SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

I campioni di Germania del Bayern Monaco hanno ufficialmente presentato la nuove divise per il 2015-2016, ovviamente a firma adidas.

L’esordio della maglia home, come di consueto anticipato, è avvenuto nell’incontro di Bundesliga giocato e perso con l’Augusta, squadra in piena corsa per un posto in Europa League.

PRIMA MAGLIA BAYERN MONACO 2015-2016

Thomas Muller con la maglia 2015-2016 del Bayern Monaco

Ogni anno per quanto riguarda i bavaresi, la curiosità maggiore si concentra sullo scoprire quale sarà il colore abbinato al rosso e in quale quantità. Dopo le dirompenti strisce verticali blu della stagione in corso, nella prossima è presente solo il rosso, con una tonalità più scura su girocollo, tre strisce, bordi e orlo della casacca.

Il medesimo abbinamento cromatico è stato utilizzato per i pantaloncini e i calzettoni.

Divisa Bayern Monaco 2015-2016 home

Tra i dettagli della maglia spicca la serie di rombi impressi a caldo lungo l’orlo di tonalità scura in basso. Tre di questi sul fianco destro sono bianchi e contengono le iniziali del club FCB. Ancora presente dietro al colletto il motto “Mia san mia”.

Dettagli maglia Bayern 2015-2016 casa

In generale il completo è caratterizzato da una  sobrietà quasi rivoluzionaria trattandosi del Bayern. Il rosso scuro fa parte della storia delle divise del club sin dalle sue origini ed il mix delle due tonalità ricorda i completi indossati negli anni ’60. In tempi più recenti il rosso scuro ha caratterizzato le maglie 2001-2003 (abbinato all’antracite) e quella europea del 2006-2007.

Gerd Muller Bayern 1966

Maglie Bayern 2002 e 2007

Da segnalare, come nel caso del Marsiglia, il dettaglio piuttosto criticabile del mantenimento dei bordi a contrasto delle maniche corte anche nella versione a maniche lunghe.

Maglia Bayern Monaco 2015-2016 a maniche lunghe

SECONDA MAGLIA BAYERN MONACO 2015-2016

Per la seconda maglia adidas adotta uno stile che strizza l’occhio alla moda casual. Il bianco è interrotto da una spessa banda orizzontale formata da due tonalità di rosso, due di grigio e una di nero al centro. Il nero prosegue anche sul bordo delle maniche.

Kit away Bayern Monaco 2015-2016

Elegante il colletto, chiuso dai bottoni, da cui partono le tre strisce adidas colorate di rosso. Anche qui ritroviamo i rombi sul bordo inferiore, con i primi tre a racchiudere l’acronimo FCB. Sul retro, oltre alle personalizzazioni in rosso, è stampato “Mia san mia”.

I pantaloncini sono bianchi con richiami rossi, sui calzettoni è ripresa la banda orizzontale della maglia.

Seconda maglia Bayern Monaco 2015-16 Robben

Pantaloncini calzettoni Bayern away 2015-16

MAGLIE PORTIERE BAYERN MONACO 2015-2016

Chiudiamo con le divise destinate ai portieri: in casa maglia azzurra con dettagli blu navy e pantaloncini a tinte invertite. La scelta cromatica si ispira al passato, in particolare a due giganti che hanno difeso i pali del Bayern: Sepp Maier e Oliver Kahn, dei quali Manuel Neuer è degno erede. La seconda casacca è invece interamente rossa, a riprendere la maglia home dei giocatori di movimento.

Neuer maglia portiere Bayern 2015-2016 azzurra

Sepp Maier e Oliver Kahn con la maglia del Bayern Monaco

Che ne pensate del look dei bavaresi per il 2015-2016?

  • matteox

    Si sa se il font sarà lo stesso di sempre o verrà finalmente cambiato?

  • Davide

    Troppo troppo semplice la prima, sembra una maglia da catalogo o da allenamento

  • Luca_M

    avrei preferito una maglia rossa con dettagli bianchi, comunque sempre meglio questa di quella rossoblù di quest’anno… seconda e terza ok: voti 6, 7.5, 7.5.

  • pongolein

    Maglia davvero molto bella, elegante, semplice ma al contempo raffinata. Mi ricorda vagamente, oltre agli esempi riportati, la maglia della stagione 2002/03, la prima di ballack al bayern (non sono sicuro che sia quella di makaay in foto, ma forse mi confondo io, me la ricordo più chiara), caratterizzata dalla presenza di un rosso un po’ più chiaro e acceso rispetto a quello che vediamo, ma comunque simile per sobrietà e eleganza.

