SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

adidas ha presentato i nuovi kit della Gran Bretagna per le Olimpiadi di Londra 2012, progettati dalla designer inglese Stella McCartney.

Kit Gran Bretagna Londra 2012

Presso la Tower of London si sono riuniti oltre 30 atleti britannici, tra cui Jessica Ennis, Ellie Simmonds e Phillips Idowu, mostrando tutta la collezione adidas: kit da gara, materiale d’allenamento, tute di rappresentanza, scarpe e accessori.  I numeri: 590 articoli differenti per vestire oltre 900 atleti, per un totale di circa 175.000 capi d’abbigliamento.

L’ispirazione è partita dalla Union Jack, la bandiera del Regno Unito che è la “fusione” tra quelle dell’Inghilterra e della Scozia, ma anche delle croci di San Giorgio, Sant’Andrea e San Patrizio. Stella McCartney l’ha rivisitata in chiave moderna, con diverse tonalità di blu. Manca il rosso, utilizzato solo per colletti, bordi delle maniche e finiture.

Inizialmente la sua idea era quella di scegliere colori più sgargianti e vistosi, per un lavoro forse troppo originale. In seguito si è concentrata verso un look più sobrio e tradizionale, sottolineando la responsabilità degli atleti verso la nazione.

Divise Gran Bretagna di calcio e tennis Olimpiadi 2012

Parlando di materiali, adidas ha utilizzato tutte le sue migliori tecnologie: TechFit, PowerWEB e Climacool. Gli atleti britannici avranno così a disposizione il meglio per esprimersi al massimo, in quella che per loro sarà l’Olimpiade più importante e prestigiosa.

Kit atletica, ciclismo e basket GB Londra 2012

Siete soddisfatti del lavoro della designer inglese? Cosa ne pensate del rosso un po’ accantonato?

  • kaiser

    Orrende, quelle per i tifosi presentate qualche mese fa erano mille volte meglio.

    • kaiser

      Intendo quelle per il calcio, quelle del tennis e del basket mi piacciono.

  • Daniel

    pazzescamente belle.

  • pietro_d

    interessante che si siano uniformati TUTTI i kit per tutte le specialità

    da noi ogni federazione come al solito avrà il suo sponsor tecnico e il suo design personale……

    • GIGIO

      E meno male, aggiungo io

  • catoblepa

    Una parola sola: orrende.

  • ccc

    brutte!!!!!!!!!!!!!!
    desing orribili. che senso ha fare la bandiera di quei colori.

  • Torto #13

    Bello e positivo il fatto dello stesso sponsor tecnico e dello stesso (o simile) design per tutte le discipline sportive. Da vedere il risultato però non mi piace per niente, soprattutto per le tonalità di colore; e poi dov’è il rosso? Oltretutto in alcune discipline come ciclismo ed atletica lo Union Jack si perde nel blu navy e non è riconoscibile a prima vista. Va già meglio alle divise di calcio e tennis. Ad ogni modo era, ed è, molto meglio la versione realizzata per i soli tifosi.
    E poi dov’è il rosso? Adidas e Umbro si sono accordate per non utilizzare tutti i colori della bandiera e della tradizione inglese/britannica? Nelle divise Umbro il blu è sparito, colore che comunque è praticamente sempre stato almeno minimamente presente nelle divise della nazionale inglese. Ok, qui si tratta di Gran Bretagna unita, e a maggior ragione mi chiedo: il rosso dov’è? Insomma Stella McCartney è meglio che si occupi di moda legata alla vita quotidiana e mondana e lasci stare lo sport; si poteva fare molto molto meglio “giocando” con lo Union Jack.

    • William

      D’accordo al 100% con te!

  • Alvise

    salverei solo quella da basket… ma la maglia che indossava bale nella presentazione qualche mese fa?

    • passionemaglie.it

      Quella era una versione realizzata esclusivamente per i tifosi.

