SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Nuovo salto all’estero per Come una seconda pelle, una puntata dedicata a una delle squadre più popolari e vincenti del mondo: il Manchester United.

In studio come sempre Riccardo Morgigno e Francesco Del Vecchio, ed è tornato a trovarci Filippo Olivieri, ospite già in precedenza nella puntata dedicata alla Juventus e collezionista di maglie dei Red Devils.

Tante casacche con noi, grazie alle quali abbiamo ripercorso passo dopo passo gli ultimi vent’anni di storia del Man U, dall’Adidas alla Nike, passando per le mitiche divise della Umbro. Non mancheranno riferimenti anche alle prime maglie del club, agli anni ’60 di George Best e alle maglie Admiral degli anni ’70.

Non abbiamo parlato di una particolarità delle divise europee dello United dal 1998 a questa parte, che a differenza di quelle del campionato, presentano calzettoni bianchi anzichè neri.

Vi piace questa idea di variare la divisa tra partite nazionali e internazionali?

Buona visione!

Vi è piaciuta la puntata?




  • squaccio

    Puntata vista e sul giudizio sono di parte visto che cominciai a collezionare maglie folgorato da quelle dello United: infatti la mia prima fu l’ultima indossata da Cantona che si vede anche in trasmissione.
    Le maglie umbro restano sempre un gradino superiori alle altre.

  • mosca

    bella, bravi ragazzi
    esistono homes più Red Devils di quella Admiral e sopratutto della Umbro in primo piano?

    Le away gialla-verde e quella blu-bianca con i nomi non si battono

  • il conte sboroni

    sempre interessante!
    non ho simpatia per lo United, ma il ricordo delle sue maglie negli anni novanta mi fa ancora sbavare. quei laccetti Umbro.. la gialla e verde.. il completo nero col quale, se non erro, Cantona saltò addosso in calcio volante al tizio al Selhurst Park.. e soprattutto la, a mio avviso, bellissima divisa europea del 99. Nike a volte l’ha beccata stando sull’ipersemplice, altre volte, girando ai Devils il template delle nazionali, ha peccato di grave anonimato.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    Puntata estremamente interessante, ottimo ritmo.
    Forse un appunto lo farei alla regia che sembra perdersi ogni tanto e non seguire le indicazioni di Morgigno, l’avevo notato anche nella puntata sul Livorno, musica di fondo un po’ troppo alta.

    P.S.
    Per la protesta giallonera del Toro una precisazione (in quanto io ne sono stato il promotore), la squadra con in giallonero (o nero e oro) era l’FC Torinese 1894, il neonato Torino giocò la prima partita ufficiale il 17 dicembre 1906 ancora con le maglie giallonere perchè le divise granata non erano ancora pronte; abbiamo anche mutato dal Man UTD gli slogan: “green and gold ‘till the club is sold”, “nero e oro finchè non vendi il Toro”,purtroppo la protesta è stata soffocata, ma non è il posto giusto per parlarne.

    P.P.S. sempre legato alla protesta del Man UTD sarebbe stato carino accennare allo United of Manchester.

    • FDV

      Sottoscrivo il tuo appunto alla regia..

      Il nome dell’FC Torinese mi è sfuggito, avrei voluto dirlo per completare il concetto ma lì per lì mi veniva in mente solo un inspiegabile FC Turin 😀

      Avevamo in programma anche di parlare dello United of Manchester, soprattutto quando abbiamo citato le maglie Admiral, ma così come la storia dei calzettoni bianchi in Europa, purtroppo ci è sfuggito..
      [img]http://img155.imageshack.us/img155/6481/unofman.jpg[/img]

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        materiale per una seconda puntata 😉

        la tua maglietta era grandiosa, dove l’hai trovata?

        • FDV

          L’ho trovata in un negozietto sportivo a Roma. Era in liquidazione, sono entrato per curiosità ed aveva queste maglie Umbro, rosse e celesti con colletto bianco, ed ho optato per il rosso naturalmente. Mi pare costassero 9 €

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          a Torino queste cose non le abbiamo, grossa invidia 🙁

      • squaccio

        domandona per gli esperti (anche se forse vista la squadra dovrei esserlo + io):
        come mai l’Admiral sponsorizzò proprio il Foggia in Italia nel lontano 1991/1992 ?
        Precedentemente ha sponsorizzato altre squadre ?

        • FDV

          Recentemente mi è capitato di vedere la foto di una splendida maglia del Cesena anni’70 Admiral, praticamente identica alla away dello United presente al minuto 10:07 della puntata.

          Anche la maglia invernale della Lazio del 75 era Admiral, quella con lo stesso colletto della maglia che indosso in puntata.

