SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

È iniziata al di sopra delle aspettative la prima stagione dell’Eibar nella Primera Division spagnola. Nel 75° anniversario dalla fondazione del club, i baschi sono riusciti a raggiungere i vertici della Liga e in questa stagione 2014-2015 stanno ben figurando sui campi più importanti di Spagna con i nuovi completi firmati Hummel.

Maglie Eibar 2014-2015 Hummel

La prima maglia vede la classica composizione a strisce verticali rossoblù (in questa versione sono sette), accompagnate da maniche completamente rosse e decorate da bordo manica blu. Il colletto circolare è blu con inserti rossi davanti e dietro, mentre in fondo alle maniche c’è una bordatura blu.

Il retro della divisa è monocolore e ospita le personalizzazioni in bianco, realizzate con un font semplice decorato dalle frecce tipiche dello sponsor tecnico. Le stesse caratterizzano entrambi i fianchi della maglia, in abbinamento al bianco degli sponsor Hierros Servando e Gipuzkoa.

Maglia Eibar 2014-2015 home

Eibar home kit 2014-2015 Hummel

Ad arricchire la maglia c’è la serigrafia del logo societario nella parte frontale in basso a destra. I pantaloncini sono completamente blu con dettagli in bianco sui quali proseguono le frecce dello sponsor tecnico dando un senso di continuità al kit. I calzettoni, sempre in blu, presentano ai lati una riga rossa con le immancabili frecce e il nome della squadra scritto sul retro in verticale.

Eibar away kit 2014-2015

Il modello per la maglia da trasferta non si discosta da quello del primo kit. Abbandona il motivo a strisce e opta per una maglia a tinta unita celeste con dettagli in bianco. Nello specifico, gli elementi in bianco sono l’elemento frontale del colletto, il motivo a frecce sui fianchi, l’orlo delle maniche e il bordo inferiore. Le personalizzazioni, così come il logo in versione monocromatica, sono in blu scuro.

I pantaloncini sono bianchi con motivo laterale celeste. I calzettoni, dello stesso modello di quelli casalinghi, sono celesti con dettagli blu scuro.

Seconda maglia Eibar 2014-2015

Tre le colorazioni messe a disposizione dei portieri: rosso, nero e verde.

Vi piace il lavoro di Hummel per la prima stagione dell’Eibar nella Liga?

  • MEFISTO

    Le losanghe Hummel fanno sempre la loro porca figura.
    Bella la soluzione di posizionarle sul tutto il fianco e pure sui pantaloncini.
    Maglie semplici e pulite, buon lavoro.

  • Mr.74

    Hummel è da sempre uno dei miei brand favoriti per quanto riguarda le sponsorizzazioni tecniche. Indimenticabile la splendida home della Danimarca ai mondiali di Messico 86. In questo caso buonissimo lavoro. Nella home, le frecce sui fianchi con continuità sui pantaloncini, hanno, nonostante il colore bianco che spezza con il rosso blue..o forse proprio per questo, un inaspettato gradevolissimo effetto. Per il resto maglia semplice essenziale ed elegante. Unico neo(ma questa è ormai storia vecchia..) la mancata continuità delle strisce sul retro, ad ogni modo voto 8. Bellissimo, ai limiti del commovente :), il kit away. Stesso apprezzabile template della home, ma nobilitato da un bellissimo celeste. Voto 9,5, se non è perfezione, ci manca davvero pochissimo!

  • Raffaele

    In Spagna stanno scarsi a colori. I colori sociali o sono rossoblu o niente 😀

    • rudiger

      … o biancorosso

      • Fly

        Il bianco-blu non è da meno.

        • Roberto 85

          …E anche di bianco-verdi ce ne sono parecchie (abbinamento che al contrario da noi scarseggia abbastanza)!

  • Magliomane

    Stavo quasi per dire “guarda che belle le maglie di sta squadra mai sentita”, poi ho visto il solito, fastidioso, inutile, orribile retro monocolore e cos’altro si puo dire se non BOCCIATE!?!?

  • Swan

    Anche l’Eibar ha una maglia home double-face, gradevole davanti e pessima dietro.
    Già mal sopporto i quadratoni sulla schiena, la tinta unita per una maglia a strisce con tonalità scure non è tollerabile.
    Peccato perché avrebbe potuto essere una bella maglia con le chevron bianche della Hummel sui fianchi a caratterizzarla.
    Infatti il kit away è più lineare e gradevole, si sposa bene con le chevron bianche sulla maglia e celesti sui panta.
    Ennesimo esempio di come, avendo una home scura, non siano necessari a tutti i costi maglia e kit all white come avviene in Italia. È qualcosa che non sopportavo fin da ragazzino e negli anni la tendenza non è mai cambiata.

