SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Con uno speciale evento tenutosi al Villa Park sono state presentate le nuove maglie dell’Aston Villa 2015-2016 firmate Macron.

Micah Richards, Jack Grealish, Scott Sinclair e Ciaran Clark, insieme alle calciatrici della sezione ladies, Maddy Cusack e Livy Fergusson, sono stati i protagonisti dell’evento.

Presentazione kit Aston Villa 2015-2016

PRIMA MAGLIA ASTON VILLA 2015-2016

Rigorosamente corpo claret e maniche blue, si fa notare per la rigatura orizzontale tono su tono che in basso diventa sempre più fitta. Molto curato il colletto a polo celeste in maglieria con una scollatura a ‘V’ chiusa da un triangolo rovesciato. Sul colletto, così come sui bordi delle maniche, sono presenti tre righe claret di decorazione.

Maglia Aston Villa home 2015-2016

Aston Villa ricamo Villans retro collo Triangolo colletto Aston Villa Spacco laterale maglia Aston Villa

Sulla parte frontale compaiono lo stemma societario ricamato, il lettering Macron e lo sponsor Quickbooks. Il retro è personalizzato con il ricamo Villans e la stampa di nomi e numeri. Un altro dettaglio è la riga celeste che scorre lungo i fianchi e termina su uno spacchetto laterale, impreziosito da un tassello a quadretti bordeaux e celeste.

I pantaloncini sono bianchi con la parte interna della cintura celeste e una riga bordeaux sui lati, anch’essa chiusa dal tassello a scacchi. I calzettoni sono a fasce orizzontali claret and blue con l’acronimo AVFC ricamato sul retro.

Evento Villa Park, kit Aston Villa 2015-16 Macron

SECONDA MAGLIA ASTON VILLA 2015-2016

Un vibrante giallo è il colore scelto per la maglia away dei Villans, accompagnato dal nero utilizzato per il colletto alla coreana – chiuso da tre bottoni – l’orlo delle maniche e il ricamo Aston Villa sul retro. Cambia tonalità anche lo stemma del club che si adatta alle tinte della casacca.

Aston Villa, seconda maglia 2015-2016

Stemma giallo e nero Aston Villa Ricamo Aston Villa retro colletto Bottoni colletto Aston Villa away

I pantaloncini sono neri con una riga gialla sui lati, i calzettoni gialli con il risvolto nero e ancora l’acronimo AVFC.

Cosa ne pensi dei nuovi lavori di Macron per l’Aston Villa 2015-2016?

  • adb95

    Forse un po’ troppi elementi sulla prima, la seconda invece è un po’ semplice ma ci potrebbe stare.
    Peccato da lontano non fanno un cattivo effetto, non ho mai amato quelle tre striscette comunque

  • Giovanni

    Bella la prima: non è facile ogni anno creare qualcosa di nuovo, ma la Macron con l’Aston Villa fan sempre un’ottimo lavoro.
    La seconda fa molto Borussia Dortmund, non mi fa impazzire…

    • Mro

      Concordo in pieno. Ottima quella home, pulita e rifinita, semplice ma l’abbinamento dei colori con AV funziona sempre alla grande. Away non è brutta intendiamoci, ma non ti fa pensare all’Aston Villa.

  • Mat

    Mah
    Le scelte cromatiche di Macron non mi sono mai piaciute, di dubbio gusto a mio avviso.
    Non so se piacciono agli inglesi, a me sembrano poco accattivanti.

  • Angel94X

    Devo dire che la maglia colpisce, ma non sorprende.

    La rigatura tono su tono che va man mano infittendosi è una trovata interessante ma, personalmente, appesantisce troppo il completo. Il senso di sazietà proviene magari anche dagli eleganti richiami claret che corrono a decorare le maniche ed il colletto in maglieria, rendendo le righe le vere protagonista del kit 2015/2016. Avrei preferito qualcosa di più semplice e sportivo nonostante il modello ed i colori usati siano da promuovere senza remore.

