SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

90 anos de orgullo e tradición è il motto alla base delle nuove divise 2013-2014 del Celta Vigo, il club spagnolo che quest’anno va a festeggiare i suoi primi novant’anni.

L’anniversario è l’occasione per la ricostituzione di uno storico legame del passato, quello con adidas, nuovo fornitore tecnico dei galiziani.

Kit Celta Vigo 90 anni 2013-2014

Anche il Celta è infatti una delle “vittime” dell’affaire Li-Ning: come già accaduto in Spagna al Siviglia, anche il club di Vigo ha interrotto il suo rapporto con l’azienda cinese per via di dissidi con la divisione iberica del marchio, firmando un nuovo accordo quadriennale con il colosso delle tre strisce.

Maglie Celta Vigo 2013-2014 adidas

La circostanza ci riporta inevitabilmente indietro ai primi anni ottanta, l’ultima volta in cui le stripes finirono sulle spalle dei Célticos.

Celta Vigo anni '80

Immagini del Celta Vigo a metà degli anni ’80

La presentazione dei nuovi kit è avvenuta a Calle Príncipe, nel centro della città galiziana dove, tra appassionati e semplici curiosi, i giocatori del club hanno anche messo in piedi una divertente partitella con alcuni piccoli tifosi.

Presentazione kit Celta Vigo 2013-14

Nonostante il traguardo raggiunto, le divise del Celta Vigo per la nuova stagione non mostrano particolari intenti celebrativi; adidas si è limitata ad attingere dal proprio catalogo, proponendo delle casacche semplici ma ugualmente apprezzabili.

Maglia Celta Vigo 2013-2014 adidas

La tradizionale prima divisa mantiene la colorazione celeste, abbinando al tutto dei dettagli in nero come il colletto – una sorta di girocollo “camuffato” da scollo a V – e i bordini delle maniche, assieme a degli inserti riservati alla parte inferiore dei fianchi; tali dettagli sono realizzati in maniera molto curata, con una trama a costine.

Le stripes adidas che percorrono le spalle sono anch’esse in nero, e s’interrompono all’altezza delle cuciture delle maniche.

Kit Celta Vigo home 2013-14

Nella parte posteriore del colletto, com’è ormai tradizione da qualche anno a questa parte, è presente il caratteristico Trisquel – uno dei più famosi pittogrammi ascrivibili alla tradizione celtico-galiziana.

Sulla manica sinistra è invece ravvisabile l’unico elemento celebrativo di questa maglietta, ovvero lo speciale logo dei 90 anni del club – una particolare variazione della Croce di Santiago, già propria dello stemma societario -, inserito all’interno di un ovale bianco.

Dettagli kit Celta Vigo 90 anni

Rispetto a quanto accadde nella prima era-adidas degli anni ottanta, l’inserimento delle tre strisce risulta molto più marcato ed invasivo.

Ciò potrebbe idealmente rimandare alle casacche ideate da Umbro a cavallo del nuovo millennio; l’azienda inglese (partner del Celta dal 1986 al 2010) realizzò all’epoca delle magliette su cui spiccavano dei pesanti inserti blu navy che correvano lungo spalle e maniche, dall’effetto visivo molto simile alle attuali stripes tedesche.

Maglia Celta Vigo Umbro

Alcune maglie Umbro utilizzate dal Celta Vigo all’inizio degli anni duemila

Al centro del petto campeggia il logo dello sponsor Citroën, come ormai accade invariabilmente da ben ventisette anni.

Questo legame – uno dei più duraturi a livello mondiale – va ben al di là del mero aspetto sportivo: la casa automobilistica francese ha proprio a Vigo uno dei suoi maggiori poli produttivi, che rappresenta la maggiore realtà lavorativa dell’intera regione della Galizia.

Divisa Celta Vigo 2013-14

Il secondo sponsor di maglia, la birra Estrella Galicia, è invece inserito nella parte posteriore della casacca, nella zona inferiore.

Il resto della divisa casalinga prevede come consuetudine pantaloncini bianchi, che stavolta vedono le canoniche tre strisce adidas interrotte sui fianchi da alcune code di topo.

