SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nicolò Barella, Luka Krajnc, Marco Fossati e Alessio Cragno hanno fatto da testimonial per il lancio delle nuove maglie del Cagliari 2015-2016.

La presentazione alla stampa si è tenuta presso il centro sportivo di Asseminello, dove a fare gli onori di casa c’era il direttore commerciale del Cagliari, Mario Passetti, insieme a Paolo Fulgenzi in rappresentanza di Kappa.

Presentazione maglie Cagliari 2015-2016

Font nome numeri Cagliari Kappa 2015-16 Poli, Tomasini, Reginato, presentazione maglie Cagliari divise-cagliari-kappa

A sorpresa sono spuntati anche altri tre testimonial d’eccezione con addosso le nuove maglie: Cesare Poli, Giuseppe Tomasini e Adriano Reginato, fra i protagonisti dello storico scudetto del 1970. Il portiere trevigiano ha particolarmente apprezzato i nuovi kit esclamando: “Con maglie così vincevamo due scudetti”.

Poco più tardi le maglie sono state svelate al pubblico presso il Cagliari 1920 Store, preso d’assalto da un migliaio di tifosi che si sono intrattenuti con i giocatori Daniele Dessena, Marco Sau e Marco Storari. Immancabili le sessioni di autografi e le richieste di selfie.

Dessena, Sau, Storari al Cagliari Store

PRIMA MAGLIA CAGLIARI 2015-2016

Si torna alla maglia divisa a metà, rossa a destra e blu a sinistra, una variante della più tradizionale casacca a quarti rossoblù. Il colletto ricalca quello già visto per il Torino con la sua forma a ‘Y’ ed è personalizzato all’interno dalla scritta “Cagliari campione d’Italia 1970”.

Sul petto campeggia il nuovo stemma del Cagliari con i quattro mori in evidenza, applicato molto in alto. Dalla parte opposta è applicato lo sponsor EP, il cui contratto è valido per il solo girone di andata della Serie B 2015-2016.

Maglia Cagliari 2015-2016 home

Cagliari, pantaloncini calzettoni blu 2015-2016

Poco prima del bordo delle maniche è presente un anello in contrasto con i colori del club. Passiamo al retro, dove troviamo in alto la stampa “Cagliari Calcio 1920” e più in basso i nomi e i numeri bianchi con il nuovo font Kappa.

I pantaloncini ed i calzettoni sono blu, quest’ultimi arricchiti dal risvolto rosso e dai quattro mori sulla parte frontale.

SECONDA MAGLIA CAGLIARI 2015-2016

La dicotomia fra rosso e blu prosegue anche sulla maglia away bianca, le cui maniche sono di colore differente: rossa quella destra, blu la sinistra.

Seconda maglia Cagliari 2015-2016

Il colletto è sempre aperto a ‘Y’, stavolta colorato solo di blu. I restanti dettagli sono identici alla maglia casalinga. I pantaloncini sono bianchi, così come le calze che in alto sono decorate da due bande con i colori sociali.

TERZA MAGLIA CAGLIARI 2015-2016

Recuperato dalla fine degli anni ’90 il colore della terza maglia, l’arancione. Torna in soffitta quindi il rosso portafortuna che ha accompagnato le collezioni dei sardi dal 2008. Rispetto alle precedenti casacche, questa presenta in più lo scudo con i quattro mori stampato tono su tono nella parte inferiore.

Calzoncini e calzettoni sono in tinta con la maglia.

Terza maglia Cagliari 2015-2016 arancione

Come ha precisato Fulgenzi durante la conferenza stampa, la terza maglia sarà usata anche dai portieri.

MAGLIE PORTIERI CAGLIARI 2015-2016

La prima opzione per i portieri del Cagliari è una maglia nera con inserti blu e rossi. Il modello è identico alle casacche dei giocatori di movimento. Neri sono anche i pantaloncini e le calze.

Maglia Cagliari portiere nera 2015-16

A livello tecnico Kappa assicura il massimo comfort grazie ai tessuti ultra leggeri e alle cuciture in nylon stretch. I capi sono dotati di Hydroway Protection che garantisce traspirazione, smaltimento facilitato del calore corporeo e un efficace raffreddamento. Immancabile il principio dello stop stopping, al centro del progetto Kombat, che permette di far risaltare le trattenute in campo pur rendendo l’interruzione del movimento più difficile.

Siete soddisfatti dei lavori Kappa per il Casteddu 2015-2016?