      • Alvise

        grazie per la precisazione 🙂

  • pongolein

    vado in controtendenza…mi piacciono! Lo spirito olimpico è anche questo, una casacca che identifichi una nazione, anzi, in questo caso anche qualcosa di più, visto che la union jack rappresenta più di uno stato.
    realizzazione opinabile ma io penso che è impossibile fare un modello che vada bene per tutte le discipline, e con questo richiamo alla bandiera per eccellenza sono riusciti almeno a inserire un qualcosa che accomuni tutti.
    Bisogna andare un po’ oltre in questo caso al solo aspetto estetico, e cercare anche di capire che la designer ha voluto anche stravolgere un po’ le consuetudini in ambito di template e di look. per il resto il supporto adidas mi sembra di ottima fattura.
    Pensate che possano sorgere dei problemi per alcune federazioni che hanno contratti con determinati sponsor tecnici nel vedere i loro atleti vestire le 3 strisce?

    • pietro_d

      e perché mai…. e come vedere un giocatore sotto contratto Puma (Buffon), vedere vestire maglie della Nike (Juve). E poi per esempio il calcio in GB è su diverse federazioni, ognuna con il suo sponsor tecnico…

      • pongolein

        alludo alle federazioni minori, che solitamente hanno contratti collettivi che investono molto sugli atleti di punta, come ad esempio fa la asics in italia con i ragazzi dell’atletica, dello scherma…l’esempio del calcio non calza perchè si passa da un club che ha un contratto a una federazione nazionale che ha un altro contratto, non si parla di qualcosa superpartes che accomuni tutti sotto lo stesso sponsor tecnico.

    • Alvise

      chissà, potrebbero aver ridiscusso i singoli contratti. certo è che ci sono in ballo diversi milioni vista la portata mediatica delle olimpiadi

      • pongolein

        esatto, sicuramente il tutto sarà stato frutto di importanti accordi che probabilmente hanno intavolato le diverse federazioni con gli sponsor all’indomani dell nomina di londra per i giochi 2012…

  • hangingjudge

    quelle per calcio (presumo) e tennis mi piacciono, trovo elegante la union jack tono su tono che va ad “abbracciare” tutta la maglia, soprattutto nella prima. le altre assolutamente no, il disegno mi ricorda un logo di qualche azienda, anche se non saprei dire quale. insomma sembra più il logo di una banca che il simbolo di una nazione

  • Asder

    Quella del calcio è.. STUPENDA. Si possono comprare online?

  • Alvise

    “590 articoli differenti per vestire oltre 900 atleti, per un totale di circa 175.000 capi d’abbigliamento”
    numeri assolutamente pazzeschi, ma adidas è maestra nel gesitire queste situazioni.
    ed è anche per l’organizzazione oltre che per la qualità e design dei prodotti che questo per me è di gran lunga il miglior brand

    • squaccio

      Se fossero state legea sarebbero state pronte per le prossime olimpiadi.. 😀

      Scherzi a parte io le boccio per la mancanza del rosso.
      Cioè o fai qualcosa che esuli dai 3 colori della bandiera o se ne metti 2 e fai la forma della bandiera devi mettere per forza il 3°.

      • Paolo

        Esattamente quello che pensavo io. Magari potevano usare un bel grigio fumo di Londra o un “British Green”! XD

  • Paolo

    Secondo me il tono su tono non ha alcun senso. Il blu è UNO dei colori della Union Jack, renderlo l’UNICO può causare delle chiavi di lettura poco felici dal punto di vista politico.
    Le maglie per il calcio non mi entusiasmano: dal punto di vista grafico sono poco efficaci, e la pseudo bandiera britannica mi pare sproporzionata: aspetto, comunque, di vederle sul campo per un giudizio completo.

  • elkan

    se ad una bandiera con due colori ne togli uno non mi sembra una grande rivisitazione in chiave moderna..

