SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Ai prossimi campionati europei di calcio ci sarà anche il Galles, qualificatosi al torneo continentale per la prima volta nella sua storia.

La squadra trascinata dai gol di Gareth Bale e Aaron Ramsey indosserà a Euro 2016 le nuove maglie realizzate da adidas e accompagnate dallo slogan “Together. Stronger”.

Presentazione kit home Galles Euro 2016

A differenza delle casacche presentate di recente da adidas, ad esempio Germania, Spagna e Belgio, quella del Galles mantiene le classiche tre strisce sulle spalle. Il colore principale è ovviamente il rosso, contrastato dal bianco del colletto a ‘V’, del logo adidas e dei numeri.

A sinistra è ricamato lo stemma della FAW, la federazione calcistica galles. Un ulteriore elemento è la trama a costine sulla parte frontale.

Maglia Galles Europei 2016 home

Galles, calzoncini bianchi home 2016 Galles, retro pantaloncini home 2016 Galles calzettoni rossi home 2016

I pantaloncini sono bianchi con le tre strisce rosse sui lati, i calzettoni invece seguono lo schema cromatico della maglia.

Non fortunato l’esordio in campo, il Galles infatti è stato sconfitto 2-3 a Cardiff dall’Olanda, la grande esclusa dei prossimi Europei.

Font Galles Euro 2016

Meno tradizionale è la maglia away, caratterizzata dall’uso del grigio e del nero (più simile all’antracite) con un motivo a strisce orizzontali sul davanti e sul retro. Il colletto – sempre a ‘V’ – e le tre strisce adidas sono in verde fluo.

Una divisa con toni simili è stata usata l’ultima volta nel 2011-2012 ai tempi di Umbro.

Seconda maglia Galles Europei 2016

Siete soddisfatti del lavoro di adidas per la storica partecipazione del Galles agli Europei 2016?

  • Matteo

    Almeno il Galles ha le strisce sulle maniche, come da tradizione Adidas. Le maglie di Spagna, Germania e Belgio hanno le strisce sui fianchi e non mi piacciono.

    Voto maglia home: 8
    Voto maglia away: 8

  • Cgol27

    Scialba la home, voto 5,5.
    Ottima la away, voto 7

  • ciobi1984

    Meglio la away della home, che onestamente mi pare un pò troppo semplice e poco caratterizzante…

    • Geeno Lateeno

      La home è della serie “Questa la disegnavo anch’io”.
      La away non è malaccio

  • squaccio

    Maglia molto bella, la seconda ci puo’ stare.

    Però per coerenza, così come criticai legea che per un paio di campionati aveva loghi diversi tra vecchi nuovi e seminuovi (più per sciatteria) critico adidas che per la nazionali di “serie A” ha spostato le strisce sui fianchi e per quelle di “serie B” no, creando disordine.

  • adb95

    Un tocco di verde sulla prima e un tocco di rosso sulla seconda…

    No?

  • ferro

    classica adidas pulita, non male ma uguale a tante del passato ( benfica, Liverpool, Nottingham forest ecc…), interessante la seconda, in complesso lavoro piu´che sufficiente

  • Lucone

    Belle, peccato per quelle strisce sulla maniche, la altre maglia nazionali mi avevano illuso che avessero perso il vizio di sporcare così le maglie

  • sergius

    L’assenza di verde nella home, colore indispensabile nella simbologia dei gallesi, è un errore imperdonabile che francamente non capisco. Così com’è, è una normale maglia biancorossa come tante se ne vedono. Discreta la away. Peccato davvero.

  • Wesley

    Mi aspettavo i calzoncini verdi visto che Adidas aveva iniziato molto bene con le altre nazionali..

  • Magliomane

    Avanzo di magazzino per la maglia home, sulla quale manca anche il verde oltretutto. Male.
    Senza senso l’away. Male.

    Peccato, questo e’ un passo falso di adidas secondo me.

  • Swan

    L’home kit del Galles è un kit generico dell’Adidas, le costine nella trama della maglia non aggiungo granché. Lontano anni luce dall’ ultimo kit Umbro di un paio di anni fa.
    Bella invece la away, peccato per i calzettoni a tinta unita e non ad hoops.
    Lo stemma del Galles ha sempre il suo fascino.

