SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il Bologna Fc e Macron hanno annunciato oggi il rinnovo del contratto di sponsorizzazione tecnica per altri quattro anni. Presso la sede di Macron si è tenuto un evento per festeggiare l’accordo che lega le due società dal 2001.

Erano presenti, tra gli altri, Gianluca Pavanello, amministratore delegato Macron, Albano Guaraldi, presidente del Bologna FC, Daniele Montagnani, responsabile marketing del Bologna FC.

Macron sponsor Bologna 2001

Pavanello, Guaraldi, Montagnani

L’azienda bolognese, in continua espansione nel mercato internazionale del teamwear, non ha dimenticato le proprie radici legandosi al club emiliano fino al 2017. Macron sarà fornitore dei capi tecnici per la prima squadra e tutte le giovanili, sviluppando anche i prodotti da rappresentanza e per il tempo libero.

Gianluca Pavanello dichiara:Rinnovare con il Bologna calcio ci fa molto piacere, questo contratto porterà la nostra azienda a firmare uno dei più lunghi accordi di sponsorizzazione in Italia. Siamo un’azienda in continua crescita e ben radicata nel territorio anche grazie al rapporto che ci lega al Bologna FC che, con questo rinnovo, raggiungerà i 16 anni di sponsorizzazione“.

Il presidente del Bologna, Albano Guaraldi, di rimando:Siamo molto contenti di rinnovare con Macron e di essere la più antica società da loro sponsorizzata. Per noi è un orgoglio continuare con un’azienda così ben radicata nel territorio, oltre che essere uno stimolo e una vetrina per tutta la città di Bologna“.

Nel video seguente una carrellata di emozioni con le maglie che hanno accompagnato gli ultimi 12 anni del Bologna.

Macron è già al lavoro per progettare i kit della prossima stagione. Arriverà qualche sorpresa?

  • rudiger

    Noto che il rosso e il blu si scambiano spesso di posizione. C’è una tadizione preponderante o ogni tanto si cambia?

    • m.

      dovrebbe sempre essere a quarti. che poi ogni tanto non sia stato così è vero ed è stato pesantemente criticato… ma ora pare abbiano capito. 🙂

  • Alessandro

    Speriamo che nei prossimi 4 anni lavorino meglio per il BFC di quanto hanno fatto per larga parte di questa collaborazione. I prodotti macron per il Bologna sono mediamente i peggiori proposti da macron per le squad di prima fascia, nonostante ad ogni conferenza stampa congiunta stiano a sventolare la bolognesità dell’azienda.
    Va detto, a loro discolpa, che il marketing del BFC é condotto in modo approssimativo e senza tenere conto dell’opinione dei tifosi

    • DY

      Fossi in un tifoso del Bolgona, non farei i salti di gioia per questo rinnovo… come hai detto tu, nonostante ogni volta Macron sbandieri la sua “bolognesità”, alla fine (soprattutto nella ultime stagioni) ha sempre ‘rifilato’ al Bologna i suoi lavori ‘peggiori’ (almeno paragonandoli con gli altri lavori che riserva alle sue squadre nei massimi campionati d’Europa).

      E’ anche vero che il marketing del Bologna non mi sembra molto attento al voler creare una ‘bella’ maglia (tutti quegli sponsor, poi, non aiutano); negli ultimi anni c’è stato proprio uno scadimento della qualità, se penso anche solo alle maglie dei primi anni duemila:
      http://www.noirossobluweb.it/BFC_Cruz21aC%20sestola2002net.JPG
      http://www.noirossobluweb.it/BFC_meghni25aC%20sestola2002net.JPG

      • BFC

        Le maglie dei primi anni duemila erano qualcosa di inguardabile, sia come colori che come stile.

        Macron dovrebbe pregare ogni giorno davanti alla sede del Bologna F.C. e portare un grande rispetto, perchè se si è sdoganata come azienda in serie A in Italia e poi in Europa lo deve al club rossoblù, che gli ha consentito anche di sperimentare autentica robaccia, sia come tessuti che come design.

        Prima della sponsorizzazione al Bologna, Macron non era nessuno.

  • Mat 27

    mi dispiace per il Bologna, non ho visto grande attenzione da parte di macrron in questi anni

    • Geeno Lateeno

      Sono abbastanza d’accordo.
      Come dicevano una volta a scuola per gli studenti pigri (come me) “Potrebbe fare di più se solo volesse”.
      Credo che nel caso del Bologna, valga lo stesso per Macron che ha dimostrato di saperci fare ma in casa non si è certo sprecata

      • TITO

        come la kappa per il toro.

