SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

E’ tempo di grandi notizie in Serie A fra top club e sponsor tecnici. Dopo i rinnovi di Milan e Inter, nella giornata di ieri è arrivato l’annuncio ufficiale dell’accordo tra Juventus e adidas.

Sei anni di contratto a partire dal 2015-2016 per arrivare al mese di Giugno 2022. Le cifre battono ogni record precedente in Italia: 139,5 milioni fissi che spalmati per ogni stagione fanno 23,25. A questi si devono aggiungere per ogni anno il valore della fornitura tecnica (2,5 circa), i diritti di gestione delle attività di licensing e merchandising (6 milioni) ed eventuali premi per i risultati sportivi e di vendita.

Il totale supera i 190 milioni di euro, circa 32 a campionato. Più o meno il doppio rispetto al contratto attuale con Nike, che vestirà i bianconeri anche nella prossima stagione.

adidas sponsor Juventus

Per la prima volta le celebri three stripes si poseranno sulle maglie della Juventus e in rete già impazzano i disegni degli appassionati. Sulla pagina Facebook “L’angolo del Kit Design” abbiamo invitato i nostri fans ad immaginare la primissima casacca della Vecchia Signora e nei prossimi giorni pubblicheremo tutti i lavori pervenuti.

Nike perde dunque un altro top club dopo la firma di Puma con l’Arsenal e questo cambiamento apre alla possibilità di un accordo con il Napoli che, guarda caso, andrà in scadenza con Macron proprio dal 2015. Stiamo parlando di ipotesi e “fantasponsor”, ma lo stesso presidente azzurro De Laurentiis ha confermato di recente che sono in corso delle trattative con altre aziende.

Maglie Juventus Nike

Il sodalizio tra Juventus e Nike, iniziato nel 2003-04, si chiuderà dopo dodici anni collezionati da scudetti, supercoppe di Lega e dall’amara retrocessione in B dopo i fatti di Calciopoli. C’è tempo però per arricchire il palmarès prima di iniziare l’avventura con il brand tedesco.

  • MarioBrega

    Speriamo sparisca la toppa finalmente!

  • sergioXVII

    Io, sinceramente, non vedo l’ora di vedere che cosa tireranno fuori. 🙂
    So che il designer adidas che disegna le maglie del Milan è uno competente, speriamo riesca a cogliere lo spirito tendenzialmente un po’ più sobrio per le maglie della vecchia signora.

    • stefano

      SE QUELLO CHE DISEGNA LE MAGLIE DEL mILAN è COMPETENTE…APPOSTO SIAMO !!!!:-((((

  • angelo_89

    beh, secondo me l’adidas con le strisce non lavora benissimo…con il monocolore (bayern e chelsea) dà il meglio, ma le maglie del milan sono snaturate rispetto alle tradizionali (intendo modelli kappa e adidas dei primi anni 90)

    • GianGio87

      questo siamo quasi tutti ad ammetterlo, però alle società di calcio: prima i soldi e poi lo “style”

    • TDX

      Condivido pienamente con le maglie palate Adidas ci azzecca raramente. Vedremo se i tedeschi riusciranno a fare un next step per questo tipo di maglie o riproporranno lavori secondo me di mediocre livello come quelle del milan.

    • Niccolò Mailli

      Hai ragione Angelo, purtroppo Adidas e squadre strisciate spesso significa maniche monocolore oppure terzo colore (vedi il bianco o l’oro per il Milan che potrebbe diventare oro giallo o argento per la Juve).

      Sarei stato molto curioso di vedere Kappa o Macron subentrare a Nike, ma dopo aver letto le cifre riportate nell’articolo non ha nemmeno senso continuare il discorso…

    • http://www.forzatoro.net AlessandroP

      io credo che le stripes sulla maglia della juve stiano meglio, dovendo scegliere solo tra bianco e nero

      • rudiger

        E chi ti dice che sceglieranno solo tra bianco e nero? Anche per il Milan avrebbero dovuto scegliere solo tra rosso e nero.

        • Jaco90

          Secondo me il bianco nel caso del Milan può starci dato che riprende i pantaloncini e lo sponsor,è l’oro che risulta abbastanza pacchiano. Nel caso della Juve invece sarà più difficile trovare un terzo colore che non stoni con il bianco e nero.

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          nessuno, tranne il mio omino del cervello 😉

    • aldo

      Hai pienamente ragione

  • Francis

    Secondo me Nike, come e’ successo con l’Arsenal, il prossimo anno non fara’ una prima maglia nuova

    • pongolein

      non penso, sarebbe deleterio anche per loro…e poi si parla di 2 stagioni ancora in nike per la juve.

