SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La Jamaica Football Federation ha ufficializzato l’accordo con il nuovo sponsor tecnico Romai Sports, un brand degli Emirati Arabi Uniti nato nel 2012.

Il contratto sottoscritto è di quattro anni per una cifra complessiva di 4,8 milioni di dollari, quasi il doppio rispetto alla precedente partnership con Kappa.

Romai sponsor tecnico Giamaica

L’accordo è stato firmato in un hotel di Abu Dhabi alla presenza di Horace Burrell, presidente della JFF, Raymond Grant, segretario generale della JFF e Khamis Mohammed Al Rumaithy, vice-presidente di Romai. Ospite d’eccezione Diego Armando Maradona, amico personale di Al Rumaithy.

I nuovi kit della Giamaica saranno presentati in tempo per la Coppa America 2015 che si svolgerà in Cile. I Reggae Boyz sono inseriti nel girone con Argentina, Uruguay e Paraguay.

Maradona, Burrell, Al Rumaithy

Nel portfolio di Romai figurano già la nazionale della Palestina e del Bahrain, quest’ultima ha partecipato all’ultima edizione della Coppa d’Asia con le divise del brand arabo.

Photocredit parziale: jamaicaobserver.com

  • MOSCA

    Mi attengo al vademecum di Pm, altrimenti sarei li li per chiedermi in maniera folklorista il senso di portarsi dietro, nella presentazione tra gli emirati e Jamaicani, pure la mascotte. Capisco l’amicizia però boh..

    Questo ennesimo sodalizio oramai è il segno dei tempi. Le grandi potenze oramai vengono da là e credo e spero, che portino risultati fruttuosi.

    • elkunazzurro

      Non capisco il tuo commento e la tua “amarezza” sul fatto che Maradona abbia partecipato a questa conferenza (magari la presenza del più grande calciatore di tutti i tempi è una specie di pubblicità per questo nuovo brand ed infatti se ne parla)..

      Ma limitati a commentare la maglia e taci!

      • MOSCA

        ..A parte che non vedo la maglia da commentare,

        Se per “taci” intendi la persona verso la quale Ghirardi a Parma si è rivolto facendo intendere di essere stato raggirato per quanto riguarda i conti del club, allora non mi addentro in commenti o anche solo pareri, che vanno oltre la mie competenze .

        Se “taci” (col punto esclamativo) è un monito nei miei confronti te lo puoi riprendere indietro e lo vai a spendere con qualcun’altro e non con il sottoscritto.
        Perchè io non mi prendo confidenze con nessuno che non conosco e gradirei che non mi si prendano.

        Nella fattispecìe che possa darti fastidio il mio commento o che tu non condivida quanto ho scritto, è legittimo; per me lì ci può essere il più grande giocatore di tutti i tempi o chi ti pare, ci può essere un mio commento felice o meno che può non piacerti con tutte le diversità di vedute che vuoi e che evidentemente non ho più motivo, ora di giustificare, ma discutere su una piattaforma è una cosa, rivolgersi così è un’altra.

        E’un parere, personalissimo, come faccio qui sopra da diversi anni.
        E guarda, la faccio breve perchè non è mia intenzione fare morali, che non mi appartengono, o dare consigli come hai fatto tu, ma anche se non adopero un avatar che mi contraddistingua a colpo d’occhio, io scrivo assiduamente su Pm da 5anni e mezzo e passa.

        Ci sono state occasioni anchi in antichi post di esprimere commenti diversi che davano il là a confronti anche lunghi, tuttavia non ho mai avuto un solo alterco con nessuno ne il ben che minimo rimprovero da Pm.

        Ma soprattutto non mi sono mai permesso, e mai lo farò, di rivolgermi a qualcuno- che poi non conosco- nei modi in cui l’hai fatto tu.
        Sarà anche una discussione virtuale ma non tollero minimante che qualcuno che non conosco mi si rivolga così.
        E’ un fatto di rispetto ed io che mai mi permetterei di farlo con un estraneo non tollero che sia fatto con me.

        Quindi per finirla li, se da Matteo, Daniele, Fdv o gli altri moderatori del sito non c’è nessun intervento a riguardo, la discussione termina qui.