        • Geeno Lateeno

          Assolutamente d’accordo…
          A parte la maglia away bianca con banda granata trasversale, il resto è semplicemente “da catalogo”…
          Penso che il Toro e i suoi tifosi meritino -per la tradizione e la passione – qualcosa di speciale, sempre

  • http://www.lucamoscariello.it mosca

    Io sono contento al di là di dinamiche geografiche .

    Credo che Macron crescerà ancor di più il proprio brand nei prossimi anni e questo “dovrebbe implicare” anche una qualità maggior nei propri rapporti.

    Chiaro che le ultime due stagioni di fornitura sono state assolutamente inferiri anche solo rispetto a quelle del 2010-2011 e da un’azienda bolognese è ancor meno giustificabile, però penso che ci sarà ampio spazio per migliorare.

  • Lusko

    Ho visto sempre scarsa considerazione da parte del marchio nei confronti della squadra,credo, che li ha immessi nel mercato del calcio, prima mi sembra che facessero materiale sportivo da scuole.

    • Daniele

      Bravissimo, nel 2001 ma direi fino al 2006/2007 le maglie erano da bancarella (sbagliavano persino i colori il rosso era troppo acceso e il blu scuro era azzurro), poi pian piano macron è cresciuta con il Bologna. Ora come ora da tifoso preferisco Macron che una pari livello.

      • FDV

        Non è che Macron sbagliasse i colori, semplicemente continuava sul solco degli anni precedenti. Dal 1996-97 vennero adottati colori più accesi, praticamente rosso e azzurro, se non sbaglio per volontà del presidente Gazzoni Frascara. E’ stata una fase storica, coincisa con gli anni di A, iniziata con Diadora e continuata con Macron passando per l’anno delle maglie orribili Umbro (2000-01).

  • adb95

    e beh ci mancherebbe, la Macron ha sede a Bologna! (o in provincia se non ricordo male, comunque sia siamo lì…)

  • stewie_collezionista_34

    Anche io come altri ho avuto più volte l’impressione che Macron non facesse poi dei gran lavori per la squadra della sua città, e devo dire che il filmato non ha cambiato molto la mia opinione, anzi. A parte qualche eccezione, le maglie del Bologna che si salvano negli ultimi 12 anni sono un po’ poche. Ma mi piace il radicamento che l’azienda dimostra comunque nel suo territorio, prolungando l’accordo. Le maglie 12/13 non mi sono dispiaciute, magari, si spera, lo standard verrà migliorato ancora. Visto che comunque Macron ha già dimostrato (ampiamente) di poterlo fare.

  • ulisse

    Concordo con la stragrande maggioranza degli utenti del forum, Macron (sede nel comune di Crespellano) ha sbagliato completamente almeno 3 maglie tra cui quella del centenario che sembrava quella del Crotone e poi voglio la striscia diagonale sulla seconda maglia !!!

  • Daniele

    migliori prime di questi 12 anni 2006/2007 (serie b) e 2007/2008 (serie b promozione in A)

    http://www.museodelcalcio.com/elenco_donatori.php?camp=Nicola_Mingazzini

    • alessandro

      concordo completamente con te. la maglia da trasferta dell’ultimo anno di B supera (per disegno, purtroppo non per i materiali) ache quella dell’anno del centenario

      • Wasshasshu

        La maglia dell’anno del centenario era sì una ciofeca, ma quella da collezione usata per Bologna – Genoa il giorno del centenario, penso sia tra le più belle che abbia mai visto.

  • F093

    Al di là delle scelte stilistiche, del diverso posizionamento dei riquadri rosso e blu, dei materiali e delle rifiniture più o meno curate
    ciò che mi sconcerta sempre sono i cambi di colore sociale nella prima maglia(blu, azzurro, rosso, granata, inserti gialli…).

    Per un tifoso, i colori sociali di una squadra di calcio sono sacri e intoccabili. In quelli lui si identifica e vivie il senso d’appartenenza.
    A prescindere dalle mode del tempo e da restyling vari.
    Che lo ricordino i vari sponsor tecnici!!!

    F093
    oldstyle

  • alessandro

    cmq non sarebbe male se sia i responsabili macron, che montagnani (responsabile marketing BFC) leggessero un po’ dei commenti qui sopra e si dessero da fare, visto che mediamente ne escono male

  • Luca1010

    Scusate, ma vedo che nello sponsor 2012 c’è SKY????

