SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo la storica promozione in Serie A, la prima della sua storia, il Carpi cambia sponsor tecnico. Ieri è stato annunciato ufficialmente il contratto triennale con Givova che sostituisce Sportika.

Givova sponsor tecnico Carpi

Fino al 2018 le maglie del club biancorosso saranno marchiate con il logo del brand campano, attualmente sponsor in Serie A anche del ChievoVerona.

  • Mr.74

    Dispiace, perchè reputo Sportika un ottimo brand. Le sue maglie sono spartane, di ottima fattura, senza fronzoli, e mai pacchiane. Aggiungo che reputo la maglia del Carpi dello scorso anno, una delle migliori in assoluto tra serie A e serie B. Ciò detto, sono anche sicuro che Givova, al pari di quanto ha sempre saputo fare per il Chievo, riserverà anche al Carpi un trattamento interessante ed esclusivo.

  • mb–

    Dopo quanto visto con l’avellino pernso che il carpi inizierà, se va bene, il campionato con delle maglie bianche della salute e font nero arial.
    Poi se va bene dopo un paio di mesi spunta fuori un template bianco con la V al centro, o con la croce a destra :/

    • GL

      Sicuramente non sarà così, e comunque io credo che noi italioti dovremmo essere felici che aziende italiane cercano di emergere, con pregi e difetti, nei vari settori.
      Ovviamente immagino che molti ignorano che per una azienda di abbigliamento sportivo, essere sponsor tecnico di un team si Serie A comporta un grande sacrificio in termini economici. Pertanto un plauso a tutte le aziende italiane che si impegnano in ogni settore.

  • Swan

    Dalla padella alla brace.

    • salvatore

      stiamo parlando del Carpi non del Brasile…

  • Simone

    Si sa quando verranno presentate le maglie?

    • Matteo Perri

      No, almeno non è riportato nel comunicato.

  • adb95

    Mah. A me il trattamento Sportika al Carpi non piaceva.

    Chiaro che un brand come Givova può far danni come miracoli con una squadra in questa situazione, ma credo che complessivamente sia un miglioramento.

    Eppure tralasciando il fatto che ha le stesse maglie da 8 anni Sportika non ha fatto male col Sassuolo.

    • adb95

      Con questa situazione intendo semplicemente il fatto che esordisce in Serie A, a scanso di equivoci

    • Matteo Perri

      Darei via la mia intera collezione di maglie per vedere un top brand fare per 8 anni una maglia uguale ad un top club, il tutto solo per leggere se i commenti sarebbero uguali a quelli letti per il Sassuolo.

      È pura utopia per tanti motivi, ma mi piacerebbe 🙂 🙂

      • Mr.74

        Se ho interpretato bene, mi sembra una presa di coscienza del lavoro ottimo e immutabilmente apprezzabile nel tempo, fatto da Sportika per il Sassuolo. Del resto, parafrasando il tuo post, aggiungerei, prendiamo a caso una maglia…che ne so nike… di qualsivoglia squadra, di otto anni fa, confrontiamola con quella del Sassuolo, e giù voti….Sono pronto a scommettere su quale tra le due la spunterebbe. 🙂

      • Matteo Perri

        No Mr.74, io non sono affatto d’accordo con la scelta di Sassuolo e Sportika (non so chi ha preso la decisione). Ne comprendo i motivi, i numeri saranno quelli che sono, ma nel momento in cui vado in Serie A avrei proposto qualcosa di nuovo e unico.

        Il mio commento precedente è proprio rivolto a tutti quelli che hanno apprezzato questa scelta. Vorrei leggere la loro opinione, ad esempio, dopo 8 anni della Juventus con la stessa identica maglia (più away e third). Meglio ancora se sono tifosi bianconeri 🙂

        Sono pronto a scommettere che la maggior parte griderebbe allo scandalo.

        • Mr.74

          Chiaro che se un brand di primissima fascia non si aggiornasse costantemente, e non proponesse freneticamente cose nuove, susciterebbe critiche, se non addirittura sdegno, per non parlare delle conseguenze disastrose sia per il club sponsorizzato, che per il brand, dal punto di vista del merchandising. I brand di nicchia hanno la possibilità di poter proporre soluzioni originali, che possono durare nel tempo, conservando fascino e apprezzabilità(Per quanto mi riguarda la maglia del Sassuolo ne è un esempio lampante).Reputo che il discorso sarebbe troppo lungo e complesso, e ci rientrano molti aspetti inquadrabili in un’ottica di profitto e globalizzazione…..In definitiva, dico solo che per quanto mi riguarda, in uno scenario dominato dagli umori e i dettami di pochi, non disprezzo chi va controcorrente, anzi!

