigne

        sei impazzito completamente?

  • Moa

    Il contratto è ricco ricchissimo, dunque con i tempi che corrono la società ha fatto bene a firmare.
    Certo Adidas è un marchio prestigioso, che fa grande pubblicità ai suoi prodotti. Il CEO di Adidas può dire quel che ha detto ma noi nn sapremo mai come davvero sono andate le cose
    Staremo a vedere come sarà il prodotto Warrior, non conosco il brand.
    Spero e credo che, visto la cifra investita, producano una linea all’altezza dei Reds e che sopratutto commercializzino bene il “marchio Liverpool”.

  • Pongolein

    non penso che la nike abbia abbandonato la juve nella discesa in B o l’adidas il river dopo la retrocessione di quest’estate.
    E’ sopraggiunta un offerta migliore e l’adidas non è stata in grado di pareggiarla, punto. Mettere in mezzo i risultati sportivi è una scusa bella e buona, il mercato che ruota attorno a una squadra come il liverpool è uno dei maggiori in tutta europa, e non penso che accampare queste curiose e destabilizzanti giustificazioni facciano una bella pubblicità all’azienda tedesca.

    • collezionista_34

      Totalmente d’accordo.

      • giacometto

        giusto

    • marco

      Nike avrebbe lasciato la Juventus in caso di mancata promozione in Serie A, in virtù di una clausola del contratto…mi ricordo di aver letto questa notizia ai tempi, ma prendetela col beneficio del dubbio.

      • FDV

        Il caso della Juve però era più insidioso, lì si trattava di un danno d’immagine nell’essere legati ad un club che per questione di illeciti sportivi veniva punito con la retrocessione. La Tamoil che era legata da un contratto più lungo lasciò dopo l’anno in B.

      • http://Www.liveshow-nicolaprati.com 19nick87

        Non sapevo di questa clausola..allora quasi quasi rimpiango di non essere rimasti un secondo anno in b, così ci levavamo si turno quei dannati template Nike e quegli inguardabili numero gialli!! 🙂

      • Pongolein

        ragazzi, una cosa è l’illecito sportivo e il conseguente danno d’immagine, un altra cosa sono due piazzamenti uefa consecutivi…(stessi due piazzamenti della juve negli ultimi due anni per restare in tema).
        Ripeto, sono convinto che l’adidas avrebbe potuto scegliere parole migliori per giustificare la separazione dal liverpool, oltretutto per motivi sacrosanti come l’impossibilità di fronteggiare una concorrenza che a mio avviso è fuori mercato, perchè il liverpool comunque non è il real o il barcellona e il contratto precedente (immagino in linea con milan, chelsea, bayern e insomma gli altri top club europei) era più che giusto.

  • FDV

    uhm… mi sa tanto di discorso da fidanzata tradita.

    Da quando Adidas basa le sue scelte sui meri risultati sul campo delle squadre sponsorizzate? E il bacino di utenza? La popolarità del club nel mondo?

    Nel 2009-10 il Liverpool, mentre in Premier arrivava 7°, è stata la 3° società del mondo per vendita di maglie, prima tra le inglesi, insomma un piatto bello ricco per Adidas, che tutto ad un tratto si scopre amante dei risultati sul campo più di quelli economici?

    http://www.soccerstyle24.it/2011/03/le-maglie-piu-vendute-in-europa-nel-2009-2010/

    Semplicemente è arrivato qualcuno disposto a spendere su questa squadra il doppio di quanto spendeva Adidas, la quale comprensibilmente ha valutato di lasciare.

    • http://www.7football.it Sergio

      Quoto tutto

    • Mario

      Assolutamente d’accordo!
      Tra l’altro, con tutto il rispetto del mondo, anche Cesena e Varese hanno Adidas e non mi sembra lottino per la Champions League.

      • Mac Mariga

        è tutto basato sul rapporto soldi/risultati; dubito che il Cesena pretenda la stessa cifra del Liverpool

    • passionemaglie.it

      Mario, Cesena e Varese hanno maglie Adidas, non un contratto con Adidas. In Italia ce l’ha solo il Milan.

      Il discorso mi sembra chiaro: Adidas non ha ritenuto opportuno sborsare una cifra vicina ai 25 milioni di sterline per tenersi il Liverpool. Avranno fatto i loro conti evidentemente.

      • William

        Scusa, com’è la situazione di Varese e Cesena??