    • GIGIO

      Hai ragione, ma sai com’è: essendo adidas è tutto bellissimo e caratteristico…

      • pongolein

        adidas ha fornito il supporto tecnico ma attenzione, non c’entra assolutamente NIENTE col motivo del disegno e con le scelte cromatiche. Sono state ideate da persone esterne all’azienda tedesca, quindi il tuo commento mi sembra solo un po’ pretestuoso…

        • GIGIO

          Pretestuoso sì, come tutti quelli che esaltano o denigrando a prescindere, a seconda del marchio che c’è sulla maglia

    • pongolein

      è pur sempre una maglia, non una bandiera appiccicata addosso, e i riferimenti al rosso ci sono, sobri e opportuni. Sarebbe stata orribile con il rosso nella croce, così era un alrecchinata, invece giocare sulle tonalità di blu, come se ci fosse un filtro (e così è) sui reali colori, è una scelta più intelligente.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    saranno contenti gli inglesi dell’assenza del rosso nella U.J.

  • siddharta

    belle vere!!!!!!!!! chissà le nostre piuttosto ,-)

    • GIGIO

      Le divise tecniche “da gara” vengono fornite dallo sponsor della relativa federazione (Asics per atletica e pallavolo, Jaked per il nuoto, Sportful per il ciclismo, Kappa per la scherma, etc.).
      Le uniche divise comuni sono quelle di rappresentanza (che vengono utilizzate per le cerimonie) e dovrebbero essere prodotte ancora da Freddy (sponsor e fornitore storico della Nazionale di ginnastica artistica)

      • pippo

        Il fornitore CONI per Londra 2012 è Armani
        Freddy ha fatto brutta figura toppando la vestibilità per gli atleti delle paralimpiadi.

  • rudiger

    In generale mi fanno una buona impressione, di eleganza sobria ma sportiva. Sulla questione del colore non sottilizzerei: i colori mazionali ci sono tutti, e poi su alcune vedo già la union jack in forma di toppa.
    Quella del calcio la vedo bene anche come innovazione del settore: asimmetrica nel disegno e con questo bel blu notte che fa da contorno alla figura.
    La più bella è per me quella del tennis, con sfumature sempre più scure dall’alto al basso: varia ma non pacchiana. Veramente notevole.
    L’unica che non mi piace è quella del basket, diversa nel design, nei colori, e troppo cupa. Sembra fatta da altro designer.
    Ma le tute che, immagino, vedremo spesso sul podio?

  • rudiger

    Ma la tipa in maglietta bianca? Sembra la figlia del fotografo che si è imbucata: “bella di papà, vai li che ti faccio la foto con i campioni” 🙂

    • http://www.forzatoro.net AlessandroP

      non capisci…in questo caso McCartney ha giocato sui toni di bianco…:P

    • FDV

      Quella é! Stella McCartney 😀

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        ora che la riguardo si nota la somiglianza con il basso del padre.

      • Alvise

        british recommendations 🙂

  • Luca

    Secondo me e’ giusto che ai giochi olimpici i rappresentanti di una nazione nelle varie discipline indossino un’unica divisa – compatibilmente con le esigenze dei vari sport -o almeno lo stesso stemma. La cosa e’ particolarmente rilevante per la Gran Bretagna, in quanto molti dei suoi atleti in genere gareggiano sotto la bandiera di Inghilterra, Scozia e così via.
    Il disegno non lo trovo entusiasmante, in Gran Bretagna si sono lamentati per l’assenza del rosso nel disegno della Union Flag, che in pratica priva di rappresentanza l’Irlanda del Nord nel disegno della bandiera. La divisa meglio riuscita mi sembra quella dei ciclisti. La maglietta da tennis sembra una da allenamento, quella dei cestisti una canotta da atletica.

  • Luca

    PS: che bello sarebbe stato se oltre ad ingaggiare una stilista inglese avessero fatto produrre le divise ad una di quelle piccole, eccezionali aziende inglesi che ancora producono abbigliamento sportivo made in UK, come Gymphlex e Peveril!

    • passionemaglie.it

      Romantico, ma piuttosto utopico, sono numeri spaventosi che una piccola azienda non può raggiungere.