Photocredit parziale: Enrico Locci (Cagliari Calcio) – blogcagliaricalcio1920.net

  • Marco

    belle.. Forza Casteddu

  • Niccolò Mailli

    Finalmente spariscono le inutili maglie rosse e blu lasciando il posto a questo nuovo kit arancione: Bella notizia

  • GianGio87

    Unico appunto la prima maglia che non a quarti ma divisa a metà, ma per il resto rimane un buon kit e credo che in serie B potrebbe essere il miglior kit della lega.

    • Niccolò Mailli

      Sicuramente (almeno per me) di quelli presentati fino a questo momento.. Bari, Cesena, Avellino e Perugia.

      • Francesco

        quello del perugia è molto più bello

  • sancatte

    ottimo lavoro! Kappa non delude stavolta!

  • Daniele Costantini

    Un set di maglie, a mio avviso, in chiaroscuro.

    Circa la home, la soluzione della casacca riartita esattamente a metà la trovo sempre molto elegante, tuttavia è indubbio che l’effetto immediato non è quello di associarlo al Cagliari.

    Trovo più interessante la away che, pur nella sua semplicità quasi minimale, ci evita la ‘solita’ maglietta bianca; ammetto che, in questo caso, il mio giudizio possa essere influenzato dalla personale preferenza verso tale template, con maniche di diverso colore…

    Si una terza divisa del genere, invece, sinceramente non ne sentivo la mancanza: come spiegato dalla stessa Kappa, questa è sia una third che una GK… e, infatti, io l’avrei riservata unicamente ai portieri.

    Dato che il Cagliari vanta un netto contrasto cromatico fra home e away, per questa third arancio si dovranno ‘sforzare’ di trovarle spazio durante la stagione: inutilità per inutilità, avrei pertanto riconfermato la maglia rossa – anche e soprattutto per il retaggio extrasportivo che si porta dietro.

    • Niccolò Mailli

      Ecco spiegami questo Daniele.. Era stata scelta per scaramanzia o qualcosa del genere?? Ricordo qualcosa di simile nell’ultimo anno di Allegri

      • Daniele Costantini

        La maglia rosa è legata all’alluvione del 2008 di Capoterra e tutto l’hinterland cagliaritano. L’inondazione coinvolse anche il Sant’Elia, dov’era conservato tutto l’abbigliamento della squadra… con spogliatoi e magazzini completamente allagati, e quasi tutte le uniformi inutilizzabili, nell’imminenza del turno di campionato si decise di ricorrere alle terze maglie rosse, le uniche salvatesi dalla furia dell’acqua.

        Con tali casacche addosso, il Cagliari di Allegri e Matri inanellò un buon numero di vittorie consecutive (tanto da stazionare per settimane in zona UEFA, salvandosi già in marzo e concludendo poi la stagione a un insperato 9° posto), quindi per ragioni scaramantiche finirono per sfoggiarle anche più del necessario 😉

      • Francesco

        Se non sbaglio ci fu un alluvione che rese impossibile usare prima e seconda maglia. La usarono 2 volte e 6 punti di seguito (era l’anno delle 5 sconfitte di seguito se non sbaglio). Da li divenne il portafortuna di quell’annata con Cellino che è molto scaramantico.

      • Santa Tigna

        Ciao, lo so che non centro niente ma ricordo molto bene l’episodio della maglia rossa e te lo posso descrivere. Prima stagione di Allegri al Cagliari (2008/9) iniziata con cinque sconfitte di fila. Ai primi di novembre c’è Cagliari – Bologna ma a causa di un nubifragio che provoca l’allagamento dei magazzini, tutte le divise del Cagliari sono bagnate, si salvano solo quelle rosse. Per forza di cose il Cagliari scende in campo vestito di rosso (il Bologna in nero, mi son sempre chiesto com’è che si fossero portati dietro le divise nere per giocare contro una squadra rossoblu) e vince 5 – 1.
        Fosse stato solo per Cellino, noto come tipo poco superstizioso, penso si sarebbe continuato a usare la maglia rossa per tutta la stagione 🙂 in ogni caso fu usata anche altre volte in casa e ogni volta che ce ne fosse la possibilità in trasferta, preferendola sia alla rossoblu che alla bianca.

