SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nel weekend appena trascorso si è disputato in Portogallo un “O Clássico” speciale, tutto nel ricordo commovente di Eusébio.

La Pantera Nera ci ha lasciati il 5 Gennaio a 71 anni e il Benfica, insieme ai suoi tifosi, ha voluto ricordarlo scendendo in campo contro il Porto con il suo nome sulle maglie. Per una giornata tutti i calciatori hanno portato il loro numero sul retro sovrastato dalla scritta Eusébio. Non solo, la figura del campione portoghese compariva anche tra gli spalti, sulle bandiere e sulle sciarpe dei tifosi.

Un affetto smisurato per il miglior calciatore portoghese della storia nonchè uno dei più forti al mondo. L’uomo capace di trascinare il Portogallo al terzo posto nel Mondiale ’66 con nove reti e il Benfica alla conquista della Coppa dei Campioni 1961-62.

Coreografica Benfica per Eusébio

Nome Eusébio maglia Benfica

Pre-partita Benfica Porto bambini

Tifosi Benfica coreografia Eusébio

Tifosi con t-shirt Eusébio

Striscione Eusèbio Benfica

Calciatori Benfica dopo il gol al Porto

Lutto braccio Benfica-Porto per Eusébio

Rodrigo mostra il nome di Eusébio

Sciarpa Eusébio Sempre Benfica

Da lassù Eusèbio avrà sorriso due volte alle reti di Rodrigo e Garay che hanno permesso alle Aquile di battere i rivali di sempre del Porto, chiudendo il girone d’andata della Primeira Liga al comando con 36 punti.

Ma il sorriso più grande, accompagnato forse da una lacrima, lo avrà riservato per il toccante ricordo a lui dedicato. “Eu sou Benfica e vou morrer Benfica”.

  • rudiger

    Una volta tanto le scritte sulla schiena hanno un senso.

  • F093

    Lo ritengo il giusto tributo ad uno dei grandi del calcio mondiale di tutti i tempi. Un “Bravo” a tutto il Benfica (società, giocatori, tifosi) per la bella commemorazione.

    F093
    old style

    PS Chissà se Di Francesco ha pensato di dedicare la vittoria del Sassuolo al suo celebre omonimo?

  • Swan

    Giusto tributo da parte del club e dei tifosi ad un campione rimasto fedele al Benfica.

  • Hendry

    Ragazzi vi scrivo da Lisbona, qui la morte di Eusebio l’hanno sentita moltissimo. In questi giorni tutte le prime pagine dei giornali riportano notizie e foto del grande campione, e in giro per la città ci sono centinaia di cartelloni pubblicitari con una sua foto in bianco e nero e la scritta “Obrigado”. (Allegherei la foto se solo sapessi come si fa! :P) La partita di ieri oltre ad un grande classico è stato un modo per dire addio ad un calciatore che per questa gente è qualcosa di molto, molto di più. Penso che in italia qualcosa di simile sia solo Totti a Roma. Un saluto a Passione maglie da Lisbona!

  • FDV

    Omaggio giusto e bello vedere tutta la squadra con il nome di Eusebio sulle spalle.

    La divisa di quest’anno bordata di nero si presta straordinariamente bene all’iniziativa ed a tutto il resto della stagione.

  • LM

    Bellissima iniziativa, particolare e condita per di più dalla vittoria contro gli arcirivali del Porto. Riposa in pace Pantera Nera, sarai per sempre nel cuore dei tifosi.

  • Renato

    Vorrei rispondere al signor heandry.so cosa vuoi dire amico mio(ho vissuto per qualche tempo in Portogallo,mia madre é portoghese) È vero per loro Eusebio era più che un campione,lo consideravano quasi come un famigliare. Oltretutto la cultura portoghese è anche nostalgica.quel che è del passato loro lo vivono anche nel presente