SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo l’ultima stagione di Championship conclusasi al 21° posto, il Birmingham City è pronto a ritentare la scalata nella serie cadetta inglese con le maglie 2014-2015 firmate Carbrini, nuovo sponsor tecnico dopo due anni con Diadora.

Kit Birmingham City 2014-2015

La divisa casalinga è accompagnata dal motto “The Boys in Royal Blue” (I ragazzi in blu reale), che segna il ritorno alla maglia totalmente blu.

A contrasto ci sono delle pinstripes verticali tono su tono, mentre il colletto è a polo con uno spacco a V al centro. In bianco abbiamo il nuovo main sponsor Zapaygo e il marchio Carbrini sul petto e sulle due maniche.

A completare il kit home ci sono i pantaloncini bianchi con una linea blu spezzata sul fondo e i calzettoni blu con la sigla del club BCFC sul risvolto e sul dorso del piede in bianco, così come il logo dello sponsor tecnico al centro della calza.

Maglia Home Birmingham City 2014-2015

Il kit away riprende uno stile caro al Birmingham City: la maglia monocromatica con largo palo centrale a contrasto.

Per quella da trasferta della stagione 2014-2015 i colori sono bianco con palo rosso, del tutto simile a quella dell’Ajax. Carbrini ha completato la maglia con un colletto bianco a girocollo e applicazioni rosse, bordo manica sottile, inserto sul fianco e logo dello sponsor tecnico in rosso. Il palo centrale è costellato da pallini rossi che conferiscono più movimento alla grafica, mentre sono posizionati verticalmente dall’alto lettering Carbrini, stemma societario e main sponsor.

I pantaloncini sono rossi con bordino spezzato bianco e i calzettoni, con gli stessi dettagli a contrasto dei precedenti, sono rossi con risvolto bianco. L’ultima volta che il Birmingham City ha adottato lo stesso modello di divisa è stato nel biennio 2008-2010, quando a realizzarlo fu la Umbro.

Divisa Birmingham City away 2014-15

Il terzo completo riprende invece le tinte utilizzate per le divise da trasferta di metà anni ’90: arancione con dettagli in blu e bianco. Dettagli che si presentano sotto forma di strisce: una sul fronte e sul retro di ogni manica e una lungo i fianchi. I colori si alternano per dare un risultato molto variopinto, e ad accompagnare il tutto c’è il colletto blu a girocollo con inserto bianco. Anche qui c’è la trama a pallini presente sul palo centrale della divisa away, che va a contrasto con l’arancione.

I pantaloncini sono blu con sottile riga bianca spezzata sul bordo, mentre i calzettoni sono gli stessi della divisa home.

Terza maglia Birmingham City 2014-2015

Ad accompagnare le due divise alternative c’è il claim “Still Journey On” (Ancora in viaggio), che riprende il collegamento col passato segnato dalle due maglie.

I più attenti avranno notato una piccola scritta in oro in basso al centro delle tre divise: vi è impresso il marchio C-X-tech, la tecnologia Carbrini sviluppata per per disperdere l’umidità sulla superficie del tessuto e aiutare il corpo a mantenersi sempre asciutto durante la partita.

Kit Birmingham City 2014-2015

Che ne pensate delle nuove divise realizzate da Carbrini per il Birmingham City?

  • Alberto

    Belline ma.. Lo sponsor, secondo me, le rovina parecchio..

  • riky nova

    Belline..la migliore è l’arancio…

  • Mr74

    La prima è molto bella, semplice elegante e curata nei dettagli. molto distante dal bellissimo template della home, l’away, che più che per il template risulta inguardabile per la scelta e la combinazione dei colori in un disegno che nell’insieme mi rimane anonimo e per nulla apprezzabile. Abbondantemente sulla sufficienza(ma nulla di più) la terza, che avrebbe reso molto di più con pantaloncini e calzettoni color arancio.

  • Roberto 85

    Mah… La Home mi sa più che altro di Everton o Leicester City, la Away biancorossa è probabilmente la migliore e quella maggiormente da Birmingham (bello il palo centrale), mentre la Third arancio è carina, ma niente di più. Voti:
    Home 5,5
    Away 6,5
    Third 6

  • Pietro

    Brutte
    Voti
    Prima-6
    Seconda-6
    Terza-5,5

  • Daniele

    scommetto che se fossero state della umbro(per dirne una) tutti a gridare al miracolo.
    io nel giudicare non guardo il marchio ma la maglia.
    la prima maglia è strepitosa, le altre meno; carbrini bellissima sorpresa che non conoscevo!!!

    • Capüsì

      Ti do assolutamente ragione!

  • CP9

    La prima è semplice e gradevole, anche se le pinstripes sono un’idea un po’ abusata in questo periodo, però mi piace il colletto.
    Della seconda apprezzo il concept ma non la realizzazione. Quel girocollo un po’ bianco un po’ rosso mi infastidisce, e ancor meno mi piacciono lo stemma al centro del petto anziché sul cuore e il logo dello sponsor più in alto dello stemma.
    La terza è un disastro, arancione poi un po’ bianco un po’ blu però senza simmetria e di nuovo il colletto brutto della away. Con tutti i dettagli a contrasto blu sarebbe stata un’altra cosa.

  • mosca

    La cosa che mi piace davvero poco è la vestibilità, un po troppo anni 90

    La home è molto elaegante, davvero nulla da ridire, mi è sempre piaciuta l’idea dello sponsor tecnico inscritto così, molto sobrio.