    • DY

      Quelle maglie non sono in ordine cronologico… non vedi che quello è Nakata? 😀

      • rudiger

        Grande Nakata! Non l’avevo riconosciuto. Che bei tempi: campioni, plusvalenze, scudetti…

        • rudiger

          Solo le maglie kappa sono rimaste come allora 🙂

  • FDV

    Solo i fatto che abbiano realizzato il video celebrativo del rapporto rafforza la mia grande stima per le persone che lavorano in Macron.

    Mi fa piacere che questo rapporto locale prosegua ancora. Sul fatto che non sempre al Bologna siano stati riservati modelli esclusivi dico che ok le questioni geografiche e di cuore, ma anche i ritorni economici della realtà bolognese vanno tenuti in considerazione. E comunque quest’anno hanno ricevuto un’attenzione particolare, anche se il risultato sulla prima maglia non mi convince del tutto.

    In questi anni le maglie migliori per me sono state le 06-07, 07-08, 08/09, 10/11, tutte sostanzialmente semplici.
    Le peggiori, tutte quelle del 2004/05 con scudetto sull’ombelico, la 2005/06 con il ritorno dei colori giusti ma con le bande dispari. Stesso discorso per quella dell’anno del centenario che sembrava una qualsiasi maglia a strisce verticali. Brutta anche la away 2003/04, con palo centrale blu navy con un bordino rosso a sinistra e uno blu a destra, palesemente ripreso dall’away dorata del Barcellona 2001-02.

    • BFC

      “ma anche i ritorni economici della realtà bolognese vanno tenuti in considerazione”.
      ________________________

      Ripeto: senza il Bologna a quest’ora la Macron era ancora a vedere prodotti per il baseball e sport americani nel suo negozietto in via Saffi…

      Il Bologna potrebbe avere anche i ritorni economici del Roccacannuccia che tu Macron dovresti comunque trattarlo come il club migliore del mondo.

      Serve rispetto.

      • FDV

        Addirittura parlare di mancanze di rispetto mi sembra esagerato. Di certo Macron deve avere un particolare occhio di riguardo per il Bologna, ma al tempo stesso non credo che nei primi anni di contratto il Bologna indossasse maglie Macron per beneficenza verso un’azienda da salvare dall’oblìo dell’anonimato.

  • squaccio

    In effetti il Bologna non è trattato benissimo dalla macron:
    la maglia di quest’anno è un’accozzaglia di linee e stili, quella dell’anno scorso aveva un’inutile rifinitura gialla.

    Forse l’unica davvero bella è quella in foto indossata da Mudingaj, di 2 anni fa.

  • roberto

    QUESTA NOTIZIA MI RINCUORA PERCHE’ INIZIALMENTE MACRON MI FACEVA SCHIFO MA COL PASSARE DEGLI ANNI STA LAVORANDO SEMPRE MEGLIO ANCHE L’EVOLUZIONE DEL MARCHIO è BELLISSIMA PRIMA FACEVA PENA ORA INVECE è BELLO ED è POSTO IN MANIERA STRATEGICA SULLE MAGLIE CHE HANNO UN DESIGN UN PO’ ESTROSO E MODERNO MA DIVENTANO SEMPRE PIU’ BELLE (PARLO DEGLI ULTIMI DUE ANNI ) PER QUANTO RIGUARDA WEST HAM NAPOLI E BOLOGNA.

    🙂 MI FANNO IMPAZZIRE I LOGHI MACRON SULLE SPALLE PARALLELI ALLE CUCITURE!

  • Gabriele

    E’ che al BFC la Macron tutti gli anni propone una gamma di modelli, l’ultima parola spetta al Direttore Marketing Dott. Montagnani.
    Il problema è che lui è daltonico.
    Ecco spiegato perchè le maglie del BFC sono così brutte.

  • Swan

    Direi che la partnership Bologna-Macron e’ da considerarsi positiva per il Bfc visto che tra le brand italiane la Macron e’ la migliore. Visto il filmato e varie immagini, concordo sul fatto che la Macron non abbia fatto dei lavori memorabili per il Bologna rafforzando la mia tesi che lavori molto meglio con i club stranieri (specialmente inglesi). Ora non so se nel caso del Bologna dipenda dal direttore del marketing che lavora con approssimazione o da Macron che sa di poterle rifilare maglie senza pretese per concentrarsi sulla buona riuscita di quelle dei club esteri. In ogni caso vedo che negli anni Macron si e’ sempre migliorata nella qualita’ dei propri kit e mi auguro che continui a farlo.
    Per concludere, parere personale da non tifoso del Bfc, direi che i tre kit giusti per il Bologna sono il classico rossoblu con panta bianchi (home), bianco con banda obliqua rossoblu (away) e verde con panta blu (third).

