SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il capitano Leo Messi, Angel Di Maria ed Erik Lamela sono stati scelti per presentare la nuova maglia dell’Argentina per la Coppa America 2015.

La campagna di lancio ideata da adidas è stata molto particolare. Nei principali rivenditori di Buenos Aires sono stati piazzati dei manichini con il nuovo kit e un poster che invitava i passanti a dire la propria: “Que te parece la camiseta?”. Una telecamera registrava inoltre le reazioni dei tifosi.

Messi, Di Maria, Lamela con la maglia dell'Argentina 2015

La maglia che esordirà il 27 marzo contro El Salvador mostra diverse novità rispetto a quella indossata nell’ultimo mondiale. Sparisce il nero, ora sostituito dal bianco che oltre alle righe verticali colora anche il colletto a ‘V’ e l’ampio spazio sui lati.

Le maniche sono interamente celesti e attraversate dalle consuete tre strisce dello sponsor tecnico. Lo stemma della AFA è sempre incastonato in uno scudo, ma in una maniera più classica se paragonato all’ultima versione.

Maglia Argentina Coppa America 2015

Stemma AFA ricamato Tessuto maglia Argentina 2015 Tecnologia Climacool maglia Argentina

Sul fianco destro adidas ha ricamato uno stemma con un sole e la scritta “Argentina somos todos” per accomunare il sentimento unico di tifosi e calciatori durante le partite della Selección.

Il dubbio maggiore degli appassionati era relativo al colore dei calzoncini, purtroppo ancora bianchi con buona pace di chi auspicava il ritorno del nero tradizionale. Sempre bianchi, ma con due fasce celesti poco sopra la caviglia, sono i calzettoni.

Divisa Argentina 2015 adidas

La nuova maglia dell’Argentina arriva pochi giorni dopo quella ben più rivoluzionaria del Messico, in linea con la campagna #therewillbehaters che accompagna le uscite di adidas del 2015. I cartelloni con lo slogan #DejáQueHablen esprimono il medesimo concetto.

Come giudicate le novità che l’Albiceleste sfoggerà nei prossimi mesi?

  • Magliomane

    Di sti tempi è già buono che quegli psicopatici di adidas non abbiano proposto una maglia verde con inserti gialli per l’argentina.
    Comunque, pur rimanendo nei canoni tradizionali, riescono a farsi bocciare la divisa grazie a questa fissa dei pantaloni bianchi.

    Non ci siamo adidas, non ci siamo per niente.

  • Boogie

    Con i pantaloncini neri tutto il mondo si sarebbe spellato le mani per applausi.

    Certo che noi inferiori siamo proprio degli sfigati… Pensate sono 100 anni che guardiamo partite senza capire niente a causa di striscie sulla schiena, pantaloncini multicolore… Meno male che ci sono queste eminenza grigie che ci redimono con le loro idee salvifiche!

    • gargaroz

      concordo al 100%

    • Geeno Lateeno

      Beh ragazzi non lamentiamoci potevano anche capitare dei pantaloncini gialli (richiamo dello stemma)
      🙂

    • Matteo Perri

      @Geeno Lateeno
      Se entro 2 anni usciranno dei pantaloncini gialli ti riterrò l’unico responsabile!

      • alex 85

        potrebbero anche far i dettagli rossi per ricordare il calore del popolo argentino

      • Geeno Lateeno

        Mi assumo tutte le responsabilità e nel caso succeda (!) chiederò ad Adidas i diritti di autore di cui faremo senz’altro a metà (io per la geniale idea, PM per gentile concessione della vetrina).

        Al di là delle battute, credo che il problema sia che i “creativi”, a forza di voler trovare a tutti i costi qualcosa che si presume originale, tirano fuori dalla matita soluzioni spesso a scapito di elementi peculiari di un kit…. e i calzoncini dell’Argentina, a mio modesto parere ma vedo condiviso da molti, sono e devono essere neri….