    • rigabarba

      sinceramnete in inghilterra c’è la tradizione ad usare per due stagioni la stessa maglia, l’arsenal stesso la fatto già altre volte

      • pongolein

        tra i top club inglesi (e non solo) è appunto solo l’arsenal che ogni tanto mantiene la stessa home, puntando però su una nuova (e quasi sempre bellissima) away, com’è stato quest’anno.

        • Nicola

          non è vero.anche il Chelsea nel 2006/2008 e il Liverpool (nel 2006/2008 e nel 2008/2010) mantennero le stesse divise per 2 anni consecutivi.è capitato anche al Milan nelle stagioni 1998/2000 e 2000/2002….e anche al Bayern nel 2011/2013

        • pongolein

          per quanto riguarda il milan era consuetudine tenere le maglie per un biennio o quasi, o comunque non cambiarle sempre, fino alla stagione 2002/03, dove poi son cambiate ogni anno.
          Il chelsea è vero presentò la nuova divisa solo nella finale di champions 2008 se non erro, e fu quella della stagione successiva. Idem per il liverpool che mantenne i modelli del 2006 per due stagioni. Negli

  • pongolein

    Un po’ dispiaciuto per il fatto che non sarà più il mio milan ad avere l’esclusiva in italia con adidas, ma estremamente curioso di vedere cosa di nuovo proporrà il brand tedesco alla vecchia signora.

    Ricordo come se fosse adesso il mio impatto con la prima maglia nike della juve, stentai a riconoscerla perchè non avevo idea del passaggio della juve da kappa a nike, e la vidi per la prima volta nell’estate del 2003 in un centro commerciale in inghilterra. Anche il passaggio ad adidas sarà una svolta epocale, si riproporrà il problema della tonalità delle 3 strisce su uno sfondo bianconero e sul colore dei loghi. Certo che c’è da aspettare prima di vedere qualche anticipazione credibile!!! =)

    Comunque si conferma la teoria che sono solo 2 e mezzo i brand di livello mondiale che possono accaparrarsi al giorno d’oggi sponsorizzazioni prestigiose.
    Nei top club non c’è spazio per sponsor tecnici diversi da nike, adidas, e in parte puma.

    • angelo_89

      la juve è passata da lotto a nike comunque, solo per dovere di cronaca 🙂

      • pongolein

        si si è stato un lapsus, fu il bruttissimo modello della “tavoletta” posteriore adottato poi nel 2003/04 dal siena preciso e identico.

        • Daniele Costantini

          La ‘tavoletta’ – che in realtà riprendeva il layout ovale dello stemma societario dell’epoca ( http://iojuventino.net/wp-content/uploads/2012/10/Zalayeta-Barcellona.jpg ) – venne sfopggiata solo nel 2002-03, mentre in precedenza Lotto aveva realizzato delle divise non memorabili, ma assolutamente tradizionali e senza fronzoli… a parte i famigerati ‘quadratoni rossi’ 😀 ( http://img.emol.com/2012/09/28/treze1_13537-L0x0.jpg )

        • pongolein

          il problema sorgeva soprattutto nelle maglie senza personalizzazioni…quello spazio sul retro era imbarazzante! Comunque quello stemma, il vero stemma della juve, a me manca molto. Questa personalizzazione la trovo impersonale, forse si più al passo coi tempi ed aggressiva, ma non profuma di storia.

          A tal proposito chiedo proprio a daniele che è sempre ben informato, fu realizzato dalla nike lo stemma nuovo vero? Non vorrei dire fesserie ma mi sembra di ricordare così, anche se a dir la verità non ricordo con precisione.

          Alcuni dei modelli lotto non furono niente male, soprattutto quello dell’epico scudetto 2002, mentre un altra curiosità riguarda se non erro la maglia del 2000 o del 2001, quando per un periodo sparì lo sponsor tecnico, che fece spazio a un altra sponsorizzazione. Se non erro erano sempre modelli lotto.

        • Daniele Costantini

          Il restyling dello stemma della Juventus nel 2004, è stato curato da Interbrand ( http://www.interbrand.com/en/our-work/JUVENTUS.aspx ), agenzia specializzata nella realizzazione di brand e corporate identity – in soldoni, loghi e relativa immagine cocordinata; questa curò negli stessi anni anche il rinnovamento dello stemma dello Shakhtar Donetsk ( http://www.interbrand.com/en/our-work/SHAKHTAR.aspx ).