Camiseta Celta Vigo 2013-2014

Sul lato sinistro fa bella mostra di se il logo dello sponsor tecnico, contrapposto su quello destro dallo stemma del club; i due sponsor commerciali  sono invece stavolta distribuiti equamente su entrambi i lati.

I calzettoni sono anch’essi bianchi, ma presentano uno schema fasciato, con lo stemma societario inglobato tra due grandi strisce orizzontali celesti. Il risvolto è appannaggio delle tre strisce adidas, inserite anche loro in orizzontale.

Seconda maglia Celta Vigo 2013-2014

Per la nuova uniforme da trasferta dei Celestes, adidas ha scelto il kit Toque 13, già fatto proprio  in questa stagione da tante altre squadre vestite del brand teutonico.

Il nero diventa la colorazione dominante di questo particolare template: di fatto una maglia spaccata, vede il pannello superiore “spezzato” secondo un insolito motivo a zig-zag; il logo del fornitore tecnico viene inglobato nella porzione superiore celeste – che si dipana fin sulle maniche -, mentre lo stemma del club è circoscritto nella grande sezione nera inferiore.

Dettaglio kit away Celta Vigo 2013-14

Le tre strisce adidas rimangono anche qui nere, generando un curioso effetto cromatico che le vede “affogare” all’interno della sezione nera nelle maniche. Scompaiono le bordature a costine viste sulla maglia casalinga, e lo scollo del colletto qui diventa palesemente a V; i restanti dettagli della casacca rimangono invece uguali a quanto già visto sulla prima divisa.

Divisa Celta Vigo trasferta 2013-2014

Nessuna novità di sorta nel resto delll’uniforme: i pantaloncini sono neri, con strisce e code di topo pittate in celeste, mentre i calzettoni sono pure neri, adornati solo con le stripes adidas in bianco all’altezza del risvolto.

Terza maglia Celta Vigo 2013-2014

Come terza divisa, è stata confermata la casacca rossa con pantaloncini neri e calzettoni anche rossi.

Basata sul template Campeon 13, i più attenti ricorderanno essere già stata svelata il 9 gennaio scorso, in occasione della sfida di Coppa del Re in casa del Real Madrid, durante un particolare ed assolutamente insolito event kit-sponsorship che anticipò la nuova sponsorizzazione adidas.

Real Madrid-Celta Vigo 2013

Una fase di Real Madrid-Celta Vigo (4-0) del 9 gennaio 2013

L’utilizzo di una camisa roja è assolutamente pertinente, visto l’anniversario che si appresta a festeggiare il club: fu proprio questa la maglia scelta il 23 agosto del 1923 quando – per sopperire alla scarsa competitività delle compagini galiziane contro quelle basche – si spinse per la fusione di due club cittadini, il Vigo Sporting e il Real Fortuna, sotto il nuovo nome di Real Club Celta.

Tale denominazione fu preferita tra varie proposte, poiché andava a richiamare l’antica popolazione celtica che stanziava nella regione.

Celta Vigo anni 30-40

Una storica formazione del Celta Vigo a cavallo degli anni ’30 e ’40

Il suffisso «Real», così come la corona presente sulla sommità dello stemma, vennero concesse al Celta dall’allora Re Alfonso XIII; rimossi solamente durante la breve esperienza della seconda repubblica spagnola (1931-1936), ritornarono in uso con l’avvento del franchismo.

Si sono invece perse le tracce del momento in cui l’iniziale maglia rossa lasciò il posto all’attuale casacca celeste, colore scelto per omaggiare la bandiera biancoceleste della Galizia.

Maglie portieri Celta Vigo 2013-14

Tornando ai giorni nostri, adidas ha pensato anche agli estremi difensori del club. Per loro sono state realizzate tre differenti casacche, tutte basate sullo stesso template: nera con dettagli in verde acido, bianca con dettagli in rosso, e arancio fluo con dettagli in nero.

Kit portiere Celta Vigo adidas

Tutte, vedono il petto attraversato da un particolare elemento grafico che parte dall’ascella sinistra, e va ad inglobare il marchio dello sponsor tecnico sul lato destro. Il colletto è un semplice girocollo. Le già note stripes dell’azienda tedesca, qui sono presenti unicamente sulle maniche, lasciando libere le spalle.