        • Lucam95

          Ma sei quel Geeno di Hattrick? 😀
          Comunque i pantaloni in completo contrasto con la tonalità del kit (Argentina, Milan e Roma sono i primi esempi che mi vengono in mente) non facilitano la visione delle partite.

        • Dukla

          Non si può non essere d’accordo. Credo che tu abbia centrato la vera questione: cioè, come hai ben scritto con altri termini, che la ricerca dell’effetto a tutti i costi crea solo mostruosità estetiche e storiche. Troppo divertente il vostro scambio di battute sui pantaloncini gialli!

  • Stavrogin

    Tra tutte le rotture con la tradizione perpetrate da adidas, questa è quella che mi disturba meno, anzi quasi per niente.
    In una prospettiva di lungo periodo non vedo perché non si debba affermare una tradizione fatta di soli bianco e celeste per la… Albiceleste!

  • squaccio

    E’ quasi stancante dire sempre le stesse cose:
    posso quasi deglutire le maniche monocolori, ma i calzoncini bianchi no.

    E se al posto del celeste ci fosse il nero ? Maglia della Juve ? 😉

    • Giuseppe

      Più verosimile quella del Paraguay, ma il template è quello

  • Mr.74

    La maglia mi piace molto, semplice, pulita, e dalle foto si direbbe anche ottima vestibilità, in più ottima la scelta di eliminare il nero. Se proprio devo trovare qualcosa che si poteva migliorare, avrei preferito la continuità delle strisce biancocelesti sulle maniche, e avrei tolto il pannellino celeste sul retro, che non sembra il discutissimo e ormai ben noto archetto…ma neppure mi piace particolarmente. Nota dolente i pantaloncini bianchi, quelli dell’Argentina sono neri, punto!

  • upuntou

    BASTA CALZONCINI BIANCHI!

  • cisky

    Decente; non si capisce cosa costasse fare il pantaloncino nero. O meglio si capisce che, dopo quello che si è visto con il Messico, è costato fatica fare la maglia a strisce bianco celesti 🙂

  • marc0

    Da piccolo ero innamorato delle divise dell’Argentina per i suoi accostamenti unici. Anche se finisco per diventare ripetitivo, bisogna dire che con i pantaloncini bianchi la divisa è piatta e anonima, quasi da catalogo, non al livello di una nazionale come l’Albiceleste. Senz’altro è andata meglio a loro che ai messicani.
    PS Potevo anche capire l’uso del monocromatico nel mondiale per le imposizioni della FIFA, anche la CONMEBOL lo impone? O la regola FIFA vale per tutte le competizioni?

    • Matteo Perri

      Non esiste nessuna regola FIFA che impone l’utilizzo di kit monocromatici. Ai mondiali erano obbligatorie una divisa prevalentemente chiara e una scura. Quindi un kit bianco/celeste-nero-bianco rispetta il regolamento.

      Che poi ufficiosamente qualcuno abbia spinto per altre soluzioni è un altro conto, ma le regole quelle sono.

      • marc0

        Ti ringrazio, non avevo chiaro questo aspetto. 😀 spero solo che Adidas non adotti questa linea anche per la Germania (intendo per i pantaloncini) anche se la vittoria ai mondiali in completo full white mi fa presagire tutto il contrario…

  • MEFISTO

    Che dire…
    maglia bella, pulita, semplice come piace a me per una nazionale.
    L’assenza del nero sulla maglia rende meno forzata la scelta dei pantaloncini bianchi che nel contesto non guastano ma rendono il kit troppo “piatto”.
    La tradizione ha però il suo peso e pertanto diviene ovvio che con i pantaloncini neri avremmo avuto un kit perfetto.