    Promuovo anche la seconda mentre la maglia per le notti europee non mi entusiasma granchè.
    Beh dopo la maglia del milan abbiamo due indizi: la adidas sembra aver messo da parte gli esperimenti stilistici troppo azzardati del recente passato, e i modelli che ne stanno scaturendo sono decisamente sopra la media.

    Anche a queste maglie do’ un 7 pieno.

  • FDV

    Seguo con grandissimo interesse le evoluzioni cromatiche del Bayern e questa maglia nonostante la sua estrema sobrietà e semplicità è tra quelle che più mi hanno spiazzato.

    Però mi piace l’idea del rosso su rosso dopo la splendida scorpacciata di azzurro attuale che attendevo da una ventina d’anni.

    La bianca cromaticamente mi piace meno di quella attuale, ma la fascia orizzontale a 5 toni mi piace molto.

    La nera è poco personale, nel senso che è un abbinamento già visto sull’away dell’Ajax 13-14 ( http://www.soccerstyle24.it/2013/05/la-maglia-da-trasferta-dellajax-2013-2014-consegnata-dai-calciatori-a-32-fortunati-tifosi/ ) e che non fatico ad immaginare in futuro anche per la Juventus.

    • FDV

      Ed in proposito aggiungo che proprio nel momento in cui scrivo, il Bayern sta giocando contro una maglia cromaticamente molto simile a quella che sarà la sua nera nella prossima stagione: http://on.fb.me/1vtJWE4 .

    • pongolein

      Urge un articolo sull’evoluzione delle maglie del bayern, fra le squadre più blasonate probabilmente l’unica che ha scelto di non avere una propria prima divisa ma di osare fra la tinta unita, le strisce verticali, orizzontali, il bianco, il rosso e il blu =)

      • Matteo Perri
        • pongolein

          Mi era sfuggito, bellissimo! Ma da aggiornare eheh…
          In quest’articolo c’è la maglia alla quale alludo, dove si inizia a parlare di stagione 2001/02, c’è la rossa della champions 02/03. Con la classica “retina” doppia (nemica acerrima di pippo inzaghi) che venne proposta per la prima volta nei mondiali nippo coreani del 2002.
          Però in effetti la colorazione va più verso il bordeaux-granata che non verso il rosso…

  • jc

    Da qualche anno ormai Adidas dà il meglio di sé con le maglie del Bayern. Sarà anche perché non sono obbligati a rispettare una tradizione troppo netta (nel senso che rosso chiaro, rosso scuro, rossoblu sono tutte nel solco della tradizione), ma ogni anno tirano fuori una-due maglie spettacolari, sia quando stanno sul sobrio, classico ed essenziale, sia quando si inventano qualcosa di più “pazzo”, come la maglia europea dell’anno scorso. Home e away (da quel che si può vedere dal disegno) da urlo.

    Per la third europea aspetto di vedere immagini migliori per capire se quello che si intravede è un watermark o di che si tratta. Comunque carina ma niente di eclatante.

  • Jaco90

    Sarà anche semplice ma la trovo davvero molto bella la home, curiosa la scelta Adidas visto che con questo tono su tono le classiche 3 righe non risaltano per nulla. La seconda invece credo sarebbe stata più bella con una unica riga grigia centrale e 2 sfumate sia sotto che sopra.

  • Kacem

    La prima è molto bella, semplice ma veramente bella, la seconda e una personalizzazione della seconda di quest’anno me è bella anch’essa, la terza maglia come ormai da un po’ di anni e nera cambiando solo il colore. Anche quest’anno l’Adidas ha fatto un buon lavoro con il FC Bayern.

  • Eugenio

    Sarò di parte, ma non mi piacciono particolarmente queste maglie. Certo, meglio del blu, ma non mi piace così solo per le rifiniture.. Avrei osato con delle maniche o che so, oppure più semplicemente avrei reso più scura l’altra tonalità..
    La seconda mi piace di più : è simile a quella di quest’anno … La preferisco. Ma il colletto alla coreana non lo posso vedere.. Non sono mai riuscito a concepirlo
    Della terza non mi piace il colore.. Il rosa ? No..
    Mi ha deluso adidas. Anche quest’anno cilecca col Bayern.

  • MOSCA

    sto per gridare al capolavoro sulla home..

