SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Per l’ennesima volta gli Stati Uniti d’America sono stati colpiti da un attacco terroristico che ha scosso l’intera comunità internazionale.

Non mi dilungherò nel descrivere fatti che conoscerete già e che non meritano ulteriori considerazioni; tantomeno commenterò i discutibili criteri di notiziabilità utilizzati dai media secondo i quali la morte di tre americani viene considerata “più importante” della morte di 450 siriani o di 150 cinesi, giusto per fare un esempio. Ovviamente non è mia intenzione sminuire l’attentato, atto deplorevole e criminale di per sé e lascio a ognuno di voi, com’è giusto che sia, le riflessioni in merito.

Playoff Nba 2013 Knicks-Celtics

Lo spirito di questo sito è sempre stato e continua ad essere quello di parlare dello sport attraverso un suo aspetto particolare e simbolico: la maglia. Un pezzo di stoffa che riesce a trasmettere una serie infinita di emozioni: appartenenza e rivalità, gioia e sofferenza, speranza e solidarietà.

La scelta dei Boston Celtics, franchigia storica dell’NBA e per ovvi motivi la più “vicina” alle vittime dell’attentato, è stata quella di manifestare il loro cordoglio attraverso una patch sulle divise che verranno indossate durante i playoff 2013. Questa decisione potrebbe risultare scontata e motivata dal buon senso, cosa che effettivamente è, ma il tutto è reso ancora più importante dal fatto che i Celtics sono la squadra meno incline al cambiamento dell’intera lega, jersey incluse.

Dal 1946, anno della fondazione, la divisa è praticamente rimasta immutata con la sola eccezione dell’alternarsi della scritta “Boston” e “Celtics” sulla canotta.

Patch Boston Celtics ricordo vittime maratona

La toppa è tanto semplice quanto carica di significato. È formata da un cerchio blu con all’interno un grosso cuore e una corona d’alloro gialla (i colori della bandiera cittadina). A sovrastarle l’iscrizione “Boston stands as one”, Boston è unita.

T-shirt Boston Celtics adidas

Celtics e Adidas hanno inoltre deciso di raccogliere fondi tramite la vendita di una t-shirt in edizione limitata con la medesima scritta vista nella patch della canotta da gioco. I giocatori l’hanno indossata durante il riscaldamento prima della sfida contro i New York Knicks.