SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Gli inglesi dell’Everton FC hanno ufficializzato il nuovo contratto con la multinazionale Nike, un triennale con scadenza fissata così al 2015.

Everton Nike contratto

Il gigante americano sostituirà l’attuale sponsor tecnico Le Coq Sportif a partire dalla stagione 2012-2013, fornendo i kit da gara, il materiale d’allenamento e una gamma di prodotti Nike Pro Combat.

L’accordo è stato raggiunto in collaborazione con Kitbag, partner e rivenditore ufficiale di tutto il merchandise dei Blues.

  • wesley

    la nike ha sempre fatto buoni lavori con i team inglesi.La maglia dell’Everton è stata sempre molto semplice e tradizionale spero nike non rivoluzioni le cose..

  • icematt

    addio a maglie molto belle come quelle degli ultimi 3 anni fatte da le coq sportif!!!! Riproporranno la solita maglia in serie di qualità non buonissima e banale!

    • http://www.lucamoscariello.it mosca

      Purtroppo la penso esattamente come te, perchè personalmente l’Everton ha da anni e anni maglie fantastiche e sempre con forte personalità.

      Io acquistai la prima home nel 94 e ho sempre continuato ad ammirare le loro divise. Ecco, da oggi (finchè dura con nike..) smetto di farlo.

      • icematt

        sisii infatti!!! io ho preso quella di 3 anni fà che riprende quella della vittoria della FA cup dell’85 se non sbaglio, ed è favolosa, ha anche i numeri della premier in velluto! Anche quelle di quest’anno sono stupende, la bianca col colletto alla coreana e la home a polo! poi la qualità dei tessuti è ottima, mentre ho le ultime maglie dello united della nike, e il tessuto fà pena, oltre la vestibilità fit che è da odiare!!

        • Gulp!Gasp!

          esatto. di conseguenza sono dispiaciuto e addolorato. spero che le coq sportif vesta qualche squadra in Italia, perché è da un pezzo che non ne vedo. l’ultima le coq in serie A è stata l’Udinese o sbaglio? comunque sia abbasso. scelta discutibile dell’Everton. molto.

    • Ar Mando

      Hai ragione e sono d’accordo al 100%…. ultimamente in Nike si sono un po’ dimenticati cosa sia la “spremitura di meningi”

  • 2hammer4

    dispiace per LCS perchè in questi tre anni di collaborazione con i toffees ha fatto ottime maglie, a parte l’away della stagione 2010/11.

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    La Le Coq mi piacerebbe vederla in Italia…

    • http://www.lucamoscariello.it mosca

      Straquoto

      • Giuseppe

        Mosca… Ma sei Marco?

        • http://www.lucamoscariello.it mosca

          Bellissimo! no non lo sono. A parte che non so chi sia Marco, “straquoto” è un osservazione “da Marco”?. Divertentissimo.

  • pongolein

    incredibile come nella premier anche le squadre di medio livello attirino i grandi marchi strappando contratti e sponsorizzazioni importanti…ho l’impressione che la serie A sia sempre più tagliata fuori dal mercato che conta, con le superpotenze liga e premier che vendono il loro prodotto in modo molto più intelligente e produttivo rispetto al nostro.
    Mi auguro che la nike realizzi dei bei modelli, senza sperimentare troppo, ma proponendo divise comunque originali ma in linea con la tradizione del club di liverpool.
    Per quanto riguarda LCS sono un po’ dispiaciuto, perchè è un marchio elegantissimo, ma si sa che nel calcio moderno c’è poco romanticismo e se si vogliono mantenere forniture prestigiose bisogna competere con i marchi più importanti.

    • vigne

      lì il merchandising è tanta roba…ogni tifoso và allo stadio con la maglietta dell’ anno corrente, ad ogni lancio è rito comprarsi la nuova casacca…poi usano molto le maglie da gara anche nel tempo libero…è un’ altra (migliore) cultura…qui invece tanti preferiscono prendersi la maglietta tarocca alle bancarelle…benone!

      • pongolein

        che poi è un merchandising a 360°, il club entra prepotentemente nella vita di tutti i giorni, influenzando anche le abitudini del tifoso con tante iniziative che orbitano attorno alla squadra. Stadi funzionali alle esigenze di chi vuol passare una domenica (o una giornata comunque) all’insegna dei propri colori, dall’intrattenimento alla possibilità di mangiare li, di fare shopping…La serie A è lontana anni luce proprio, per come dici bene tu, per un problema culturale. Ma io non sono un catastrofista e penso che i presupposti per tornare a padroneggiare come a fine anni 90 ci possono essere.
        Chiudendo questa digressione dico che in effetti li il tifoso è puntuale nel reperire il nuovo cimelio, la nuova maglia, che trova con un abbondantissima distribuzione fin da agosto, e correggetemi se sbaglio, forse anche a prezzi inferiori rispetto ai nostri 70 euro standard.
        Abbiamo molto da imparare dal calcio inglese.