  • vigne

    Io sono sincero…l’accostamento con i pantaloncini bianchi non mi infastidisce più di tanto perché trovavo che l’abbinamento da trasferta navy-bianco-bianco fosse praticamente inutilizzabile e si creava una confusione enorme…se avessero avuto un completo da trasferta che so,tipo giallo o rosso,in modo da staccare nettamente il completo home allora i pantaloncini scuri ci stavano perfetti,ma così praticamente si crea il completo home totalmente chiaro e quello away totalmente scuro…non c’è male

    • adb95

      non me ne volere ma per me l’uniformità della divisa da trasferta non è un buon motivo per sbiancare la prima…

  • NelloStileLaForza

    Maglia bella anche se non da spellarsi le mani, perlomeno è pulita e rispettosa della tradizione.
    Capitolo calzoncini: non è che la divisa così sia brutta, è solo che… Non sembra l’Argentina.
    Credo che a Buenos Aires e dintorni si possa scatenare un movimento d’opinione abbastanza potente da far tornare adidas sui propri passi, propiziando il ritorno ai calzoncini neri, o perlomeno la loro adozione in alternativa a quelli bianchi. O almeno è quello che spero.

  • Swan

    La prima cosa che noto di questa maglia dell’Argentina è lo stemma troppo piccolo, quasi della stessa dimensione del logo Adidas: pessima idea.
    Il template non è malaccio, una maglia senza infamia e senza lode.
    I panta bianchi non mi disturbano; vero è che tradizionalmente, e fino poco tempo fa, sono sempre stati neri ma lo stesso discorso si potrebbe anche fare per le calze, tradizionalmente nere o grigie fino a poco prima dei mondiali del 1978.

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Sì ma… No!
    Uso continuo e scellerato degli stessi template per tutte le maglie, senza un minimo di personalizzazione… L’Argentina non lo merita! L’unico pregio è che sia una maglia pulita.
    Sul discorso pantaloncini, avrei preferito anch’io quelli neri, se non per la tradizione almeno per staccare.

  • Vittorio

    La divisa del mondiale mi sembra che fosse più curata. Adidas elimina la barra traspirante sulla schiena e si mette in linea con Nike per una sobrietá che continua a non convincermi totalmente. Qualcuno di noi ringraziava ironicamente adidas di non aver stravolto la divisa Argentina come col Mexico, come dargli torto? Anche il calcio é lo specchio dei tempi…..bei tempi!

  • Wasshasshu

    Inutile dire che sarei per i panta neri, per questioni di tradizone (soprattutto), ma anche per questioni meramente estetiche, dato che il completo così com’è è sì pulito, ma francamente deboluccio, sicuramente non ha lo stesso impatto visivo che aveva con la colorazione tradizionale. Solito ed annoso problema delle maniche non palate, ormai sulle maglie a righe si dicono sempre le stesse cose (se non si sta parlando di Inter o Milan), fare una maglia tutta palata sembra diventata la più ardua impresa di design che possa esistere. La maglia in generale sembra fatta con non troppe attenzioni, quasi fosse un normale template per il Sunderland, non la maglia con cui una nazionale due volte campione del mondo affronta la Copa America… non è una brutta maglia e probabilmente con le personalizzazioni nere qualcosina guadagnerà (semrpre che non si inventino qualcos’altro, quell’AFA scritto in blu dà qualche idea……) ma non va oltre un 6,5 stiracchiatello per me.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Bella davvero, ricorda le maglie dell’albiceleste di Italia ’90 a maniche invertite (http://i1.minus.com/jHfhcGSYcjg5T.jpg) La semplicità e la pulizia regnano sovrane, senza bisogno di dettagli neri, oro e sfumature.
    Credo sia meglio questa casacca rispetto a quella degli ultimi mondiali, senza nulla togliere a quella utilizzata in Brasile. La maglia dell’Argentina però è storicamente bianco-celeste, senza inserti neri se non per numeri (e nomi); peccato solo per i pantaloncini bianchi e non neri. I calzettoni bianchi con le due fasce celesti in prossimità della caviglia mi piacciono, si crea la bandiera argentina.
    Finalmente poi si è tornati allo stemma tradizionale.

  • Renzo

    Scriverò qualcosa di originale: i pantaloncini dell’Argentina sono neri!

  • Mauro

    L’Adidas ha il grandissimo limite delle righe che devono “risaltare” sulle maniche, che devono quindi essere monocromatiche, così come il famigerato archetto. Bella maglia, per il resto, anche se per avere un giudizio completo sarebbe necessario vedere il font di nomi e numeri. Capisco i nostalgici che vorrebbero i pantaloncini neri, come da tradizione, ma a livello “stilistico” considero quelli bianchi più adeguati.

