SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

I gialloblù del ChievoVerona hanno annunciato il rinnovo del contratto con lo sponsor tecnico Givova per altre cinque stagioni. La nuova scadenza è così fissata al 2017.

Pellissier con la maglia del ChievoVerona

Il presidente Luca Campedelli e il proprietario del marchio campano, Giovanni Acanfora, hanno prolungato ieri l’accordo iniziato nel 2009.

Grande soddisfazione è stata espressa da entrambe le società. Ezio Zanin, responsabile commerciale e marketing ChievoVerona, ha detto: “Lavoriamo insieme da tre anni e abbiamo deciso di rinnovare la nostra fiducia a Givova, un brand di qualità, apprezzato anche dai nostri atleti per la vestibilità e qualità dei materiali“.

Un ringraziamento speciale al ChievoVerona“, afferma Antonio Mandile, direttore Marketing Givova, “che ha voluto credere in noi agli esordi del nostro progetto. Siamo cresciuti insieme a loro e ora abbiamo nuovi traguardi da raggiungere“.

  • ddd

    schifo

    • passionemaglie.it

      Un commento davvero articolato ed esplicativo questo eheh 🙂

      • ddd

        basta ed avanza

        • GIGIO

          Gia, meglio il catalogo della mitica Adidas.
          Senz’altro…

        • DY

          ddd, sei mica dell’Hellas? 😀

  • MEFISTO

    I lavori di Givova per il Chievo a me personalmente non sono mai dispiaciuti.
    Maglie iconiche, anche le away e third, piene di dettagli specifici e richiami alla città di Verona.

  • Francesco

    a me invece non dispiacciono i lavori fatti fin’ora… c’è da tener conto che il Chievo non è la prima ed unica squadra di Verona per cui dei riferimenti espliciti alla città sarebbero inadeguati.

  • 2hammer4

    pensandoci, forse il Chievo è stato il club trattato meglio da givova, anzi forse l’unico trattato bene, quindi va bene il rinnovo.

  • mapu1739

    mi aspetto un miglioramento per le divise del catania…

  • O’Animal

    secondo me non dovevano appropiarsi il simbolo della Scala, Chievo è un quartiere, Hellas Verona la squadra della città.

    • 2hammer4

      questa è tutt’altra storia, non c’entra con il rinnovo del Chievo con Givova…

    • DY

      a Verona-centro sarà così, ma per i tifosi del resto d’italia credo che ormai Chievo rappresenti tranquillamente l’intera città (che poi non capisco il discorso: come se la Lazio non potesse mettere il Colosseo sulle sue maglie perché per alcuni la “vera” squadra della città è la Roma…)

      Cmq, facendo un paragone, nonostante l’Hellas abbia Asics, non mi pare sia riuscita a fare un lavoro migliore di Gigova col Chievo
      http://www.soccerstyle24.it/2011/07/maglie-hellas-verona-2011-2012-firmate-asics/
      Givova ha lavorato bene in questi anni, proponendo sempre divise belle e originali. Rinnovo meritato.

      • matt

        a me quelle dell’hellas piacciono molto col mastino sulla manica e la scritta scaligeri dietro al collo!! E comunque chievo è e rimarrà sempre solo un quartiere, non la verona intera! basta andare a verona e difficilmente si trova un tifoso di questa squadra, la totalità tifa hellas!!

    • GianGio87

      io francamente non capirò mai questo astio tra tifoserie della stessa città da cosa sia motivato… a verona ci sono 2 squadre, ma 2 squadre ci stanno anche a genova, milano, torino, roma, genova ecc… e non noto queste dispute tra chi rappresenti la città anzi noto una rivalità cittadina. alla fine dei conti il chievo ed il verona sono della stessa città, mica va fatta la distinzione tra quartieri… tornando in tema, givova ha fatto dei discreti lavori con il chievo, la pecca maggiore? il marketing e la comunicazione

    • dario

      Il Chievo è una squadra di Verona e ha pari dignità dell’Hellas. Quasi tutte le squadra più o meno prestigiose di Londra sono radicate in quartieri o zone specifiche della città, mentre non possono contare su molti supporter in altre aree geografiche della capitale, ma nessuno a Londra si sognerebbe di dire che il Millwall sia “meno londinese” dell’Arsenal.