A differenza delle divise per i giocatori di movimento, i pantaloncini dei portieri vedono solo una sottile bordatura colorata nella parte inferiore e, così come i calzettoni, si presentano in tinta con la maglietta.

Divisa portiere Celta Vigo 2013-14

Con le nuove divise e un anniversario da onorare, il Celta Vigo cercherà di chiudere la prossima stagione nella Liga con meno sofferenza rispetto all’annata appena conclusa, in cui gli uomini di Luis Enrique hanno strappato la salvezza per un solo punto.

Nonostante i novant’anni di storia, sono stati pochi i momenti di gloria di questo piccolo club galiziano: il Celta visse il suo apice sportivo tra la fine degli anni novanta e l’inizio dei duemila, con le partecipazioni in pianta stabile alla Coppa UEFA e alla Champions League.

Celta Vigo vittoria Intertoto 2000

I giocatori del Celta Vigo festeggiano nel 2000 la vittoria dell’Intertoto

Il cosiddetto EuroCelta toccò i suoi punti più alti con la vittoria della Coppa Intertoto nel 2000 e con l’elezione, nel febbraio del 2001, a miglior squadra al mondo da parte dell’International Federation of Football History & Statistics.

Come giudicate i lavori di adidas per il suo ritorno al Celta Vigo?

  • jojo

    La prima maglia anche se semplice è carina già solo il fatto che sia Adidas dce tutto, la seconda particolare, bellissima la terza in stile Spagna.
    1 divisa voto: 6,5
    2 divisa voto: 7
    3 divisa voto: 8,5

    • adb95

      il template dei portieri andrebbe fatto con due colori non troppo diversi tra loro

  • MARCO0890

    Veramente belle do un bel 9 a tutte e due

  • fendo

    Adidas mi convince sempre meno…ripetitiva al massimo! spero che a macron raggiunga i livelli della rivale tedesca e si cominci a vedere su qualche top e medium-high ( 🙂 )club!

  • ferro

    lavoro dignitosissimo, a me piaciono molto le trovo eleganti e pulite, sara´pure catalogo, ma di prima linea, a parte la terza basica , basica, bellissimi i calzettoni della home poi, al contrario di quelli della away , tralaltro con le strisce bianche e non celesti, li´si poteva fare meglio

  • ste2479

    bella la home..
    la away l’avrei preferita tutta nera con le 3 strisce adidas celesti..
    la terza è modello già visto e rivisto….(come mai però ha lo sponsor così grande ??)

    • Dukla

      Concordo sulla tua idea per la away, sarebbe stata perfetta!

    • Eugenio

      Cioè uguale alla prima solo che invertendo i colori ?! Che fantasiaaaaa !!! ( va be che poi manco la seconda ” reale ” sia questo capolavoro, Adidas sta incominciando il suo periodo di crisi

  • Dukla

    Apprezzo l’essenzialità e il tradizionalismo della home; non mi piace della away l’inusuale linea a zig-zag sul davanti; della third, noto l’orribile colletto ela particolare invadenza del marchio. Insomma …

  • squaccio

    Ora voglio sentire che dicono “quelli della maglia catalogo”:
    la prima maglia è stupenda !!!

    Non mi piace l’effetto cromatico sulla seconda ed il famoso bavaglino della terza.
    Forse troppo arzigogolate le maglie dei portieri che però promuovo lo stesso.

  • alberto Juve padova

    Home 6,5, Nera 8. Rossa 6. Maglie Gk da 6,5

  • TITO

    orrende. semplicemente orrende. di una banalità colossale. erano meglio le li ning.

  • heidevolker

    Belle. Per il rugby forse

  • raido

    E’ seccante commentare sempre gli stessi modelli.
    Adidas ha un sacco di club non ”top” tra Regno Unito e Germania (un po meno negli altri campionati) e per colpa di questo sto davvero imparando a memoria il catalogo dell’azienda tedesca. Le divise non sicuramente non sono brutte, anzi… La loro unica colpa è quella di essere uguali a quelle di MOLTI altri club.
    Se le maglie da catalogo Adidas avessero meno dettagli che le rendono così particolari, forse mi stancherebbero meno.

    • Daniele Costantini

      “…se le maglie da catalogo Adidas avessero meno dettagli che le rendono così particolari, forse mi stancherebbero meno….”

