SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



E’ stata presentata quest’oggi la nuova maglia della nazionale giapponese per il 2012-2013, prodotta ancora da Adidas.

Maglia Giappone 2012 Adidas

All Support for JapanDue le novità che saltano subito all’occhio, la prima è la tonalità scelta per il blu, molto più scura del solito, con il tradizionale azzurro relegato agli inserti delle maniche.

La seconda è la striscia rossa che attraversa verticalmente la casacca. Entrambe le caratteristiche stanno già facendo discutere i tifosi nipponici sui social network, con tanto di aspre critiche.

La riga rossa rappresenta la forte coesione che attraversa tutto il Giappone e nella versione replica avrà impressa la scritta “all support for japan” proprio a rimarcare il concetto di unione.

Novità anche per il completo che prevede calzoncini e calzettoni in tinta con la maglia, per una rinnovata immagine, molto aggressiva.
Kit Japan 2012 Pantaloncini Giappone home 2012 Calzettoni nazionale giapponese 2012

Sui calzettoni si ripresenta la riga verticale rossa, mentre i calzoncini sono forse un po’ anonimi, con le tre strisce bianche ed inserti laterali azzurri.

La maglia sarà commercializzata in tre versioni: Authentic Tech-Fit, Authentic Formotion e Replica Climacool, con grandi differenze nei materiali e nei dettagli, ad esempio il colletto.

Prima maglia Giappone 2012 Techfit Il retro della maglia giapponese 2012 Techfit
Spaventosi i prezzi sui siti giapponesi, altissimi anche rispetto a quelli italiani. Rispettivamente: 205, 153 e 91 €. Fa scalpore soprattutto il costo della maglia replica, notevolmente differente  dalla versione utilizzata in campo.

Replica maglia Giappone 2012 Adidas Divisa Giappone 2012 Techfit

Adidas ha intervistato in merito anche il CT del Giappone, l’italiano Alberto Zaccheroni che allena la squadra dal 2010 e con la quale ha vinto l’ultima Coppa d’Asia. L’obiettivo è quello di qualificarsi ai prossimi mondiali in Brasile.

Per i portieri tre modelli molto particolari, caratterizzati da colori molto accesi. Prima maglia gialla e verde, seconda rosa e nera, terza grigia e rossa. Le maniche presentano un effetto a macchie di pittura.

Giappone portiere home 2012 Giappone seconda maglia portiere Adidas Terza maglia Giappone da portiere

Presentata anche la maglia dedicata alla nazionale femminile campione del mondo, che come nella precedente prevede l’utilizzo del rosa al posto del rosso. La squadra femminile viene comunemente denominata Nadeshiko Japan, dal nome di un fiore rosa, che rappresenta le donne giapponesi nella loro bellezza esteriore e forza d’animo interiore.
 

Sul petto spiccano la stellina e la patch Fifa per la recente conquista del titolo mondiale 2011. E’ prevista una terza variante cromatica della maglia, per la nazionale di calcio a 5, che vedrà l’utilizzo del giallo per la striscia centrale.

Qual è il vostro giudizio sul nuovo look rivoluzionario del Giappone?

  • rudiger

    La striscia rossa è molto originale, e col blu scuro sta benissimo. Il contorno peró non mi piace: spalle chiare, strisce adidas, inserti nei pantaloncini, bandiera giapponese, scritta “japan”… Troppa roba.
    Anche i calzettoni: la striscia rossa nel mezzo è intrigante, ma non si abbina bene alle solite bordature della casa.
    Per la nazionale femminile, in abbinamento al rosa, sarebbe forse stato preferibile il blu chiaro delle spalle.
    Comunque mi sembra una maglia riuscita, che potrebbe essere un template da riprendere anche per il futuro in altre squadre. In particolare mi sembra adatto alle seconde maglie, per riproporre i colori societari in maniera diversa e sobria al tempo stesso.
    Quello che non riesco a digerire è il pataccone della coppa del mondo: è incredibile che la fifa non abbia saputo inventare niente di meno squallido e banale per onorare i campioni (o le campionesse) del mondo. Io avrei puntato sulla forma della stella che ormai è un simbolo riconosciuto.

    • squaccio

      Dimenticavi anche il numero frontale che io abolirei…

      • rudiger

        Vero

    • El Pibe

      vero del pattacone… cmq fa schifio la maglia messa a confronto di quelle degli anni precedenti. L adidas ha sempre curato benissimo la maglia del jappone, questo ha toppato di brutto!!!