    Per quanto riguarda il kit away, sono abbastanza deluso. Il giallo troppo vivace, lo stemma monocromatico, le decorazioni nerastre ed il colletto molto vistoso sono le cose che critico maggiormente.

    Home 6
    Away 5

    • Mro

      Secondo me tutto funziona nella HOME. L’Aston Villa è un classico e si riconosce subito; forse non brilla al massimo, ma è difficile rinventarsi ogni anno qualcosa su un classico appunto. Per me un 7 per quanto non ami troppo Macron, lo ammetto.
      AWAY: buona, carina, ma pare quella di un’altra squadra.

  • Roberto 85

    Niente male, decisamente niente male! Quanto avrei voluto una Third del Bologna simile a questa Away dell’Aston Villa… Macron, ce la faremo mai ad andarci anche soltanto vicino? :,-(
    Voto Home 6,5
    Voto Away 7,5

  • MOSCA

    Il punto nevralgico è l’orribile sponsor.
    Davvero troppo ccomplicato.

    Al netto di questo, la maglia è quella dei Villars, perché poi tolte le righe tono su tono non è che ci siano elementi innovativi che stravolgano una delle maglie più belle in assoluto.

    Molto elegante, e qui macron dimostra di trovarsi in un habitat ideale, il colletto e la rifinitura ai bordo manica.
    Cosa che Nike dovrebbe prendere a modello..

    Sulla away, la trovo inusuale ma impattante, crea davvero un contraltare alla home.
    Può funzionare.

    Belli i calzettoni della divisa casalinga.
    Bel kit

    • Erry

      Lo sponsor è sicuramente molto ingombrante per le dimensioni, ma va riconosciuto il fatto che viene applicato in versione monocromatica per integrarsi meglio con le casacche (il logo originale dello sponsor prevede infatti font bianco e cerchio verde!!!)

  • Ulisse

    Carina la prima, righine a parte 7-
    Quella da trasferta mi pare banale, 6

  • Miro

    Macron sempre meglio, la prima mi piace e ho apprezzato molto il dettaglio delle 3 righe sulle maniche, mentre la seconda mi sembra un po’ molto anonima nonostante il bel colletto. Buon lavoro di Macrom ma mi aspettavo un lavoro un po’ più di ‘euforia’ sulla seconda.. risulta fin troppo banale e stucchevole.

    Home: 7
    Away: 5-

  • Renzo

    Il confronto riporta inevitabilmente col West Ham/Umbro. Personalmente non mi piacciono molto le righine orizzontali che vanno stringendosi. Peccato perché i dettagli del colletto e dei bordomaniche sono molto belli. Chi dire quindi. West Ham più pulita e classica. Villa con tentativo di movimentare la maglia con dettagli dal risultato altalenante.

  • Mariano

    Bella la home,un po’ meno la away,comunque Macron nel complesso ha fatto un buon lavoro!

  • Alessio

    Bellissima la prima, malgrado i dettagli tono su tono non forniscano alcun valore aggiunto.
    Molto bella anche la seconda, ma trovo non condivisibile l’idea del cambiamento dei colori dello stemma. E’ una tendenza ormai diffusa che mi pare non sia rispettosa della tradizione delle squadre.

  • Marcello

    Personalmente meglio Umbro West Ham

  • Swan

    Macron lavora molto bene con l’Aston Villa, anche quest’anno un’ottima home jersey.
    Molto particolareggiata e curata, nota di merito per colletto e bordomanica con le righine ad impreziosirli; buono anche il resto del kit, le calze ad hoops sono sempre il top.
    Lavoro molto meno esaltante per l’away kit, tutto sommato passabile, ma con lo sfregio dello stemma dai colori alterati.

  • Vittorio

    Le maglie sono belle e ricche di dettagli. Macron ha talmente estro che deborda. La prima maglia è talmente ricca che può sembrare un po’ pesante ma sempre meglio che la tanto decantata semplicità di marchi ben più noti. La seconda maglia è bellissima. Ha un collo a bittoncini in plastica molto ben congeniato. Umbro apprezzerà e anche noi. 9

  • Stavrogin

    Molto bene, è vero che ci sono tanti dettagli ma coerenti tra loro.

