SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Annuncio romantico per il mondo delle sponsorizzazioni tecniche, da luglio la nazionale della Danimarca tornerà a vestire il marchio Hummel.

Il contratto, già ufficializzato dalla Dansk Boldspil-Union, la federazione calcistica danese, sarà di otto anni con scadenza nel 2024.

Hummel sponsor tecnico Danimarca

Il binomio Hummel-Danimarca, andato in scena dal 1979 al 2004, ha raggiunto l’apice del successo agli Europei del 1992 in Svezia con il trionfo in finale sulla Germania. In tema maglie la più iconica probabilmente resta quella del Mondiale 1986, divisa a quarti e con alcune sezioni caratterizzate da tante righine verticali.

La nuova casacca della Danimarca, la cui progettazione è già in corso, debutterà alle Olimpiadi di Rio 2016.

  • Mr.74

    Bellissima notizia. tra i brand di seconda fascia(ma in questi caso direi più che mai presunta tale!) credo che Hummel sia il più iconico, una presenza costante, senza mai rumoreggiare e pavoneggiarsi, ha attraversato decenni stando sempre sul pezzo! Indimenticabili le divise della super Danimarca di Messico 86. In bocca al lupo ad entrambi, per un meraviglioso binomio che si ricompone!

  • Cgol27

    La prima frase che ho detto vedendo l’articolo è stata: che figata!
    Trovo che per una piccola realtà come la Danimarca Adidas sia stata una parentesi inappropriata perché ha fatto discreti kit ma Hummel potrà garantire un lavoro più minuzioso e personale… Magari in stile vintage…
    Staremo a vedere…!

  • squaccio

    Piccolo ot: sbaglio o ci sono problemi anche nel sommario delle singole notizie ?
    Non vedo la notizia della Danimarca nè nel “sommario fotografico” e neanche nel sommario “club stranieri” in home page.
    La vedo sono affianco in “ultimi commenti”.

    Detto questo, spero che le maglie hummel/Danimarca abbiano un sapore anni 80 e non siano ultramoderne…altrimenti sarà un binomio bello ma vuoto.

  • Vittorio

    Questa è davvero una splendida notizia. Quando il mondo del calcio non era solo appannaggio delle tre grazie( puma, adidas e nike) Hummel ha prodotto maglie personalissime e di alta qualità. Ricordo la divisa del Real Madrid, quella mitica degli Hotspur e del Villa. In Italia una parentesi col Pisa e le divise del Verona di Thomas Berthold, spettacolari. Certo la Danimarca dell’adidas non sembrava neanche la Danimarca. Tra gli anni ’80 e ’90 Hummel ha prodotto i suoi più iconici modelli. Mi auguro un grande ritorno. Evviva!!!

  • Wesley

    Sarà stato anche iconico ma speriamo non ripropongano certe maglie troppo arzigogolate! Sono molto curioso comunque!

  • Tony

    ..Pensa che ho acquistato da poco ,prezzo da saldo,quella commemorativa della vittoria del 1992 ,dell’ adidas !
    Cmq.le più belle di sempre hellas-ricoh,spurs-holsten,villa-mita e danish-dinamite 1986.

  • LORENZO 70

    meno male.
    ottima notizia, non poteva essere altrimenti.
    spero solo che facciano dei lavori decenti…

  • Daniele Costantini

    Indubbiamente un bel ritorno, molto nostalgico e per questo, inevitabilmente, dalle discrete attese. Detto ciò… quella di Mexico ’86, personalmente, la ritengo fra le divise più brutte mai viste in un Mondiale! Adesso insultatemi pure… 😀 …ma spero davvero che Hummel non tiri fuori una riedizione di quella maglia: già fin troppo “pazza” per i canoni dell’epoca, oggi finirebbe per essere un capo davvero fuori da ogni logica – stilisticamente parlando.

    (per inciso, l’unica variante di quel kit che trovai accettabile, fu quella nerazzurra sfoggiata dal Pisa ’89-90: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/thumb/3/36/Pisa_SC_1989-90.jpg/800px-Pisa_SC_1989-90.jpg )

    • LORENZO 70

      quella con cui ha vinto gli europei, secondo me, era anche peggio…

      • Daniele Costantini

        La maglia di Euro ’92 – con quegli inserti trapezoidali, e le maniche addobbate da tante striscioline “Parma 90s’ style” – similmente non è fra le mie preferite, ma quantomeno lasciava l’impressione di avere a che fare con una maglia “della Danimarca”: rossa, con dettagli bianchi.

        La partitura vista a Mexico ’86, invece, per me fu un cambiamento troppo drastico, un netto smarrimento d’identità. Se si parla di club, non sono affatto un tradizionalista, amando veder variare template di anno in anno; ma per quanto concerne le maglie nazionali – che ritengo per ovvie ragioni alla stregua di simboli patrii – sono invece dell’idea che ci si debba sempre porre dei limiti (stilisticamente parlando) da non superare.

    • Vittorio

      Infatti Daniele, rimango stupefatto dalla tua osservazione. Resta per me una delle divise più belle mai realizzate da Hummel e una delle mie preferite in assoluto di quel decennio. Tra le versioni migliori quella del Verona.

  • Eugenio

    Chissà, speriamo che sia l’inizio di un ritorno di Hummel nei maggiori campionati. Peccato, l’ultimissima di adidas mi stava piacendo..

  • Swan

    In una ipotetica classifica all time delle mie maglie preferite, quella della Danimarca 1986 occuperebbe una delle prime posizioni.
    Spero di rivedere le chevron sulle maniche della Danimarca, ma non mi aspetto nulla di eclatante.