SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il derby della Madonnina ha ufficialmente scritto l’ultima puntata della telenovela Balotelli. L’attaccante rossonero e Puma hanno annunciato infatti un accordo pluriennale di sponsorizzazione.

SuperMario ieri è sceso in campo con il modello evoPower Stampa ai piedi, una scarpa da calcio esclusiva realizzata con immagini e titoli di quotidiani che hanno definito la sua carriera.

Balotelli scarpe evoPower

Già nel match contro la Roma il bomber azzurro aveva fatto parlare di sè con lo stesso modello camuffato senza i marchi Puma. Adesso il brand tedesco è invece evidenziato dall’appariscente scritta “Why always Puma?” che riprende la celebre “Why always me?”, sfoggiata da Balotelli ai tempi del Manchester City.

Riguardo alla nuova partnership Balotelli ha dichiarato: “È un grande passaggio per me. Sin dai primi incontri con Puma, ho avuto la sensazione che capissero la mia personalità ed ambizione. Sono fiero di essere associato a prodotti di alta qualità e coinvolto in strategie innovative. Il supporto di Puma alla Nazionale Italiana è stato un altro importante incentivo a firmare questo contratto e sono sicuro che ci saranno risultati importanti per tutti noi.”

Scarpe evoPower Stampa Balotelli

Il centravanti del Milan si aggiunge al ricco portfolio di Puma che comprende atleti del calibro di Usain Bolt, Gianluigi Buffon, Sergio Agüero, Cesc Fàbregas, Marco Reus, Radamel Falcao, Giorgio Chiellini, Marco Verratti e Alessandro Diamanti.

Björn Gulden, Global CEO di Puma ha commentato: “Mario Balotelli è un giocatore di fama internazionale che diventerà key ambassador del brand Puma in quanto la sua passione, velocità, agilità e forza lo rendono l’uomo perfetto per il nostro Brand. Con l’avvicinarsi dei Mondiali in Brasile, il 2014 sarà un anno molto importante per Puma. Avere Mario che completa una già forte rosa di sportivi ci rende ancora più convinti che i piani che abbiamo per i mesi a venire avranno un impatto significativo per il brand.”

Balotelli testimonial Puma

Il legame tra Balotelli e Puma è importante e intrigante al tempo stesso, e conferma come il brand sportlifestyle ambisca a raggiungere i leader del settore. La speciale scarpa indossata ieri sarà in vendita solo presso alcuni retailer selezionati, mentre il modello evoPower sarà presentato ufficialmente nelle prossime settimane.

È molto probabile che Balotelli sarà uno dei testimonial di Puma per la presentazione della nuova maglia azzurra per i Mondiali, di cui abbiamo già pubblicato una ricca anticipazione. Come giudicate questa nuova partnership?

  • AP

    Credevo che Balo fosse più un testimonial da Nike…da “fallo e basta!” .. Ma è vero che al momento può rispecchiare benissimo il marchio puma,innovativo e in cerca di conferme…proprio come Balo…kissà..

  • Mr. Simpatia

    Nel portfolio Puma oltre a quelli citati ci sono anche altri giocatori importanti come Yaya Tourè – Dante – Arteta – Cazorla – Carrick

  • Code

    Mecenatismo.
    Ormai siamo schiavi di questa parola. Soprattutto il Calcio.
    Belli i tempi di quando esistevano due o tre paia di scarpini, le varie Superga e Pantofola d’Oro, che tutti i giocatori indossavano, nere, sobrie, eleganti, uniche. Oggi è tutto diverso anche dal punto di vista dello stile e del design, che a me non piace per niente.
    Comunque sia… oggi tutto il mondo del pallone è coinvolto in questo marketing, che lo sta usurpando dal punto di vista della storia e della passione.

  • LM

    Sono felice per Balotelli. Sono sicuro che anche con le Puma farà qualcosa di importante, poi è bello che indossi le scarpe dello stesso marchio della Nazionale, per di più è il giocatore più iconico e rappresentativo, nonostante sia giovane e non sia il capitano. Speriamo che questa collaborazione vada avanti a lungo, ma dopotutto non ho mai sentito alcun atleta Puma lamentarsi del materiale che gli è stato fornito, quindi anche meglio.

  • rudiger

    Tra i tanti loghi tecnici quello che più si addice al caro Mario è sicuramente il “panterone” della Puma, non certo il “fiore” Adidas o il riferimento alla leggiadra vittoria alata di Nike. Nemmeno l’ilare pupazzetto Macron o i pudichi “gemelli” Kappa. Per restare agli scarpini direi che il nostro non sarebbe neanche rappresentato dal goffo “sforbiciatore” di Legea, dal monastico motto “Anima Sana in Corpore Sano” di Asics, e dal quadrato Lotto: di Balotelli si può dire tutto tranne che sia “inquadrato”.

    • ciguy

      sto post, passato forse inosservato in questo articolo “minore”, merita l’applauso!

  • manuel

    Oggi navigando su internet mi sono imbattuto in questa foto
    http://goo.gl/GPMjSf

    mi confermate che é solo un gigantesco fake?

    • Matteo Perri

      Leggo ora per caso, le maglie dell’Arsenal sono state ormai presentate (http://bit.ly/arsenal14), quell’orrore è solo una delle tante maglie false prodotte dagli asiatici.