        • Daniele Costantini

          Il “caso” delle maglie della stagione 2000-01 ( http://4.bp.blogspot.com/-XI4BuQGASOA/UcaSuHte_2I/AAAAAAAAD4Q/OM_pH-HcZ6c/s1600/Zidane_Juventus.jpg ) fu invece abbastanza particolare a livello di marketing: in pratica, il logo del fornitore tecnico Lotto venne ‘oscurato’ e sostituito dal secondo sponsor CiaoWeb – un portale web dell’epoca, partecipato dal Gruppo Fiat, da IFIL Investments e dalla stessa società bianconera (vedi: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2000/07/07/nasce-il-verde-juve.html ).

        • elkunazzurro

          @pongolein..
          hai proprio ragione, anche io preferisco di gran lunga quello stemma lì..con il toro in giallo/oro.
          Sarà perchè è stato il primo stemma della Juve che ho nei ricordi da bambino ma questo attuale non mi piace per nulla!!

  • Daniele Costantini

    Ammetto essere un accordo che mi sorprende, sia per quel che riguarda le cifre – non credevo la dirigenza bianconera riuscisse a scucire un contratto così vantaggioso -, sia per quanto concerne il partner – davo quasi per scontato l’addio a Nike, ma avrei puntato la mia scommessa su Puma (che ha già prenotato l’Arsenal, ma a parte il Borussia non veste altre squadre da primi posti).

    Per il resto, la Juventus aveva un contratto decisamente low-profile rispetto alle rivali, figlio della rinegoziazione post-calciopoli, e mi chiedevo fin quando la società si sarebbe mossa per allinearsi alle big europee.

    Dal punto di vista prettamente estetico, accolgo la notizia con toni contrastanti: sulla qualità di adidas non ci piove, ma trovo che l’azienda tedesca lavori generalmente meglio con le maglie a tinta unita (Real, Chelsea, Bayern) piuttosto che con le strisciate (Milan, Flamengo).

    Bisogna però ammettere che, a fronte delle inevitabili remore verso un nuovo fornitore, questo decennio marchiato Nike non ha mai convinto del tutto: per le maglie home, forse le uniche davvero ‘belle’ sono stata quella della Serie B – che riprendeva la foggia di quelle del Trio Magico di fine anni ’50 ( http://magliettemania.myblog.it/media/01/02/ac76fbe15345303bc19684a28830fcab.jpg ) – e quella attuale, mentre per le away, salverei solamente la gialloblu del 2005-06 ( http://www.sporting-heroes.net/content/thumbnails/00250/24917-zoom.jpg ) e la nera dello scorso anno; per il resto, abbiamo visto casacche abbastanza dimenticabili.

    C’è comunque da non tralasciare l’innovazione dei numeri gialli, che non mi è dispiaciuta affatto… ma analizzando l’intero decennio, lo ritengo troppo poco per dare un giudizio positivo su questo binomio italo-americano.

    Dopo i recenti accordi con l’Inter e la Roma, era facilmente prevedibile che la Juventus volesse cambiare aria; adidas è però una sorpresa, dato che fin qui aveva sempre avallato la politica di un solo top-club per nazione: vero è che l’accordo è “solo” di 6 anni, ma il confronto monetario col Milan (partner storico dei tedeschi) è abbastanza eloquente.

    • pongolein

      d’accordissimo con te sulla valutazione scadente dei lavori nike per la juve. Dal ritorno in serie A i modelli sono sempre stati mediamente più brutto rispetto a quanto nike offriva ad altri partner, la migliore è stata forse l’ultima, anche se a me son piaciute molto quelle del biennio total 90, soprattutto quella del 2005/06.
      Molto più memorabili alcune 2° divise, tra le quali spiccano in positivo le maglie giallo blu, e in negativo soprattutto la rosa 11-12 e quella grigia con la doppia banda bianconera.

      • Daniele Costantini

        La away grigia con la sbarra bianconera, invece, ammetto che non mi dispiacque poi tanto… non la metto tra le migliori, ma neanche tra le peggiori.

        A mio avviso, il posto d’onore nella ‘Walk of Shame’ se lo contendono la maglia rossa del 2005-06 ( http://img812.imageshack.us/img812/2057/s7ec.jpg ) e la casacca oro del 2008-09 ( http://img.video.thethao.vnexpress.net/web/2013/05/24/del-piero-lap-cu-dup-tuyet-dep-vao-luoi-real-nam-2008-1369369374_662x441.jpg ); io propendo per quest’ultima! 😉

        • Filippo

          Essendo collezionista di maglie juve e tifoso bianconero “malato” dico che le maglie da te citate hanno riscosso molto successo in termini di vendita… Il completo rosso con i fregi tricolori era davvero impattante, in campo faceva una gran figura. Per quanto riguarda le altre maglie away, credo che quella di quest’anno gialla sia la migliori delle 13 divise away prodotte da nike per la juve.

