SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Come vi avevamo annunciato, Come una seconda pelle torna a occuparsi di squadre italiane e lo fa con una puntata dedicata ad una delle più gloriose del nostro calcio: il Torino 1906.

Si parlerà della storia del club con immancabili riferimenti al Grande Torino, di Gigi Meroni, dello scudetto del 1976 e degli ultimi anni, con il Torino a fare su e giù tra Serie A e B.

Ospiti di Riccardo Morgigno tre componenti del direttivo del gruppo Roma Granata: Leonardo Daga, Paolo Giuffrè e Giuseppe Di Lecce, con tante maglie conquistate nelle trasferte in giro per l’Italia. Un grazie anche a Claudio Di Lorenzo, altro tifoso del Toro che non era presente in studio, ma che ha messo a disposizione alcune delle sue maglie per la trasmissione.

Vi sottoponiamo anche un quesito di cui si è parlato in trasmissione:
preferite il Toro in completo granata o con calzoncini bianchi e calzettoni neri?

Buona visione!

Vi è piaciuta la puntata?

  • paoletto

    forza toro. bella trasmissione.

  • Luigi 65 – TR

    molto bello tutto…
    riguardo al quesito io preferisco il completo con la maglia granata i calzoncini bianchi e i calzettoni neri (o granata)
    anche se la tonalità del granata mi piacerebbe un pochino più scuro
    sempre e comunque FORZA TORO !!

  • salvatore

    maglia granata calzoncini bianchi e calzettoni neri con bordo granata sempre….

  • valentinomazzola

    tutti granata come nell ultimo scudetto…con il torello sul cuore…FORZA TORO!!!!!!!

  • salvatore

    cmq in questa trasmissione noto che vengono portate in studio maglie relativamente recenti e non quelle stroriche, cioè quelle senza sponsor, anche per l’ascoli è stata così….. dovrebbero far vedere davvero le maglie storiche…. in questa puntata se non era per il filmato del museo storico si sarebbero viste le solite maglie sponsorizzate…

    • valentinomazzola

      hai perfettamente ragione..

  • passionemaglie.it

    Ragazzi, non dimenticate che serve trovare chi ha le maglie storiche. E se non è di Roma, dove viene girata la trasmissione, deve anche andarci appositamente.
    Non è così semplice, nè ci sono i mezzi di Mediaset e Rai 🙂

    • valentinomazzola

      lo so lo so però dispiace nn vedere per esempio la mitica maglia adidas anni 80…stupenda…grazie al programma come una seconda pelle…hanno dato spazio ad una squadra che la gente poco informata ritiene da sempre una “squadretta”…mentre siamo protagonisti della storia del calcio italiano…

      • salvatore

        lo so ma mica vi ha ordinato il medico di fare questa serie di puntate…le cose o si fanno bene o è meglio evitare….. sarò duro ma la penso così….

      • passionemaglie.it

        Salvatore, neanche a te il medico ha ordinato di vedere la trasmissione 😉

        Quando si fa una critica è necessario riflettere. Non c’è il budget di Mediaset qui, di sicuro non si possono pagare le spese per far scendere a Roma qualcuno di Torino che possieda maglie storiche.

        Tante sono le osservazioni e le critiche fatte direttamente all’autore del programma, anche noi diamo continui feedback. Ma non mettiamo bocca su questioni insormontabili come questa.

        Bisogna avere rispetto per il lavoro altrui quando c’è buona volontà.

        • salvatore

          guarda che a napoli il canale non si prende fortunatamente e quindi non ho visto la trasmissione…ma ho seguito solo il video da voi pubblicato…ed essendo un sito interessante il vostro, tant’è che lo seguo, mi sembra che pubblicizzare questa trasmissione sia un pò troppo visto la qualità…. avendo visto questo video ed il precedente…della precedente puntata…credo che la qualità sia abbastanza scadente…. e ripeto visto che il sito è dedicato veramente aggli amanti delle maglie di calcio, soprattutto quelle storiche, insomma siamo abituati a collezionisti veramente che siano tali e trasmissioni che parlino di vero collezionismo e non di maglie di 4/5 anni fa facilmente reperibili anche su e.bay.

        • FDV

          Ripeto, ok le critiche anche dure, ma purchè non si manchi di rispetto.
          Scrivere che “fortunatamente” nella tua città non si prende il canale mi sembra irrispettoso.

        • Gianluca

          La trasmissione non sarà da Oscar TV, ma va innanzitutto premiata l’idea. Questo è un tipo di programma che avrebbe potuto fare SKY con altri mezzi, o mediaset in seconda serata, ma visto che non l’hanno fatto tanto merito a qeste persone di una piccola TV locale che hanno avuto una bella pensata. Se poi non piace (ed è più che legittimo) no la si guardi, il canone non glielo paghi.

        • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

          si, in verità, salvatore, credo tu stia esagerando.
          In un mondo dove non c’è uno straccio di spazio per queste cose, io sinceramente, mi lecco i baffi per questi video…..
          mk

  • italia30

    maglia granata, pantaloncini granata e calzettoni neri

  • mosca

    Credo la storica sia maglia granata, calzoncini bianchi e calzettoni neri.

    Quanto mi piaceva la maglia del toro nei primi anni 90 fornita dall’ABM, azienda di cui ora non si vede più nulla.

  • squaccio

    Molto bella questa puntata, soprattutto il filmato sul museo del Toro; deve essere un posto stupendo da visitare.
    Chissà che un giorno il Toro non torni a giocare al Filadelfia..

    • valentinomazzola

      A Superga era ancora più suggestivo…passare prima a dare un saluto agli eroi e poi al museo…e poi vista mozzafiato su Torino…

    • valentinomazzola

      il fila può essere solo un centro d allenamento con annessa sede e museo…il terreno è troppo piccolo per poter fare uno stadio con abbastanza posti..certo che anche se da 10000 posti sembrerebbe uno stadietto tipico inglese tra le case e a ridosso del campo

      • BFC

        valentinomazzola, io ho i miei dubbi che un nuovo fildelfia omologato per la serie A, non sia realizzabile.
        secondo me vi raccontano un fracco di balle.

        • valentinomazzola

          è troppo piccolo il terreno massimo ci puoi fare 10000 posti…bisognerebbe abbattere un palazzo ( chi và a dirlo ai residenti? 🙂 )e chiudere un intero quartiere il giorno della gara…poi le vie perimetrali sono strette…poi..c’ era stato un progetto di cimminelli per farlo da 30000 ma non capisco come si possa attuare…magari il toro giocasse li ci mancherebbe

    • AlessandroP

      impossibile fare uno stadio omologato per la serie a nel terreno del Fila.
      Sono al vaglio alcuni progetti per creare uno stadio che arrivi al limite dei 10000 posti e che rispetti le normative UEFA, da utilizzare come campo di allenamento 1° squadra, partite ufficiali e amichevoli, sede, museo e centro commerciale

      • BFC

        Veramente un peccato.
        Strano, perchè ai tempi di Novelli il Fila avrebbe dovuto tornare uno stadio regolamentare a tutti gli effetti. Mi ricordo il plastico e la presentazione. Era da 25/30 mila posti, se non ricordo male.

        • AlessandroP

          purtroppo avendolo totalmente demolito, per costruire un impianto di quelle dimensioni rispettando le normative vigenti al riguardo (aree di accesso, vie di fuga, mezzi di trasporto, parcheggi…) non è possibile, per chi non conosce la zona è proprio in mezzo a un quartiere, quasi “peggio” di Marassi

  • BFC

    Stavolta gran bella trasmissione.
    Il Toro ha sempre un gran fascino, è una delle società che ha scritto la storia del calcio in Italia.
    Per me comunque maglia granata, pantaloncini bianchi e calzettone nero, è la divisa più bella e storica a mio avviso.

    PS. Si farà una trasmissione sul Bologna? Se sì, mi permetto di segnalare il Bologna club Roma ’89, un bel gruppo di romani tifosissimi della squadra rossoblù.

  • MARCOPANTERONE

    se Riccardo Morgigno puntava a fare una trasmissione SULLE MAGLIE secondo me la maggior parte degli appassionati dal palato fino che appaiono su questo “forum” si aspettano qualcosa di più da questa mezz’oretta…

  • AlessandroP

    Grazie!
    semplicemente Grazie!

  • AlessandroP

    Con la telecamera che zooma, la trasmissione è perfetta.
    Mi piace molto la trasmissione così, caserecca e genuina, come il pane fatto in casa.
    La puntata è stata oggettivamente meno “magliosa” se mi passate il termine, più di amarcord

    per la combinazione della divisa, sono combattuto.
    La tradizione, cosa che per noi è sempre al primo posto, impone maglia granata, pantaloncini bianchi, calzettoni neri, ma alcune delle imprese più esaltanti sono state compiute con la divisa totalmente granata

  • FDV

    @Salvatore
    Pur essendo d’accordo col sacro principio del fare le cose bene altrimenti meglio non farle, non posso non invitarti a considerare il fatto che questa trasmissione è praticamente a budget zero. Piacerebbe anche a noi avere in studio maglie di ogni stagione dal 1900 ad oggi con particolare riguardo per gli anni ’70-’80, ma sappi che è davvero difficile reperirne più di quante ne abbiamo trovate ad esempio in una puntata come questa del Toro. Sono i primi passi di questa idea di trasmissione, che spero in futuro possa contare su mezzi tecnici ed economici che meriterebbe, in modo anche di poter rifare tutte le puntate girate finora, tenendo conto dei vostri preziosi suggerimenti e critiche, che in ogni caso già teniamo costantemente in considerazione senza adagiarci sulla riconosciuta bontà del concept del programma.