  • vigne

    che figata!
    tutte e due molto molto belle

    • Paco Lanciano

      Sì ma che prezzi!!!!!!!!!!!!!!!!1

      • vigne

        i giapponese i gà schei.. 🙂

  • squaccio

    Sarò troppo tradizionalista ma a me piaceva di + quella di prima.
    E’ una specie della maglia dell’Italia campione del mondo con l’azzurro proposto in varie tonalità.
    Bocciata.

  • ccc

    brutta!! non si salva un dettaglio.
    idea di cavolo quella di trasformare quell’orribile striscia rossa in rosa per la nazionale femminile

    • davide_g

      sembra una maglia da ciclista.
      senza il doppio colore – in questo caso il blu scuro – forse non sarebbe stata male.
      quella sorta di “x” dietro poi non si può’ guardare

    • El Pibe

      concordo

  • Tomm

    La adidas sta perdendo colpi: preferivo il blu solito e quella banda così sottile mi sembra davvero anonima e tristissima. Non parliamo delle cuciture sulle maniche.

  • matteo18

    da lontano fa un bell’effetto. Ma vista da vicino non mi piace la manica, forse sarebbe stata meglio tutta blu. Comunque nel complesso mi piace.

  • valentinomazzola

    nota negativa la manica..per il resto una maglia particolare e fuori dagli schemi

  • wesley

    molto particolare a me piace..avrei però lasciato da parte il blu sulle maniche e sui calzoncini per lasciare totalmente spazio al nuovo blu scuro e al rosso..sarebbero state un pò simili a quelle della francia ma secondo me fantastiche. credevo che il rosso servisse a richiamare la bandiera, ma trasformato in rosa per le donne non ha senso!

  • italia30

    rivoglio la Mizuno del mondiale 1998!

    • italia30

      … l’ Asics del mondiale 1998!

  • salvatore

    come direbbe fantozzi…una cag… mostruosa!

  • Joseph DarkVolk

    Mi sa tanto di parte superiore di tuta con quella scriscia in mezzo verticale….

  • kiko96

    Al posto di quel blu scuro sul petto avrei lasciato la tonalità di blu più acceso come sulle spalle.

  • Alvise

    insomma insomma, una striscia verticale così, senza arte né parte, me la sarei aspettata più da nike, non da adidas..

    voto 6

    • rudiger

      Credo che la striscia rossa richiami quella dello stemma federale, quindi non è proprio ingiustificata. Però è vero che sembra più una maglia nike.

  • delphic_

    ohhh finalmente una maglia per il Giappone che si ispira all’armatura di Mazinga Z…a parte gli scherzi, molto meglio la casacca passata, troppo esagerata questa e il blu scuro con il blu violaceo stanno malissimo insieme, sembra davvero l’armatura di un qualche ninja futuristico

  • Torto #13

    Maglia a mio giudizio davvero brutta per più motivi.
    Il primo è la doppia tonalità di blu, o si fa royal o si fa navy. Questa soluzione mi sa di confusione, della serie «Non sappiamo di quale colore fare la maglia; royal o navy?»… «Ma si, usiamoli entrambi.»
    Secondo motivo è la riga rossa verticale che proprio non mi piace, mi sa di corpo estraneo alla maglia. E poi sarà sicuramente applicata in “plastilina”, cosa che non concepisco; perché non farla in tessuto o inserita nel tessuto? Anche se sembra che nella versione replica sia in tessuto.
    Terzo motivo, e questo accomuna tutte le divise Adidas, troppe cuciture strambe e avveniristiche.
    Quarto: lo stemma del Giappone che è sempre stato giallo mentre ora è bianco (perché?) e la bandierina nipponica posizionata al di sopra di questo crea troppo ingombro. Era meglio applicarla sulla manica.
    Pantaloncini da catalogo puro; i calzettoni sono originali, ma non mi ispirano un granché.
    Mi piace invece l’idea di differenziare le divise tra nazionale maschile, femminile e calcio a 5.