      Opinione per certi versi paradossale, ma… paradossalmente, con una sua logica! 😀

  • Ste79

    calzettoni bellissimi

  • AxxA

    Il template della maglia away è utilizzato anche dalle nazionali del Ruanda (verde-giallo) e della Repubblica Centrafricana (bianco-blu)

  • sergius

    Considerati gli ultimi scempi Adidas la prima è bella, pulita e cromaticamente gradevole La seconda non mi piace per nulla, non sembra una maglia adatta ad una squadra di calcio, la terza è in linea con le ultime versioni Adidas col solito imbarazzante bavaglino. Promuovo solo la prima.

  • Luca

    Delle maglie davvero buone. Ottimo lavoro dell’adidas che ha realizzato maglie non banali e interessanti!

  • mosca

    Parto dalle portieri, fossi tra coloro del club gliele farei rifare.
    Senza esternare commenti.

    Il resto mi pace poco ugualmente, i calzettoni della home sono un corpo estraneo al resto.
    Savo forse l’away blu da rivedere, rossa inguardabile con quello sponsor gigante.

  • Baba

    Non so perché ma il template della maglia del portiere mi esalta una vita!!!

  • Swan

    Molto gradevole la maglia home, anche lo sponsor con logo e scritta è ben integrato, bellissimi i calzettoni. Alla fine anche il co-sponsor sul retro non disturba granché, ho sempre pensato che sul retro della maglia sotto il numero fosse la soluzione migliore per qualunque club per non appesantire troppo la maglia. Al contrario non mi piace la away, quel pannello zigzagato non lo digerisco a prescindere. Avrei preferito una maglia nera con maniche celesti. Nella third mi disturba lo sponsor troppo grosso per il resto senza infamia e senza lode. Portieri no comment. Comunque la Umbro ha sempre lavorato bene con il Celta, maglie stupende a cavallo tra fine anni 90 e primi 2000.

    • Daniele Costantini

      Celta Vigo-Citroen è un binomio ormai indissolubile ai miei occhi; se un giorno avrà fine, ci metterò un po’ a farmene una ragione… 😀 . Trovo poi che, in questo caso, il pannello zigzagato della away sia perfetto per integrarsi con la ‘spina di pesce’ del logo Citroen.

  • MARCOPANTERONE

    Queste maglie di bello hanno solo l’occasione di rivedere i kit Umbro anni 2000, come si fa a commentare o apprezzare delle divise uguali ad altre squadre il cui livello di gradimento è pari all’azzeccato o meno accostamento cromatico?

  • Garada – K7

    Bellissime!! Soprattutto la 1°!

  • stefano

    ottimo articolo…..ma le maglia fanno schifo: voto home 3, away 1.

  • William

    Compitino. Nulla più.

    Non mi piacciono affatto le maglie da portiere!

    Per i 90 anni mi aspettavo qualcosa di più celebrativo di una semplice patch applicata sulla manica.

    Tra l’altro brutto come la personalizzazione sia solo sui calzettoni della home e non su tutti gli altri.
    Adidas, Puma e Nike si perdono davvero in un bicchiere d’acqua quando non curano questi che solo apparentemente sembrano dettagli.

    P.S.: cmq una cosa buona in questo articolo c’è: l’articolo stesso! Complimenti Daniele!

  • Renzo

    La prima molto bella, pulita e semplice.
    La seconda (nera) non mi piace per niente. Sia perché non amo il nero nelle squadre di calcio ma soprattutto per il design.
    La terza (rossa) bella, anche se quel collettone in stile nazionale spagnola è un po’ eccessivo.
    Quelle dei portieri inguardabili!
    Peccato per lo sponsor sul fondo della schiena. Spero che in Italia arrivi il più tardi possibile (ma temo arriverà)

    • William

      @Renzo, in questa stagione purtroppo lo sponsor sul retro arriverà in Serie B. Sarà uno sponsor istituzionale e tutte le squadre ce l’avranno uguale. 🙁

      • squaccio

        Mi piacerebbe che fosse fatto un articolo al riguardo dove poterci “scatenare”… 🙁

        Se questa stupenda idea sarà estesa anche in alto (serie A) ed in basso (lega pro & c.) non comprerò + una maglietta di una squadra italiana.
        Vabbè che Foggia a parte ne ho altre 2 di “nemiche”…

        • William

          @squaccio, io ho già i brividi se penso che il bellissimo delfino che l’anno scorso era sulla parte frontale della maglia e quest’anno invece sarà nel retro e sul delfino stesso a questo punto andrà il logo dello sponsor istituzionale…

          Così si rischia di stuprare una delle (potenzialmente) maglie più belle di tutta la storia del Pescara 🙁

          Spero di riuscire a parlare con il rivenditore locale Erreà per averne una senza sponsor.