    Sulla vicenda Bayern resto guardingo, ma poche volte rimango deluso anche quandol’ esito risulta assolutamente in disaccordo con una maglia che va a sostituire,

    Non mi soffermo sulla bianca, che immagino elegante ne sulla nera che ammicca a qualcosa di già vista, la home mi piace quanto una tailored.
    Senza riserve se non legate allo sponsor che salta un po troppo all’occhio.

    In definitiva, spettacolo totale.

  • sergius

    Tre divise godibili, la prima poi è semplice ma perfetta per il Bayern, nulla a che vedere con quella rossoazzurra di quest’anno che, al di là di qualche richiamo storico, non ci azzecca niente col Bayern. Adidas alterna follie catastrofiche a lavori ineccepibili, ormai si è capito.

  • Swan

    Devo ammettere che il nuovo home kit del Bayern è piuttosto raffinato ma non mi entusiasma per nulla.
    Preferisco vedere il blu accompagnare il rosso come ad esempio il kit attuale, o in alternativa consistenti dettagli bianchi.
    Della maglia away sembrano interessanti la fascia sul petto multicolore ed il colletto, mentre la third, che spero vivamente non sostituisca la home per le coppe, non mi dice proprio nulla.

  • vittorio

    La adidas come anche altre aziende sta lavorando e ragionando come una vera e propria casa di alta moda. Una filosofia che ha origini abbastanza lontane ma che oggi è diventata un modus operandi totale. La moda ha certamente il dovere di cogliere i tempi e creare nuove tendenze, e anche lo sport, di conseguenza, ne viene coinvolto ma ritengo che quando parliamo di club dovremmo sempre confrontarci con la sua storia e non attingervi solo quando è la moda a chiederlo. E’ su questo che a mio avviso debba ragionare un designer quando lavora nel calcio. Le maglie in questione seguono il nuovo filone adidas, come ha già mostrato col milan, che abbandona i contrasti cromatici delle utime stagioni a favore di giochi di colori nella loro complementarità. Fin qui niente di male ma quando vien fuori una divisa come la prima del bayern che al rosso oppone il vinaccia, l’effetto è quello di una t-shirt da spiaggia e niente più. Gli accostamenti con altre divise storiche sembrano poco convincenti come il risultato finale. voto 5

  • Mic023

    la divisa da trasferta andrebbe bene per il ciclismo

  • squaccio

    Preferisco vedere il Bayern con dettagli blu o bianchi (o entrambi), così sembra lo United.

    Seconda che ci puo’ stare, terza compitino.

    Diciamo che adidas da qualche anno sta giocando con le sfumature che su 2a e 3a ci possono stare, ma sulla prima per nulla.
    (Vedi maglia Germania con le diverse ronalità di rosso).

  • NelloStileLaForza

    Promuovo la prima maglia, proprio perché col tono-su-tono le righe adidas perdono un po’ della loro devastante evidenza. Per contrappasso, però, non sembra tanto una maglia da Bayern, finendo per sembrare “una qualsiasi maglia rossa”. A volte il gusto personale non va d’accordo con la storia di un team.

    Infelice, a mio avviso, la seconda: non mi sembra efficace la scelta della fascia “a sfumature”, che a questo punto sembra essere un punto fermo della prossima stagione Adidas.

    La terza, definita “nera”, sembra piuttosto grigio scuro, ma presumo dipenda dall’immagine prescelta; il rosa salmonato per i dettagli, in ogni caso, non mi convince.

  • rudiger

    hAltro tono su tono per il lungologo adidas, dopo Milan e (forse) Real. Exit strategy per le tre strisce?

  • Mr.74

    Non gradisco particolarmente gli accostamenti di due tonalità dello stesso colore. La home, con il bianco al posto del rosso scuro, per me sarebbe candidata ad essere una delle più belle maglie del Bayern di sempre, così sinceramente perde tanto. Non male l’away, anche se devo confessare che queste bande multicolor(tippo quella della Germania campione del mondo in Brasile) non mi piacciono per niente. Bello il template utilizzato per la champions, e non male nemmeno la scelta del nero, ormai da tempo sdoganato dal Bayern per l’Europa, quello che non mi piace, e quel rosa fluorescente, che oltre ad essere spersonalizzante(sarebbe stato molto meglio il rosso della prima maglia), è francamente anche un pò ridicolo, la fa sembrare una maglia prepartita, da allenamento…con il bianco o il rosso al posto di quel patetico rosa fluo….sarebbe stata ben altra cosa.