  • Torto #13

    Ottimo per il Bologna, perché Macron sta lavorando e si sta comportando da top brand (quale ormai è). Tra tutte le divise che il brand di Crespellano ha creato per il Bologna le due migliori a mio parere sono la home e la away della stagione 2010/11.
    Mentre le prime divise Macron-Bologna non mi piacevano, devo essere sincero… poi col passare del tempo il design è migliorato sempre più fino ad arrivare ai modelli che vediamo oggi.

  • inter

    meglio adidàs e nìkè

    • GianGio87

      Certo meglio questo o quello, tanto sognare non costa nulla, peccato che a volte i voleri dei tifosi non collimano con le società (sia sportive che produttrici di abbigliamento) per il semplice motivo che ad esempio nike o adidas non hanno sufficienti ricavi (dal bologna in termine di visibilità) che queste grandi multinazionali richiedono

      • BFC

        Non sempre è così. Adidas ha mollato il Liverpool – una delle dieci squadre che più ricavano dal merchandising nel mondo – per colpa dei risultati sul campo, non perchè vendessero poco.

      • passionemaglie.it

        A dire il vero adidas ha mollato perchè non poteva minimamente avvicinarsi all’offerta della Warrior. A quelle cifre ha scelto di perdere una sponsorizzazione importante.

        • corry_32

          gli ha offerto circa il doppio!!! altro che risultati sportivi!XD

  • BFC

    L’unica maglia bella quest’anno della Macron è quella della Lazio, in Italia.
    Per le altre velo pietoso o mediocrità.

    All’estero il discorso cambia, ma le società straniere non transigono, pretendono un lavoro al top perchè vendono tantissimo materiale originale, mica da bancarella come in Italia.

    • Swan

      Confermo.

  • Becks

    Speriamo bene…a parte la maglia dell’ultima stagione in B (molto semplice, con un font per nome e numero pulito e lineare) e quella del 2010/2011 (non smetterò mai di pentirmi di non averla acquistata), i lavori della Macron per il Bologna sono stati alquanto deludenti…per spiccare cercano di proporre linee e stili moderni e praticolari che a me personalmente non piacciono per niente, e allo stesso modo la pensano molti tifosi (come me) dei rossoblu…incrociamo le dita…

  • http://www.facebook.com/Fansmaniapassioneazzurra?ref=hl Fansmania

    Non avevo mai fatto caso che Macron collaborasse col Bologna già da undici anni. Tra alti e bassi credo che il lavoro sia stato discreto, il trattamento riservato a Napoli e Lazio (anche se per un solo anno) mi sembra comunque di altro livello.

  • ferro

    concordo con la maggioranza: per me macrom e’ un eccellente marchio in ascesa , ma col bologna sta’ dovendo qualcosa

  • Gluko

    Volevo segnalare una iniziativa interessante:

    “Disegna la nuova maglia del Bologna”: parte il concorso

    Per il prossimo anno la terza maglia del BFC la disegni TU!

    Dal 9 novembre partirà infatti il concorso a premi “Disegna la nuova maglia del Bologna” destinato a tutti gli studenti delle scuole medie di Bologna e Provincia.
    Il progetto, che nasce dalla collaborazione tra Bologna FC 1909, Banca di Bologna, Macron e Ufficio scolastico provinciale, dà la possibilità a tutti i ragazzi di vedere realizzata la maglia sempre sognata per la propria squadra del cuore.
    Gli studenti potranno preparare degli elaborati grafici da consegnare entro il 4 dicembre presso tutte le filiali di Banca di Bologna. Una commissione valuterà il progetto vincitore che verrà realizzato da Macron come terza maglia ufficiale per la stagione 2013-2014, stagione che culmina nel cinquantenario del settimo scudetto.

    • Gluko

      La fonte è il sito ufficiale del BFC..per maggiori info potete verificare.

    • Marcello

      Bella iniziativa, i bambini delle medie faranno meglio dei disegnatori Macron?
      Chissa..
      Comunque Macron era partita male, poi sembrava essersi ripresa 2-3 anni fa, poi quest’anno ha presentato una maglia poco vendibile.

  • Roberto

    La peggiore di tutte: serie B 2005/2006… Un autentico incubo di maglia!!! Sembravamo la Casertana!!!