    • leevancleef

      Io credo che il lavoro. di Nike sia stato oscurato soprattutto dai lavori di fine decennio (2008-2011), altrimenti in precedenza e negli ultimi 2 anni non il giudizio non è malvagio (per l’ultimo anno in particolare).

      Un saluto a Filippo , che ritrovo con piacere! 🙂

      • Filippo

        grandissimo leevan, piacere mio! 🙂
        Io sono d’accordo con te, il trattamento migliore riservato da nike per la Juventus sia quello degli ultimi 2 anni. Prime maglie pulite e vicine alla tradizione seconde maglie semplicemente stupende.
        Anche nelle stagioni 04/05 05/06 e 06/07 i lavori non furono affatto malvagi.

        • http://goalislife.blogspot.com FZ

          Se ci dimentichiamo per un attimo nomi e numeri con quell’odiosissimo giallo, direi che la home 2006/’07 è stata la migliore. Peccato il destino cinico e baro ce l’abbia fatta sfoggiare in B.

          Anzi, direi che quell’anno avevamo la forniture completa migliore, dato che pure la divisa all black era bellissima e decisamente più elegante di quella dello scorso anno (anche se a mio avviso quella del 2001-2002, senza i quadrattoni rossi Lotto, sarebbe stata il top).

          Negli ultimi anni, velo pietoso sul biennio 2010-2012, mentre quest’anno niente da dire, anzi. Quella dell’anno scorso il + per la fine dell’era numeri/nomi gialli, ma io sono per le strisce strette e numerose, e non per gli strisciottoni invece adottati…

  • Stark

    sono incredibilmente curioso…ovviamente dovremo aspettare quasi 2 anni, ma penso di sapere cosa voglio come regalo nel 2015 😀

  • FDV

    Dal punto di vista economico mi sembra un grande colpo della dirigenza del club, mentre appassionato di maglie non apprendo positivamente questa notizia in quanto è ampiamente dimostrato come le tre strisce adidas si coniughino male con le maglie palate, presupponendo maniche il più delle volte monocromatiche oppure invadenti inserti che coprono le spalle.

    Da questo punto di vista, Nike a parte i periodi di saette e seghettature si è dimostrata per me nettamente migliore nella realizzazione di maglie a strisce.

    Ciò che proprio mi farà strano vedere sono le seconde maglie, in questo campo sì che adidas potrà fare complessivamente meglio della Nike: gialla con le tre strisce blu e viceversa, blu con le tre strisce bianche, nera con le tre strisce bianche, rosa con le tre strisce nere…o facendo a gara con il Milan azzurra con le tre strisce tricolori! 🙂

    Chiudo con questo pensiero: curioso che di questo accordo si sappia tutto, mentre di quello Roma-Nike resta tuttora piuttosto misterioso a livello di cifre (a meno che non mi sia perso qualcosa).

    • bykers

      che pallotta è americano………….

    • GianGio87

      la roma le cifre sono già uscite: 100 milioni e contratto decennale

      • FDV

        “Uscite” per bocca o penna di chi? Sono cifre verosimili, ma non mi pare che sia un comunicato dettagliato come quello qui della Juventus.

        • GianGio87

          si leggevano sui giornali e attraverso i media

        • Passione Maglie

          Tutte le cifre uscite non sono ufficiali, come quelle sul Milan, ovviamente ciò non significa che siano false. La stima è di 100 milioni, in attesa della conferenza stampa (se mai si svolgerà).

        • Giangio87

          però se i media si chiamano sportmediaset che notoriamente è vicina al milan per questioni di medesima appartenenza al gruppo fininvest, permettetemi di dire che certe cifre mi sembrano alquanto reali se dette da loro (poi posso anche sbagliare per carità divina) 🙂

  • squaccio

    Oh…finalmente mi posso scatenare con il commento.

    Partiamo con il binomio nike – Juventus: per me la nike ha lavorato benissimo soprattutto se guardiamo le ultime 2 3 maglie (sì, anche quella zebrata) ed il materiale d’allenamento.
    Ha toppato clamorosamente le maglie dell’annata fulmini e fulmini tricolori sulla seconda.
    E per me anche se ha creato seconde maglie belle, molte non erano da Juve, riservando ai bianconeri solo quest’anno l’iconica maglia gialla e blu.
    Le prime maglie sono state tutte belle, forse sono stati sbagliati i dettagli perchè il giallo ed il rosso stanno male (per me) sulla maglia juventina.
    Ma non si sa fino a che punto sia stata una scelta societaria o del marchio sportivo.

    Veniamo ad adidas.
    Se penso alla maglia di quest’anno del Chelsea o a quella degli ultimi europei della Germania ho un moto di gioia: semplici, lineari e pulite.
    Se penso a quella del Real di quest’anno, ai colletti bianchi, all’oro ed al tricolore del Milan mi sento male.