    La seconda non è male ma il palo rosso è troppo largo, presumibilmente per contenere lo sponsorone.

    L’arancio non mi piace per nulla.

    Brutti tutti i calzettoni

    • rudiger

      “Molto sobrio” finché non guardi sulle maniche 🙂

      • mosca

        Urca!.. e si che l’ho anche letto nell’articolo..
        “devastante” mi sembra più appropriato

  • Lord Balod

    Kit discreti, sopra la sufficienza…ma Carbrini è un marchio britannico?

    • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

      Sì: Carbrini è di proprietà della JD Sports, brand di vestiario di Bury (vicino a Manchester).

  • sergius

    Per me sono tre maglie molto buone, la home poi è molto curata e mi piace parecchio.

  • Niccolò Nottingham Forest

    Una bella collezione che sarebbe stata migliore senza la divisa arancione che reputo inutile visto lo stacco cromatico tra le prime due. Al limite, visto che richiama comunque i colori da trasferta degli Anni 90 come spiegato nell’articolo si poteva proporre nella stagione di un eventuale ritorno in Premier.

    La home è bellissima, elegante, evocativa, ben realizzata: un’ottima maglia in definitiva. Peccato per i logoni sulle spalle, è comunque una maglia che cercherò di comprare a fine stagione quando sarà messa in saldo.

    Molto riuscita anche la away che utilizza il modello Ajax non estraneo alla tradizione del club, tanto che in diverse occasioni, tra cui la stagione appena conclusa, il modello è stato adoperato anche per la divisa home. La pecca qui è rappresentata a mio avviso dal dorso interamente bianco e dal logo dello sponsor tecnico centrato. Personalmente apprezzo quando in una collezione alcuni elementi si ripetono e uno tra questi elementi è la posizione di loghi e stemmi.

    La terza non mi convince. Bocciata sia per il colore che per la realizzazione. Apprezzabile l’inserto bianco-blu sulle maniche che denota comunque voglia di personalizzare un minimo la divisa con i colori sociali. Uno scrupolo spesso non soddisfatto da club di caratura ben superiore.

  • Swan

    Eh, un bel passo indietro rispetto al kit home dell’anno scorso che contemplava la penguin jersey.
    Questo attuale è piuttosto anonimo, per nulla degno di nota.
    Interessante la maglia away, questa in stile penguin jersey, la cui realizzazione non è felicissima, il colletto in particolare, ma comunque d’impatto.
    La third non mi convince, un po’ troppo confusionaria.

  • Riccardo

    Prima classica,tradizionale e semplice…divisa giusta..
    Divise da trasferta di meno..i colori non si distaccano troppo..è il modello non mi piace molto..

    Home: 6,5
    Away: 4,5
    Third: 5

  • SuperFity

    e io che fino a pochi minuti da pensavo si chimasse CABRINI…invece è CARBRINI…non si finisce mai di imparare XD

    • Mr. Simpatia

      Cabrini giocava nella Juve e nella nazionale Carbrini esiste da diversi anni solo che non è molto conosciuta in Italia

      • cisky

        Neanch’io avevo mai sentito questo marchio. Ma in ultimi anni per quali altre società ha fornito maglie?

        • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

          La Carbrini ha iniziato nel 2006 la produzione di materiale per il calcio. Le prime sponsorizzazioni sono arrivate nel 2008 con Bournemouth, Aldershot Town e Oldham Athletic.

          Ad oggi Carbrini è lo sponsor tecnico di: Birmingham City e AFC Bournemouth (Championship); Crewe Alexandra (League One); Tranmere Rovers F.C. (League Two); Macclesfield Town (Conference National); in Scozia fornisce Ross County e St. Mirren (Scottish Premier League).

      • SuperFity

        Grazie Mr Ovvio per avermi ricordato del BELL’ANTONIO….sono classe 79 🙂

  • forzataranto98

    Bella la prima,le altre due non mi piacciono

  • Eugenio

    Tutto sommato belle.. Non conosco questo marchio però .. è nuovo ?

    1) Molto elegante, bella maglia in generale, a parte per le toppe sulle spalle. Bella. 8

    2) Non ricordavo questo modello associato al Birningham. Bello il colletto bianco, peccato per la costruzione a scala di sponsor e stemma. 7+

    3) Colore sbagliato, avrebbero dovuto usare il nero, magari mischiandolo col blu. Interessante però la costruzione. 6,5

    • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

      Carbrini è un marchio che vende prodotti per il calcio dal 2006 e dal 2008 ha cominciato a fornire il materiale tecnico e le maglie da gioco a varie squadre delle serie inferiori inglesi.

  • Stavrogin

    Il maggior motivo di interesse di questa collezione per me è la terza, con i pantaloncini di colore diverso rispetto alla maglia. Mi è sempre piaciuta questa soluzione (parlo ovviamente dei casi in cui i pantaloncini non siano semplicemente bianchi), un po’ demodé – anche se il colore utilizzato per la maglia in questo caso rende l’aggettivo paradossale.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Tutte e tre le divise mi sembrano ben curate.
    Nella home però manca il palo bianco centrale, per me la maglia del Birmingham dovrebbe sempre averlo.
    Buona anche la away in stile Ajax.
    La third arancione invece non mi piace per via dell’asimmetria che si crea dall’alternanza degli inserti bianchi e di quelli blu. Mi sa quasi di maglia da allenamento.
    Il lavoro svolto da Carbrini è comunque buono.