  • Vittorio

    quando si parla di calcio adidas è per eccellenza uno dei brand con il maggiore pedigree. In questa stagione sembra che abbia preso un atteggiamento aggressivo e più coraggioso per rinnovarsi. tuttavia dopo un primo anno molto interessante sotto l’aspetto del Design con questa collezione del Walles, Adidas sembra fare un passo indietro e un confronto con le divise fatte sempre per il Walles da Umbro nelle stagioni precedenti fanno pendere irrimediabilmente la bilancia a favore del brand di Manchester.
    Rispetto ad un panorama generalmente positivo per Adidas le maglie in questione mi lasciano abbastanza deluso.
    Voto 5,5

    • Swan

      Si chiama Galles, in inglese Wales, in gallese Cymru.

      • vittorio

        Hai rotto

      • vittorio

        e in italiano “hai rotto”

      • Matteo Perri

        Fate i bravi ragazzi, siete entrambi adulti.

        @Swan
        So che non lo fai con malizia, ma per netiquette è meglio chiudere un occhio sugli errori altrui. O, se proprio vuoi farlo, cerca di essere meno diretto e più gentile. Correggere è sempre difficile senza urtare l’altrui suscettibilità, in particolare tramite un commento testuale 🙂

        • vittorio

          Non dico che non abbia ragione ma farlo continuamente è fastidioso. Siccome non è la prima volta e non lo fà nel tono migliore, spesso lambisce la spocchia.

        • Swan

          Non voglio offendere nessuno, è che detesto la superficialità in tutte le sue forme; scrivere Walles è come scrivere Itallia.
          Sbagliare è umano, perseverare..

        • vittorio

          Caro Swan(n) con una enne in più saresti un amore di Proust(si scrive così credo, no?). Insomma finiamola che mi sto annoiando.

        • Swan

          Ecco, appunto.

  • Renzo

    Una classica maglia Adidas senza fronzoli, direi anni 70. La seconda… va beh, come seconda ci può stare…

  • Eugenio

    Belle. Tradizionali. Sobrie. Direi il modo giusto con cui presentarsi per la prima volta ad una competizione internazionale. In particolare la prima, in perfetto stile british.
    La seconda diciamo che ci può stare, un po’ rugbistica, ma la giustifichiamo dato che si parla del Galles.. 😉

  • Vito76

    Maglia molto bella e in linea con la tradizione della casacca dei dragoni del regno unito con un rosso classico con bordi bianchi senza tanti fronzoli.L’unica cosa che non va,secondo me,sono i calzoncini bianchi quando io l’avrei preferiti rossi e non parlo di tradizione anche perché se non erro il Galles nella sua storia ha avuto anche i pantaloncini bianchi ma parlo solo per una preferenza alla divisa tutta rossa come e’ sempre stata negli ultimi anni e se fosse stata anche in questo caso tutta rossa con il bel lavoro fatto alla maglia sai che divisa stupenda che sarebbe uscita,ma tant’e’.Nel complesso e’ una divisa bella e gradevole con il bianco inserito in maniera sobria nel colletto e con le tre classiche striscie dell’Adidas sulle spalle.Voto maglia 7,5,Calzoncini (anche se bianchi) 7,calzettoni 6,5.

  • Stavrogin

    Classica, pulita, fin troppo: non fa niente per distinguersi da centinaia di altri kit bianco-rossi.
    Ma soprattutto… la permanenza delle tre strisce sulle spalle, rispetto a nazionali più prestigiona, dà un brutto effetto di “seconda classe” per il povero Galles!

    • Stavrogin

      * prestigiose

  • Gianluca

    Che tristezza di maglie. Il verde era finito? Peccato, il Galles ha grandi potenzialità in fatto di colori.

  • Mr.74

    Bella e molto semplice la divisa home, che si salva anche per il permanere delle tre strisce sulle spalle, forse qualche dettaglio verde non avrebbe guastato, al posto del bianco di maglia e calzettoni ad esempio. Discreta, ma poco fantasiosa l’away, al netto di qualche dettaglio che più o meno varia, fantasia tono su tono in orizzontale, e la presenza del grigio, mi sembrano costanti comuni a moltissime away di altre squadre adidas.