    A chiosa dico che spero che l’adidas trovi come “accordare” le sue strisce con le strisce bianconere.
    Il Milan non ha una maglia da Milan da troppo e se con i rossoneri il bianco si richiama ai numeri o allo sponsor, nella Juve un terzo colore, come in passat rosso e giallo, non è stato mai visto bene.

    In bocca al lupo.

    • bykers

      vuoi dire in bocca alla LUPA (vedi il campionato attuale ROMA 1)

    • fabrizio

      concordo con ciò che hai scritto. In questi 11 anni la Nike ha fatto delle belle prime maglie, ha portato un vento di novità sulle 2e e 3e,alcune riuscite altre meno, ma nel complesso sono rimasto soddisfatto.

      Adidas: le tre stripes sono un incognita sulle maglie della juve, cmq staremo a vedere e speriamo bene. In bocca al lupo adidas….

  • valejuve99

    No adidas e bruttissimo molto meglio Nike

  • rudiger

    Condivido un po’ tutte le idee espresse finora, ma parliamoci chiaro: se Adidas non rinuncerà alle tre strisce sulle spalle, o se non le camufferà più che bene restringendo tutte le altre strisce della maglia, questo binomio è destinato a suscitare più critiche che elogi.
    Il fatto che per la prima volta i tedeschi faranno la maglia della Juve (e la valanga di soldi che spenderanno, evidentemente aspettandosi un grande ritorno) forse li spingerà a una soluzione rivoluzionaria (per loro).

  • andrea

    190 milioni di euro in 6 anni!!! Tutto il resto non conta. Adidas farà cmq un buon lavoro, spero però in una seconda maglia molto sobria (bianca o nera con le 3 strisce sulle spalle nere o bianche). Comunque per quelle cifre giocherei anche in blu con pois gialli.

    Commento modificato da Passione Maglie

    • Passione Maglie

      Un favore Andrea, per il futuro utilizza un linguaggio comprensibile al mondo. Quello delle “k” e abbreviazioni non esiste 🙂

      • Eugenio

        Grande ! Così si fa !

  • Niccolò Mailli

    Ecco come riassumo la storia di Juve con Nike:
    COLLEZIONE TOP
    1- Maglia HOME: 2006/07 (QUELLA DELLA SERIE B)
    2- Maglia AWAY: 2005/06 (GIALLA E BLU)
    3- Maglia THIRD: 2003/04 (ROSA)
    4- Portiere: 2005/06 (VERDE CHIARO)

    COLLEZIONE FLOP
    1- Maglia HOME 2011/12 (STRSCIE SFUMATE)
    2- Maglia away 2008/09 (QUELLA ORO)
    3- Maglia third 2009/10 (SAETTE TRICOLORE)
    4- Portiere: 2010/11 (MANICHE TRICOLORE)

    P.S per i flop non è stato facile scegliere, si battevano bene anche quella fucsia con la stella, quella nera dell’anno scorso e quelle rosse dell’era Capello… invece dite quello che volete ma a me quella grigia sbarrata mi piaceva tantissimo 🙂

    • GianGio87

      se quella “acciaio” sarebbe stata blu sarebbe stata una delle più belle di sempre

      • Old92

        se quella acciaio FOSSE stata…
        nn è una critica, solo un accorgimento…comunque condivido a pieno la tua idea 🙂

      • Niccolò Mailli

        Sono d’accordo!

      • Harris

        si, ma non credo che, in questo periodo storico, i tifosi avrebbero particolarmente gradito la vicinanza del blu al nero…meglio l’argento…

        • GianGio87

          ti sbagli 🙂 il blu per i tifosi della juventus (tra cui io) è il miglior colore per le seconde maglie, al pari del giallo (in ricordo della finale di coppa a basilea nell’anno 84)

      • hangingjudge

        Quella “acciaio” secondo me è tra le più belle, anche se poi molte squadre hanno usato il grigio per le seconde/terze maglie svilendone un po’ la particolarità. L’unico problema (decisivo) è che non stacca dalla prima, quindi avrbbero dovuto proporla come terza. Comunque avrebbe potuto essere memorabile (soprattutto gialla o blu come tu la immagini), perchè a mia memoria è l’unica in cui viene inserito il bianco-nero come grande inserto, tutte le altre che ricordo sono completamente di altri colori o bianche o nere

  • MEFISTO

    Aspetto economico:
    nulla da dire, gran colpo. La compagine bianconera torna ad essere al top in Italia come introiti “dalla maglia”, in attesa di una nuova sponsorizzazione al posto di Jeep.

    Aspetto fornitura:
    Adidas non si discute.