    • Lucam95

      Contro il Vicenza non è poi così “forzata”, ad esempio. Una terza maglia è sempre importante, se il Cagliari non avesse l’arancione obbligherebbe il Vicenza ad usare la maglia da trasferta pure quando giocherà la sfida in casa e non è mai bello. Sono d’accordo sul fatto che è abbastanza brutta, specie con la patacca tono su tono, ma dobbiamo ammettere che, seppur raramente, tornerà utile.

  • Luca

    No, non ci siamo proprio. Orrende. E quel font squadrato è davvero inguardabile.

  • vittorio

    Che posso dire? il colletto mi piace il resto no….il nuovo simbolo bruttissimo e fin troppo alto…una volta il simbolo societario non doveva essere posizionato all’altezza del cuore? qui siamo alla spalla abbondantemente!

  • LUCA_NY

    Da tifoso del Kasteddu…..sinceramente bruttine. Non aiuta il fatto che il nuovo stemma ricorda pecette da mercatino dell’usato.

    Colletto francamente brutto, maglia a meta’ e non a quarti, ma la cosa peggiore secondo me e’ l’anonimita’ della seconda maglia . Kappa ha fatto di meglio, quest’anno ha deluso.

  • ANGELO

    SUFFICIENTI, 6+ Anche se sono convinto che la “bellezza” della maglia la facci la sua storia , ovvero le vittorie della squadra lo stile e la personalità che trasmetterà durante la fiera.

    • http://www.forzatoro.net AlessandroP

      facci lei ragioniere!

      • ANGELO

        faccia kappapapapapapaatosta

  • Santa Tigna

    La bianca, in qualche modo, fa fare un nostalgico salto indietro negli anni 80…e i colletti di Kappa di questa stagione mi stancano meno di quelli di altre stagioni.
    Non sono favorevole alla rossoblu a mezzi invece che a quarti ma la maglia in se è gradevole. L’arancione boh, non mi convince.

  • salvatore

    ma quando riporteranno quella mitica divisa bianca con il colletto rossoblu con laccetti…. quella si che era una maglia.
    Il logo EP sulla destra lo trovo troppo invasivo…

  • Marcello

    Sono contro corrente, ma a me piacciono parecchio. Non sono un tifoso del Cagliari, ma la comprerei.
    Chiedo scusa, forse me lo sono perso, ma il logo EP ha un significato storico o è uno sponsor?

    • Santa Tigna

      EP Holding, una società che opera nel settore energetico. Ha appena acquisito una centrale elettrica in Sardegna dalla e.on (non so se ti ricordi e.on come sponsor del Borussia Dortmund nei primi anni 2000).

  • squaccio

    Nella prima ella la tonalità del rosso e del blu e…nient’altro.
    Stemma discreto ma troppo alto…divisione della maglia in metà e non a quarti bocciata…font bocciato…colletto bocciato…

    la bianca è un motivo che sa di già visto..paradossalmente una maglia tutta bianca con minime rifiniture rossoblu sarebbe stata più identitaria per il cagliari…

    dopo la bella storia della maglia rossa io l’avrei riproposta…

    e per finire maglia che nulla aggiunge e nulla toglie al lotto.

    Insomma compitino kappa.

  • Luca_M

    belle maglie, in stile con kappa. 7 a tutte.

  • CS

    molto soddisfatto! innovativa la seconda con le maniche di due colori alternati ma soprattutto il colletto! 200volte meglio questo che quello del Napoli

  • sergius

    Solito lavoretto Kappa, almeno stavolta però queste maglie non le boccio anche se gli appunti da fare sono parecchi. Il colletto non mi entusiasma ma ne ho visti di peggiori, lo scudetto con i quattro mori non è male ma è posizionato troppo in alto, la maglia home è a metà e non a quarti, e questo poco c’entra con la storia del Cagliari, la maglia bianca la migliore, poco da dire, la nera è impalpabile ma almeno sostituirà quella inutile maglia rossa, quella del portiere non è affatto male sempre che poi venga indossata senza ricorrere a quelle dei giocatori di movimento. Anche il font dei numeri usato nei lavori Kappa di quest’anno è migliore di quelli enormi e antiestetici visti nelle ultime versioni. In definitiva un kit discreto.

  • Magliomane

    Non amo particolarmente il cagliari a meta anziche a quarti, ma le maglie non sono brutte, anzi.
    Molto carina la seconda e FINALMENTE niente piu quella assurda third rossa.

    Inoltre devo dire che questa moda dello sponsor laterale mi piace (a patto che quello rimanga l’unico sponsor della maglia).
    Lo trovo un ottimo compromesso tra visibilita del marchio e pulizia della maglia.

