SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo il mondiale spagnolo del 1982 e quello sudafricano del 2010, l’Honduras è pronto a calcare per la terza volta nella sua storia calcistica il palcoscenico della fase finale di un campionato del mondo e lo farà con le nuove divise realizzate dallo sponsor tecnico Joma.

Le maglie sono state svelate nel corso di una presentazione in grande stile che, oltre ai giocatori, allo staff tecnico e ai vertici federali della Federación Nacional Autónoma de Fútbol de Honduras (FENAFUTH), ha visto la partecipazione degli ex membri della selezione bicolore che hanno partecipato alle due precedenti edizioni dei mondiali.

Presentazione maglie Honduras Mondiali 2014

Il guardaroba degli honduregni per Brasile 2014 è composto da due kit che cercano di coniugare al meglio stile, tecnologia e senso di appartenenza. Si colorano della bandiera del paese centroamericano, ponendo l’accento sullo stretto legame che esiste tra la nazionale e il paese che essa rappresenta. Per la progettazione della maglia, infatti, è stato scelto un template sobrio e non sofisticato riempito prendendo in considerazione gli elementi e i colori della bandiera bianca e blu con le cinque stelle al centro.

Il primo kit è total white impreziosito con dettagli blu e rifiniture turchesi che conferiscono alla maglia semplicità ed eleganza.

Honduras maglia home 2014 Joma

Sulla maglia spicca la grande H in raso, impreziosita dall’inserimento del nome del paese e delle cinque stelle della bandiera al suo interno. Il suo blu di riempimento viene successivamente ripreso da tutti gli altri dettagli della maglia: il nome Joma sul petto e la sua iniziale sulle spalle, il bordo delle maniche, le linee sui lati e il colletto con un lieve accenno di forma a V, sul cui retro è stata apposta la scritta “Honduras”. Ad arricchire il tutto ci pensa il turchese che troviamo nel bordino esterno del colletto, nelle linee a definizione delle spalle e nel bordo esterno di nomi e numeri dei giocatori, realizzati con un font ad hoc per la nazionale honduregna.

Honduras maglia home 2014 dettagli

Infine, da segnalare altri due dettagli della maglia. All’interno del colletto è apposta un patch che riporta il crest della nazionale (uno scudo con al centro un pallone e le cinque stelle a sovrastare la grande H) insieme all’iscrizione “Camiseta Conmemorativa Brasil 2014”).

Sul bordo inferiore interno, invece, è stata inserita una frase di incoraggiamento ai giocatori della nazionale e che riassume le caratteristiche dello spirito onduregno: “Honduras, Fe – Respeto -Valentia – Honestidad – Actitud” (Honduras, Fede – Rispetto – Coraggio – Onestà – Atteggiamento), cinque elementi che non a caso richiamano le cinque stelle della bandiera nazionale.

Honduras maglia home 2014 dettagli interni

Questo primo kit, che peraltro ha già esordito lo scorso 5 marzo nella partita amichevole contro il Venezuela vinta per 2-1, si completa con pantaloncini e calzettoni bianchi con dettagli in blu. In tale occasione il portiere è sceso in campo con la seconda divisa.

Honduras kit home 2014 Joma

L’uniforme away esalta il blu che prima era relegato a rifinire i dettagli della maglia e che ora dà libero sfogo al “lampo de cielo” di cui si parla nell’inno nazionale honduregno. Essenzialmente il template rimane uguale rispetto alla prima casacca aggiungendo qualche variazione a livello di inserti grafici. Il pannello frontale, infatti, è stato impreziosito da sottili linee orizzontali realizzate tono su tono che si interrompono sugli inserti che delineano il profilo.

Honduras maglia away 2014 Joma

Il nome della nazionale e le cinque stelle che decorano la grande H sul petto sono adesso riempiti in blu che contrastano con il campo in raso bianco, colore che a sua volta richiama la scollatura e le cuciture sulle spalle. Da segnalare, in questa zona della maglia, l’utilizzo di due inserti triangolari turchesi che impreziosiscono il pannello frontale.

Sul versante posteriore, invece, non si rilevano modifiche particolari con il mantenimento della scritta Honduras sul retro del colletto e il font di nome e numero riempiti in bianco e bordati, ancora una volta, in turchese. A questa maglia dovrebbero accompagnarsi calzettoni e pantaloncini blu con dettagli bianchi.

Honduras maglia away 2014 dettagli

Due kit, dunque, che vogliono rispecchiare al meglio la bandiera nazionale e lo spirito caratteristico dell’Honduras e allo stesso tempo mettere i giocatori in grado di avere performance all’altezza della competizione: “Joma e FENAFUTH hanno lavorato insieme per realizzare delle divise in modo che la nazionale possa affrontare con successo il Mondiale”, ha riferito Jesus Martinez, direttore marketing Joma.

