SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Era il 1974 quando l’Australia fece la sua prima apparizione in un campionato del mondo: quell’anno il mondiale si giocò nella Germania Ovest e i canguri non riuscirono ad andare oltre la fase a gironi. Quarantanni dopo da quell’esordio, i Socceroos si trovano ad affrontare per la quarta volta nella loro storia la fase finale di un campionato del mondo e il loro cammino verso Brasile 2014 inizia con la presentazione del nuovo kit home realizzato da Nike.

Kit Australia home 2014 World Cup

Nella caratteristica cornice della Walsh Bay di Sydney, i giocatori Mark Bresciano e Michael Zullo hanno indossato per la prima volta il kit che li accompagnerà nel mondiale in Brasile il prossimo giugno, un kit che cattura appieno lo spirito pionieristico e unico dell’Australia e che omaggia la nazionale del 1974. La nuova divisa, infatti, riprende la stessa sequenza cromatica e gli stessi dettagli che hanno caratterizzato l’uniforme dell’esordio sul palcoscenico mondiale.

Australia maglia Mondiali 1974

La nazionale australiana del 1974

 

Il giallo acceso dominante di quarantanni prima torna colorare la maglia degli australiani. Ma oltre al colore la citazione della maglia del 1974 sta soprattutto nei dettagli del collo e dello scudo cucito in petto. La casacca vanta, infatti, un colletto a polo con un inserto triangolare nello scollo, più piccolo rispetto a quello usato nel ’74: un modello definito Johnny che conferisce alla maglia un tono elegante e che grazie al verde va a riprendere lo swoosh Nike e i bordi delle maniche.

All’interno del colletto, inoltre, è stato inserito un gagliardetto in scala ridotta con al centro il logo della Football Federation Australia circondato dal motto “We Socceroos can do the impossible” (I Socceroos possono fare cose impossibili), parole di Peter Wilson, capitano della nazionale australiana del 1974.

Maglia Australia Mondiali 2014

Per quanto riguarda lo stemma dell’Australia, invece, il team di designer Nike ha optato per un piccolo restyling che riproduce la forma dello scudo cucito sulle maglie del 1974: un chiaro segno della volontà da parte degli australiani di sentire ed assaporare direttamente la storia calcistica della propria nazione. L’unica differenza sta nel riempimento giallo che adesso si amalgama alla maglia mentre allora era colorato di verde.

Stemma Australia maglia Nike 2014

Come dicevamo, oltre ai dettagli della maglia, il nuovo kit dell’Australia riprende la stessa sequenza cromatica della divisa del ’74: i pantaloncini verdi, sui quali lo scudo dello stemma della nazionale è riempito dello stesso colore, mentre il baffo Nike è giallo, completano l’uniforme insieme ai calzettoni bianchi che ritornano per la prima volta dal primo mondiale e prendono il posto di quelli gialli utilizzati nelle edizioni precedenti.

Una divisa, dunque, dal forte sapore vintage, ma con tratti di modernità: utilizzando infatti la tecnologia Dri-Fit, Nike ha creato un’uniforme che consente una ventilazione ottimale grazie ai fori tagliati a laser presenti sia sulla maglia che sui pantaloncini. Nel caso di questi ultimi, l’implementazione tecnologica trova un corrispettivo a livello di comfort e di facilità dei movimenti: la vestibilità è più calibrata ed è realizzata con un taglio che può garantire agilità e comodità.

A tal proposito il direttore creativo di Nike, Mark Lotti, ha sottolineato come oltre a fornire i principali vantaggi in termini di prestazione e innovazione, l’obiettivo principale era quello di rendere omaggio ai pionieri del ’74. Una squadra, ha precisato il CT della nazionale Ange Postecoglu, caratterizzata dalla determinazione di rappresentare la propria nazione su un palcoscenico mondiale. E con la stessa determinazione gli australiani sono giunti alla loro quarta partecipazione ad una fase finale di un campionato del mondo.

Bresciano Zullo Australia divisa 2014 home

Volendo fare un po’ numerologia, il 4 sembra essere un numero ricorrente per gli australiani in questa edizione del mondiale: 1974, primo approdo alla fase a gironi; 2014, qualificazione ad una fase finale del torneo mondiale per la quarta volta nella storia a 40 anni esatti dalla prima apparizione. Sperando che la cabala aiuti gli australiani perché di certo il sorteggio dei gironi non lo ha fatto, dato che dovranno sfidare Spagna, Olanda e Cile. Ma per i pronostici è ancora presto.

Nel frattempo l’esordio dei Socceroos con la nuova divisa è previsto il 5 Marzo a Londra contro l’Ecuador. Fosse stato il giorno prima, magari, sarebbe stato di buon auspicio.