  • FDV

    Immagino che in parecchi rimpiangeranno divise come queste
    [img]http://img406.imageshack.us/img406/6818/teamgbaviva1956859c.jpg[/img]

    Ma questo è quello che capita a far fare delle divise sportive a degli stilisti di moda. Ne esce fuori come in questo caso qualcosa di bellissimo che però è di molto al di fuori dagli standard e dai gusti dei tifosi sportivi, tutti legati alla tradizione e soprattutto ai propri colori.
    C’è da dire che lo schema dell’Union Jack è nettamente identificativo di qualsiasi colore lo si faccia, anche in bianco e nero, ma capisco benissimo i commenti inorriditi sulla carenza di rosso, che ho letto su vari siti inglesi.

    In più mi viene da sorridere a pensare alle innumerevoli diatribe tra scozzesi ed inglesi sul fatto di dover tifare la stessa squadra in particolare nel calcio. Ora hanno una maglia con i colori della bandiera scozzese ed il rosso relegato alle rifiniture: qualcosa di nuovo su cui scontrarsi!

    Non mi piacciono le divise dei ciclisti, in cui il particolare dell’Union Jack è ridotto ai minimi termini, sembra più il vecchio logo della British Airways.
    Piuttosto anonima la divisa da basket, che penso vedremo in poche partite dato che probabilmente è uno sport che in Gran Bretagna viene giocato con la palla ovale 🙂

  • Chef Tony

    Quella per il ciclismo è stra-bella

  • lorenzo70

    bei capi di abbigliamento adidas, peccato che come divise ufficiali non mi sembrino rappresentanti della GB.
    anche se c’e’ la UJ in tutte le salse.
    la GB olimpica ha sempre avuto delle bellissime divise adidas con la prevalenza del bianco (arricchito da un minimo di motivi rosso-blu) che oltre ad essere storicamente identificativo metteva d’accordo tutte le bandiere.
    per quella di calcio, che prima non esisteva, sarebbe stato bello semplicemente copiare i British Lions del rugby. togliendo solo il verde dal risvolto dei calzettoni (o anche no, anche se il verde non compare nella bandiera dell’Ulster).

  • PazzaInter

    ma qual’ è la maglia da calcio?

    • collezionista_34

      Accanto alla divisa da tennis

  • ferro

    piu’ brutti non si puo’…..

    • ferro

      …brutte

  • Sandro

    Discrete un paio (tennis e quella a destra del tennista),bocciate le altre.

  • jack15

    il tizio dell’atletica con i calzettoni rossi sembra un power ranger!!

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    uuuh divise per la Gran Bretagna con i colori dell’Argentina, questo si che è Amarcord 😀

  • Marcomanno

    insulse, quell’azzurro al posto del rosso che dovrebbe esserci sulla Union Jack è veramente assurdo, Stella Mc Cartney (chiunque essa sia) ha toppato alla grande.

  • lorenzo70

    vabbe’ che un’olimpiade sia una lotta tra astri dello sport, pero’ chi disegna queste divise dovrebbe pensare che le vestono atleti che fanno una gara sportiva con la maglia del loro Paese e non attori sul set di guerre stellari.

  • Gianluca

    Come divise da gara per le Olimpiadi non mi sembrano azzeccate, le vedrei più come divise personali tipo meeting di atletica o cose del genere. La maglia della squadra di pallacanestro è proprio brutta invece. Unica vera nota positiva è l’assenza delle 3 strisce, che coi disegni già piuttosto complessi derivati dalla Union Jack avrebbe dato ancor più dinamismo, cosa che non credo sia necessaria alle divise britanniche.

    • GIGIO

      Nota positva, però, dovuta solo alle regole imposte dal Cio (che limita notevolmente le dimensioni dei loghi dei fornitori di materiale tecnico), non certo ad una scelta di Adidas…

  • pippo

    Tra gli accessori della squadra italiana mi piacerebbe

    [IMG]http://i40.tinypic.com/34jya.jpg[/IMG]

  • Pingback: Le maglie del Windsor 2014 con la Union Jack all'italiana sul petto()

  • roby

    Dove si possono acquistare i completino femminili per l atletica? Se è possibile