  • mosca

    Scrivi Hummel e mi si apre l’immaginario più bello e ampio legato alla ” passione maglie” assieme a Le coq, Umbro Admiral,

    Più che soffermarmi sulle divise mi fermo a ciò che più mi sorprende e convince; proprio l’inserimento delle frecce che “Oggi” in piena coerenza con la storia del brand è sempre uguale eppur diverso.

    L’innesto si aggiorna finendo sui fianchi senza tornare e senza “intaccare” la divisa.
    Una soluzione semplice ma di design, che ribadisce lo sponsor rispettando la maglia.

    Di questi tempi appare – nuovamente- avanguardia
    Voto 9 per questo motivo

    Piccola immensa novità

  • jc

    Elencando i particolari della maglia vi è “sfuggita” l’ikurrina sopra le personalizzazioni 😉

  • stefano11

    sarebbe un ‘ottima soluzione anche per Adidas per posizione le tre strisce sui fianchi, meno invasive e comunque visibili.
    a mio parere.
    maglia superiore alla media, il retro monocolore ci puo’ anche stare.

  • Renzo

    la rossoblu: bene davanti, malissimo il retro

  • sergius

    Quanto alla home guardando il davanti sembra che stiamo parlando di una squadra, guardando il retro di un’altra. Bocciate, ma è un peccato perché il lavoro non è male. Away più da Celta Vigo che da Eibar.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Parto col dire che è sempre un piacere vedere i lavori di Hummel, certo in questo caso si tratta di un lavoro “a metà”… e mi riferisco alla maglia home. Frontalmente è bellissima, ha decisamente un sapore anni ’80, le chevron le avrei preferite sulle maniche ma anche lungo i fianchi ci stanno bene. Il problema è però il retro privo di righe granata. Perché questo? Numeri e nomi in bianco sul rigato blu e granata si sarebbero visti bene.
    La divisa away mi sembra un po’ troppo anonima, forse con le chevron blu avrebbe avuto un po’ più di carattere.
    Tornando ai numeri è un po’ di tempo che non si vedeva più il logo dello sponsor tecnico al loro interno. Non mi piace la font scelta ma li promuovo per via del simbolo Hummel al loro interno.
    Belli anche i pantaloncini con lo spacchetto.
    Rivedibile e non poco lo stemma societario dell’Eibar.

  • vittorio

    Vedo che sono in ottima compagnia quando si deve esprimere un giudizio o semplicemente parlare di Hummel. Un marchio che ha al suo attivo dei piccoli capolavori nell’ambito calcistico. Poco tempo fa parlammo della maglia hummel della Danimarca e le repliche fatte per Pisa e Aston Villa. Gli anni gloriosi in cui ha vestito la nazionale danese che da cenerentola d’europa era diventata una piccola regina. Per non parlare del gran lavoro fatto con il Real Madrid. Insomma una grande. Le sue frecce spesso copiazzate per esempio dalla HS dell’Udinese non ne ha offuscato minimamente la sua originalità. Con le divise dell’Eibar la Hummel conferma la sua grande propensione per l’eleganza e l’originalità. Le divise entrambi belle. Hummel ha da qualche anno abbandonato le bande losangate sulle spalle per portarle lungo fianchi e questo nei modelli attillati che vanno oggi ne esaltà oltre che lo stile la funzionalità. Poteva ardire con dei colletti più curati ma tutto sommato risultano belle e affatto banali.
    ben tornata Hummel

  • Fakkio

    Carina la prima maglia ma solo sulla parte frontale, semplice e lineare il tema a stricie ,come anche carine le maniche e lo stemma societario in trasparenza sul fondo sinistro. Orribile l’interruzione mono colore della parte posteriore,potevano continuare con le righe verticali. Molto bella la seconda,pulita ma sportiva. Un elogio particolare lo vorrei fare alla Hummel per il pregevole inserimento delle sue classiche frecce lungo il bordo di maglia e pantaloncini,si inseriscono particolarmente bene con la divisa creando un effetto spezzato che non da fastidio come invece quello creato da altri sponsor,tipo Kappa con i suoi due omini,davvero troppo ingombranti. Avrei solo fatto le frecce sulla prima maglia di un colore che si fondesse meglio con il resto ma sono cmq molto carine.

    6,5 alla prima per l’orrendo mono colore posteriore,7 alla seconda

  • V

    hummel tutta la vita!

  • Maurizio

    Posso capire che squadre come Juventus, Udinese, Atletico Madrid ecc… che hanno accostamenti di colori chiari e scuri debbano ricorrere allo sfondo per rendere leggibili i numeri. Ma una squadra azul-grana perché deve fare addirittura un intero retro monocolore per posizionare dei numeri bianchi che sarebbero ugualmente leggibili su uno sfondo a strisce? Perché rovinare così una bella maglia? Non mi va giù… non può essere…