        • icematt

          infatti in uk una maglia col nome costa 45 sterline (meno di 55 euro) mentre in italia se vuoi il numero devi spendere totale sui 90 euro anche per marche come kappa etc, che non sono altissime nei livelli di standar! per non parlare poi dei loro sconti di fine stagione, quando vendono le maglie a 25/20 sterline già da adesso!!

      • GIGIO

        Appunto.
        Anzichè guardare sempre all’erba del vicino più verde e fantasticare sul fatto che l’Everton abbia un marchio famoso (che poi, se le maglie Nike devono essere schifezze come quelle 2010/11 di Inter e Juve, tanto vale tenersi strette Macron, Kappa ed Erreà), chiediamoci in quanti comprano ogni anno la maglia ORIGINALE della propria squadra e diamoci una risposta.
        No, è meglio sbavare e piangere, vero?

        • Gulp!Gasp!

          è vero, io non compro la maglia della mia squadra del cuore dal 2001/2002……

      • Alvise

        ma chi di voi, in occasione di un appuntamento con una ragazza, indosserebbe una maglia da calcio? io francamente no, loro senz’altro sì

        • vigne

          io sono uscito una sera con mia morosa con la maglia della francia away 🙂 non l’ ultima, la prima…che era una bomba 🙂

        • DY

          @vigne, io diedi un esame all’università indossando la maglietta della Francia away! 😀 (prima e unica volta però… oggi non lo farei più)

        • pongolein

          io alle medie usavo ogni giorno della settimana una maglia originale diversa… al liceo la mettevo una volta al mese, adesso all’università solo per il calcetto!!! A prescindere dai tempi che cambiano c’è da dire che la componente prezzo è importante…da noi costano troppo.

        • Ar Mando

          Mi piacerebbe sapere da DY come è andato l’esame

      • passionemaglie.it

        Neanche io indosso le maglie da calcio per appuntamenti, al lavoro o nel tempo libero.

        Però non posso approvare quelli che dicono: “a che serve originale tanto la uso solo a calcio”. Io in partita voglio giocare comunque con una maglia originale e non tarocca.

        • vigne

          concordo anche in questo…che poi dar vita a quel mercato di m***a (o continuarlo a far vivere) è vergognoso oltre che illegale

        • Ninho

          Nella foto sulla mia carrta di identità indosso la maglia della nazionale campione del mondo 2006 (quella con le 3 stelle!)…e dopo il 3-1 del Napoli al Milan di quest’anno, sono andato al lavoro con la maglia di Cavani (autore di una tripletta)…
          P.S. mi ero appena trasferito a Milano per lavoro….che goduria!!!!
          🙂

  • wess

    beati loro…

    • GIGIO

      Alè, la fiera della masturbazione.
      Avanti così…

      • 2hammer4

        non capisco il tuo “sdegno”…

        • GIGIO

          Dire “beati loro” perchè hanno un marchio famoso è una classica affermazione da bimbominkia”.
          Come se le varie Kappa, Macron (abbiamo visto quest’anno con il Napoli) o Erreà non fossero capaci di fare belle maglie.
          O forse i prodotti di quelle 3 marche sono inferiori perchè non si chiamano Nike o Adidas?

        • passionemaglie.it

          GIGIO, sei pregato di contenere le parole.
          Anche per me non è necessario avere Nike o Adidas per ottenere belle maglie, ma non mi permetto di dare del “bimbominkia” a nessuno.

        • pongolein

          gigio beati loro non è affatto un espressione stupida, certo se si pensa marchio importante = bella maglia è un errore, ma se pensiamo invece al mercato che la nike può creare attorno al club e ai soldi che porterà nelle casse del club, il “beati loro” è più che legittimo….
          il tuo commento è ingiusto e privo di fondamento.

        • GIGIO

          Ah, perchè adesso quelli che scrivono “beati loro” e si scappellano davanti a Nike o Adidas lo fanno esclusivamente pensando al mercato che muoverebbero queste azienda attorno alla loro squadra; non perchè avere una maglia Nike o Adidas sarebbe “figo”, mentre invece Macron o Erreà sarebbe “da sfigati”. No, eh…

  • Alvise

    male, passare da le coq sportif a nike sono 2 passi indietro, ma di certo il contratto sarà più ricco

  • Fly

    Soldi, Soldi, Soldi, tanti soldi.
    Beati siano soldi..

    Non che Nike mi dispiaccia, e per giudicare aspetto i lavori che presenterà per la prossima stagione dei Toffees, ma la regalità e la bellezza delle attuali divise dell’Everton sono difficilmente superabili. A parte qualche lavoro malruiscito, ammiro Le Coq Sportif dai tempi del Senegal 2002 e dell’Udinese.

  • FDV

    Peccato perchè oltre la bontà delle maglie home di questi 3 anni, il legame Everton-Le Coq riportava agli anni vincenti di metà 80’s. Come se la Roma avesse di nuovo maglie (ben fatte) della Patrick.

    Speriamo che le nuove Nike siano sufficientemente personalizzate e non da catalogo teamwear.