  • Swan

    Home passabile, apprezzabili i bordini a contrasto sulle due maniche, mentre trovo il colletto uno dei meglio riusciti da parte di Kappa.
    La away è la solita bianca con inserti rossoblu comune ad altri 500 club in Italia, non ci si schioderà mai da questo cliché.
    Della third, per quanto nulla di eccezionale, apprezzo il fatto che sia arancio, finalmente qualcosa di nuovo a discapito del kit all red che non potevo più vedere.

  • MOSCA

    Lavoro davvero interessante.

    ..che mi colpisce soprattutto nell’away perché realizza un modello che, da sempre personalmente, ho in mente.
    Semplicissimo eppur sofisticato.

    Home, variazione sul tema quadri che promuovo anche se non immediatamente, perché l’associazione non è così veloce.

    Arancione bellissima.

    Sudori freddi in attesa dei vari sponsor

  • Geeno Lateeno

    Belle le maglie, molto bella la terza in particolare.
    Come scrive Mosca (qui sopra), sudori freddissimi già prefigurando sponsor con grafiche devastanti…. aspettiamo e vediamo

  • andrea

    Lavoro interessante quello della Kappa quest’anno, ma per una volta, preferisco la versione Torino a quella Cagliari.

  • marco

    Le maglie sono anche belle (avrei preferito continuare con la tradizione della rossa per la terza) ma il nuovo stemma è veramente inguardabile. Ciò che non riesco a capire è come mai solo in Italia le squadre cambiano lo stemma continuamente. Se guardiamo le vecchie immagini dei campionati inglesi, ad esempio, gli stemmi sono sempre uguali. Idem per la Nazionale. Qui no. Ogni tanto qualcuno si sveglia e stravolge lo stemma. Lo stemma è il simbolo della squadra, non può cambiare ogni due anni. Sarebbe stata l’occasione per ripristinare i quattro mori storici (quelli delle maglie di Riva, ad esempio), e invece è stato partorito questo stemma anonimo, fatto malissimo, che sembra disegnato con Paint. Non lo sento mio. Peccato, è un’occasione persa.

    • Mnx

      Non è proprio così, molte squadre inglesi hanno cambiato lo stemma perchè usavano simbologie araldiche che non potevano essere messe sotto copyright, vedi Nottingham Forest, in ogni caso pur non modificandosi profondamente come accade da noi, diversi stemmi vengono di tanto in tanto lievemente aggiornati.

      • ale.co

        anche quello del Chelsea è cambiato, quello del Monaco, quello del PSG…

    • http://www.liberopensiero.eu Simone

      Negli ultimi anni lo stemma della FA, per dirne una, è cambiato più e più volte.

    • Marco

      sono d’accordo con il cambio dello stemma. Ma dovevano riproporre quello dei semplici 4 MORI della storica maglia 69/70.
      Questo è anonimo e per di più i MORI guardano a destra anzichè a sinistra (come la bandiera originale della Sardegna vuole)..
      Per il resto, maglia bella o meno bella, l’importante è che venga SUDATA..
      PS : ieri al Sant’Elia il Cagliari, nell’amichevole col Real Zaragoza, ha indossato la maglia arancione.. Dalla curva cantavano : sembriamo la Pistoiese 🙂

      • karalis

        mi sa che devi studiarti la storia della bandiera dei 4 mori, la bandiera nasce con benda sulla fronte e mori rivolti verso destra,cambiò per errori di trascrizione, ti suggerisco una visita all archivio storico in via sonnino

    • Swan

      Tutti i club inglesi hanno modificato il loro stemma nel corso degli anni, chi più chi meno.
      Il fatto è che in Inghilterra gli stemmi sono curati nei dettagli, nulla è lasciato al caso, nulla è fatto con pressappochismo.
      Due anni fa l’Everton ha fatto un restyling dello stemma semplificandone alcuni elementi, a furor di popolo hanno dovuto reintrodurli, sia pur in versione riaggiornata.

    • Luca B.

      Secondo me il problema non è che è cambiato lo stemma ma che è stato fatto coi piedi da gente che secondo me, di calcio capisce poco.
      Il calcio ha un’epica tutta sua, legata a valori e tradizioni. Un club con 95 anni di storia ed uno storicissimo scudetto conquistato (prima squadra del sud a riuscire nell’impresa) non può portare un’adesivo da bancarella sulle maglie.
      È insultante.
      Senza contare che il marchio c’era già ed era perfetto così com’era, mi riferisco naturalmente a questo http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p3/2014/11/01/Sport/Foto/RitagliWeb/Gigi_Riva,_Cagliari,_1970-kUiD-U1040270502453rfG-640×320@LaStampa.it.jpg non all’ovale di Cellino.