    • AxxA

      Lo stemma del Giappone è stato cambiato se non sbaglio nel 2009

    • rudiger

      In effetti lo hanno cambiato nel 2009, ma credo solo nel colore:
      [img]http://dc492.4shared.com/img/5YuYvj2f/s3/0.15359462237692245/jfa.gif[/img]
      La cosa mi ha incuriosito e ho fatto una piccola ricerca: il colore giallo indicava il fair play e rimane accoppiato, nel “simbolo” della federazione, al blu che invece rappresenta la gioventù.
      Quello che vediamo sulla maglia, e in questa versione precedente è definito come “emblema” della federazione. Al centro (come anche nel simbolo) è raffigurato un animale mitologico orientale: Yatagarasu, un corvo imperiale a tre zampe, rappresentazione del dio sole.
      Forse il giallo è stato eliminato per rendere lo stemma più simile, cromaticamete, alla bandiera; una spiegazione alternativa è che il giappone, con un allenatore italiano, ha rinunciato al fair play 🙂

  • Nino

    Maglia Giaponese molto bella.
    Ma non capisco il perche di comercializzare la versione “climacool” e non la versione “formotion”…boh. La “climacool” e molto diferente di quella indossata dai calciatori…

    • Nino

      il mio commento si riferisce a l’Italia e l’Europa

  • ferro

    il completo nel complesso mi piace, lo trovo elegante e aggressivo allo stesso tempo; il problema si pone per me , come hanno del resto hanno sottolineato altri,nel vederlo da vicino:troppi particolari,dettagli ,emblemi e patacche varie ( quella femminile poi, essendo di dimensioni minori e col patch mondiale in piu’….)la rendono piu’ una divisa da decorato di guerra. un’ultima nota negativa per i bretelloni techfit, sempre piu’ inguardabili.

  • Arkansas

    A me non piace quando i colori vengono modificati in un Club,Figuriamoci in una Nazionale,Molto meglio il colore che fino ad oggi ha contraddistinto il Jappone,poi quella riga rossa non mi dice niente (se proprio dovevano inserire qualcosa perchè non mettere la bandiera del Sol levante da Battaglia),la trovo un pò troppo lavorata adidas style e poi il doppio colore non ha motivo o Royal o Navy…..Per quelle Femminili come sopra,ma non capisco il Rosa????

  • papponetti

    F A N T A S T I C A.

  • marco

    Non è certamente la maglia giapponese alla quale siamo abituati, ma indubbiamente è ricca di fascino, molto aggressiva, e gli inserti chiari sulle spalle rendono meno traumatico il passaggio di consegne; piuttosto trovo poco significative le cuciture degli inserti sull’omero e quelli dei pantaloncini: sarebbe potuto essere tutto molto più semplice e lineare, senza contare che proprio quelli dei calzoncini sono piuttosto simili a quelli delle divise attuali (ma l’avevamo già visto sulle divise della Danimarca).
    Ottima la linea rossa, dà ordine al fronte divisa ed è la naturale evoluzione del “bavaglio” della divisa scorsa.
    Molto belli i calzettoni ed il girocollo, la parte meno riuscita sono i pantaloncini a mio parere.
    Voto alto da parte mia, darei un bell’8 pieno, a premiare il coraggio.

  • Alex

    I miei occhi non avevano mai visto maglia peggiore di questa.

  • squaccio

    Vorrei sollevare un’altra questione trattata ad inizio topic:
    non mi piace per niente che anche le maglie delle nazionali siano piene di patacche.
    Rudiger sopra ha nominato alcuni elementi, io ho aggiunto il numero frontale ed ora ne ho pensato un altro…
    è davvero bruttissimo che in alcune maglie siano presenti sia il logo della federazione che la bandiera nazionale.
    Con tutto il rispetto per le bandiera nazionali io sarei favorevole +ttosto al logo della federazione con i colori nazionali; in questa maglia non mi piace per nulla la presenza di entrambi.
    Così come mi piacerebbe che sulla maglia della nostra nazionale il logo della figc fosse + simile a quelli anni ’90 che ad un semplice tricolore con le stelle interne.

    • Arkansas

      Ma a quale logo della Federazione ti riferisci? mica alla i?

    • rudiger

      In generale sono d’accordo con te però non mi disturbano le bandierine nazionali, anche perché di solito gli stemmi delle federazioni non richiamano molto le bandiere.
      Diciamo che dipende dai casi: il messico, la poloni, l’argentina, il brasile (che hanno “maglie-bandiera”) non hanno bisogno di altro; l’italia ha uno stemma federale che bene o male (bene in passato, male ora) coincide con la bandiera; cina, giappone, corea e altre (soprattutto orientali) possono secondo me aggiungere la bandierina senza disturbare, anche perché hanno bandiere peculiari.
      Anche gli Usa hanno una tradizione di bandierine sulle maglie sportive, sui caschi da football e, in generale, nei luoghi di vita quotidiana, quindi se le mettono anche sulle maglie da calcio non ci vedo nulla di strano.
      Certo qui adidas e giappone hanno messo troppa carne al fuoco, come già scritto.
      Sulla tua proposta di scegliere tra stemma federale e bandiera, io invece sceglierei la bandiera (come ho già scritto altrove) perché la nazionale è la squadra del paese, del popolo, e non della federazione che è solo un’istituzione burocratica.