  • gian

    mi piacciono molto prima e terza/europea mentre la seconda me la potevo aspettare come seconda per il milan, visto l’utilizzo del grigio sulla prima

  • riccardo

    Scialba!

  • luca

    sono oscene..fanno davvero – la prima pare un tutina da figlioli dell asilo,la seconda una – proprio e la terza pare quella di un paio d anni fa.. adidas the worst

  • Renzo

    Bella e semplice la prima. Male la seconda per la scelta dei colori delle strisce. Male la terza. Non sopporto le terze maglie e non sopporto le maglie nere nel calcio

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    La home in doppia tonalità di rossa fa molto vintage, anni ’60/’70 quando magari le tinte di maglia e pantaloncini non erano le stesse, ma simili per motivi di materiali diversi oppure perché di divise “spaiate” o di anni precedenti.
    Detto ciò è palese che adidas per 2015/16 punti tutto o quasi sul tono su tono, e la cosa non mi dispiace più di tanto.
    La maglia di questa stagione in corso credo sia una delle più belle mai avute dal Bayer, e dopo anni di rosso e blu o rosso e bianco il ritorno a rosso tinta unita (o quasi) ci può stare.
    Mi piace la maglia bianca, ha uno stile semplice e tradizionale ma innovativo al tempo stesso, dato dalle bande orizzontali nette che sfumano in cinque tonalità di colore. A differenza della away del Milan 2015/16 preferisco una divisa come questa del Bayer perché i colori sono divisi nettamente e non “fusi” tra loro.
    La nera e rosso fluo è passabile, nulla di che ma nemmeno brutta.

  • Matteo Perri

    L’articolo è stato aggiornato dopo la presentazione ufficiale.

  • Gusto

    comunque sia semplice è sempre meglio di stravagante e stravolgente.

  • Angel94X

    Ecco la nota dolente della giornata.

    Sarò sintetico e sincero: Non mi piace per niente.
    Troppa semplicità, troppa asetticità, troppo nulla. La maglia di certo non è brutta, ma da Adidas mi aspetto sempre qualche soluzione mozzafiato. Scegliere poi di evidenziare i tre rombi in basso a destra, lasciando in trasparenza tutti gli altri, è una cosa che ancora non riesco ad apprezzare. A differenza di altri casi simili ( Vedesi Marsiglia dove l’effetto traforato limitava i danni ), la versione long sleeve è devastante. Inoltre, i due colori principali del kit sono poco in contrasto tra loro e la sensazione, alla fine, è quella di una monocronia poco stuzzicante per gli occhi di chi guarda.

    Voto 6, ma solo perché hanno una squadra di mostri.

  • Alex Naples

    Stesso discorso cm x il Milan il contrasto di colore nn va bn rovina la maglia e di tanto su quella da trasferta stile ciclismo dire ke e orrenda e dire poco 6 x la Home e 4/5 x l altra

  • Angel94X

    Torno a commentare lasciando inalterato il senso di vuotezza derivante dalla Home.

    Il template della divisa Away è piuttosto movimentato e congeniato, peccato che a spegnere “l’allegria” del design ci pensi la cupa policromia della banda orizzontale. Le colorazioni adottate, infatti, hanno un non so ché di deprimente e freddo.. Personalmente, avrei optato per qualcosa di più acceso o per un minor numero di tonalità in gioco. C’è da dire, però, che i richiami su bordomanica e stripes adidas intervengono ad integrare meglio la fascia nel contesto generale del completo, snellendo un po’ il mood tetro che quest’ultima contribuiva a creare. Anche il colletto si distingue, questa volta positivamente, per eleganza e raffinatezza.

    Sinceramente, entrambi i kit adidas mi lasciano deluso. Sia chiaro, non sono affatto male, ma mi sarei aspettato qualcosa di più impattante.

    Anche la Away non va oltre il 6.

  • pongolein

    ndr: il buon bastian che posa bello fiero e tronfio con la nuova maglia oggi passa al man utd, ironico =)

    Non sono un fan di questo motivo a righe a più tonalità, anche se l’effetto di transizione dal rosso al grigio non è male.
    Per il resto la away risulta molto elegante, curata ed esclusiva. Solito trattamento top che adidas riserva ai bavaresi.

  • nunstajbuon

    la più bella di questa stagione in assoluto,la seconda.
    La prima invece troppo semplice ma comunque distinta