SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il Chelsea ha annunciato un nuovo accordo record di sponsorizzazione per la sua maglia da gioco. A partire dal 2015-2016 comparirà il marchio Yokohama, l’azienda giapponese di pneumatici.

Il contratto sottoscritto è di 5 anni per un totale di circa 275 milioni di euro. Il club di Abramovich avrà quindi 55 milioni a stagione da investire.

Yokohama sponsor maglia Chelsea

Per i Blues è la partnership più remunerativa della sua storia, al momento seconda in Premier League solo a quella del Manchester United con Chevrolet.

Dopo dieci anni si conclude il matrimonio con Samsung, un binomio che resterà nei cuori dei tifosi soprattutto per la Champions League conquistata insieme nel 2011-12.

 

  • amedeo

    Spero solo che la scritta compaia tutta in bianco compresa la “y” stilizzata prima di Yokohama

  • CS

    mi sa proprio che invece sarà bianca con la Y stilizzata rossa che richiama i colori presenti nel logo del Chelsea, magari tutto bordato con un contorno oro (una porcheria per il Marketing va)

  • MOSCA

    …un puor parler da pub
    per me il binomio cult resterà con Coors, Yokohama non ce la vedo proprio

    Tuttavia non disprezzerei la realizzazione di qualche away buontempona con una texture che richiami un battistrada.
    Non di più però.

  • P21

    Avevo letto nei mesi scorsi di una sponsorizzazione con Turkish Airlines… Saltata??

    • Matteo Perri

      C’era una trattativa, ma fino a quando non si mettono le firme tutto può cambiare. E infatti…

  • Daniele Costantini

    Il semplice lettering bianco ‘Yokohama’ sarebbe perfetto ma, nel caso dei ‘Blues’, anche l’inserimento della ‘Y’ rossa non sarebbe così drastico, andando a richiamare i fregi rossi del crest.

    Certo, nulla a che vedere con Samsung, Autoglass, Coors… 😀

  • NelloStileLaForza

    Il brand Yokohama, che è poi il nome di una città giapponese, segna un nuovo passo nella strada intrapresa dal calcio europeo: che lo sponsor sia una linea aerea o una ditta di gomme, sembra che ormai non si possa più giocare a calcio se non si porta sulla maglia il nome di un Paese o di una città dell’Asia…
    Come dicevano i padri dei nostri padri? Ah sì, “pecunia non olet”.

    Considerazioni geopolitiche a parte, credo anch’io che il brand possa ben figurare tanto in versione monocroma bianca quanto con la “Y” rossa, in quanto – come ricordato da CS e Daniele Costantini – in fondo il Chelsea ha già il rosso nella sua “tavolozza colori”.

  • Stavrogin

    Giustamente uno sponsor per equipaggiare al meglio i bus da parcheggiare in area di rigore 😉

  • ale.co

    in Italia metterebbero un bel toppone nero con la scritta bianca..per ricordare meglio il logo, stile Lete a Napoli o Beretta a Torino…