      • squaccio

        Non so Rudy..è come se sulla maglia del Napoli ci fosse lo stemma cittadino e non la famosissima “N”.

        Ormai molti loghi di federazioni sono entrati nel nostro immaginario collettivo (si pensi al galletto francese, ai leoni inglesi, al leone olandese) e quindi io preferirei al posto della bandiera questo tipo di logo. Magari con + richiami alla bandiera nazionale.

        Perchè, come detto, vedere una maglia con:
        logo federazione,
        bandiera,
        logo sponsor tecnico,
        numero frontale,
        eventuale logo di campioni di qualcosa,
        scritta nome della nazione,
        eventuali loghi sulle braccia o spalle dello sponsor tecnico,
        a me sembra sinceramente troppo.

        A me piaceva tantissimo sia il logo italiano di “Italia’90” che quello successivo della “I”. La bandiera era presente ma non come tricolore.

        • rudiger

          In realtà i “loghi” di cui parli (ma ti prego, chiamali stemmi) sono più simboli nazionali che invenzioni di una federazione.
          Il gallo francese, i leoni inglesi e quello olandese sono simboli di monarchie secolari o antichi popoli, diretti progenitori delle nazioni moderne, quindi è il contrario: le rispettive federazioni calcistiche hanno preso in prestito degli emblemi nazionali.
          Sulle squadre di club c’è da fare un distinguo: non sempre queste si identificano con la città e per la maggior parte, quando sono stati fondati i club, nelle loro città c’erano anche altre squadre; inoltre la storia di qualunque società calcistica nasce con il proprio simbolo, da zero; mentre la squadra nazionale si basa su qualcosa (appunto la nazione) che esiste da tempo, con simboli, colori e valori molto sentiti.
          Detto ciò, anche la “N” dello stemma napoletano credo sia un richiamo al monogramma di Napoleone, che ricorre anche altrove in città: un richiamo a un personaggio e a un periodo storico in cui Napoli godette di maggiore libertà, o comunque che ha lasciato un buon ricordo nella memoria storica cittadina.

      • pippo

        La bandierina sulle maglie mi piace.
        Sia nazionali che club dei paesi che formano l’Unione Europea dovrebbero cucire sia la bandierina dell’Unione Europea che quella dello stato membro.

        Sapete se ci sono squadre che lo fanno?

  • lorenzo70

    ma perche’ tirano fuori delle cose cosi’?!
    ho visto da vicino la maglia dell’ OM azzurra utilizzata quest’anno in champions: vista da lontano, in tv, e’ splendida, vista da vicino e’ piena di cuciture e di rattoppi che fanno inorridire, ma almeno, a differenza di questa maglia del Giappone, sono tutti dello stesso colore…
    perche’ i creatori di modelli di tutte le marche non leggono questo sito? almeno si renderebbero conto che per gli appassionati (cioe’ il loro mercato) la semplicita’ e il rispetto delle tradizione pagano. almeno per le nazionali e per le prime maglie. poi sulle seconde, terze e quarte si sbizzarriscano pure.

    • vigne

      secondo me questa è una figata, anche se non l’ ho vista da vicino…e vista da vicino quella dell’ OM è ancora più bella che in tv…sono gusti

      • lorenzo70

        certamente! sono tutte opinioni personali.
        l’importante e’ continuare a esprimerle come si fa qui.

  • Cesc Lampo

    A me non dispiace dai… la trovo molto bella, template originale ma allo stesso tempo “elegante” grazie alla scelta dei colori… mi piace l’idea di diversificare le 3 divise uomini, donne e calcio a 5 ma comunque le note negative non mancano perchè la bandierina nazionale sarebbe stato meglio metterla sulla manica (se proprio i giapponesi non possono farne a meno) e per favore facciamo un appello alla FIFA per eliminare quel pataccone improponibile dei campioni del mondo!!! E’ inguardabile e rovina ogni tipo di maglia Nazionale e di club… meno male che l’Inter l’ha persa!!!

  • Giuseppe

    Bella 🙂

  • MEFISTO

    Un pò troppo “effetto power ranger”…sopratutto con le striscie di colore differente tra le varie nazionali…
    Il richiamo all’azzurro sulle maniche non mi dispiace, da l’idea che la maglia sia un’evoluzione dal passato…cmq il Giappone è sempre stato azzurro e lo preferisco azzurro.