      • Luca

        OT: veramente lo dicono eccome! Molti londinesi delle zone a nord del fiume considerano quelli a sud fuori dalla Londra vera e propria.

  • DY

    Le maglie del Chievo non mi sono mai dispiaciute. Givova ha sempre fatto un buon lavoro. Il problema è il doppio-sponsor che vanifica tutto l’insieme. Se facessero come in Francia e Germania, uno davanti e uno dietro…

    • ale.co

      oddio in francia mettono sponsor pure sulle maniche – alle brasiliana – eviterei dii prendere quello per modello..diverso è il discorso in germania.

      • DY

        Infatti io dicevo: se proprio dovete mettere più sponsor sulla maglia, almeno cercate di disporli in maniera “uniforme” sulla superficie. In Bundesliga quasi tutte le squadre hanno uno sponsor sul petto e uno sulla schiena; quanto alla Francia, personalmente meglio uno sponsor sulle maniche (se non sbaglio lo fece anche la Juventus nei primi anni 2000) che vedere i “pasticci” sul petto di Atalanta e Novara…

        • Djibril

          Mi sa che ti sbagli, in Germania l’unica cosa che mettono dietro le squadre non è lo sponsor, ma il nome della società (da tempo immemorabile almeno da metà anni 80), numero e nome o viceversa…..guarda bene….non c’è nessuna squadra di 1.Bundesliga che abbia sponsor….e a memoria neanche in Zweite Bundesliga….
          Il nome della società sul retro è la cosa che ti fa riconoscere una maglia tedesca da tutte quelle delle altre nazioni….

        • lorenzo70

          in Bundesliga, ma non in europa, le squadre di club avevano, mi pare almeno dagli anni 60, il nome della squadra sulla schiena, sopra al numero.
          con l’avvento del nome del giocatore, quest’ultimo e’ stato messo sopra al numero, e il nome della squadra e’ stato spostato sotto, continuando a non comparire nelle competizioni europee.

  • squaccio

    Per me givova sarà così contenta del rinnovo che riciclerà le maglie di quest’anno anche l’anno prossimo.
    Come la tradizione impone. 🙂

  • Blackandblue

    Col Chievo Givova ha sempre fatto un buon lavoro, peccato per il loro orribile stemma sulle maniche…

  • 7eleven

    contenti loro su materiali e forniture…. una cosa per me è certa. Una maglia del Chievo si riconosce al primo sguardo. E questo è sicuramente un punto a favore.

  • Anto

    A me le maglie Givova del Chievo sono sempre piaciute. L’unica cosa che davvero non posso tollerare e’ quell’orribile logo…

  • rudiger

    Anche a me sono piaciute le divise givova del chievo, loghi ripetuti a parte.
    Quello che mi lascia perplesso sono le dichiarazioni: il chievo avrebbe rinnovato la fiducia a givova che ringrazia la società per aver cruduto nel loro progetto… Ma il chievo non viene fornito dal miglior offerente come tutte le squadre?

    • passionemaglie.it

      Sei abbastanza navigato per capire che i comunicati stampa spesso sono leggermente fuorvianti 😀

      • rudiger

        🙂

  • rigabarba

    io non sono un amante di ginova & co., ma ritengo che col chievo il lavoro fatto sia stato molto buono.