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          la situazione è che vestono catalogo Adidas, con un contratto tramite terzi che si occupa di ordinare ad Adidas e poi personalizzare con sponsor loghi, se la società vuole qualcosa di personalizzato se la sogna; per il Milan Adidas si impegna in prima persona disegnare proporre e produrre tutto l’abbigliamento tecnico, soddisfando eventuali requisiti che la società chiede.
          è un’operazione che può fare chiunque, in qualunque serie o in qualsiasi contesto.

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        di sicuro Adidas nn ha la minima intenzione di investire direttamente in Italia.

        • William

          Grazie delle Info! 🙂

        • Antonello

          Ma e vera la notizia che adidss si legherà al Napoli l anno prossimo?

  • Torto #13

    Warrior, e che è?
    Battute a parte Adidas ha perso una delle squadre più vincenti, blasonate e prestigiose al mondo. Non penso sia stata una grande mossa dopo aver appena perso anche la Francia (passata a Nike).
    Certo il Liverpool ha colto l’occasione al balzo, guadagnerà quasi il doppio rispetto a quanto offre attualmente Adidas.
    La potenza dei soldi…

  • dario

    Ragazzi, non ditemi che vi siete bevuti una balla tanto colossale? Queste sono le motivazioni ufficiali, ma restano motivazioni ridicole. Con la Romania e la Dinamo Kiev invece Adidas cosa vincerà? Campionato del mondo e Champions League?
    Non sarà mica perchè i tifosi del Liverpool si sono stancati di comprare sempre la stessa identica maglia rossa con le tre righe bianche che Adidas propone da decenni???

    • William

      Il Liverpool ha fatto bene a prendere chi gli dà più soldi ed Adidas ha fatto bene a rinunciare a queste cifre. I risultati sportivi sono solo una balla!
      Però (non voglio difendere Adidas) non è che alla DInamo Kiev o alla Romania diano gli stessi soldi che danno al Liverpool, eh…
      Cioè gli daranno soldi adeguati al valore della squadra e quindi non si aspettano vittorie!
      Perciò il paragone con qualunque altra squadra marchiata Adidas che non sia Real Madrid, Milan, Germania o Spagna non regge!

      • dario

        Appunto William, il mio era un esempio per palesare che Adidas veste anche squadre non vincenti, ma che gli assicurano comunque degli introiti. Fregandosene ovviamente delle vittorie di chicchessia. Stiamo dicendo la stessa cosa, ma con parole diverse 🙂

        • William

          Ho capito… 😉

        • Bobobassano

          Secondo me questo sara’ il trend del futuro , basta col monopolio adidas Nike , marchi emergenti daranno vagonate di soldi ad una sola squadra blasonatissima e lascieraNno le squadre piccole a realtà locali , sentivo che anche il real potrebbe non rinnovare con adidas .

  • Giopilota

    Adidas €
    Warrior €€€€€€€€€€€€€€€

    Ecco la differenza!

    • giacometto

      un altra differenza e che la worrior non fa cose conosciute quindi inaspettate e molto belle invece l adidas fa cose prevedibili

  • wario

    a dire il vero la cosa strana è che nessun altro marchio, dalla nike alla puma o la umbro, ha provato ad agguantrsi la squadra… non trovate?

    • wario

      volevo dire “aggiudicarsi”… cmq a me sto warrior a pelle nn piace… magari mi ricrederò perchè farà belle maglie, ma intanto credo che il liverpool sia la prima squadra d calcio che veste… e poi il logo non mi piace affatto… mi pare il marchio sia specifico di Hokey e Lacrosse… cose totalmente diverse dal calcio…

    • passionemaglie.it

      Mica tanto strano, avrebbero avuto lo stesso problema di Adidas: pareggiare o avvicinarsi alla somma di Warrior.

      25 milioni di sterline sono 30 milioni di euro, una vagonata di soldi!

    • TITO

      forse perché è presieduta da uno statunitense…? maglie e buoi dai paesi tuoi?

    • giacometto

      sei del pescara?

  • Antonio

    Che peccato soltanto due stagioni fà ci ha salutato il mitico sponsor Carlsberg, dalla prossima ci saluterà anche Adidas, che dire…speriamo solo che questo nuovo sponsor tecnico sia all altezza del precedente !