    Aspetto stile:
    spero vivamente che i desiner tedeschi non seguano la strada intrapresa con il Milan (tricolori tra le righe, oro o “terzo colore” invadente) e seguano una via più classica.
    Il sogno sarebbe una home senza tre righe ma difficilmente si avvererà.
    Di certo le Away potrebbero essere fantastiche (gialla con righe blu, rosa con righe nere e i loro negativi).

    Aspetto Nike:
    in generale gli americani hanno lavorato bene per i torinesi e negli ultimi anni le maglie erano praticamente perfette, toppa a parte.

    Aspetto personale:
    io per la continuo a sognare Juventus un ritorno a Kappa….

  • galvin

    Trattasi di Un affare ridicolo per la Juventus annunciato oggi per far fare una bella , finta,figura ad andrea agnelli in assemblea.
    Lo United ha un accordo con Chevrolet da 445mln in 7 anni, ovvero quasi 64mln l’anno. A questo si aggiungono i 350 in 5 anni di Nike. Parliamo di 134MLN DI € derivanti solo dalle sponsorizzazioni. A questo vanno aggiunti i diritti TV msocietà che secondo Giraudo era non solo RIFERIMENTO DELLA Juventus ma da superare al più presto E CHE ORA è SPARITA dai radar degli eredi, la stessa cosa farà il bayern monaco che il il barcelona prende oltre 50 milioni.
    Non si comprendono le tempistiche di pubblicazione del contratto (che essendo peraltro dati sensiibli andrebberoe vitarti die ssere pubblicati ma questao è uno dei tanti svantaggi dell’essere quotati in Borsa grazie alle speculazioni della proprietà=visto che il contratto con nike scade nel 2015 o forse si comprende che l’hanno presentato per scntare i soldi presso qualche istituto bancario e magari coprire il passivo degli ultimi esercizi.
    E che la Juve fino aggi fa prendeva solo 15 milioni in meno rispetto al contratto nike-manchester united che sta per firmare un accordo da 70 milioni l’anno
    Addirittura il chelsea , ovvero una società in pratica nata 10 anni con una manciata di trofei in abcheca , di un quartiere relativamente piccolo di Londra,prende più della Juventus con 35 milioni annui di base fino al 2023
    Questo accordo quindi , è una presa per i fondelli i ricavi come lo stadio si poteva fare un acordo più breve e non svendere tutto per 6 anni fino al 2021!

    Guardate ora il divario, anche se si dovesse accordare con Adidas che peraltro rinnoverà presto col Bayern Monaco su cifre simili al manchester united-Nike,la Juventus non raggiugnerà mai quota 60 del Bayern e nemmeno quota 50 del Barcellona.L’Arsenal sta trattando su una base di oltre 40 milioni l’anno con Puma, il Real ha un contratto da quasi 50 milioni comprese le royalties.
    Inoltre se la Juve avesse uno stadio come l’allianz arena od emirates ovvero moderno realmente da 60 o 70 mila posti l’adidas non si sarebbe fermata a 30 sicuro al 100%”
    Stiam parlando di un accordo che è sulla stessa linea di società come il
    liverpool che non vincono nulla da anni (solo che ai reds scade nel 2015 quindi
    verrà rinnovato a cifre più alte), un accordo di portata inferiore a quello
    del chelsea (che ha poco più di 35 milioni annui fino al 2023) ovvero un club
    nato 10 anni fa.
    Quando si parla del livello di uno stadio e i strettissimi legami con esso ha
    col merchandising e quindi con gli sponsor, gli esempi sono l’Arsenal che solo
    grazie all’Emirates stadium ha firmato un contratto da 40 milioni l’anno con
    Puma per 5 anni , nonostante non vicna nulla da anni e sia sono una squadra una
    delle tante di Londra come il Chelsea.

    Ergo, perchè Andrea Agnelli non si rpende le resposnabilità di questo sfascio del marchio mai realmente sviluppato e lascia il club insieme al cugino?
    E’ chiaro che non e’ra alcuna necessità di concludere ora a cifre striminzite il contratto con Adidas, ma si è fatto solo per poter coprire il passivo degli ultimi esercizi. Insomma dopo lo stadio da 40 mila pietra tombale sulle ambizioni del club nei prossimi 10 anni si è ancora svenduto il futuro

    E magari avremo anche noi una proprietà e un management serio come gli altri club?