Le nuove divise, infatti, combinano la più recente tecnologia sportiva con i sentimenti e l’orgoglio nazionali in modo da garantire allo stesso tempo comfort ed eleganza. Le divise  sono state realizzate con tecnologia DryMx che assorbe l’umidità e garantisce una ventilazione ottimale anche a temperature alte come quelle che ci saranno in Brasile. Questo sistema di gestione del sudore, inoltre, è coadiuvato dall’inserimento di una microrete laterale che, oltre a rifinire esteticamente la maglia, fornisce una maggiore traspirazione.

Dopo Francia, Svizzera ed Ecuador, è toccato quindi all’Honduras presentare il set di divise che vedremo scendere in campo nelle partite del gruppo E nel prossimo mondiale. Un girone non facile per la Bicolor che su questo palcoscenico non vanta una notevole tradizione calcistica ma che , nonostante ciò, vuole esprimersi al meglio durante la propria presenza in Brasile. Se non altro per mettere in mostra lo spirito valoroso e le tradizioni honduregne a cui queste divise si rifanno.

A tal proposito, nella versione replica delle maglie, Joma ha inserito un codice QR, cucito insieme al certificato di autenticità del prodotto, che se scansionato con uno smartphone rimanda ad un video che riassume le fonti di ispirazione delle casacche rappresentate con un mini viaggio nei luoghi caratteristici dell’Honduras, dalle rovine di Copan passando per Comayagua e la Cattedrale di San Miguel.

  • crazyce

    a me vengono in mente le squadre di Holly e Benji, e passando alla realtà la Puteolana Internapoli.
    A parte le similitudini, considerando che non si tratta di una nazionale top credo possa andare bene, semplice ma da ricordare con le personalizzazioni.

    • shock82

      stavo pensando la stessa identica cosa

      • Puteolana

        la P sta per Puteolana e non Puteolana Internapoli. Tutto questo per la precisione.

        • crazyce

          Da appassionato di calcio campano lo so, mi riferivo solo al posizionamento della lettera sul cuore e avevo riportato la denominazione completa per chi non la conoscesse.
          L’unica pecca per quanto riguarda la Puteolana è che l’avrei messa in bianco anzichè in azzurro su campo granata per evitare proprio qualsiasi riferimento alla precedente società.

    • Gigi

      Anche a me ricordano la Hot Dog (Hanawa)dei gemelli Derrick 🙂
      comunque alla fine la semplicità va sempre bene

  • ollo

    chi guarda il grande fratello?

    • Niccolò Nottingham Forest

      Scusa ma non l’ho capita!

  • squaccio

    Discrete………

  • andy

    belle e semplici. molto caratteristica la H sul petto.

    • Mro

      Anche a me pare che il risultato sia piacevole curato.
      Home 7,5
      Away 7,5

  • Paesano

    Sobria e semplice, ma con dettagli interessanti come quelli a fondo maglietta.. Niente male per una nazionale non ai massimi livelli come l’ Honduras.

  • http://www.soccerstyle24.it sergius

    Le trovo molto banali, non mi piacciono ma nemmeno si può dire che siano brutte. Insomma per come la vedo non mi sembra un kit all’altezza dei mondiali, ma considerati ben altri scempi queste si possono ritenere rimandate ma non bocciate.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Ottime, in particolare la maglia home. Bellissima la “H” sul cuore, che conferisce un ulteriore effetto retró alla maglietta; relativamente a questa lettera che fa da stemma avrei evitato di inserirvi la scritta Honduras e le cinque stelle. Comunque mi affascina quell’ “H”, un po’ come la “ES” sulle casacche di El Salvador nel 1982.
    Anche la maglia away mi piace.
    La font di nomi e numeri ricorda quella del Real Madrid di qualche stagione fa.

  • LM

    Molto belle, due divise semplici e con un tocco vintage, con la H enorme, che avrei preferito sicuramente vuota e non con le stelle e la scritta. Per il resto modelli molto semplici, ma riusciti. Avrei preferito forse sul fronte le 5 stelle, come la divisa dello scorso Mondiale, molto belle. In ogni caso, due ottime divise ottime e quindi ennesima conferma della qualità e dello stile di Joma, marchio che sta facendo davvero ottimi lavori.

  • Niccolò Nottingham Forest

    La home mi piace molto e secondo me la federazione ha fatto benissimo a scegliere la grande H al posto del banalissimo stemma di quattro anni fa (lo vedete nell’immagine dell’etichetta, davvero da terza categoria). La divisa è molto semplice ma è anche molto curata nei numerosi particolari che mai come nel caso di una maglia bianca fanno la differenza.