  • LORENZO 70

    P E R F E T T A ! ! !
    finalmente una divisa come si deve.
    talmente bella che ignoro la away, in linea con il resto.

  • Aeschylus

    Il colore verde sarà anche caratterizzante della bandiera, ma pressoché MAI lo è stato della maglia, che invece riprende – nella presente versione, anche se non so quanto consapevolmente – la shirt tradizionale, compresa quella dei fasti degli anni Sessanta. Sulla away, invece, meo more solito, non mi pronuncio.

    • LORENZO 70

      scusa: il verde c’era agli albori, ma e’ talmente desueto che e’ passato nel dimenticatoio. tant’e’ vero che quello che dici in seguito e’ giustissimo.
      tranne che in un triennio-admiral degli anni ’70, in cui compariva timidamente, nella home non si e’ piu’ visto fino agli anni ’90.
      nella ricerca esasperata di novita’ anche cromatica degli ultimi vent’anni e’ stato riproposto saltuariamente e marginalmente (tranne nell’ultima divisa dell’adidas in cui invasivamente ha sostituito il bianco delle strisce) per la home, casi in cui, SECONDO ME, e’ una forzatura che stona con la tradizione del classico spezzato rosso-bianco-rosso.
      compare invece, gradevolmente e spesso nella away generalmente associato al giallo. bella la maglia partita bianco-verde che e’ stata l’ultima away della umbro e che ripropone le maglie dell’800: l’avrei vista bene come seconda per lo storico ritorno del calcio gallese.

      • LORENZO 70

        p. s. la home adidas precedente (rosso-verde) mi ricorda piu’ il marocco o un eventuale portogallo che il galles.

  • saverio

    E il verde????

  • Renzo
  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    La divisa rossa è di una semplicità disarmante, per fortuna c’è la trama a costine a caratterizzarla minimamente. Certo, piuttosto di vedere maglie strambe o che con la storia della nazionale in questione non c’entrano nulla è meglio una cosa semplice semplice come questa proposta da Adidas. Un po’ di verde in più non avrebbe guastato, almeno lo scollo a “V”.
    Il kit da trasferta invece mi piace molto, peccato per il verde fluo che avrei sostituito con un più deciso rosso.

  • Coimbra

    Insignificante la home e refuso di catalogo adattato la seconda…

  • Luca

    La maglia e’ carina, il nuovo stemma della FAW e’ incontentabile.

  • NelloStileLaForza

    Abbiamo dunque nazionali del gruppo Adidas vip con strisciatura sui fianchi, e nazionali Adidas economy con strisciatura tradizionale sulle spalle.

    La coesistenza mi sembra difficile da digerire, e foriera di confusione.

    Provo inoltre una sorta di vertigine nell’immaginare quando la stessa situazione si riproporrà a livello di club. Se Adidas andrà avanti con questo graduale rinnovamento, con quali occhi guarderemo le squadre che porteranno le maglie “da catalogo” con le three stripes sulle spalle, quando i top club saranno strisciati sui lati?

  • ANGELO

    LA MAGLIA HOME DEI DRAGONI è DA 6, NULLA DI CHE, CONFRONTATA CON LE ADIDAS DEI PRIMI OTTANTA!!! LA AWAY è OSCENA…BASTA CON QUESTO MISCHIARE DEI COLORI LA AWAY DEL GALLES è SEMPRE GIALLA!! CMQ,… A MIO PARERE IL GALLES PASSERA’ IL PRIMO TURNO è FARA UN’OTTIMO EUROPEO!

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Angelo una cortesia per il futuro, ricordati di scrivere in minuscolo. Il maiuscolo su internet equivale a urlare e rende la lettura più difficoltosa. Grazie!

  • ANGELO

    MATTEO HA RAGIONE, LE 3 STRISCE ADIDAS SUI FIANCHI SONO VERAMENTE BRUTTE!!
    IO HO LA FORTUNA DI AVERE LE MAGLIE DELLE HOME BRITISH (INGHILTERRA, SCOZIA , GALLES E IRLANDA DEL NORD) DEL 1982.. RAGAZZI SONO VERAMENTE OTTIME DI FATTURA E DI MATERIALE; NON IL POLIESTERE CINESI DI ADESSO!!!