  • salvatore

    che fantasia! ma d’altra parte il chievo è praticamente una strada di verona per cui con un pubblico limitato c’è poco d’aspettarsi…anzi è già un miracolo che ogni anno riesca a rimanere in seria A

    • DY

      Vedi, almeno una squadra di Verona riesce a starci, in Serie A… 🙂

  • lorenzo

    Per me le maglie più belle del chievo sono state quelle del 1 anno in serie A ,cioè quelle della joma…poi il nullaaa!!!
    ;)))

  • Altz

    Sarà anche una strada ma il Chievo da anni rappresenta la città di Verona nel calcio che conta. Certo la storia e la tradizione dell’Hellas non possono essere dimenticate ma tutte e due le società meritano rispetto dagli altri tifosi italiani. Senza dimenticare poi che il prossimo anno potrebbe tornare il derby scaligero in serie A per merito di entrambe.
    Con il Chievo secondo me Givova ha sempre svolto un lavoro più che positivo e trovo dunque il rinnovo un segnale di continuità abbastanza naturale tra le due aziende. Come dice giustamente 7eleven le maglie del Chievo sono sempre state riconoscibili al primo impatto e questo è un punto a loro favore. A differenza di quelle oggettivamente anonime e bruttine firmate Asics per l’Hellas di questa stagione dopo le strepitose dello scorso anno.

    • salvatore

      certo ma i tifosi del verona se ne guardano bene da identificarsi con i chievo mi sembra….tant’è che allo stadio si presentano si e no 2mila prson a partita tifsi del chievo…o mi sbaglio?

      • William

        Però molti tifosi dell’Hellas hanno la Tessera del Tifoso del Chievo… 😉

        • rudiger

          Lo farei anch’io: se l’Ostiamare arrivasse in serie A non avrei remore a fare il tifo per loro, dopo la Roma ovviamente.

  • ale

    Condivido il parere dei più….sebbene i prodotti per club Givova e Legea mi facciano accaponare la pelle, devo ammettere che per il Chievo Givova ha avuto originalità e un trattamento non da squadra da calcetto.

  • Gianluca

    Mi sembra che questa sia la prova di come quando marchi non amatissimi in questo sito fanno lavori apprezzabili, non vi sia mala fede e venga riconosciuto. Concordo coi più, Givova con il Chievo ha fatto dei buoni lavori con molta attenzione ai dettagli e ai colori. Certo che se pagassero 15 Euro a uno studente di design per fare un logo migliore della loro “spunta della spesa” non guasterebbe.

  • dario

    Per quanto riguarda le maglie della prossima stagione, mi piacerebbe una soluzione simile:
    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/e/ec/Chievo_1980-1981.jpg

  • lorenzo70

    vabbe’, anche Benfica e Anderlecht (e Sankt Pauli e chissa’ quanti altri per rimanere nell’Europa continentale) sono quartieri delle rispettive citta’: CHISSENEFREGA!
    onore ai loro meriti sportivi!

    • lorenzo70

      anche Sampierdarena…

      • GIGIO

        E l’Olympiacos…

        • Alessio

          E’ squadra del Pireo infatti, non di Atene. Comune dell’Attica a se stante, non un quartiere di Atene.

    • salvatore

      va beh,,,non confondiamo la cioccolata con altro per cortesia….

      • lorenzo70

        scusa, ma non capisco la pertinenza del tuo commento.

      • DY

        Dai salvatore, l’abbiamo capito che sei dell’Hellas… 😀

  • William

    Gli unici lavori buoni Givova li ha fatti col Chievo!
    Mi sono sempre piaciute le loro maglie!

  • Alvise

    giusto così… sarebbe bello levassero i logoni dalle spalle, ma la vedo dura…

  • pongolein

    sono contento, givova lavora bene, bei colori, belle maglie. Merita di ritagliarsi uno spazio importante in serie A. Tra le case minori è quella che insieme a macron sta facendo i progressi migliori, in contrapposizione alle spente divise erreà (norwich a parte) o alle ormai scontate prestazioni di legea.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    givova con il Chievo (e solo con loro) lavora bene.
    Non ho mai capito perchè hanno una checkbox come logo…

  • Cris

    Il Chievo è stato l’unico club che ha ottenuto un lavoro decente da Givova. I tifosi non possono certo lamentarsi

  • Filippo

    Una volta in un servizio in TV sul Chievo dissero che il pres. Campdelli e’ un grande appassionato di calcio inglese e in particolare dell’Arsenal. Proprio per questo motivo decise per la sua squadra l’adozione del modello arsenal per quanto riguarda la maglia home. Inoltre dovrebbe essere Campedelli stesso a orientare le scelte dei designer per le divise del Chievo.