    Ma ci sarà un motivo per cui le società inglesi che hanno tutte proprietà straniere che sanno quel che fanno hanno aumentato a dismisira il loro brand ? Il proprietariod el manutd, dell’arsenal, del liverpool hanno anche altre squadre di nfl per esempio, fare sport è il loro mestiere.A Torino fare calcio significa per gli Agnelli avere semplicemente il controllo di quello che accade in città e nell’informazione.”
    Che prenda più del Milan che ha riferito in via ufficuosa che incasserà 35 milion l’anno è tutto da vedere.Bisogna tener presente che nel quinquennio più difiicile della storia della Juventus 2007-2012 attraverso i dati uffiicali, la Juventus ha venduto più maglie del Milan che peraltro nel quinquennio ha vinto anche una Champions leagueQuello che rpenderà la Juventus quindi è molto poco considerando l’assoluto margine di crescita del bacino juventino e anche la possiiblità di aprire altri punti vendita come era già stato pianificato con Nike mi risulta proprio a Roma.

    Rispondo anche a chi sostiene dicendo una balla, che il motivo del divario fdell’accordo tra la Juventus e Barcellona, real, United, Arsenal, Chelsea e Bayern è dovuto al fatto che l’Italia è in crisi. Innanzitutto allora bisognerebbe spiegare perchè squadre come il City ovvero Ingholterra prendano 15 milioni, poi bisognerebbe spiegare perchè tutte le squadre di quello che è il paese più ricco dì’Europa prendano MENO della Juventus tranne appunto il bayern Monaco che ha l’Allianz Arena. Quindi ripeto la sponsorizzazione tecnica dipende certamente dalle maglie vendute, ma il fattore stadio è assolutamente decisivo, ovvero pià lo stadio è un simbolo di architettura e di grandezza capienza, piàù gli sponsor investono in quel club, è un dato di fatto.

    • Geeno Lateeno

      Penso che sia uno dei post più lunghi mai visti su Passionemaglie….
      Avresti anche potuto chiedere a PM di pubblicarlo a fascicoli settimanali

    • Filippo

      Adel, mosemar, anche qui sei???

      Una spiegazione Per i non juventini: il tipo in questione interviene su tutti i forum sulla juve e anche sul sito skycrapercity nel thread relativo allo stadium parlando male della dirigenza bianconera facendo il bastian contrario su tutto!

      • Gianluca

        Non stento a crederlo, con tutto il rispetto per le opinioni altrui, le motivazioni espresse nel lunghissimo post sono alquanto bizzarre…

      • galvin

        bastian contrario? io scrivo verità e non propaganda che fanno i soliti giornali in mano ai soliti noti.
        Signori voi che non siete juventini teneete presente che ci sono eprfino admin di forum juventini che vanno per la maggiore dove si direziona l’opinione di chi non legge i soliti tuttosport, gazzetta, corsera, lastampa che vengono INVITATI dalla Juventus nel centro sportivo di Vinovo e in altre sedi. Ovviamente gli admin di questi forum poi censurano o meno attraverso i loro staff compiacenti discussioni che pososno essere scomode per chi gestisce e detiene la Juventus.
        Vi rendete conto a che livello siamo arrivati?

        • Simone

          Benvenuto a Torino.

        • ste2479

          hai ragione…è tutto un gomplotto (per dirla alla biscardi)
          dai su, per piacere….

    • leevancleef

      Noo, pure qua? Adel, mosemar, alias “Fabio”!
      Oh, trovi lo stesso post pure sui siti che parlano di economia o di gestione del calcio! Assurdo! Tra l’altro confutabile in molti degli aspetti che ha elencato. Darebbe la colpa persino della siccità in Antartide alla capienza dello stadio della Juve e ad Agnelli!

      • Filippo

        è un ossessione 🙂 è arrivato pure qua!

    • ste2479

      non si può paragonare la serie A con la premier leaugue (che genera ricavi forse 10 volte superiori)
      tralasciando il fattore tifo (tu mi sembra che ne sei troppo influenzato) la juve ha fatto un gran colpo…
      quasi in doppio di sponsorizzazione rispetto a quello che prendeva con nike è una cosa notevole..
      non dimentichiamo che l’inter ha appena rinnovato con la nike per altri 10 anni a cifre molto più basse..

    • Sisto

      Parlo da Amante delle maglie (juventino per tifo) e questo sito è tra i miei preferiti perche non entrno polemiche becere ma si parla solo di maglie, stili, colori.
      Sto post lo trovo stucchevole e fuori tema e richiedo l’intervento del moderatore.Riguardo al post ho trovato molto interessanti le critiche (condivisibili o meno) su nike e adidas…ma lo stadio, i diritti, le dirigenze cosa centrano???

      • Passione Maglie

        Ciao Sisto, su Passione Maglie si parla di maglie, stili, colori e marketing sportivo. Il commento di cui sopra non è così off-topic, per cui non ritengo di doverlo moderare.

        Non ci sono offese, nè battute di cattivo gusto o provocazioni che possano generare litigi.

