SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Prendo spunto dall’attualità, in particolare dalla presentazione delle nuove maglie della Spagna, per fare un altro tuffo nel passato, analogo a quello fatto per la Francia.

Maglie Spagna 1982-2011

Adidas è fornitore tecnico della nazionale campione del mondo dal 1992, ma già ai mondiali casalinghi del 1982 erano comparse le tre strisce del marchio tedesco sulle maglie delle furie rosse. All’epoca maglia molto semplice, rossa con le tre strisce gialle lungo le maniche, calzoncini azzurri e calzettoni neri con risvolti giallorossi. Da notare la maglia da portiere, reinterpretata e riproposta per i mondiali del 2010.

Tra il 1984 e il 1989, l’azienda tedesca è stata sostituita dalla Le Coq Sportif. Il marchio francese ha prodotto maglie molto semplici, ancora con colletto a polo e scollo a V, poche rifiniture gialle, mantenendo sempre lo schema della divisa: rosso, azzurro, nero.

Nel 1992 c’è il ritorno dell’Adidas, che come primo modello propone dei vistosi inserti gialli sulle spalle che ricordano molto il nuovo logo, andato a sostituire proprio in quell’anno il vecchio fiore. Le strisce sono presenti anche nella trama del tessuto, visibili in controluce. Mantenuti i calzoncini azzurri e i calzettoni neri.

Sempre nel 1992, per le Olimpiadi di Barcellona, la squadra di calcio della Spagna vinse l’oro scendendo in campo con delle curiose maglie prodotte dalla spagnola Kelme. Da notare oltre al discutibile design astratto sulla casacca, l’abbinamento a calzoncini e calzettoni blu navy, che ha caratterizzato gran parte dei successivi 18 anni.

Nel 1994 irrompe il blu navy anche nelle divise della nazionale A prodotte da Adidas, sia negli inserti , che in calzoncini e calzettoni.

Per le maglie dell’ Europeo del 1996, la presenza del blu navy si fa sempre più ingombrante. Ne risulta una maglia elegante, con il colletto alla coreana e le tre strisce che scendono in verticale dalla spalla sinistra, all’interno del lato blu della maglia.

Anche nel 1998 largo spazio al blu navy sui fianchi e sotto le braccia, con le tre strisce a costeggiare gli inserti lungo le maniche. Il colletto torna a V, blu con rifiniture giallorosse e al suo interno un triangolino rosso con le iniziali della federazione spagnola: FEF.

Nel 2000 torna il colletto a polo, e tornano per la prima volta dal ritorno di Adidas le tre strisce gialle lungo le maniche, che finiscono all’interno di inserti tondeggianti blu navy. Nomi e numeri da bianchi diventano gialli.

Per il mondiale del 2002, ecco a mio avviso la peggiore maglia della Spagna degli ultimi 30 anni. Colletto girocollo e bordomanica gialli. Inserti gialli lungo i fianchi, che in trasparenza risultano arancioni e le tre strisce blu navy, quasi invisibili sul rosso. Sopra lo stemma reale compare la scritta España, soluzione inedita, che resterà in voga fino al 2005.

Nel 2004 via il blu navy dalla maglia (finalmente!) e spazio solo al rosso e al giallo delle tre strisce e degli inserti nella parte posteriore delle maniche.  Maglia essenziale, la più simile a quella del 1982.

Nel 2006 anche calzoncini e calzettoni vengono liberati dalla presenza del blu navy, a vantaggio dell’azzurro, caratteristico fino al 1993. Azzurri anche i calzettoni che dunque non tornano al tradizionale nero. Peccato, avrei gradito il ritorno integrale della vecchia divisa. Molto bella la maglia, caratterizzata da pinstripes gialle, a mio avviso la migliore maglia Adidas del Mondiale 2006.

