SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Da 20 anni a questa parte l’unica costante delle maglie del Bayern Monaco è la presenza delle tre strisce di Adidas, kit supplier praticamente da sempre, e anche main sponsor tra il ’74 e il ’78.

Nessuna divisa è rimasta fedele a quella che l’ha preceduta, ed è così che i bavaresi dal ’90 ad oggi sono scesi in campo: in rosso, in rosso-blu, in blu notte, in granata, in bianco-rosso… e ancora con maglie a strisce verticali, orizzontali, a tinta unita…

Probabilmente è la squadra europea che in questi anni è rimasta meno fedele a uno schema di divisa.

In Germania non è raro vedere squadre che da un anno all’altro cambiano la distribuzione dei propri colori all’interno della divisa. Due esempi su tutti:  Hertha Berlino e Bayer Leverkusen. La prima nei 13 anni di permanenza in Bundesliga ha sfoggiato maglie a strisce orizzontali, verticali, a quarti e a tinta unita, sempre però fedele al bianco e a diverse gradazioni di blu. La seconda alterna maglie a strisce verticali rosso-nere ad altre con la netta prevalenza del rosso.Ma nessuna ha raggiunto i livelli di cambiamento del Bayern. Nel resto d’Europa è ancora più difficile trovare dei paragoni. Forse solo il Parma ha avuto un percorso paragonabile ma con intervalli più lunghi tra i passaggi da bianco a gialloblù a crociato.

Passiamo alla cronistoria delle maglie bavaresi.

Gli anni ’90 si aprono con un formato di divisa che risulterà il più ricorrente in questo ventennio: maglia completamente rossa con le 3 strisce bianche lungo le maniche.
Si accompagnava con calzoncini e calzettoni rossi, sempre con le tre strisce bianche.

Due maglie simili segnano il graduale ingresso del blu nelle divise dei bavaresi. Dal ’91 al ’93 compaiono solo tre strisce blu con bordo bianco sulla spalla destra. Dal ’93 al ’95 le strisce spuntano anche in basso e le maniche diventano blu.

Dalla stagione 1995/96 il blu diventa il colore dominante: la maglia è a strisce verticali rosso-blu, calzoncini blu e calzettoni bianchi. Due anni dopo, nel 1997-1998, il rosso viene relegato ad una banda orizzontale sul petto e sulle maniche, mentre il resto della divisa è blu notte.

Il 2000/01 vede il ritorno del rosso come colore su gran parte della divisa sia nella versione di campionato che in quella di Champions league.
Nella prima restano le maniche e il colletto blu notte, nella seconda si torna al completo rosso con colletto e le 3 strisce bianche, simile al’90-91 e agli anni ’80. Con questa maglia il Bayern conquistò a Milano la Champions League contro il Valencia e a Tokyo l’Intercontinentale ai danni del Boca Juniors. Venne utilizzata dunque per 2 stagioni.

Stagione 2001/02: la divisa di campionato si fa più scura. La maglia diventa granata, con maniche e fianchi a metà tra il blu notte e l’antracite, colore ripreso per i calzoncini. Granata i calzettoni.
Esistono 2 versioni di questa maglia perchè tra il 2001/02 e il 2002/03 finisce dopo 13 stagioni il rapporto tra il club bavarese e lo sponsor Opel che lascia il posto a Deutsche Telecom, come si vede nella maglia di Champions del 2002/03,  rossa con le tre strisce bianche, ma con colletto e pantaloncini blu notte.

Dal 2003/04 si torna al rosso e bianco con una maglia che ricorda molto quelle dell’Arsenal a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, completata da calzoncini e calzettoni rossi.

Nell’anno successivo l’unica differenza è costituita dalle 3 stelle sopra lo stemma. Quell’anno la federazione tedesca decise di assegnare come in Italia delle stelle al merito  in base ai campionati vinti. Al Bayern che all’epoca ne aveva vinti 18, ne vennero assegnate 3.

Per la stagione 2005/06  le maniche tornano rosse, bianco il colletto a polo e bianche le cuciture. Una particolarità di questa divisa, che verrà utilizzata anche nella sagione successiva, è l’assenza delle tre strisce Adidas sulle maniche in Bundesliga, mentre in Champions queste restano al loro posto.