        • Baracca

          Sinceramente se la Macron per la “mia” Lazio facesse un modello home bello, semplice, adatto a rappresentare la tradizione della Lazio (e lo ha fatto al primo colpo in realtà) non avrei nulla in contrario a mantenerlo per qualche stagione, variando però sulle divise da trasferta, in colori e modelli. Poi per carità sarò strano io, ma le divise home in generale le cambierei il meno possibile, dato che rappresentano l’identità di una squadra. Quando l’anno scorso di questi tempi si vide l’inter in total black mi prese quasi un colpo. La home del Sassuolo a me piace, è semplice, a suo modo elegante anche nel taglio. Chiaramente un qualunque addetto al marketing non sarebbe assolutamente d’accordo con me 😀

  • vittorio

    Givova, la ditta dello zabaglione! Ma tanto contano solo i soldi….pur di incassare si prende ciò che paga di più…

  • squaccio

    Non oso immaginare……………già che il Carpi ha un bacino d’utenza ridotto….’ste maglie arriveranno ad aprile…………

  • goedi

    Le maglie del Chievo son belle solo perchè ogni anno è il presidente Campedelli che le disegna. Se guardiamo le altre squadre sponsorizzate dalla givova, ognuna ha casacche opinabili, fatte pure all’ultimo momento e nemmeno spedite in tempo (vedasi Avellino)

  • Alessio

    Speriamo che Givova regali al Carpi le belle maglie che merita.

  • Geeno Lateeno

    Io dico…. aspettiamo e vedremo….

  • Toto

    Solita maglia schifosa con toppe enormi su maniche e pantaloncini……non se ne sentiva proprio la mancanza..già era sufficiente il Chievo.

  • MOSCA

    Dispiace.

    La sede Macron è a crespellano facendo l’autostada a Carpi ci arrivi in 20 min…
    Peccato

  • laccetti

    La differenza tra la serie A e la Premier League sta anche nel fatto che in Inghilterra queste squadre le prende Adidas, in Italia Givova.

    • Edoardo

      si ma sta nel fatto che le squadre di bassa premier/championship vendono più maglie di Lazio, Roma, Fiorentina etc risultando quindi molto più appetibile di un Carpi che venderà si e no 40 magliette in tutto l’anno

  • Niccolò Mailli

    Givoca secondo me ha fatto benissimo con il Modena… Speriamo che quelle terre siano fonte di ispirazione anche per ip Carpi…

  • stefano

    condoglianze…

    • Rue

      Vivissime!

    • tifoso

      è quello che ho scritto nell’altra news… condoglianze vivissime!

  • Mr.74

    P.M., ma a parte le situazione già note(Napoli, Carpi, Sampdoria, Fiorentina…) c’è qualche cambiamento a sorpresa di sponsor tecnico tra serie A e serie B in vista del prossimo campionato? Grazie in anticipo!

  • P.P.74

    Apprezzo molto GIVOVA che almeno per la serie A e la serie B non lavora su merce da catalogo (come fanno tutti i brand o quasi) ma con prodotti personalizzati e nel rispetto delle tradizioni accontenta tifosi e Club.
    Quando ci sono dei ritardi sulla consegna della merce, bisogna sempre conoscere il perché senza sempre dare la colpa al Brand che si chiami GIVOVA o in un altro modo.
    Penso che se un Club come il Chievo da 7 anni mantiene ottimi rapporti con il suo sponsor tecnico vuol dire che è contento non solo dei soldi che riceve ma anche della qualità e del design della merce che GIVOVA offre.
    Invece di criticare a spada tratta una marca giovane, ITALIANA e che in un momento di crisi cerca di crescere sempre di più, speriamo che la stessa possa possa fare lavori sempre più importanti.
    Il Carpi avrà sicuramente dei lavori personalizzati e belli aspettiamoli per giudicare.

    • Matteo Perri

      Ciao P.P.74, ho la netta sensazione che il tuo rapporto con Givova sia molto stretto. Sarebbe bello se le aziende ogni tanto spiegassero ai profani il “perchè” dei problemi, in particolare sul ritardo delle consegne e senza scendere troppo dei dettagli.

      Magari parlando a nome ufficiale del brand, non dietro un nickname, questo per correttezza nei confronti di coloro che leggono. Per il resto le critiche fanno parte del gioco e colpiscono tutti i marchi, accontentare tutti è impossibile.

      Grazie per il tuo intervento!

      • P.P.74

        Gentile Matteo non parlo a nome ufficiale di nessun brand e non capisco la Sua insinuazione, spero di aver interpretato male le Sue righe altrimenti Le dico che trovo la Sua polemica alquanto prima di senso.
        In Passione Maglie penso che si debbano giudicare i lavori delle varie marche e tutto ho letto tranne che questo, visto che il lavoro di Givova con il Carpi non è ancora stato pubblicato aspettiamolo prima di giudicare…o no!!!
        Senza fomentare qualsiasi tipo di polemica il mio era un semplice invito a giudicare il prodotto che una marca presenta e non sparare a raffica su realtà che tra le difficoltà del mercato attuale a spallate si fanno strada…bisognerebbe essere orgogliosi di tutte le marche italiane che con tanto coraggio fanno si che il nostro Paese abbia una buona visibilità nel mercato tecnico-sportivo Mondiale.