  • squaccio

    Bah, mi auguro solo che proponga maglie decenti sia come template che come materiali.
    Magari il Liverpool prenderà una bella cifra, ma chi lo andrà a raccontare ai tifosi se le maglie faranno schifo ?

    • ferro

      a barcellona ci sono abituati a maglie da schifo e nessuno si lamenta….

      • squaccio

        Credo che la cutura delle maglie in Inghilterra sia superiore anche a quella spagnola.
        Vabbè, l’Italia credo sia ultima. 🙁

        • ferro

          of course!

    • vigne

      ragazzi, siamo tutti appassionati di maglie, ma mettetevi in testa una cosa: con 25 mln di sterline all’ anno, anche se propongono una maglia rosa a pois azzurri invece che rossa, non gliene frega nulla!

      • William

        A me piacerebbe una maglia così… :p

        • vigne

          si molto carina 🙂

      • rudiger

        a me piacerebbero i 25 milioni l’anno

  • hooly67

    …lontani i tempi del duo LIVERPOOL UMBRO……quando i Reds dominavano l’Europa…ora un marchio anonimo per una squadra anonima…che tristezza…

    • kiko96

      Ecciao 🙂

  • MARCOPANTERONE

    Io invece sono curioso di vedere affacciarsi un nuovo brand nel panorama calcistico (“che conta”), chissà che non diventi un nuovo polo di vertice nel settore… Di soldi ne sta investendo (accipicchia!) e magari appassionati e collezionisti apprezzeranno da qui a qualche anno il marchio americano che in poco tempo ha spodestato Adidas, superato Puma e incalzato Nike nella fornitura di abbigliamento da calcio (ovviamente Umbro è ben salda nei favori dei più…!!!!)

  • MARCOPANTERONE

    ps… in rete girano già delle bozze della divisa, a mio parere galiardi nella loro personalizzazione, ma saranno poi attendibili?

    • William

      Bozze??? Vedere, vedere!!!

    • passionemaglie.it

      Più che bozze li chiamerei kit design, quindi di affidabilità nulla.

      • MARCOPANTERONE

        allora sai di cosa parlo

        • MARCOPANTERONE

          dettaglio del Liver Bird sulla spalla destra e logo vintage a sinistra (con bordomanica ondulato)? …sarà (sicuramente) un kit design, ma mi sembra molto riuscito – giuro che non ricordo dove l’ho visto –

        • Alvise

          questo qui?

          [img]http://img440.imageshack.us/img440/4793/20396181.jpg[/img]

          ma è di fantasia

        • squaccio

          Ovviamente partiamo di kit fantasy, ma se già comincia a scopiazzare la puma stiamo freschi…
          dei kit fantasy che girano in rete a me invece piace molto + questo:
          [img]http://img37.imageshack.us/img37/8861/14810854.jpg[/img]

        • passionemaglie.it

          @squaccio
          La prossima volta che metti un’immagine di 1400 pixel ti denuncio 😀

        • squaccio

          Lo so Matteo ma non sapevo ridurla.
          A parte questo sai a cosa pensavo ?
          Si potrebbe inserire un pulsante “cancella” o “modifica” per poter rimediare sia ad eventuali errori di battitura che di inserimento di img.
          Perchè se sbagli sei finito ! 🙂

        • William

          Quoto quello che scrive squaccio riguardo all’inserimento di un pulsante… 😉

        • rudiger

          ci vorrebbe un pulsante cancella pure su certe maglie

        • Matteo23

          Squaccio, perchè posti delle Tailored by Umbro con i loghi stile Adidas 😀

  • MEFISTO

    25 mln di pound sono una cifra difficile sia da rifiutare (x il Liverpool) che da eguagliare (x Adidas, tutto qui.
    Bene ha fatto la società a firmare il contratto al volo e l’Adidas avrà fatto le sue valutazioni (i risultati non centrano nulla).

    Warrior, credo di ricordare, sponsorizza squadre ed atleti del baseball u.s.a. e di soldi pare averni parecchi.

  • Roberto

    …. 25 milioni sono in effetti sproporzionati rispetto agli ultimi risultati, ma il prestigio della squadra valeva lo sforzo. Di certo warriors difficilmente potrà fare maglie decenti, è una azienda che viene dall’hockey su ghiaccio!!!!

  • Alvise

    evidentemente adidas ha calcolato che il gioco non valeva la candela.