Maglia Spagna 2006-2007

Fin qui tutte maglie che per gli spagnoli sono collegate a grandi delusioni. Mondiali ed Europei in cui attorno alla Roja c’erano grandi aspettative, puntualmente disattese. Dalla finale persa degli Europei del 1984 non sono mai andati oltre i quarti di finale di una delle due grandi competizioni internazionali. Fino al 2008, anno in cui arriva il secondo titolo europeo, dopo quello del 1964.
Per questa competizione la Spagna torna a calzoncini e calzettoni blu navy. Il giallo intenso delle rifiniture della maglia viene sostituito da una benaugurante tonalità tendente all’oro. Anche le personalizzazioni sono dorate. Nuovo anche il layout dello stemma reale, incorniciato in uno scudo blu navy.
Maglia Spagna Euro 2008

Nel 2009 la maglia del trionfo europeo viene accantonata in occasione della Confederation Cup, in cui la Spagna si ferma sorprendentemente in semifinale contro gli Usa. Il modello è lo stesso di innumerevoli maglie di squadre Adidas della stagione 2009-2010, ma c’è da dire che con i colori della Spagna faceva un’ottimo effetto. Non male in questo caso il ritorno del blu navy sulla maglia.

Anno 2010: altro cambiamento della divisa e conquista del titolo Mondiale. Maglia rossa, calzoncini azzurri e calzettoni rossi con risvolto blu navy. Il giallo torna più intenso, e le rifiniture del colletto e del bordomanica sono azzurre. Divisa rimasta in vigore per poco meno di un anno.

Il resto è stretta attualità, con la nuova divisa presentata la settimana scorsa, in cui trova molto spazio l’azzurro lungo i fianchi e sulle spalle, dove isola le tre strisce gialle dal rosso: ottimo l’abbinamento con i calzoncini, ma personalmente avrei evitato di separare i colori della bandiera spagnola. Sul petto il badge di Campioni del Mondo.

Maglia Spagna 2011-2012 Adidas

Insomma in questi anni c’è stato un bel valzer di cambiamenti cromatici degli inserti della maglia, dei calzoncini e dei calzettoni.

Qual è l’abbinamento che preferite per le divise della Spagna?

Photocredit: classicfootballshirts.co.uksporting-heroes.net

  • squaccio

    Livello molto alto per la Spagna, ce ne sono molte che mi piacciono:
    va sul classico e sul sicuro la coq sportif;
    mi piace il bilanciamento dell’adidas ’94, ponendo a destra (di chi guarda) lo stemma, al centro numero e marchio ed a sinistra il motivo a rombi;
    ’04 e ’06 simili ma con una leggere preferenza per l’azzurro e le pinstripes;
    ma il capolavoro é quella dell’ultimo mondiale: azzeccate le tonalità di giallo e rosso e gradevoli gli accenni d’azzurro che non stonano; diciamo che tutto il kit è da promuovere compresa la maglia da trasferta blu e la rivisitazione della maglia da portiere. Io voto per quest’ultima.
    Peggiore proprio l’ultima nata, che di poco precede la maglia kelme.

  • A7X

    Bellissima quella del 2009 usata nella confederation cup

  • diego

    la migliore di certo è quella del 2004…azzurro e blu nella maglia sono bruttini, oscene le righe adidas interrotte nelle ultime 3 maglie… 🙂

  • Andrea

    Bellssima retrospettiva, seguo il sito ogni giorno. Sarei curioso di vedere la stessa carrellata sulla maglia della nostra nazionale

  • Marco

    Per me la migliore è quella del 2006, con pinstripes e pantaloncini azzurri classici. Non male pure quella del 2010.
    Comunque sono splendidi questi articoli con la storia delle maglie. Ce ne sarà uno anche per l’Italia?

  • Andrea

    Bellissima retrospettiva, la maglia dei mondiali 2010 nel colore blue navy è altrettanto bella come la prima maglia che ho comprato e che indossata devo dire che è particolarmente “stylish”.