  • mkk

    Bel lavoro, unica pecca secondo me lo stessa sociale troppo in alto

    • mkk

      ovviamente volevo scrivere lo STEMMA sociale

  • Renzo

    A me la maglia divisa a metà non dispiace, non mi piace il colletto che tra l’altro sfora antiesteticamente sulla metà blu per qualche millimetro (inezie). Veramente brutto il secondo sponsor piazzato sulla scapola (ma è un discorso trito) e tutto sommato non male il nuovo stemma.
    La seconda con due maniche diverse non mi piace. Belli invece i calzettoni.
    L’arancione non è male anche se inutile.

  • marco

    sarebbe bello sapere quante e quali squadre italiane continuano a sfoggiare lo stemma della loro fondazione.

    mi viene in mente il padova e poco altro.

    L’oscenita’ maggiore ovviamente e’ quella della nazionale dove nel post mondiale 82 lo stemma e’ cambiato sempre in peggio fino a quella robaccia che sfoggiamo adesso. oddio forse quello di italia 90 era peggio.

    Queste magliere del cagliari non mi piacciono troppo a dire il vero, pare piu’ il bologna. Stemma troppo alto, font da videogioco, colletto cosi’ cosi’.

  • white legend

    veramente belle … Forza Storari riportali in sere A

  • Mnx

    Non capisco i commenti come “orribile” o “assurdo” alla maglia rossa, innanzitutto non era assolutamente male e in secondo luogo è sempre stato un colore da terza maglia del Cagliari, basta vedere la stagione 1989-90 quando ancora non erano neanche troppo usuali le terze divise.

    • Niccolò Mailli

      Non ho detto che era brutta ma inutile si. Poi altri utenti ne hanno spiegato il significato e allora già mi manca! 🙂

  • Nelson

    Purtroppo trovo il lavoro della Kappa deludente. Sia nei particolari come il colletto, che nel richiamo alle origini: maglia a metà e non a quarti. La seconda è decente.
    La terza è a dir poco orrenda, con quello stemma gigante tinta su tinta sbilenco.
    Che dire dello stemma scelto dalla società? Sicuramente ci sarà stato uno studio del marketing, come avvenuto per il logo della Roma, però sembra un simbolo da bancarella

  • Mr.74

    Non mi entusiasmano, ma comunque passabili. La peggiore è la seconda, mi sembra una t-shirt casual…bàhh. La migliore è la terza, l’arancione oltre che gradevole, non è un inedito, il Cagliari aveva un terzo kit arancione ai tempi di Biemme. Senza infamia e senza lode la prima. Per tutte, apprezzabile lo sforzo di Kappa di contenere al minimo indispensabile l’incombenza dei kappini, e di aver eliminato i kapponi. Sgradevole lo spostamento(a momenti va dietro la schiena….) del lettering Kappa, soprattutto perchè in favore di uno sponsor, che essendo formato da sole due lettere, poteva tranquillamente essere sistemato altrove. Per tutti i kit, citazione particolare per i bellissimi calzettoni, anche se almeno là avrei evitato di mettere il nuovo logo dei 4 mori, che a vederlo meglio, non mi sembra entusiasmante, meglio quello vecchio.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    questa moda delle frasi nel colletto sta diventando noiosa e stucchevole come in questo caso

  • Delphic

    Non mi piace le tonalità dei colori, il
    Rosso sembra troppo acceso rispetto agli altri anni, mentre il
    Blu è decisamente troppo scuro. La divisa away è carina ma ricorda un po’ troppo un kit da ciclista.

  • Beppo Sax

    bella la prima. bruttina la seconda.

  • Luca B.

