L’Argentina è una terra magica, soprattutto quando si parla di calcio. Sono tante le storie, per non dire le leggende, che sono legate a questa terra ed al gioco più popolare del mondo. In molti si sono cimentati nel raccontarle a voce e a rendere onore agli eroi dell’albiceleste ed alle loro imprese; in pochi si sono spinti ad omaggiarli con delle illustrazioni, vive nei colori dei club argentini.

Uno di questi è Jorge Lawerta, illustratore con base a Valencia e che ha lavorato molto con il calcio (ad esempio, è suo il font sulle maglie del Levante nelle ultime due stagioni). Molte sono anche le sue opere per le squadre che militano nella Primera Division, tra cui le molte che vengono da Buenos Aires.

Jorge Lawerta

Jorge Lawerta – Photocredit: Nacho López Ortiz

Proprio dedicato ai club della capitale argentina Lawerta ha realizzato un poster commissionato da ESPN: un giocatore della albiceleste coperto da un nastro che porta i colori di nove squadre. Queste sono, partendo dall’altro e scorrendo il nastro: Lanus, Banfield, Velez, San Lorenzo, Huracan, Independiente, Boca Juniors, Racing Avellaneda e River Plate.

Altri due lavori sono stati proposti ma scartati. Uno raccoglie nuovamente le squadre capitoline con giocatori generici abbinati ai colori delle diverse squadre, l’altro omaggia la storica rivalità tra Boca Juniors e River Plate.

E proprio con queste due squadre presentiamo una serie di poster che l’illustratore ha creato, riportando simboli e colori delle squadre su sfondo bianco e con il nome dei club in uno stile datato e rinnovato. Per gli Xeneizes basta la classica banda gialla orizzontale al centro per rendere chiaro il collegamento, mentre con i Millionarios si fa riferimento ad un altro soprannome: ad accompagnare la banda diagonale rossa c’è un becco ed una cresta rossi che richiama il nomignolo di Gallinas.

Rimanendo sempre a Buenos Aires, Lawerta ha realizzato dei poster anche per il Racing Avellaneda e l’Independiente, protagoniste di uno dei derby più accesi della Primera Division. Il primo presenta le classiche strisce verticali azzurre, mentre il secondo oltre al logo semplificato ospita le corna, simbolo dei Diablos Rojos.

Gli ultimi due disegni ci permettono di passare dalla capitale argentina a Rosario. Per passare al rossonero del Newell’s Old Boys si prende infatti la mongolfiera rossa, storico simbolo dell’Huracan.

Quando si parla di Newell’s Old Boys non si può che pensare a Lionel Messi, che ha mosso i primi passi su un campo di calcio proprio con la maglia de La Lepra. Il fenomeno argentino è ormai diventato, giocando con il suo cognome, come un Messia. In questa ultima illustrazione Lawerta lo immagina con la tunica blaugrana, la maglia albiceleste e la cintura rojonegro.

Santo Messi Argentina Barcellona

Che ne pensate delle opere di Jorge Lawerta? Quale di queste appendereste nel vostro salotto?