    Riusciresti a comporre retrospettiva su altre nazionali maggiori, tra cui Germania e Italia?

    Ciao

    P.s. Ti seguo quasi tutti i giorni

  • Torto #13

    Oltre alla classicissima maglia dell’82 mi piacciono anche quella del ’94 e del ’96; ovviamente anche quella di Sud-Africa ’10 mi piace visto che richiama quella dell’82.
    Pacchianissima la Kelme per le olimpiadi del ’92.

  • Mamo

    Livello alto.

    Le migliori per me: 1982, 1996, 2006, 2010 e quelle della Le Coq Sportif.

    Ma il disegno di quella della Kelme che accipicchia rappresenta? 😀

    Tra le away mi piaceva molto quella del 2008 dorata.

    • Mamo

      Uff…mi dimentico sempre: ottimo articolo, soprattutto se rappresenterà essere parte di una lunga serie 😉

  • MoA

    Bellissime la Spagna è una delle Nazionali che ha sempre avuto ottime maglie…
    Avevo storto il naso al primo momento su quella presentata settimana scorsa, poi l’ho vista indossata nelal gara contro il Portogallo e devo dire che non è per nulla male!
    La più bella resta per me quella di Euro 2008

  • MARCOPANTERONE

    …quanti ricordi per quella de 1996! Soprattutto lo stupore per quel design inedito! Forse non la migliore della partnership Spagna-Adidas, ma un plauso alla novità che rappresentava!

  • mosca

    A me quelle del 1996 piaceva molto per eleganza, e quelle del 2002 e del 2004 per riconoscibilità e semplicità.

    Però Le coq sportif, che classe gente. A Londra di recente ho rivisto casacche storiche di Aston villa, Chelsea. Che stile.

  • italia30

    Io preferivo la Spagna rossa e blu navy; quella di euro2000 è il top

  • valentinomazzola

    andrò controcorrente…ma dico 1992

  • theodoros zagorakis 7

    Stupenda a mio parere la combinazione dei colori rosso, giallo, azzurro/blu navy e ciò favorisce la realizzazione di belle maglie. Bella la semplicità della coq-sportif, mentre delle maglie adidas, su tutte, preferisco quelle del 2006, 2009 e dei mondiali del 2010

  • superAlee

    Vorrei fare un piccolo appunto a proposito di quest’articolo che trovo ben curato e interessante, ricordo che la nazionale spagnola di calcio utilizzò anche alle olimpiadi di sidney 2000 una maglia non prodotta dall’adidas come nel caso dei giochi di barcellona nel ’92. Leggendo qua e la ho trovato che l’azienda produttrice era la FUMAREL che ignoro totalmente di quale paese sia.

    • superAlee

      non so se posso ma in questo collegamento ho trovato qualcosa di più a proposito della mia precisazione:
      http://www.renaldinhos.com/2008/07/espaa-jjoo-sydney-2000.html

      PS. a parer mio la maglia migliore è quella del 2006 anche se non disdegno la maglia del 2004.

      • FDV

        Sì vero,diciamo che quella di Barcelona’92 l’ho citata solo per il fatto di essere stata la prima con calzoncini e calzettoni blu navy e dunque rientrava bene nel discorso. 😉
        Discutibile anche questa di Sidney 2000, che più che da calcio pareva una maglia da pallavolo!

        • il conte sboroni

          le maglie delle nazionali olimpiche sono spesso diverse sia per design che per fornitore tecnico in quanto la maglia di ciascuna federazione calcistica non rappresenta il comitato olimpico in sé, credo. ricordo che noi a Pechino avevamo le maglie puma di euro 08 con orribile targhetta bianca con scritta Italia a coprire lo scudetto della Figc.

          comunque fantastica rassegna.. anni Ottanta eleganza assoluta ed imbattibile, ma anche successivamente maglie spesso migliori della media. non so perché ma non ero un aficionado della maglia del Mondiale 2010, ma comunque al raffronto ha molto più stile di tante altre creazioni adidas. sull’ultima non saprei.