    La away invece mi da troppo l’idea di completino da tennis o allenamento, sarà per il colletto, sarà per la doppia striscia che segue i fianchi o per l’assenza del bordo-manica a contrasto ma mi sembra un modello un pò troppo scarico per una nazionale caraibica.
    Vedendo la maglia indossata dal portiere tuttavia, devo dire che mi piace molto di più rispetto a quanto si vede nelle immagini di presentazione dove l’azzurro mi sembra troppo chiaro e luminoso.
    Avrei giocato con le cinque stelle inserendole lungo la sottile striscia che segue le scapole, oppure le avrei inserite in trasparenza diagonalmente lungo il pannello frontale.

    Home 7 (bene)
    Away 5,5 (manca qualcosina, si poteva osare e divertire di più)

  • Swan

    Due kit troppo semplici ed insipidi, eccezion fatta per la H sul petto che però riempita dalle cinque stelle e dal nome perde un po’ del suo fascino. Anche il font scelto è piuttosto ordinario.

  • Lord Balod

    Kit ottimi,la H sul petto dà quel tocco retrò che non guasta…quante critiche,però!

  • Ulisse

    Semplici, ma carine ai mondiali si vedrà di peggio…..voto 6.5

  • rudiger

    L’aver semplicemente “liberato” ed esaltato l’elemento simbolico dello stemma precedente, fa si che questa maglia, per altro banalotta, darà una pista a tutte le maglie bianche blasonate presentate dai colossi dell’abbigliamento sportivo. Ad eccezione forse della maglia Niike della Nuova Zelanda, che però non va ai mondiali.

  • FDV

    Maglie molto semplici, di cui apprezzo le rifiniture turchesi.

    Ciò che è impagabile è la grande H sul cuore, che fa fare il salto di qualità a delle maglie che con lo stemma della federazione sarebbero state al limite dell’anonimo.

    Accettabile il fatto di aver inserito all’interno della lettera il nome della nazione e le 5 stelle della bandiera, anche se mi fa pensare che quelle del nostro stemma riferite ai 4 mondiali sono ben meno evidenti.. ed io non sono un oltranzista del “tirare fuori le 4 stelle dallo stemma!”.

    Tornando alla grande H, mi ispira una altrettanto grande curiosità: e se provasse a fare una cosa del genere anche il Napoli con la sua N?
    (tralasciando per un attimo i noti problemi di traffico di toppe sul petto)

    • rudiger

      Non è una cattiva idea. Basterebbe ingrandire lo stemma e scolorirne il tondo per lasciare in risalto la N.

  • Gianluca

    Belle maglie, peccato per i caratteri usati…

  • vittorio

    La Joma è un’azienda che sa lavorare molto bene in certe condizioni come ad esempio la Fiorentina. Qui possiamo tranquillamente dire che non si è molto sprecata. Un maglia da catalogo ma mi piace molto il marchio nazionale con la H grande. comunque simpatica

  • Pep87

    quell’ H cosi nn mi piace…..troppo scontate, nn mi piacciono…..troppo da catalogo, voto 4

  • Roberto

    Personalmente le trovo un po’ troppo semplici, ed il font di nomi e numeri lascia molto a desiderare… Voto 5,5

  • Filhendil

    Ecco, le maglie dell’Honduras spiegano al meglio la mia critica alle maglie Puma di Costa d’Avorio e, soprattutto, Algeria: semplici, ma curatissime nei particolari a differenza delle due africane.

    Carina la H sul petto (concordo con chi ha scritto che ricordano Holly&Benji), Joma si dimostra marchio molto attento nella cura della personalizzazione delle maglie delle squadre che riveste.

    Ampiamente promosse, voto buono.

  • kesu

    A me piacciono molto. E quella H fa un figurone!

  • NelloStileLaForza

    Maglia molto semplice, ma resa unica dal semplice reinserimento della “H” – che, come già detto, ricorda tanto la “ES” del simpatico e disastroso El Salvador a España ’82.
    (Fra parentesi, a quei Mondiali era presente anche lo stesso Honduras, http://www.latribuna.hn/wp-content/uploads/2013/06/2-HONDURAS-82.jpg
    con un doppio scudetto-bandiera assai poco poco memorabile sul cuore, preferito in maniera inspiegabile alla “H”, già impiegata dalla Nazionale hondureña http://www.elheraldo.hn/var/ezflow_site/storage/images/media/fotogalerias/zona-deportiva/default/zona79/espana-826/1617920-1-esl-MX/Espana-82.jpg).
    Per fortuna da lontano non si noteranno troppo la scritta “Honduras” in verticale, né le cinque stelle.
    Complimenti a Joma, non credo sia facile lavorare su una divisa sostanzialmente bianca, e ottenere un risultato soddisfacente.

  • Pingback: Le maglie dei Mondiali 2014 in Brasile()