  • rudiger

    Altro sponsor più evidente della maglia.
    E non è una maglia qualunque.

  • Luca_M

    forse troppi dettagli nella prima e troppo pochi nella seconda, comunque ottimo lavoro di macron: 7+ la prima, 6/ la seconda.

  • sasy

    a me sembrano stupende, non mi intendo di vestibilità, ma macron è sempre all’altezza, mi piacerebbe vederla all’opera per un grandissimo club tipo bayern, real ecc chissà….

  • nevskji

    bella la prima, semplice ma con il dettaglio degli scacchi di rilievo.
    la seconda avrei preferito fosse bianca con dettagli con i colori del club e il pantaloncino celeste

  • Jack

    Come sempre lavoro ottimo per la home dell’Aston Villa. Si vede ogni volta la cura del dettaglio. Macron punta forte sui Villans per irrompere sul mercato inglese e bisogna dire che ogni volta riesce a tirare fuori belle divise in puro stile calcistico inglese. La seconda forse aveva bisogno di qualche dettaglio in più, ma rimane ,cosi come la prima, una maglia che da sola dà un senso di “prezioso”.

  • Baracca

    Lavori onesti. Più vedo le divise Macron per questa nuova stagione e meno capisco la discutibilissima fornitura rifilata alla Lazio tra maglie e materiale d’allenamento e di rappresentanza (marrone).

  • Kanchelskis

    Maglie più che positive anche se pure io trovo inutile il tono su tono (che in genere apprezzo).. in questo caso appesantisce ed è senza senso. Per il resto ottima la prima, a parte i soliti pupazzetti sulle spalle che digerisco male.

    Seconda decente anche se non mi spello le mani dagli applausi, buona ma niente di eclatante.

    Odio le modelle usate per le presentazioni ma la biondina sa il fatto suo 🙂

    • Matteo Perri

      Sono entrambe calciatrici dell’Aston Villa Ladies, qui hanno davvero un senso 😉

      • Kanchelskis

        Si vede dalle gambe.. per questo dicevo che sa il fatto suo 😀
        Bella e brava 😀

  • Alessandro

    Quelle righe mi sembrano il classico “non so che cavolo metterci, mettiamoci delle righette”… 🙁

  • Wasshasshu

    Agbonlahor nel cartellone dietro si sta mettendo le dita nel naso 😀

  • NelloStileLaForza

    La prima funziona bene: le tre righine su bordo-manica e colletto fanno anni ’70, la rigatura orizzantale tono su tono non mi entusiasma ma non mi sembra nemmeno terribile. Un po’ troppo pacchiana per i miei gusti, invece, la scritta “Villans” in corsivo.
    Lo sponsor indubbiamente penalizza molto il kit, col suo design “squilibrato” benché in versione monochrome.

    La seconda divisa… Semplice e pulita, ma non mi sembra da Aston Villa, e lo stemma virato in giallo-nero non aiuta a identificare la squadra.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Molto bella la divisa home, avvantaggiata da una combinazione cromatica eccellente (amo il bordeaux e celeste abbinati). Bellissimi i bordi del colletto e delle maniche, anche se fanno un po’ Adidas. Bene anche le righe orizzontali di fondo tono su tono; quest’anno ho notato che è una soluzione che va molto quella delle righe orizzontali disposte a distanze decrescenti (es. Puma Watford e Adidas Schalke away).
    Divisa away bella, ma che a livello di colori c’entra poco con i Villans.
    Ottima la cura dei dettagli in entrambe le divise, si vedano il colletto e gli spacchi laterali.
    Sponsor invasivo al massimo. Peccato.

  • stefano T

    io purtroppo non digerisco questi sponsor sbilanciati , non simmetrici… enormi tra l’altro. la prima mi piace molto, la seconda la trovo troppo banale