    @BFC
    Grazie per la segnalazione.

    • salvatore

      magari si potrebbe contattare i magazzinieri storici delle squadre…loro sicuramente avranno qualche maglia conservata gelosamente negli armadi….. è un suggerimento..prendilo come tale. Ho visto foto di una maglia di piola della nazionale ancora tenuta nella busta proprio da una sua discendente…. e mi sembra sia stata donata alla federazione per esporla per il centenario….. questo è solo un esempio prendilo come tale…. ma il suggerimento dei magazzinieri di un tempo, magari ancora in vita, sarebbe da seguire.

    • squaccio

      Per curiosità FDV, Morgigno legge il forum ???
      Sarebbe bello se intervenisse anche lui..creare insomma questo contatto con i suoi spettatori sarebbe bello !
      Ovviamente mantenendo toni educati e costruttivi..

      • AlessandroP

        se posso, il sito non lo so se lo legge, ma l’ho visto iscritto al gruppo Passione Maglie su FB

    • BFC
      • Riccardo Morgigno

        Eccomi!

        • BFC

          Ciao, bella trasmissione quella sul Torino, amche quella sull’Ascoli.
          Sul City invece non mi eravate piaciuti tanto.
          Comunque ottima iniziativa. Bravi. 😉

  • Massimiliano

    Ringrazio Riccardo Morgigno perche’ da’ spazio voce ed immagini ad una cosa che non si e’ mai filato nessuno,le maglie da calcio,i mezzi saranno caserecci ma premio in assoluto la buona volonta’ sulla quale credo non ci sia nulla da eccepire,da considerare che ha scovato una tifosa bellissima dello Spartak Mosca ,bravo!

  • http://www.walkonmilano.com andrea

    Parlando di maglie e Torino si sarebbe potuto veramente parlare di storia del calcio, ma l’occasione mi sembra sia stata sprecata. Penso si sarebbe potuto parlare della maglia del 1944, quella del campionato farlocco vinto dai Vigili del fuoco di La Spezia: il Toro si chiamò allora Torino Fiat e il logo ricamato sul petto non era il Toro rampante, ma il crest della Fiat (quello ritornato in auge in epoca attuale). L’occasione per spiegare che tale abbinamento (per la precisione al dopolavoro Fiat) serviva a preservare i giocatori da eventuale chiamata alle armi dell’esercito repubblichino e ad evitare la deportazione in germania per il lavoro coatto (schiavi), cosa successa a centinaia di migliaia di italiani (i dipendenti di fabbriche di materiale bellico venivano esentati dall’arruolamento e dalla deportazione in quanto servivano in fabbrica, altrimenti i cannoni chi li produceva ?). Lo stesso fece la Juve con il nome di Juventus Cisitalia. Non viene considerata dalla stampa come la prima maglia sponsorizzata in Italia (chissà perchè poi …), ma è comunque sempre in casa granata la prima sponsorizzazione con la T che stava per Talmone e non per Torino nell’anno della prima retrocessione.
    All’indomani di Superga, si svolse una partita amichevole contro il River Plate: il Toro giocò con il nome di Torino Simbolo vestendo di granata giocatori di altre squadre italiane che si prestarono volontariamente per raccogliere fondi per le vedove di Superga. Il Toro giocò in futuro spesso con la maglia bianca con diagonale granata (un pò più scura di quelle dei millionarios) in onore del River che venne ad omaggiare le vittime di Superga. Sempre conseguente a Superga, Il Corinthians di Sao Paulo giocò un campionato intero con le maglie del Toro (maglia granata con colletto bianco e tricolore ricamato sul petto), il River Plate giocò spesso con la maglia da trasferta granata, lo Sparta praha adottò le maglie granata …
    Un ultima cosa che era necessario dire in trasmissione: la terza maglia di qualche stagione fa, quella a strisce verticali arancionero era un collegamento con le origini del Torino, cioè con la primogenitura del calcio in Italia (i Nobili Torino del 1887 avevano quella maglia, così come l’Internazionale Torino del 1890 e l’FC Torinese del 1900 : sono il bisnonno, il nonno e il papà del Toro).

    • AlessandroP

      per non parlare di quelle squadre che in onore del Torino hanno adottato il colore granata, come Salernitana e Portogruaro.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    come scritto sul 3d dedicato al Napoli, se pensate di rifare la puntata sul Toro, potreste contattare direttamente l’Associazione Memoria Storica Granata http://www.museodeltoro.it/ oppure il creatore di http://www.toroshirts.it/
    magari una trasmissione in trasfeta al museo del Toro, sarebbe eccezionale