    • Ar Mando

      Ma che fine ha fatto la Patrick?
      Wooow me l’ero dimenticata… così come la Rolly-Go del Milan.

      Propongo a PM un bell’articolo sui marchi “scomparsi”…. una sorta di “METEORE”…. non pensi sarebbe interessante? Secondo me tra i lettori c’è un sacco di materiale interessante….

      • MARCOPANTERONE

        YEEEEEE!!!!

      • GIGIO

        La Patrick? E’ stata sponsor tecnico della Rugby Parma dal 2007 al 2009. Possiedo una maglia ufficiale della squadra (con solo i 2 “title-sponsor” e senza gli altri 80.000 marchi e marchietti): pesantissima!
        Peraltro, quella è la “vera” maglia gialloblù a strisce orizzontali, mica quella copiatura (neanche tanto bella) che aveva introdotto Tanzi per il Parma calcio…

  • rudiger

    Mi sono andato a rivedere le ultime tre maglie dell’everton e in effetti sembrano ben fatte, anche se non memorabili secondo i miei gusti. Soprattutto le seconde e le terze mi sono sembrate a volte molto, troppo semplici.
    Sarà interessante vedere se nike seguirà questa tradizione di sobrietá o cercherà di imporre una maglia… rock.
    Una parola sul motto nello stemma: “Nulla soddisfa se non l’ottimo”. Speriamo che sulle prossime maglie non dobbiamo leggere “Forza Everton” o “Everton alé alé”.

  • Cris

    Mi spiace perchè Le Coq ha lavorato benissimo con l’Everton. Mi piacerebbe vedere qualche squadra italiana vestire quel brand (magari la Lazio o la Fiorentina)

  • Giuseppe

    Secondo me è stata una brutta trattativa. Nike va da peggiorare in peggiorare (intendo va peggiorando perché fa delle maglie bruttissime).
    [img]http://www.footballeditorial.com/wp-content/uploads/2012/03/EFCfake.jpg[/img]
    Ho trovato questa foto, non so se è una fake ma così non mi piacerebbe

    • passionemaglie.it

      Basta leggere il nome della foto che hai messo: EFCfake.jpg 😀

  • MARCOPANTERONE

    Mi ricorda qualcosa…

    • ruduger

      A qualcuno il pianoforte del barcellona dovrá pur toccare l’anno prossimo.

      • collezionista_34

        E’ già toccato a qualcuno, in forma diversa. Non ricordo né la squadra né dove l’ho vista, ma una maglia blu con “tasti” bianchi, mi sembra, è “apparsa” in sudamerica. Stesso template del fake poco sopra. Se trovo un’immagine la posto.

  • collezionista_34

    http://bit.ly/HzF3ky

    Eccola, Alianza Lima 2012
    Per quel poco che ne so, la divisa tradizionale a strisce bianche e blu è stata completamente stravolta…

  • wesley

    beh per una squadra qualsiasi sudamericana possono permettersi questi scempi ma non credo che con l’Everton osino tanto..i tifosi farebbero una rivolta come fecero qualche anno fa quelli dell’Atletico madrid con quell’orribile maglia mezza bianca e mezza rossa..

    • collezionista_34

      Beh con il Barça non si sono posti tanti problemi… per carità, la maglia “a pianoforte” è anche carina, ma NON per una squadra storica come il Barça! Che perlomeno è strisciata. L’Everton non lo è, non penso, non spero, infatti che si lanceranno con innovazioni del genere…

  • Cesc Lampo

    Nike “restaurerà” anche lo stemma societario come fa ormai da anni con la stragrande maggioranza delle sue squadre???

    • vigne

      esempi?
      mica è nike che cambia lo stemma…

      • Cesc Lampo

        Arsenal, Inter, Aston Villa, Juventus, Boca, le nazionali di Polonia e Francia… sono tutte squadre che appena sono passate a Nike hanno cambiato il loro stemma… generalmente al loro secondo anno di sponsorizzazione… siccome mi sembra più di una casualità mi piacerebbe saperne qualcosa in più, anche perchè non sono mai riuscito a trovare notizie che approfondissero questa cosa 🙂

        • vigne

          credo siano casualità 🙂

  • vigne

    secondo me avrà questo template

    [img]http://www.teamsport-id.com/images/varianti_colore/1333543598_448189-463_ok.jpg[/img]

  • luigi

    ragazzi, io sono un tifoso dell’everton e quest’anno a goodison ho acquistato molto materiale LCS, sia kit che training e vi posso garantire che la qualita’, l’eleganza e l’intensita’ dei colori (soprattutto del blu-royal) sono notevoli. Ora da tifoso sono contento per il contratto che portera’ soldini nelle ns casse ma sono preoccupato per la maglia, speriamo che la sobrieta’ che ci contraddistingue negli ultimi anni sia rispettata e che il colore rimanga “puro” senza tante contaminazioni. Poi per la seconda maglia ne pèossiamo parlare, ci sta’ anche osare qualcosina (vedi la seconda dello scorso anno fucsia, che allo store ho aqcuistato a 15 sterline) per un discorso di marketing.