          L’ultima squadra che io ricordi con maglie Admiral in Italia è l’Ascoli
          [img]http://img843.imageshack.us/img843/3112/biera.jpg[/img]

          A memoria non me ne vengono in mente altre

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    Per le away, non avevo mai fatto caso alla tradizione molto italiana di avere la seconda divisa bianca, mentre mi incuriosisce che nelle isole britanniche sfoggino diversi colori, gente che normalmente tiene molto alla tradizione.
    Chissà perchè

    • FDV

      Beh la loro tradizione è che anche le divise away abbiano una dignità propria, tant’è che poi si tramandano i classici tipo lo United blu del 68, l’Arsenal giallo dell’89, il Man City stile milan o quello granata con le pinstripes bianche..
      Mentre la nostra è un po’ più monotona, superficiale e rinunciataria: la seconda maglia? bianca e via…

      Io personalmente la maglia bianca per la Roma, dopo la finale col Liverpool l’avrei “bruciata in piazza” come dice Morgigno

      • squaccio

        Sai cosa FDV, a me personalmente piace che i colori principali del club siano ripresi anche nella seconda maglia.
        Infatti quando diedi i voti alle maglie di questa stagione premiai i modelli da trasferta che avevano questa caratteristica.
        Così d’impatto vedi una maglia bianca con motivi rossoneri e sai che è il Milan, vedi una maglia gialla o blu e speri (visti i tempi)che sia la Juventus..ecc.
        Ecco, mi piacerebbe che le seconde maglie o avessero una propria identità come Milan (che ce l’ha tuttora) e Juve (che è quella che cromaticamente aveva + storia) oppure fossero facilmente distinguibili per i risvolti dei colori primari.
        Sinceramente una Fiorentina in rosa o un Milan in arancio faccio fatica ad immaginarli..
        Che dicono gli altri ?

        • vigne

          ti do ragione sì, un richiamo ci dev’ essere…

        • FDV

          Chiaramente poi va valutato caso per caso, ci sono anche maglie bianche ben valorizzate, come quella del Milan che è collegata alle finali Champions, o quella del Genoa con fascia orizzontale rossoblu. Oppure il Bologna con banda diagonale, lo stesso vale per il Cagliari.. così sono belle maglie da trasferta all’italiana, non come la maggior parte dei casi: bianche con inserti messi qua e là ad assecondare il template di turno.
          L’away della Fiorentina la vedrei bene anche in uno storico biancorosso, piuttosto che con i triangolini viola come quelli di quest’anno.

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        io concordo con FDV, ci sono squadre che trascurano la seconda, ma per squadre come Milan, Genoa, Bologna, Torino dove la seconda è storica o deve avere un significato particolare è giusto che sia così.
        Il richiamo ai colori societari ci deve essere nella seconda, sempre!

        P.S. per fdv, ma una seconda della roma a colori invertiti rispetto alla prima come la vedresti, visto che quella bianca l’hai bruciata? 😀

        • FDV

          Mi piacerebbe come idea, tant’è che nel 2008/09, quando finalmente la Kappa utilizzo’ il rosso come colore secondario per la maglia arancione da portiere, creando praticamente il negativo della prima maglia, la comprai subito.

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          ma con un giallo più giallo e meno arancione anas

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          francesco, vorrei contattarti privatamente per quanto riguarda la trasmissione come posso fare?

        • FDV

          Controlla la tua mail 😉

      • lorenzo70

        A proposito dello stemma con i colori della seconda maglia e non con i colori sociali, ho visto una seconda maglia del Chelsea della Umbro, di fine anni 70, con lo stemma giallo e verde come la maglia.
        Tempo fa mi diedero questa spiegazione: originariamente, nel calcio britannico, la prima divisa era quella da trasferta, mentre per ospitalita’ la squadra di casa indossava la seconda. che generalmente per molte squadre aveva come colore predominante il giallo, fino agli anni 80. Ti risulta vero?

        • lorenzo70

          P. S. La seconda frase non c’entra niente con la prima.

  • Vincenzo

    Lo United ha avuto Maglie bellissime…Glory Glory Man United <3

  • zagorakis

    la maglia del man utd umbro con i laccetti non la batte nessuno…la nike qualche volta propone dei bei lavori, a volte no, come la maglia della passata stagione con la v nera che a me non piaceva proprio…sulla tradizione delle seconde maglie bianche che abbiamo in italia, io credo che sia una tradizione da mantenere proprio perchè è un elemento distintivo del nostro calcio, un milan senza la seconda bianca sarebbe un sacrilegio…

  • MARCOPANTERONE

    Sono innamorato delle ultime maglie umbro-sharp, tra le più belle in circolazione in quegli anni, le rifiniture e i dettagli le rendono ancora più preziose per chi le indossa (in campo e fuori); ultimamente i dettagli curati sono tornati in voga e l’umbro è stata pioniera in tal senso.

  • Pingback: Tutte le puntate di Come Una Seconda Pelle()

  • Massimiliano

    Bella puntata,belle maglie quella vista a fine puntata nelle foto del derby con il city MERAVIGLIOSE non aveva nulla ma aveva tutto ,un rosso fantastico aggiungo ,complimenti a Riccardo,FDV e a Filippo Olivieri!

  • michele

    Puntata interessante e vedere tutte quelle maglie che hanno fatto la storia del Manchester United,mi hanno trasmesso una forte emozione. Bravi ragazzi!!!