        • squaccio

          Pronto al colletto alla coreana ? 😉

        • William

          Sulla maglia home dici?
          Me l’avevano preannunciata una grossa novità sul colletto ed avevo immaginato fosse così, dopo un anno a polo ed un anno a “V”.

          A me sinceramente piace molto l’idea, ma dobbiamo vedere la resa finale. Se le maniche saranno ancora monocolore sarò pronto a bocciarla. Anche l’azzurro deve essere più “azzurro” e non celeste.

          Quella che aspetto con impazienza spasmodica è la third, che dopo tantissimi anni tornerà ad essere finalmente ROSSA (con due bande biancazzurre ai lati). Credo che quella maglia farà il boom di vendite qui in città!!!

        • William

          @Squaccio, la tua indiscrezione è sbagliata… Il colletto sulle nuove maglie del Pescara è a polo con scollo a “V” e chiusura senza bottoncino 😉

  • pongolein

    Davvero molto belle, quando adidas decide di lavorare in maniera semplice e poco invasiva il risultato è garantito. Eleganti, innovative e tradizionali allo stesso tempo, e l’abbinamento cromatico è bellissimo.
    Menzione di disonore totale per le maglie del portiere…cosa mi rappresenta quell’affare che sagoma il marchio adidas come ad enfatizzarlo nel contesto della maglia??? Scelta brutta e francamente discutibile.

    • Eugenio

      Innovative ??!! Ma se queste divise Adidas le ha fatte per un casino di squadre, soprattutto la terza rossa ( Brescia, Marocco, Fulham … )

      • pongolein

        Eugenio innovativo non significa esclusivo, significa che porta degli aggiornamenti stilistici piacevoli che sono condivisi da tutte le squadre che adottano il medesimo template.
        E se permetti, adidas distribuisce abbastanza bene i suoi modelli “nuovi” tra le diverse squadre, mentre altri sponsor tecnici con uno o al massimo due modelli tirano avanti per una stagione intera proponendoli a oltranza a tutte le squadre da loro sponsorizzate.

        • Daniele Costantini

          Forse è vero che adidas riesce ad inventare maggiori template in una stagione rispetto alla concorrenza, e di conseguenza a distribuirli in maniera più variegata tra tutti i suoi club; ne è un esempio la away, un kit già visto altrove ma non per questo inflazionato.

          Di contro, obiettivamente, il colletto a V molto pronunciato della third (come l’hanno etichettato in molti, “a bavaglino”) inizia ad essere suo malgrado “famoso” e per questo abbastanza stantio; personalmente, a questo punto vedo meglio un semplice e classico girocollo come sulla home, piuttosto che “l’omologazione planetaria” 😀 .

        • pongolein

          Esatto Daniele, quanto più un dettaglio è appariscente (e in questo caso anche di dubbio gusto), tanto più diventa stancante quando viene riproposto su numerose maglie di club diversi, fino a diventare irritante per i tifosi che si vedono propinato un modello che sembra appena uscito da una copisteria!
          Penso purtroppo che l’omologazione planetaria sia standard, devono saturare il mercato con le trovate stilistiche del 2013, giostrando tra i diversi club i loro modelli ma senza abbozzare per chi ha sponsorizzazioni meno prestigiose qualcosa di esclusivo, o meglio, qualcosa di meno inflazionato per usare un tuo termine!
          La semplicità di uno scollo a V in certi modelli farebbe davvero la differenza in senso positivo…

        • Eugenio

          Giusto, ma io mi riferivo soprattutto a quella con il ” bavaglino ” , che non é molto innovativa e neanche molto carina e, se mi permetti, distribuita un po’ troppo. Semmai delle due salverei la away, ben distribuita.