2007/08: arrivano Toni, Klose, Ribery e le strisce orizzontali.
Altro sorprendente cambiamento della divisa, nella quale il bianco trova spazio su 3 bande orizzontali nella parte anteriore della maglia. Rossi i pantaloncini e bianchi i calzettoni. Una pecca a mio avviso è rappresentata dal retro della maglia, completamente rosso, come nella divisa 2010/11.

Nell’ultima stagione c’è stato ancora il ritorno al completo rosso con le tre strisce bianche, scelta che per ora ha portato fortuna ai bavaresi, freschi campioni di Germania e in finale in Coppa Di Germania (DFB-Pokal) e Champions League.


Da cosa deriva questa variabilità delle divise del Bayern Monaco?

Sicuramente dalla storia del club: fondato nel 1900, i colori originari del Bayern erano il bianco e il blu, ma la squadra giocò con maglia bianca e calzoncini neri fino al 1905, anno della fusione con il Munchner SC, che segnò l’avvento del rosso. Da quel momento il rosso e il bianco sono stati i colori principali del Bayern, ma il blu è tornato in varie occasioni, negli anni ’90 ma anche in precedenza nella stagione 60/70 in cui i bavaresi sfoggiavano maglia a strisce verticali bianco-blu e calzoncini blu.

Dunque bianco, rosso, blu e nero sono i colori della storia del Bayern Monaco, e sono tutti ben sintetizzati in questa maglia da trasferta del 95/96, con la quale venne conquistata la Coppa Uefa nella doppia finale con il Bordeaux.

E voi a quale di queste divise associate maggiormente l’immagine del Bayern Monaco?

Gradireste anche per la vostra squadra divise di anno in anno così differenti l’una dall’altra?

Photocredit: fcbayernshirts.comclassicfootballshirts.co.uk

  • MoA

    Io sono favorevole, o comunque preferisco quelle total rosso con inserti bianchi o cmq in generale quelle biancorosse, sono più Bayern e più legate alal storia.
    Gli inserti blu mi piacciono meno, il blu lo posso accettare per quelle da trasferta. Brutta quella granata

  • Lorenzo

    cmq le maglie ke ladidas fà x il bayern sono sempre belle

  • giglio66

    Articolo FAVOLOSO !!!!!!!!!!! questi sono le letture che ogni appassionato di maglie vorrebbe leggere !!
    Il confronto con le varie stagioni, infatti, rende bene l’idea di cosa sia e che valore assume la maglia per le società !!
    I miei complimenti a FDV e a matteo !!

  • MarioBros

    Bellissimo articolo!! mi associo ai complimenti di giglio!! per quanto riguarda la diversità delle divise non sono molto d’accordo..io associo una squadra ad una maglia e ai suoi colori sociali!! non mi piacerebbe per niente se la mia squadra cambiasse colori ogni anno…va bene cambiare qualche dettaglio ma passare radicalmente da un tutto rosso ad un rosso-blu a striscie come nel caso del Bayern NO!!!

  • Walter

    Bello l’articolo, tra l’altro ci pensavo dopo la presentazione della nuova del Bayern.
    Personalmente anche io sono per il tutto rosso al max con riporti bianchi.

  • joachim8one

    Come sempre, splendido articolo!!!!
    Io personalmente sono legato per vari motivi alle casacche 1995/96 la prima e quella da trasferta bianca, mi piaciono molto!!
    in generale poi come dice Lorenzo, l`adidas fa belle maglie al Bayern,il problema e` che appunto passano da un estremo all`altro.
    Io opto per le casacche rosse e rifiniture bianche, sono i colori piu` rappresentativi della squadra.

  • http://todosobrecamisetas.blogspot.com Eleté

    Bayern are one of the clubs I think change the most their kits from year to year… I like most of them, because I like the club. My favorite would be the style of red with blue sleeves, since I had that when I was younger brought specially from Germany! 😀

    • giglio66

      Hi Eletè, how are you ??
      i’m happy to read your comments, here !!

      see you soon !

