SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Parte la nuova Lega Pro. O meglio, “riparte”, data la restaurazione della storica formula in essere fino al 1978, quella della vecchia Serie C. 3 gironi e 60 squadre al via. Tra loro c’è il Benevento, compagine che per il 2014-2015 non nasconde le sue ambizioni d’alta classifica.

Gli Stregoni puntano al salto di categoria assieme a FG Sport. Il marchio d’abbigliamento, da quest’anno, va a vestire quei giallorossi legati nell’ultimo biennio a Legea, cercando di conquistare assieme una ribalta per entrambi più prestigiosa.

Benevento, maglie 2014-2015

Già fornitore del Perugia in cadetteria, da quest’anno la divisione sportiva di Frankie Garage vestirà anche l’Asti in Serie D, oltre ovviamente a puntare tutto sugli Stregoni in Lega Pro.

Abbiamo effettuato una scelta in controtendenza rispetto alla normale attività di merchandising delle società di calcio. È stato scelto Frankie Garage, attualmente non molto utilizzato in ambito sportivo perchè più specializzato sul casual. Il brand è nostro fornitore ufficiale e non sponsor tecnico. Riteniamo e speriamo che sia l’inizio di una buona cooperazione anche per il futuro.

— Ferdinando Renzulli, AD Benevento Calcio

Per il suo esordio con il club campano, FG Sport ha puntato su divise semplici che tuttavia non mancano di portare una ventata di novità, soprattutto nel versante casalingo.

Una maglia “doppia faccia”

Sul manto erboso del Ciro Vigorito, i calciatori vestiranno all’apparenza! una classica maglia a strisce giallorosse, composta sul petto da sette pali, interrotti solo per lasciare spazio al main sponsor.

Benevento, home 2014-2015

Il colletto vede un girocollo rifinito da due striscie giallorosse, le stesse che troviamo a cingere i polsini delle maniche. Le braccia si segnalano inoltre per la mancata riproposizione della rigatura, mostrandosi d’un giallo a tinta unita. Lo stemma societario è cucito sopra al cuore e, rispetto al solito, ornato in più da una bordatura bianco/argentea.

Tutto sembra al suo posto, quasi nella tradizione… prima di volgere lo sguardo alle spalle! Con una mossa tanto ardita quanto inaspettata, ci troviamo di fronte a una casacca double face che abbandona le strisce per far spazio a un “abbraccio” rosso, una fascia orizzontale che graffia una schiena altrimenti gialla e nuda.

Benevento, home 2014-2015, retro e numeri

Un effetto sicuramente straniante ma, tutto sommato, interessante e perfino ben armonizzato. Rispetto alla parte frontale, grande in questa zona è la presenza del nero, appannaggio dei numeri di maglia riportati secondo un font più che sobrio.

I pantaloncini rimangono nel solco del passato, ovvero neri, adornati tuttavia ai lati da una fascia rossa che culmina, alla base, con un inserto giallo inglobante la silhouette di quella Strega tra le icone della città. Molto meno elaborati appaiono i calzettoni, rossi con risvolto giallo, e cinti nella parte altra da un’ulteriore fascia a contrasto.

Bianco, nero e semplicità

Benevento seconda maglia 2014-15

Tanta fantasia non si riscontrerà nelle trasferte dei beneventani che, inversamente, avranno a disposizione due opzioni più blande e senza guizzi di sorta. Il completo bianco è forse quello, sulla carta, più debole tra le proposte presentate.

La maglia vede il ricorso contemporaneo a due stili differenti, con maniche rosse e una fascia giallorossa in mezzo al busto. Una commistione forse un po’ forzata che genera non poca confusione visiva.

Terza maglia Benevento 2014-2015

A fronte di ciò, si fa maggiormente apprezzare l’altra uniforme riservata a kit di cortesia, completamente nera e con solo piccoli dettagli giallorossi ad adornare girocollo e bordini, per un lavoro che finisce per essere molto affine al calcio belga.

Entrambe le mute mantengono i pantaloncini della divisa casalinga, ricolorati di conseguenza, mentre ancor più minimali e anonimi appaiono i rispettivi calzettoni, assolutamente vuoti.

Maglia portiere Benevento 2014-2015 grigia

Non sono stati dimenticati gli estremi difensori degli Stregoni, per cui è stato approntato un completo composto da un maglia d’un grigio chiaro, ravvivata da alcuni piccoli inserti in bianco e verde acqua su colletto, spalle e fianchi.

Pantaloni e calzettoni sono totalmente neri, per un’uniforme che ha forse il suo maggior difetto nell’essere percepita come un po’ troppo spenta a livello cromatico.

Post scriptum…

Sarà interessante vedere come il pubblico beneventano accoglierà delle maglie realizzate, di fatto, da quello che è il proprietario di un club rivale.

Pur avendo a mente casi analoghi e ben più famosi — vedi lo stretto legame tra adidas e Bayern Monaco —, non possiamo esimerci dal considerare ciò quasi un unicum nel calcio italico; una prima volta che, essendo tale, si presterà facilmente a una certa verve polemica.

Benevento, home 2014-2015, pantaloncini, dettaglio

Proprio il marchio del fornitore tecnico ci porta a una fugace divagazione che, forse, sazierà la curiosità dei “logofili” più accaniti: cosa significa il simbolo di Frankie Garage? Dietro, inaspettatamente, c’è una leggenda della musica…

Nel 2005 è nato Frankie Garage grazie all’intuizione di un grafico che si è rifatto al viso di Frank Zappa, rendendolo cartone animato e lavorandoci sopra. Poi mi hanno proposto di aggiungere la parola «garage» e mi ha colpito perché in ogni via di fatto c’è la scritta «garage» e quindi restava nella mente, suonava subito bene, familiare.

— Massimiliano Santopadre, Frankie Garage

È quindi l’insospettabile faccia di Francis quella che timbra tutte le casacche firmate FG Sport. Con gli Stregoni, il giovane brand italiano va a mettere un nuovo tassello nell’ambito della sua crescente espansione nel mondo del calcio.

Benevento 2014-2015, formazione

Così vestito, il Benevento è invece pronto all’inseguimento di quella Serie B che, nella storia giallorossa, è stata finora solo sfiorata e mai agguantata. Alle nuove maglie, nel loro piccolo, il compito di trasformare il sogno in realtà.

Come giudicate l’esordio di FG Sport con il Benevento?

Photocredit: Mariotaddeo-photography.it e Ottopagine.net