  • delphic_

    mi sembra giusto! è inutile perder tempo con società come il Liverpool (una delle + vincenti in Inghilterra) meglio concentrarsi di più sul MLS e su squadre come Swansea e Stoke City.

  • Bobobassano

    Il Liverpool ha cambiato sponsor tecnico solo per i soldi che sono tantissimi , mal che vada tra 2 anni il non fara’ fatica a trovare un altro sponsor tecnico milionario es. Nike o puma

  • mhl80

    ok il design che potrà essere più o meno bello, ma io mi chiedo la qualità?
    Magari si parla di maglie di bassa qualità che si faranno pagare un occhio della testa…

  • paco

    mi fa ridere vedere una ditta semi-sconosciuta che si puo’ permettere di pagare 25 milioni l’anno per una sponsorizzazione…
    anche io nel mio piccolo ho una produzione di completi con marchio proprio, e seppur di ottima qualita’ e’ difficilissimo venderli vista l’enorme concorrenza..
    dite che se chiedo un prestito di 50 milioni per provare a sponsorizzare una squadra di serie A , me li prestano???

    comunque sono contento…nike e adidas hanno gia’ abbastanza soldi, ci dovrebbe essere un tetto massimo di squadre da sponsorizzare, cosi’ ci sarebbe piu’ lavoro per tutti.

    • William

      Warrior non è un marchio semi sconosciuto, almeno non in USA, dato che lì sponsorizza l’Hockey, che è quasi uno sport nazionale!
      E poi tra l’altro dietro c’è New Balance, che (sempre in USA) è un colosso al pari di Adidas e Nike.

  • giallu9

    Grandissima cavolata del liverpool Adidas sfornava da decenni una delle maglie a calcio più belle al mondo

  • Simone

    Guardate che 25 milioni di sterline in Inghilterra non sono tantissimi…

    Mi sembra che 50 milioni di sterline li prenda la vincitrice della Championship, in teoria per potersi attrezzare per la Premier… Senza contare appunto il giro di merchandising, abbonamenti, sponsorizzazioni varie, diritti tv e gli investimenti in stadi di proprietà (che generano un alto ritorno economico in UK), strutture di allenamento e settori giovanili…

    Sono tutti introiti proporzionati alle spese.

    • passionemaglie.it

      25 milioni di sterline non sono tanti per uno sponsor tecnico?
      E’ uno scherzo, vero? 🙂

      E’ il record in Premier League, supera anche la cifra che Nike versa al Manchester United.

    • vigne

      50 milioni di sterline li prende la squadra vincitrice della championship?
      mi son documentato ed ho trovato la soluzione qui

      http://www.youtube.com/watch?v=8RCTWY8PrpI

    • Simone

      @Matteo: intendevo rapportato al complesso degli introiti 😉 Dal solo sponsor tecnico certo che sono una valanga di soldi, anche se (non ho le cifre alla mano) ci pagheranno lo stipendio forse nemmeno a tutti i titolari.

      @vigne: Ho ricontrollato. Non sono 50 milioni ma solo 50mila sterline dalla Football League alla prima e 25mila alla seconda, più almeno un 20-30 milioni di guadagno potenziale per il solo fatto di giocare in Premier.

      • vigne

        si scherzavo 🙂

  • elkan

    la warrior sale, il liverpool scende ed ecco che si trovano a metà strada..a tutti e due conviene!

  • dami

    Ma il varese in serie B che ha l’adidas?? e addirittura pure il bassano e il monza qualche anno fa che sono entrambe società di prima divisione! per non dimenticare il novara che se non erro 2 anni fa (quando era in prima divisione) aveva la nike come sponsor tecnico! e li come funziona la situazione??

    • vigne

      quelli non sono contratti con i brand stessi ma attraverso terzi…

      • ferro

        in altre parole tutti ( anche la squadra del bar sottocasa…)puo’ avere adidas ,nike e co., basta comprarsi i kit o avere qualcuno che te li compri, ben diverso esser pagati direttamente da loro per indossarli!

        • vigne

          ecco più o meno 🙂

  • Matteo23

    Secondo me vi state accanendo troppo contro la Warriors. Bisogna prima vedere la qualità dei prodotti che fornirà al Liverpool. Io credo che nel giro di pochi anni possa diventare uno dei marchi di punta del mercato calcistico, non ci dimentichiamo che è comunque una società gestita dalla New Balance, che prodotti di alta qualità ne ha, eccome. E non stiamo parlando di roba cinese, tipo la Xtep. Inoltre l’Adidas accampa scuse infantili, io nemmeno li spenderei 25 milioni di sterline per sponsorizzare una squadra, e così credo l’Adidas, la Nike, la Puma, Umbro, ecc.
    Solo il tempo potrà farci capire la qualità, o meno, del marchio Warriors.