    • John

      Im sorry to say that, but your English is pour try with German language, should be better 😉

  • Torto

    A mio avviso il “podio” è questo:
    1- 95-96 a strisce verticali rosso-blu
    2- 00-01 tutta rossa con colletto e strisce Adidas bianche (champions league)
    3- 03-04 rossa e maniche bianche

  • alonso

    sarebbe bello vedere bmw come sponsor. in questo modo ci sarebbero 2 sponsor bavaresi per il bayern

  • squaccio

    Bellissimo l’articolo,ma lo è tutto il sito che leggo da luglio e che firmo da poco che è STUPENDO !!!
    Quanto alla discussione io sono abbastanza tradizionalista e vedere questi cambiamenti, a volte drastici, mi lascia perplesso. Vorrei in genere che la maglia home fosse lasciata immutata sia come colori che come strisce/bande ecc..magari cambiando solo qualche particolare. Ci si potrebbe “divertire di + sulla maglia away, cercando di restare sempre nella tradizione.
    Per esempio avete visto la maglia away del milan nel corso degli anni ??? Sempre bianca con risvolti rossoneri, sempre diversa ma sempre unica; a differenza di quella della Juve (per esempio) che è stata in tempi recenti: gialla, blu, rossa, rosa, di nuovo blu, senape e grigia..

    • FDV

      per la seconda della juve la vedo bene il giallo e il blu, nessun’altro colore di quelli visti negli ultimi anni.

  • passionemaglie.it

    Per me quello che fa il Bayern è assurdo.
    Ogni squadra di calcio deve avere una prima maglia tradizionale, uguale per ogni stagione.

    • MarioBros

      concordo in pieno!!!!

    • Walter

      Quoto. Come alcune squadre inglesi (di seconda-terza fascia) che passano allegramente da strisce verticali a tinte unite (o viceversa) da un anno all’altro senza creare un proprio stile.

  • alessandro

    il cambiare spesso i colori e i disegni delle maglie e il farlo in maniera drastica è una caretteristica di moltre squadre della bundesliga, ricordo anche il werder brema, il borussia dortmund e l’amburgo oltre quelle citate nell’articolo. Credo che loro esagerino un pò, io sono più tradizionalista. Anche se ho un sogno, rivedere la mia lazio con la maglia bandiera usata nel 82-83 e nel 87-88. Inarrivabile.

    • FDV

      In assoluto la più bella maglia della storia della serie A.
      http://www.museomaglielazio.it/maglia.asp?idmaglia=204&

      • gigio

        AI RAGIONE.LA LAZIO E’ RAPPRESENTATA DA QUESTA MAGLIA, NN DA “ER TOVAJOLO”!

        • MoA

          Fate una raccolta firme voi Laziali per ripristinarla.
          Anche se con il presidente che avete non credo che sarete ascoltati.

          Io da Interista la comprerei al volo!

      • Rholand

        Anche secondo me è la più bella maglia da calcio proposta in Italia.

  • FDV

    Innanzitutto grazie per i complimenti all’articolo, mi fa molto piacere che venga apprezzato, e grazie a Matteo che mi ha dato la possibilità di iniziare a collaborare per PM.

    Per quanto riguarda le maglie: questo continuo cambiare di maglie del Bayern mi ha sempre affascinato. Il primo Bayern che ricordo è quello rosso con inserti azzurri dei primi anni ’90, e ancora ricordo quanto mi piacque la maglia a strisce verticali rosso-azzurre quando la vidi per la prima volta.
    Per me il cambiamento ormai è una caratteristica del Bayern, e ok tornare ogni 2-3 anni al più rappresentativo rosso con le tre strisce bianche, ma tutta questa sperimentazione mi è sempre piaciuta, e spero che vada avanti, e dopo aver disposto il rosso e bianco in verticale e in orizzontale è tempo che torni un po’ di blu!

    Però è bene che resti una caratteristica del Bayern, per la mia squadra voglio più stabilità. Ricordate la maglia a strisce del Napoli del 2002/03 in serie B della Diadora?
    http://tmwnetwork-storage.tccstatic.com/storage/tuttonapoli.net/img_notizie/thumb1/1252576716stellone.jpg
    Ecco questo fu uno scempio.

    • alessandro

      voleva essere un omaggio all’argentina di maradona, fu un omaggio al pescara di rebonato…

  • udb

    ARTICOLO STUPENDO! Complimenti!!!

    sempre cose belle da leggere e interesanti!

    io personalmente sono contrarissimo a questi cambi 🙂

  • Stavrogin

    Complimentissimi per l’articolo.