  • collezionista_34

    Da’ un effetto fantastico, non riesco a non farmela piacere, anzi. Anche se non la vedo troppo da nazionale. Ed effettivamente è molto elaborata. Sono d’accordo con chi dice che è troppo “affollata”; bandiera+stemma federazione+lettering JAPAN = troppo.
    Mi piace molto l’idea di differenziare la banda tra nazionale maggiore, femminile e calcio a cinque, anche se questo a parer mio sminuisce il significato che la banda voleva significare. Peccato per le maniche, sembrano un dettaglio della vecchia maglia rimasto sulla nuova.
    Quindi, giudizio sospeso; lavoro da parte di adidas comunque positivo secondo me, anche se poteva venir meglio.

  • Gino

    Mi sembra piu’ una tuta per motociclisti che una divisa da calcio !!

  • simon

    Bella la vorrei vedere indosso a holly e nark lenders.. Voglio il completo techfit, dove me lo compro? La divisione dei colori esisteva giá l’anno scorso per l’inserto nel collo.

  • rudiger

    Notevoli anche le maglie del portiere! Se PM potesse postarle…

    • passionemaglie.it

      Mi fai lavorare anche a fine anno eh?
      Arrivano!

      • rudiger

        E che solo io? 🙂
        Scherzi a parte non avevo fretta, e comunque grazie: come è umano lei 🙂

    • rudiger

      A parte la versione rosa, le maglie del portiere esprimono al massimo il potenziale di questo modello.
      Senza i pasticci di colore della prima maglia, queste con due colori molto simili danno un’impressione meno confusa. Anche i pantaloncini e i calzettoni, per effetto del colore integrato delle tre strisce adidas (che non c’è nella home) sono più eleganti.
      Anche il dripping sulle maniche (grande Torto, citazione geniale) che a prima vista mi ha spiazzato, se le maniche vestiranno aderente secondo me renderanno un bell’effetto.
      Quella grigia è veramente bella, quasi adatta a una moda casual.

  • ferro

    le maglie da portiere non mi convincono appieno, soprattutto le maniche che non si capisce cosa vogliono significare……

  • Torto #13

    È risuscitato Jackson Pollock?
    Secondo me si… Durante la confezione delle maglie dei portieri è passato all’Adidas e c’ha dato dentro di “dripping”.
    Mamma mia che brutte anche le divise dei portieri…

    PS: Pollock invece è stato un grande, un mostro sacro dell’arte contemporanea.

  • http://varesecalcio.forumfree.it/ Samu

    Si salva solo quella del portiere grigia, bella per l’originalità delle maniche abbinate ad una bella tinta
    Questa linea rossa sulle maglie del portiere potevano evitarla.
    Ed anche certi colori 😀

  • squaccio

    Riguardo le maglie dei portieri adidas ha copiato pari pari il modello nike di quest’anno:
    tinta unita con motivi sul braccio.

    Molto bella cmq la grigia, particolare ma il giallo essendo il mio colore preferito quella giallo verde, da giro d’Italia l’altra.

    • squaccio

      Ho scritto come un analfabeta, mi ripeto:
      bellissima la grigia,
      quella gialla la salvo solo perchè il giallo ed il verde sono i miei colori preferiti,
      da giro d’Italia l’altra.

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    Molto belle le maglie da portiere

  • ferro

    a me le maniche ricordano un po’ questa vecchia divisa dell’URSS
    http://img815.imageshack.us/img815/3537/cccpw.gif

    • passionemaglie.it

      Era giusto il primo metodo, ma al posto del trattino devi usare lo slash / nel secondo img 🙂

    • ferro

      grazie….

  • Andy

    Le maglie da portiere sembrano essere “l’evoluzione” di quelle fatte da nike

  • GL90

    l’unica cosa bella è la maglia del portiere gialla

  • William

    L’utilizzo dei due blu non mi piace, ma la maglia la trovo molto interessante! La riga rossa mi piace!
    Da portiere noto che hanno presentato anche le maglie dedicate ai numeri uno.
    Quella grigia è molto sobria e mi piace! Anche la rosa non è male a dire il vero! Ma avrei evitato quei brutti e davvero antiestetici schizzi di vernice!
    Pantaloncini, come detto da qualcuno, puramente di catalogo e molto (troppo) anonimi… bruttini!
    Altra pecca anche la bandierina del Giappone, che io avrei messo sulla manica (come nella maglia dei mondiali 2002, quelle della Nike a doppio strato, che io posseggo di Nakata).
    I Calzettoni invece sono una vera chicca! Mi piacciono davvero tanto! Chissà se riuscirò a trovarli.