    Lo stemma continua a non piacermi* (sull’arancione della terza, la “serigrafia” fa sembrare la maglia pre-sudata).
    La scelta dei template invece la promuovo.
    Metà rosso metà blu non la vedo male (c’è stato spesso nella storia del cagliari calcio, non solo da quando c’è kappa, che mi pare non abbia mai fatto dell’ortodossia la sua bandiera)
    https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/3/37/Cagliari_Calcio_1985-1986.jpg
    Per le tonalità anche io sono perplesso. Mi piacciono più le classiche blu molto scuro/rosso molto scuro.
    Ottima idea per le away con le maniche diverse, mi piace l’interpretazione.
    Certo che quelle storiche, ne vogliamo parlare? http://www.sardegnasport.com/wp-content/uploads/2013/10/rizzo.jpg

    Rilancio la mia personale interpretazione:
    http://s23.postimg.org/lctfn14uz/cagliari_calcio_cazzeggio.jpg

  • Wasshasshu

    Ma basta con la divisione a metà!!

  • adb95

    C’era da aspettarselo…

    Colletto già visto al Toro, ma dopotutto Kappa è così, passiamoci su, dopotutto lo fanno quasi tutte.

    Detto questo la seconda da bocciare, per lo stesso motivo di quella dell’anno scorso. Un lato dedicato al rosso e uno al blu danno un effetto molto brutto.

    La terza ci potrebbe stare, dopotutto le prime due rispettano la tradizione.

    • adb95

      Ah giusto dimenticavo

      Quando mettete frasi nel colletto, che almeno abbiano un senso.

      45 anni è numero tondo anche se non tantissimo, ma mi sembra molto campata all’aria come frase da mettere lì dentro oggi come oggi.

  • davide

    Belle. Classiche.
    Unico appunto il colletto della maglia del portiere avr3ebbe potuto essere diverso dal resto delle divise. Comunque ottima l’impostazione tradizionale.

  • forzatoro

    Carine dai!

  • NelloStileLaForza

    Il giudizio d’insieme è discreto: nessuno stravolgimento, né picchi esaltanti da far registrare.

    Nel dettaglio: strano l’effetto della prima casacca divisa a metà anziché a quarti, così come il posizionameno dello stemma, del quale si è già parlato su PM. Piuttosto invasivo il monogramma EP. Speriamo in un main sponsor bianco, evitando carnevalate come la scritta “Sardegna” policroma.

    Della seconda mi piace la pulizia e il colletto. Le maniche asimmetriche si limitano a riprendere il concept della prima maglia, e questo lo vedo come un pregio.

    Allegra, anche se non saprei dire quanto rappresentativa, la third arancio. Personalmente, in ogni caso, la promuovo.

  • zagorakis

    Belle tutte, peccato solo che la prima sia a mezzi e non a quarti. Il colletto di questo template mi piace, meglio di quello “personalizzato” del napoli

  • Mariano

    Veramente molto belle!

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Ben curate tutte le divise, in linea con la tradizione del Cagliari ad eccezione della arancione (che comunque è una terza maglia e quindi ci sta). Io comunque il “Casteddu” lo vedo meglio con le maniche alternate e non dello stesso colore del busto. Bello il nuovo stemma, ma come al solito Kappa lo posiziona troppo in alto.
    Buona anche la maglia away e l’insolita third.

  • Giuseppe

    Belle, semplici, davvero.

  • Ronbo

    Belle maglie. Complimenti a Kappa.
    Vorrei dire una cosa sui Kappini/Kapponi e sul lettering. Il logo Kappa sarà anche storico, riconoscibile, ma a me pare superato: forse sarebbe ora di pensare a qualcosa di nuovo. Se l’ha fatto Adidas vent’anni fa, può farlo anche Basicnet con Kappa.
    Non si vuole rinunciare a uomo e donna schiena contro schiena?
    Va bene, ma allora – sempre secondo me – ha stufato anche questa cosa dei Kappini sulle spalle e ai lati dei pantaloni.
    Sarebbe bastato spostare il lettering Kappa sul petto, appena più in basso della fine del colletto e i kappini rimpiccioliti verso la fine delle maniche, come ha fatto quest’anno la Lotto. Possibile pensare anche alla stessa soluzione, ma invertita: kappino sul petto e lettering sulle maniche.
    Sui pantaloni il lettering mi pare posizionato bene. Avrei messo un logo solo sopra il lettering.

  • cris

    A MIO PARERE, UN OTTIMO LAVORO

  • Filippo

    La versione indossata da Cesare Poli (cioè rossoblù senza lo sponsor) è STUPENDA. Se fosse a quarti sarebbe il massimo. Orribile il font dei numeri.

  • contino bricchio

    molto belle la prima e quella bianca. peccato per lo sponsor EP, inguardabile

  • andrea

    sarebbero molto più belle senza quell’orribile colletto