    Concordo con chi dice che è molto più facile vedere cambiamenti del genere in Bundesliga piuttosto che in Serie A.
    D’altronde si sa che la Germania ha solo da imparare da noi in termini di stile (almeno quello!).
    Se dovessi vedere una maglia della Fiorentina a strisce, penso che potrei diventare un toporagno.
    Comunque una costante ormai classica per le maglie del Bayern c’è, e sono le tre strisce Adidas, e proprio per questo (come ho scritto nei commenti all’articolo apposito) vedrei col fumo negli occhi una fornitura Adidas alla mia Fiorentina: non perché siano brutte, ma perché sarebbe troppo estemporaneo, il design Adidas non ci appartiene.

    Tra quelle pubblicare, a me piace quella del 2000/01 con le maniche blu.

  • Filippo

    Sono belle quella a strisce rosso-blu (la conservo ancora nel mio armadio da 13 anni) e quella rossa con strisce adidas biance del 2001.
    Quella del 2005/06 che ha nella foto Ballack non è affatto male!
    Orribile secondo me quella con le maniche bianche.
    Oltre a questa “confusione” e tutte questi stravolgimenti non bisogna dimenticare che in diverse stagioni il Bayern usava maglie diverse per campionato e coppa (mi sembra anche nel 98/99 con la maglia grigia con cui persero nella storica finale col Manchester United.)
    Bella quella per la prossima stagione anche se preferisco le strisce anche sul retro della maglia.
    Ciao a tutti

  • Tom

    Io sono contrario a questo continuo cambio di maglie. Una squadra dovrebbe sempre seguire la tradizione, ovviamente con disegni diversi di anno in anno e moderni, ma mantenendo sempre le caratteristiche principali.
    per esempio: se una società ha due colori sociali, ed uno dei due sulla maglia è storicamente è predominante sull’altra, a mio avviso quella di casa dovrebbe essere sempre così. Senza poi aggiungere altri colori che non c’entrano nulla con quelli sociali…
    Sarò un tradizionalista….

  • Tom

    Alla domanda “Gradireste anche per la vostra squadra divise di anno in anno così differenti l’una dall’altra”?
    Purtroppo in questa stagione la mia squadra del cuore (Varese, colori sociali biancorosso) ha giocato tutte le partite in casa, diversamente dal solito, con una maglia interamente bianca, anzichè con quella tradizionale rossa a bordi/inserti bianchi.
    Sinceramente come cosa non mi è piaciuta… Senza la maglia che ho imparato ad amare già da piccolo ogni tanto mi sembra di tifare una squadra diversa dalla mia…

  • Barialè

    La migliore è senza dubbio quella del 00/01, a sfondo rosso ma con maniche e spalle blu! E’ quella che lego al grande Bayern di Effenberg e Kahn che vinse la Champions contro il Valencia!

  • Pingback: La nuova maglia del Bayer Leverkusen per il 2010-2011()

  • Pingback: Il Bayern millecolori prepara la maglia rossa per Madrid « Ama la Maglia()

  • guglielmo

    mi piacciono questi cambiamenti.solo quella granata mi piaceva poco.
    le maglie uguali tutti gli anni sono noiose

  • Cisky

    Le mie preferire sono quella rossa del 2000-2001 e quella con le maniche blu dello stesso anno.

  • Cisky

    Comunque sarebbe da segnalare anche la divisa che usarono in Champions’ league nel 1998-99, quella grigia con maniche granata.

  • Giuseppe

    Adoro che cambiano le maglie ogni anno ma detesto che cambiano Base,cioè se è una maglia a righe odio che facciano una nuova maglia senza righe,comunque lasciando perdere questo,per il Bayern sono ottime tutte le divise anche se alcune non mi piacciono tanto.

  • Pingback: La maglia del Bayern Monaco 2013-2014 adidas con il ritorno del bianco()

  • FraBojan91

    Buongiorno a tutti…sapete mica se fra la divisa home del 1993-94 e quella del 1994-95 ci sono differenze? Ho guardato dappertutto ma sembrano proprio uguali!! Grazieeee 🙂

  • Pingback: Lo sponsor Opel sulle maglie da calcio negli anni '80 e '90()