    Infine una nota sulla distinzione tra le maglie delle tre nazionali.
    Giusto distinguere uomini, donne e calcio a 5.
    Infatti non trovo corretto che, per esempio, la nazionale italiana di Calcio a 5 giochi le competizioni internazionali con la maglia con su 4 stellette, quando invece può annoverare solo un titolo europeo. E poi pure nel logo (totalmente differente da quello della nazionale ad 11) della divisione Calcio A5 figurano ste tre stellette… PERCHE’??

  • FDV

    Io do un giudizio molto positivo su questa nuova divisa così moderna e aggressiva. Il colore è bellissimo e lo è ancor di più il contrasto con l’azzurro delle maniche. La striscia rossa contrasta in maniera ottima, e ricorda quella dello scudetto.
    La bandierina con il suo posizionamento mi piaceva nella maglia precedente e continua a piacermi molto.
    Peccato i calzoncini, standardizzati al massimo.
    Avessero avuto inserti laterali azzurri in cui collocare le tre strisce bianche come avviene sulla maglia, la divisa avrebbe guadagnato ancora più in stile.

    Delle maglie da portiere ottima quella grigia, mentre delle due fluo preferisco la verde. L’effetto secchiata di vernice sulle maniche non è brutto, ma non mi piacciono questi dettagli messi sulle divise da portiere così, tanto per differenziare il template da quelle di gioco.

    Il passaggio dall’azzurro al blu notte data la bellezza della nuova divisa non mi disturba ed in particolare mi è sempre piaciuta la contaminazione tra questi due colori, dalla nazionale italiana di pallavolo che utilizza spesso la divisa blu notte oltre a quella azzurra, al Barcellona che nei primi anni Nike faceva largo uso del blu navy dai calzoncini alle maniche.
    Qui il discorso è solo più radicale ma lo apprezzo.

  • matteo

    SUPER MODERNA, STUPENDA! come quasi tutte le maglie adidas. da collezione.

    se anche le altre aziende facessero maglie con la cura che ci mette adidas ci sarebbero solo maglie stupende.

  • guerra35

    Mah a me non convince molto la striscia rossa…maglie da portiere inguardabili

  • Pingback: La seconda maglia del Giappone 2012 di Adidas, all support for Japan()

  • alberto

    sicuramente particolari. non disprezzabili.

  • Andrea

    qualcuno di voi mi sa spiegare la differenza tra Authentic Tech-Fit e Authentic Formotion?

  • Giuseppe

    Quelle del portiere sono più brutte di quelle dei giocatori. Per quanto riguarda la divisa home è bellina

  • joachim8one

    Qualche giorno fa ho acquistato in Inghilterra la casacca replica Climacool.
    Ma ora che sono tornato a casa ho scoperto in un negozio qui nella mia città che la maglia in mio possesso ha delle differenze da quella venduta qui.

    la mia ha tutti i loghi cuciti, è prodotta in Cina e l`etichetta delle taglie sul colletto è termosaldata, in più all`interno del colletto ha una piccola etichetta adidas con un piccolo codice QR e le scrisce adidas cucite.

    quella del negozio qui, è identica alle foto postate sull`articolo, all`interno del colletto ha due etichette una con le taglie e una con la scritta ClimaCool, la bandiera del Giappone termosaldata ed è prodotta in Tailandia.

    in internet, su un sito giapponese descrivono la mia maglia come la versione per il mercato giapponese, con la differenza che le tre sctrisce adidas dovrebbero esser termosaldate e non cucite come la mia.

    voi sapete qualcosa al riguardo?

  • Sonixa Allenatrice

    Sarò sincera, io preferivo mille volte la divisa precedente. Questa non è granché e poi l’idea della striscia rosa per le femmine…. bleah! In più altro che calcio! Sembra veramente una tuta da ciclista, mancano solo i pantaloncini stretti. Io terrei quella di prima. E poi, diciamocelo, se qualcuno volesse fare un anime o un manga la divisa precedente era decisamente meglio. A cosa serve poi quella specie di x sulla schiena? abbellire? ne dubito…
    questa divisa per me è bocciata.

  • Dario D’Uva

    Su quale sito è possibile acquistare il completino uomo originale?

  • Pingback: Le maglie da calcio femminile delle Olimpiadi di Londra 2012()