      • Matteo Perri

        Non c’era nessuna polemica, semplicemente una richiesta di maggiore trasparenza. Lei è un dipendente del brand Givova? Se sì, anche se parla a titolo personale, sarebbe corretto chiarirlo nel momento in cui la difende a spada tratta.

        Concordo sul fatto che non si debba mai giudicare in anticipo, ma se le critiche sono numerose un’azienda dovrebbe chiedersi il motivo di una cattiva reputazione. Ben venga il lavoro di Givova, ho apprezzato diversi suoi lavori in passato, ma il fatto che sia un brand italiano non dovrebbe influenzare il giudizio di appassionati e consumatori.

        Per chiarezza, io sono l’amministratore del sito.

        • rudiger

          Gentile Matteo,
          non capisco come fai a pensare che un commentatore che passa di qua per la prima volta, risponde a un commento dando del lei, con la maiuscola ai pronomi, scrive givova col fisso maiuscolo, sa perfettamente da quanti anni givova ha il contratto col Chievo e usa espressioni come “marca giovane”, sia per forza un comunicatore aziendale sotto mentite spoglie.
          Per il resto aspetto a giudicare la maglia quando la vedrò, come sempre. E mi piacerà o meno non perché è un marchio gggiovane o italiano. Come sempre.

        • Matteo Perri

          @rudiger
          Eh… lasciamo stare 🙂
          Che poi i commenti sulle maglie sono stati in gran parte positivi, a conferma che tanto prevenuti qui non siamo davanti ai prodotti.

    • wmanchester

      Non mi risulta il chievovr sia molto felice dell’operato givova, quest’anno non sono stati neancora presentati i kit gara… Givova marca giovane e italiana e che produce tutto in Cina!

      • Matteo Perri

        Il fatto che tu abbia cambiato nickname da un commento all’altro, tutti contro Givova, rende poco credibile qualsiasi tua opinione.

  • P.P.74

    mi collego alla seconda parte del suo messaggio, sulla prima parte ho già risposto e non mi piace ripetere sempre le stesse cose; aspetto il nuovo lavoro di Givova per il Carpi per valutarlo tutto ciò che si commenti prima penso sia di molto poco interesse…il mio è un discorso generale e non soltanto pro Givova mi dispiace che non sia stato compreso eppure è scritto in un Italiano abbastanza comprensibile. Cordiali Saluti

  • NelloStileLaForza

    Chissà perché, anch’io ho avuto la stessa sensazione di Matteo nel leggere il primo dispaccio di P.P.74 e, se avevo qualche dubbio, mi è passato leggendo il secondo e il terzo.

    Ora, se abbiamo la fortuna di avere fra noi qualcuno “molto vicino” al brand in questione, perché non muovere qualche critica costruttiva o suggerimento con la ragionevole certezza che a Givova ci leggeranno?

    Io, ad esempio, sarei curioso di sapere come è nato il logo del marchio, quella sorta di “tick in the square”, e se si è mai presa in esame l’ipotesi di cambiarlo.

    Mi piacerebbe anche sapere cosa c’è dietro le consegne in ritardo dei kit delle quali tanto si è scritto su queste pagine.

    Da ultimo, mi permetto un umile suggerimento: perché non proporre a Campedelli, così appassionato quando si tratta di disegnare le divise del suo Chievo, di disegnare anche quelle del Carpi? Magari tira fuori qualcosa di galattico.

    • Swan

      Direi che abbiamo appena avuto la modo di capire qual è il punto di vista della Givova.
      Si inalberano se criticati ma non prendono in considerazione di fare chiarezza su fatti come il ritardo delle consegne del materiale, problema cronico di questo brand.
      Al contrario chiedono di essere apprezzati e supportati perché vanno avanti nonostante tutto.
      Io non apprezzo: per me le cose, in generale, vanno fatte bene e con criterio, altrimenti è meglio lasciar perdere.

      • NelloStileLaForza

        È così, Swan.
        Tuttavia non arrivo a capire il perché di questo atteggiamento.
        Un brand ha l’opportunità di dire la sua nella più autorevole comunità italiana dedicata ai kit da calcio, di circostanziare fatti ed esporre il proprio punto di vista, ma non la raccoglie nemmeno se invitato a farlo, e preferisce apparire sotto una pessima luce con commenti infantili e impermaliti.
        Ma perchè?
        Scusa, ma proprio non ci arrivo.

        • Swan

          Perché in realtà non hanno nulla da dire, tutti chiacchiere e distintivo.

  • P.P.74

    vi lascio divertire in questa inutile e sterile discussione…nn risponderò più lo trovo una perdita di tempo. BUONA CONTINUAZIONE

    • Stefano Pede

      Peccato, un’occasione persa da givova.

  • Klavs

    Io dopo questo anno la Givova la reputo la peggior marca di tutto il panorama italiano.
    Non è possibile che da tifoso dell’Avellino sono stato costretto a vedere 3 tipi di divise home diversi e 2 dell’away e in più anche partite in cui sono stati utilizzati pantaloncini verde chiaro, calzettoni verde erba e maglietta verde bottiglia..