  • F093

    scusate forse ho letto velocemente l’articolo…
    ma in sintesi il Pescara ha acquistato Leo Messi? 🙂 🙂

    F093
    old style

    • Matteo Perri

      No, Messi è saltato. Alla fine sono arrivati Di Maria, Lamela e Caniggia 🙂

  • sergius

    Direi che l’Argentina e i suoi tifosi l’hanno scampata bella, Adidas a differenza che con altre Nazionali, in questo caso ha avuto pietà visto che ancora mi chiedo con quale diritto abbia potuto ridicolizzare la sacralità di altre maglie, e ciò che è più grave come le Federazioni interessate glielo abbiano consentito. Detto questo, questa home è decisamente bella, pulita ed essenziale, uniche pecche uno stemma inspiegabilmente microscopico e la perdurante assenza dei pantaloncini neri.

  • Eugenio

    La maglia la ritengo migliore rispetto a quella del Mondiale, sicuramente però soffre della mancanza dei pantaloni neri. Giusto fare una maglia interamente biancoceleste, senza aggiunte di strisce nere come al mondiale. Lo stemma così piccolo ci sta, come anche gli altri particolari. A parte per i pantaloni, non ci possiamo lamentare : adidas stavolta non ha stravolto molto la maglia. Speriamo che rimanga su questa linea.

    • sergius

      Perché lo stemma così piccolo ci sta? Secondo me uno stemma che manco si vede non è uno stemma.

      • Eugenio

        Vabbe, ovvio, se fai il confronto con quella che ha messo rudiger dell’86 non c’è storia.. Magari così nudo e crudo no; io dico che con un bordino nero o cose simili stava anche bene, ma non lo ritengo un grosso peccato rimpicciolirlo per una maglia che ti dura un annetto.

  • rudiger

    La guardi, la riguardi… non è male… verrebbe da scrivere che va bene così.
    Poi ti capitano vecchie foto:
    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/16/Argentina_x_corea_1986.JPG
    e ti accorgi che non è la stessa cosa.

    • Daniele Kanchelskis

      La maglia Le Coq è inarrivabile per eleganza e bellezza temo.

  • rudiger

    OT: se fossi juventino metterei la firma per cambiare il celeste col nero e tenere il resto.

  • FDV

    No, I pantaloncini bianchi dell’ Argentina sono un qualcosa che non arriverò mai ad accettare. In confronto, quelli bianchi della Germania sono Ok ormai, in parte perché in completo bianco ci hanno vinto un mondiale e dunque la divisa é ormai consegnata alla storia.

  • Daniele Kanchelskis

    Adidas basta!

  • SkylineJ

    A parte la diatriba sui pantaloncini, la maglia nel suo contesto finale non è male. Nel senso che chiunque tifoso della propria squadra sponsorizzata adidas, sopratutto se con maglia strisciata, di questi tempi piange lacrime di sangue. Senza allontanarci troppo dal contesto, la maglia dell’argentina agli ultimi mondiali era qualcosa di un aborro (aboorrrrrrro, come direbbe qualcuno..) unico, con quell’effetto nella parte in basso. Se questa dovesse essere anche la maglia per la Juve l’anno prossimo (ma ne dubito e da quello che traspare della indiscrezioni non sarà così infatti) non sarei troppo scontento, magari spererei in un retro in parte monocolore, come la nike ha lucidamente capito (dopo 7 anni) come scelta più opportuna, sia pratica che estetica. Staremo a vedere

  • Alessio

    Non male.
    Certo, i pantaloncini bianchi non ci stanno bene, ma la maglia in sè mi pare molto gradevole.

  • JoaquìnForzaViola

    Se non sbaglio il template utilizzato è lo stesso della maglia del mondiale soltanto senza l’oro, o almeno questa è l’impressione che mi da, non mi fa impazzire comunque.