  • Cippostyle1893

    Peccato.. il mio adorato liverpool senza le 3 strisce :'( però in un certo senso ha ragione la Adidas, non puoi sponsorizzare una squadra che non va in champions da anni e se va in europa league fa figuracce 🙁 speriamo sfornino delle belle maglie per la prossima stagione

  • lorenzo70

    che tristezza: ricordo quando adidas sponsorizzava quasi a tappeto, paretendo “dal basso”: una buona meta’ di C1, quasi mezza B e in serie A solo provinciali (le uniche blasonate erano Genoa e Torino)…

  • Cris

    MA NO. IL BINOMIO ADIDAS LIVERPOOL E’ SEMPRE STATO UNO DEI PIU’ AZZECCATI. SENZA LE STRISCE BIANCHE LA MAGLIA MI SEMBRERA’ NUDA.
    NON CREDO PERO’ AL DISCORSO DEI RISULTATI DELUDENTI, PENSO INVECE CHE 25 MILIONI FACCIANO COMODO SOPRATTUTTO AL GIORNO D’OGGI.

  • Cippostyle1893

    su infernat girano questi kit, io reputo che se warrior farà kit come questi andrà bene http://thekop.liverpoolfc.tv/_Liverpool-Fantasy-Away-GK-Kit/photo/12603104/173471.html?setId=86402&enlarge=true

  • http://www.lucamoscariello.it mosca

    Concordo con chi è a favore del “nuovo” purchè sia all’altezza e vada a migliorare con l’esperienza.
    In questo senso credo che Macron, sia la miglior azienda emergente italiana e non a caso si sta ritagliando un grande spazio

    Sottoscrivo chi ha citato Nr, ma vi ricordate Pienne? Grandiose.
    Erano tante le aziende ad essersi affacciate nel passato per poi scomparire, io ricordo Mec e tra le mie preferite Admiral, anche se su questa non sono certissimo che non esista più, o quell’azienda ( e qui mi rivolgo ai grandi esperti) che vestì il Milan per poco tempo creandogli, a mio parere, la più bella home di sempre. Era un logo con un “diavoletto” se ricordo bene..

    • dario

      @ Mosca. Ti riferisci a logo “Linea Milan”, che concepì agli inizi degli anni ’80 quella splendida maglia con strisce larghe e diavoletto.
      http://bit.ly/w3cpV9

      Non conosco la storia di Linea Milan, ma se non ricordo male se ne è parlato nella puntata di “Come una seconda pelle” dedicata ai rossoneri.

      • http://www.lucamoscariello.it mosca

        Era proprio questa.

        Ignoravo avesse questo nome. Sicuramente ne avranno parlato chiamandosi così.
        Grazie.

  • giacometto

    SECONDO voi per cambiare che marca dovrebbe avere la roma e la lazio?

  • Altz

    NR (acronimo delle iniziali di Nicola Raccuglia) si è trasformata in N2 Ennedue nel 1986 quando il fondatore ha lasciato i soci ed ha creato una nuova azienda. La sede è sempre a Pescara e dal sito ufficiale mi sembra che la situazione rispetto ai gloriosi anni ottanta sia un tantino peggiorata… http://www.ennedue.it/ita/enne2.html

    • William

      Precisamente la sede di Ennedue è a cappelle! Nel suo studio (che io ho visitato) il signor Raccuglia ha anche tutti i ritagli di giornale ed una maglia di Maradona ed una della Longobarda 😀

      Le maglie purtroppo sono bruttine e non sono al passo coi tempi. Le ultime di rilievo le ha fatte per il Pescara nel 2003… Poi il nulla cosmico e solo sponsorizzazioni a squadre dilettanti locali. Tra l’altro hanno pure prezzi un tantinello altini… 🙁

  • adb95

    non conosco la warrior, ma io credo che la adidas e la nike stiano facendo un disastro, quindi nel lasciare le maglie-catalogo dell’adidas il Liverpool sicuramente ci guadagnerà in estetica (e da quello che mi pare di capire dall’articolo anche in economia…)