    • vigne

      beh, seconda e terza maglia son davvero belle

    • collezionista_34

      Sì? Non sapevo della passione di Campedelli per i Gunners, né quindi la conseguente scelta del template simile. Curiosità carina.
      Non mi piace Givova.
      Mi piacciono però le produzioni per il Chievo di questi anni, se continueranno così per la simpatica squadra Clivense sarà stata un’ottima scelta.
      Peccato per le mancanze in sede di counicazione e marketing, e penso anche distribuzione, sotto quest’aspetto Givova, e tanti altri marchi italiani, hanno moooooooooooooolto da imparare ancora.

      • Filippo

        Probabilmente questa particolare attenzione rivolta da Campedelli per le maglie del suo Chievo spiega il perchè Givova ha svolto lavori ben sopra i propri standard solo per la squadra veronese.

        • DY

          Concordo. Di solito non vado matto per marchi come Givova, Legea, Macron, ecc… che il più delle volte si riducono a confezionare semplici kit da calcio a 5. Però il caso del Chievo è la dimostrazione che, quando c’è attenzione da entrambe le parti (squadra e fornitore) anche un “piccolo” marchio riesce a fare delle maglie migliori di aziende più blasonate (vedi Nike e Adisas in Italia). Lo stesso si può dire per la Macron, che col Napoli quest’anno ha lavorato egregiamente.

  • http://www.lucamoscariello.it mosca

    Non mi strappo i capelli dalla gioia, ma oggettivamente il lavoro fin qui fatto non è male, immaginandosi la maglia senza il doppio sponsor..

    Di questi tempi,io, vedrei al Chievo il template della prima home che Macron propose al West Ham.

    Piuttosto resto sempre perplesso dal nome, Givova. Boh, mi ricorda il “vov”.

    • Alvise

      ahah, buono lo zabaione 🙂

    • elkunazzurro

      Sicuramente sarà qualche gioco di parole con il nome del proprietario Giovanni Acanfora (che poi sarebbe il fratello del “Signor Legea”)
      Infatti L.e.g.e.a sta per indicare le iniziali della famiglia proprietaria del marchio 😀 (Da notare che la G in Legea è proprio quella del patron della Givova) 😀

      • http://www.lucamoscariello.it mosca

        grazie, vedi la mia ingenuità?, non sapevo nulla di questo “intreccio”, ma adesso capisco molte cose sui loro prodotti..

  • MARCOPANTERONE

    Mi sbaglio o la Givova la prima apparizione in assoluto l’ha fatta proprio con il Chievo nel 2009?

    • collezionista_34

      Sembra anche a me sai…

  • SuperFity

    POVERO CHIEVO…condoglianze vivissime

    • http://www.marcellinux.it Marcello Cannarsa

      il miglior Chievo con le maglie hummel e joma

  • lorenzo70

    a me il chievo e’ sempre stato simpatico.
    e l’hellas pure: quando vinse lo scudetto fu una gioia per tutti gli sportivi (anche se il mio toro arrivo’ secondo, ma non fu mai in lizza: lo fu l’inter) e le divise away dell’Acciaieria di Bagnoli erano da bava alla bocca.
    credo che la diatriba tra le tifoserie sia difficile da comprendere fuori dal tessuto cittadino. e la capisco finche’ fa sorridere.
    pero’ uno spunto di riflessione i tifosi dell’hellas me l’hanno dato:
    in effetti mi riuscirebbe difficile immaginare il “liver bird” sulle maglie dei toffies, benche’ sia raffigurato sul municipio cittadino.
    oppure, che so?, benche’ sia l’emblema della citta’, un toro rampante giallo su scudo blu, oppure, che so?, bianco su scudo nero sulle maglie della juventus…