        • elkunazzurro

          Fai un lungo “Bla bla bla” sull’educazione ecc..e poi definisci una persona come il “portarsi dietro la mascotte”

      • Matteo Perri

        Nessuno, me compreso, può arrogarsi il diritto di zittire gli altri su queste pagine. Detto questo, non comprendo neanche la critica su Maradona, presente forse perchè era già lì ospite del suo amico oppure usato a mo’ di testimonial.

        In ogni caso MOSCA non ha scritto nulla di male da meritarsi un rimprovero. Finiamola qui e aspettiamo le maglie dei giamaicani 🙂

        • elkunazzurro

          Chiedo scusa per l’atteggiamento un po “duro”..sono il primo a dire che non sono atteggiamenti giusti su queste pagine, ho solo trovato quel commento un bel po fuori luogo, leggo anche qualche suo commento e so che è una persona diciamo “competente” in questo ambito..e quindi tutta la storia del presunto testimonial ecc la sa molto meglio di me.
          Comunque il suo intervento fuori luogo, il mio esagerato..chiudiamola qui 😀

  • NelloStileLaForza

    Incontro apertissimo, fra Romai e la Federcalcio giamaicana, per il logo più brutto…
    Scherzi a parte, quanto visto addosso ai calciatori del Bahrein non depone a favore delle creazioni del brand arabo. Vedremo.

    • BOOGIE

      I giamaicani hanno la scusante di una probabile alterazione psico/fisica non occasionale, gli arabi invece in quanto astemi hanno meno scusanti!

    • Geeno Lateeno

      … quando sarebbe bastata una bella foglia seghettata….
      🙂

  • Daniele Costantini

    Mmmh… lo stemma della federcalcio giamaicana sembra venire dritto dritto dalla Germania Est degli anni ’70. Il logo di Romai Sports mi rimanda a un’azienda di materassi. E le casacche di Bahrain e Palestina mi paiono tutto fuorché memorabili.

    Le premesse non sono delle migliori, ma cerchiamo di cogliere il lato positivo: credo che si possa solo salire… 🙂 . Scherzi a parte, la Giamaica possiede una tavolozza di colori con cui, a mio avviso, si possono creare delle maglie assolutamente uniche e originali: penso a quanto fatto da Puma nell’atletica con Bolt e compagni ( http://theblacksphere.net/wp-content/uploads/2014/02/Usain-Bolt.jpg ), oppure alle ‘storiche’ divise Kappa sfoggiate dalla Nazionale nel loro unico mondiale, quello di Francia ’98 ( https://twintytin.files.wordpress.com/2010/07/jamaica-98-home-action.jpg ).

    Insomma, c’è tutto per evitare la banalità. Speriamo…

    • squaccio

      Ti quoto.
      Spero che una nazionale coloratissima come la Giamaica non sia umiliata da qualche maglia triste.

      In bocca al lupo al nuovo brand.

    • FDV

      Beh, onestamente con le maglie del Bahrain non vedo cosa avrebbero potuto fare di meglio rispetto al giocare sul design particolare della bandiera.

      Anche la maglia della Palestina non è totalmente anonima con l’ulivo embossato sul petto. http://bit.ly/18gfE2f

  • FDV

    Questi brand che vengono da quella parte del mondo con tanti soldi ma scarsa cultura calcistica e direi anche stilistica non mi ispirano né fiducia né curiosità.

    Ma vedendo le maglie del Bahrain mi sono dovuto in parte ricredere. Ottima l’idea di inserire il design seghettato della bandiera sulle spalle.

    Già se optassero per una soluzione analoga per la Jamaica avrebbero fatto un degno lavoro.
    http://s1.postimg.org/6ip4fbnwv/romaica.jpg

  • vittorio

    Mi chiedo se veramente il mercato dell’abbigliamento sportivo abbia bisogno di nuove aziende. Insomma se un ragazzo vuole una maglia da calcio o uno scarpino è molto probabile che la scelta cadrà su una azienda tra le big (Puma, Adidas, Nike e Umbro). Ora, se si vuole scendere in campo in un mercato per me assolutamente saturo o fai come Macron oppure, come in questo caso, fai un prodotto al 100% arabo per un pubblico arabo. Posso comprenderne una necessità “patriottica”assolutamente comprensibile ma così di primo acchitto non sembra nata con prospettive di sviluppo ambiziose. Sbaglio?

  • Djibril

    Felicissimo possessore della maglia della Giamaica kappa a Francia 98.

    • Alberto

      Maglia stupenda!

  • F093

    MAI ROMAI A ROMA!!! 🙂

    F093
    old style