        • pongolein

          Io alludevo soprattutto alla home e alla away, ormai per quel modello è inutile continuare a commentare, l’abbiamo visto (e probabilmente già stufato) in tutte le salse! =)

  • LM

    Fra tutte queste preferisco la prima, per la sua semplicità e per il modello sobrio usato che con questi colori ci sta benissimo. La seconda non mi piace per quel mega inserto che la rovina, dato che dà l’effetto di una maglia da allenamento. Bella la terza, anche se è un modello stra-visto con questi colori ci sta davvero bene. Buone quelle da portiere, ma quegli inserti dimostrano che manca un pò di fantasia ultimamente, mentre buone le strisce senza interruzioni e i colori scelti.Troppo esagerata la patch per i 90 anni, mentre lo sponsor non è tanto vistoso, ma quello di dietro si, e anche molto. Buoni i calzoncini di tutte, in particolare quelli della terza, molto belli, mentre penosi quelli della prima e seconda, con quella striscia sottile che ci blocca le strisce, abominevole. Bruttissimi pure gli sponsor sui calzoncini, in particolare Estrella Galicia , che già rovinava il retro di ogni maglia. Infine, tra i calzettoni preferisco quelli della prima, che hanno un pò più di cura rispetto agli altri, tutti anonimi. Comunque, Adidas ha svolto dei buoni lavori, quindi promuovo in generale.

  • Luigi – TR

    che maglie orrende

  • Torto #13

    Bella la home, la away mi piace per colori ma non per template, la terza nulla di che.
    Quelle dei portieri invece non mi piacciono proprio.

  • Peppe

    L’unica cosa bella di questa pagina è l’articolo che ripercorre la storia dei galiziani. Con questo ho detto tutto.
    Aridatece Umbro (che per il Celta ha sempre sfornato ottime maglie)!

  • Oisselo

    Inanziutto vorrei ringraziare passione maglie per la completezza dell’articolo.
    Commentando le maglie: belle tutte. La prima semplice ma curata e con dei dettagli carini. La seconda non risulta monotona (il “petto” azzurro spezza col nero).
    In questo caso il “catalogo” tratta più che bene il club. Deve finire questo mito che se la maglia è da catalogo è per forza inferiore ad una maglia personalizzata. Anche perchè poi bisogna comunque ricordarci che stiamo parlando del celta vigo, che con tutto il rispetto non è il real, il barca o il valencia. Secondo me sono stato trattati molto bene! Promosse

  • Eugenio

    Unica bella la prima, molto pulita e semplice. Le altre non mi piacciono sia per design che per il fatto che Adidas sta incominciando a fare le stesse maglie per quasi tutte le squadre, mentre prima, anche alle ” piccole “, ma ormai Adidas ha preso così tante squadre che non pensa più ( a parte il Milan, il Bayern, il Real, il Chelsea .. ) di fare maglie uniche, come invece ha fatto nella MLS. Vabbe.
    P.S. : La terza, con quello sponsor gigante, fa pena.

    Voti 8 – 6,5 – 5

  • Stavrogin

    Tutto molto brutto.
    Disordinate, scomposte.
    Il logo Citroen ENORME certo non aiuta.

  • Barba Bibilica

    Si salva solo la home le altre pessime

  • Riccardo

    Carina la prima che secondo me è la migliore di tutte, bruttina la seconda per la forma azzurra stile v
    Così anche per la terza che nn è sufficiente come lavoro
    Carine invece quelle dei portieri

    Home 6
    Away 5
    Third 4,5
    Portieri 6-7-7

  • Riccardo

    Celeste troppo spento.. Buone la seconda, la terza mi sembra la migliore.

  • stefano t

    non sono male. niente di straordinario ma nel complesso sono buone maglie

  • Cris

    La home la trovo stupenda

  • toto’

    accettabili do il 7 a tutte

  • Nasty

    in generale non mi piacciono le maglie celesti, è un colore abbastanza smorto col quale è difficile a mio parere realizzare delle belle divise. senza squilli la home, bruttina la away, la third nonostante il bavaglino e il mega sponsor mi esalta per la bellissima riuscita della croce di san giacomo sul petto.