    • http://www.forzatoro.net AlessandroP

      …come la juve ha già da qualche anno…

      • GIGIO

        Toro giallo su scudo blu che, peraltro, era regolarmente raffigurato sullo stemma della Juve fino al 2004.
        Inoltre, sulle maglie della Sampdoria compare da sempre la croce rossa su scudo bianco, simbolo di Genova, pur essendo, la Samp, una squadra di quartiere (Sampierdarena). Proprio come il Chievo, guarda un pò…

        • lorenzo70

          infatti il toro giallo su scudo blu e’ comparso intorno al ’95:
          le radici dell’araldica quadrupede delle due squadre pero’ affondano un po’ piu’ in giu’ nei decenni…
          d’accordo con te sulle genovesi, ma almeno, anche se il genoa ha mezzo secolo in piu’, per la samp e’ sempre stato cosi’.
          anche feyenoord e galatasaray sono squadre “di quartiere”.
          comunque, ripeto, va bene finche’ queste diatribe fanno sorridere: anche per toro e zebra.

  • alexrn

    La Givova in generale non mi piace in quanto ha lo stesso modo di operare della Legea,proveniendo di fatto dalla stessa matrice;tuttavia è vero che con il Chievo stanno lavorando molto bene,inserendo nelle maglie simboli della città (cosa rarissima per le maglie che solitamente tendono ad essere modelli standard e non personalizzati).Se la Givova riuscirà ad operare bene anche nei restanti anni di contratto non posso che essere contento per i tifosi del Chievo..

  • burnix

    per il catania novità?

  • Salvatore Aragri

    4 Semplici parole Joma..! senza blu che invade la maglietta solo giallo “evidenziatore” il blu relegato dove non invade cioè sul colletto !

    nn avevo messo il link XD

    http://bit.ly/HarnM7

    • William

      Io ce l’ho!! 😀

      P.S.: Corradi e Cossato… Che Chievo!! 😀

    • vigne

      sì, anche per me questa era la più bella

  • MARCOPANTERONE

    …perrotta, marazzina….

    • William

      Lanna, D’Angelo, D’Anna, Corini, Manfredini ed… ERIBERTO! 😀

      • Alvise

        e già che ci siamo mettiamoci anche moro e il grande lupatelli 🙂

        • vigne

          il lupo con grandiose basette e il 10 sulle spalle 🙂

        • MARCOPANTERONE

          quando non volle parare un rigore “dubbio” dato all’aversario (giuro non ricordo chi fosse) rimanento appoggiato al palo in segno di protesta…

  • Alessio

    Il problema principale della maglie del Chievo sono nomi e numeri, davvero pessimi ed usati da ben tre case differenti.

    • collezionista_34

      Quoto. Visto il lavoro di personalizzazione sulle maglie clivensi, ben riuscito, sarebbe il caso di aggiornare i font e magari renderli esclusivi.

    • Pass91

      mah, il carattere è accettabile.
      Piuttosto del carattere minuscolo della Puma o piuttosto del Comics Sans che aveva lo stesso Chievo 6-7 anni fa……

      • vigne

        si ma è un carattere lotto vecchio 4-5 anni…

  • Ar Mando

    Le maglie del chievo non sono poi così male, credo che Givova abbia fatto tutto sommato un buon lavoro.
    Adesso vediamo che cosa tirano fuori dal cappello a cilindro per il Brescia….

  • Pass91

    Le maglie del Chievo firmate Givova sono state tutte abbastanza belle, forse l’unica che lasciava a desiderare era quella del 2009-2010 con il blu su spalle e maniche che.. mmhh ….
    Però sia 2008-2009 sia quella di quest’anno (che poi è uguale – tranne il colletto- a quella dell’anno scorso) sono molto belle e curate.. tant’è che me la sono comprata quella di quest’anno.
    In generale il trittico di maglie di quest’anno è secondo me favoloso: anche la 2° e la 3° sono perfette (soprattutto come colori).

    Cose che non vorrei rivedere sono la terza maglia nera con spalle bianche – in onore del club di scherma di cui fa parte Campedelli a Verona.
    Cosa che vorrei rivedere, prima o poi, è la maglia stile Joma 2000-2002 tuuutta gialla con solo rifiniture blu. Che amarcord..