    • Lucas

      la fumarel era spagnola e aveva fatto le divise per la squadra olimpica (non solo quella calcistica) a sydney 2000

  • dario

    grande lavoro dell’adidas per la Spagna…quasi sempre maglie all’altezza delle aspettative; certamente qualche piccolo inciampo lungo il percorso come il 1994 (gusto personale), il 1992, e l’ultima, quella che dovrebbe celebrare i campioni del mondo.
    In realtà ritengo che la Spagna debba vestire di rosso e pantaloncini blu, con calzettoni comunque scuri ( e così continuerò a pitturarla sul mio subbuteo!), ma devo ammettere che con il blu navy sulle maglie l’adidas abbia almeno creato un prodotto molto elegante.
    …velo pietoso sulla maglia Kelme

  • Roberto

    … le maglie della Spagna di Adidas sono tutte molto bella, anche la mia preferita è quella del 2006. Le maglie Kelme semplicemente inguardabili

  • salvatore

    Ragazzi non vorrei sbagliarmi ma io ricordo che nel mondiale del 1982 la spagna vestiva Le Coq Sportif e non adidas…. ed è stato l’ultimo mondiale con la divisa classica che è quella che preferisco cioè maglia rossa calzoncini azzurri e calzettoni neri con bordo giallorosso.

  • Marco

    Navigando sul web ho trovato queste maglie:
    http://www.colchonero.com/espana_2010_sudafrica_camino_de_un_sueno-itemap-146-86360-1.htm#5829965

    Pare che nel 1941 Franco impose una divisa blu, perché non voleva il rosso (comunista), ma non ho trovato altre conferme.
    Qualcuno ne sa qualcosa?

    • salvatore

      la blu se non erro rimase poi come seconda divisa che la nazionale spagnola indossò nella prima finale di coppa europa contro l’unione sovietica nel 1960 che vinse.

  • miguel

    le migliori sone quelle del 2006 e del 2009, io avrei anche provato una maglia con pantaloncini blu navy e calzettoni rossi con bordo giallo, comunque anche la nuova divisa non è male.

  • Lorenzo

    La migliore la maglia del 2004, ma mi piaceva molto il modello adidas per giappone-corea 2002, quel chiaro sui fianchi molto elegante.

  • ThePickwickPub

    Nel complesso i risultati migliori sono quelli compresi nel decennio ’82/’92, oltre alle soluzioni della parentesi europeo2000/europeo2008…all’interno di questo range, sempre meglio la soluzione tradizionale (panta azzurri/calzettoni neri) al look blu royal.

    Non mi convincono più di tanto le realizzazioni degli ultimi 2 anni, ma son gusti.

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    Storicamente non ho mai trovato belle le maglie della Spagna… boh, a me quel blu non piace per nulla, preferisco il Blu Navy.

  • zolden

    2004 tutta la vita!

  • luca

    io ho quella del 2002 che ho pagato solo 10 euro poco tempo fa non potevo farmela scappare e poi quella del 2008 personalizzata ramosmolto bella! il tessuto di quella del 2002 pero è scomodo direi da un po fastidio alla pelle…

  • davide

    la migliore è qll del 2009 x la confderatio cup

  • lucas

    mi piaciono le maglie della spagna degli anni 80, quella del 98, quella del 94 e quella del 96 e quella del 92

  • mitch00

    sgskdhgsjkgfskjgfskdgfskgfhjgkj!!!!!!!!!!!

  • http://www.ziomirko.it Zio Mirko

    Senza nessuna ombra di ragionevole dubbio, la maglia più bella della Spagna, e una delle più belle in assoluto della storia del calcio, è quella del 2009 – Confederation Cup.
    Spero di riuscire a procurarmela!

  • Fede2

    Bella 2000