        Le posizioni di galvin sono discutibili e in alcuni casi surreali, influenzate dal suo tifo, ma è la sua opinione. Se la trovi stucchevole, e in alcuni casi ti do ragione, si può sempre evitare di leggerla 🙂

  • galvin

    Comunque Adidas ha il proprio LOGO CON LE STRISCIE BIANCO E NERE , cioè sono nati per stare con la Juventus, anche per questo mi aspettavo molti aspettavoo molti più soldi

    • Gianluca

      Non stento a crederlo, con tutto il rispetto per le opinioni altrui, le motivazioni espresse nel lunghissimo post sono alquanto bizzarre…

      • Gianluca

        Oops, duplicato… questo post poi più che bizzarro sembra una carnevalata… roba da Totò e Peppino.

  • Oreste

    Questo commento è assurdo e vanifica quello che hai scritto prima, già esso criticabile

    • Filippo

      Non dategli peso 😉

      • galvin

        filippo ma perchè non torni da dove sei arrivato ovvero dai forum di regime?

        • Filippo

          io frequento tanti forum e ti trovo ovunque, non ho un forum di riferimento e nessuno lo considero di regime, anzi vengono accettate critiche fin troppo esagerate e contro la dirigenza attuale!
          Per quanto riguarda questo stupendo sito, io non devo tornare da nessuna parte, io commento qui dai primissimi mesi di vita del blog… Sei tu che purtroppo sei arrivato adesso anche qui.
          Passione maglie hai perfettamente ragione e mi scuso con te ma ho timore che il tipo in questione cominci a infestare ogni articolo alzando polemiche a non finire.

      • Passione Maglie

        Vorrei ricordare a galvin (che è nuovo su queste pagine), ma anche a tutti gli altri, che qui non siamo soliti assistere a discussioni futili.

        Trovo discutibili le sue posizioni ed ho constatato personalmente che ha scritto le stesse cose in decine di siti, ma finchè non offende o denigra nessuno è libero di continuare. Se non si è d’accordo si può replicare educatamente o ignorare, ma lasciate agli altri il diritto di farsi la propria opinione sull’utente in questione.

  • Paolo

    Per me il Napoli lo prende Puma e la Nike la Fiorentina.
    Per farsi un’idea delle maglie Juve marchiate adidas si può pensare al WBA.
    Comunque ci si sta avviando ad una serie A con top club marchiati Adidas e Nike, stile Premier, meglio di Liga, Bundesliga e Ligue 1, un segnale dell’appeal del nostro calcio, nonostante scandali e pessimi risultati in Europa

  • Marco

    Sono rimasto piuttosto sorpreso ieri al momento dell’annuncio: adidas è un brand che stimo molto, sicuramente più “storico” in ambito calcistico rispetto a Nike e francamente la vedevo come unica soluzione possibile per la Juventus, a meno di un investimento importante da parte di Warrior/Under Armour, stando alle cifre richieste dalla dirigenza bianconera.

    Nike, nonostante tutti i commenti negativi che si è presa nell’arco della sua sponsorizzazione, mi ha quasi sempre soddisfatto, con punte infelici (saette e oro) che sono fisiologiche in durante un licensing così lungo.

    adidas propone divise dal look sicuramente più tecnico che spesso mal si sposano con le maglie palate, per due motivi principalmente:
    – il comportamento delle stripes sulle maniche (ergo, strisce larghe per contenerli o terzo colore a contrasto).
    – i pannelli laterali in mesh, che interrompono le righe verticali.
    Fare ora un’analisi mi pare sciocco, non si sa mai che adidas abbandoni nell’arco di questi due anni i pannelli sui fianchi che sono, a mio parere, la cosa più fastidiosa.

    Cosa ci guadagna la Juventus da questa sponsorizzazione, lasciando da parte l’incasso?

    In primis il mio pensiero è volato alle maglie da portiere, che adidas realizza in colorazioni esclusive per i suoi club di punta: quelle di Milan, Chelsea, Bayern le hanno solo loro, e per me è una bella novità, rispetto ai template in 5 colori che nike propone a tutti (tranne qualche raro caso di divisa tricolore per Buffon).

    Si guadagna una terza maglia nuova ogni anno, starà alla Juve (credo) decidere se usarla come terza (à la Milan, ossia indossata un paio di volte a stagione) o se utilizzarla come divisa per le notti europee, com’è solito fare il Bayern o il Lione.

    Si guadagna sicuramente soluzioni studiate ad hoc per il club, penso alle grafiche di Marsiglia e Lyon, o semplicemente a divise away monocromatiche nelle quali adidas è fortissima.

    Pantaloncini e calzettoni, dal mio punto di vista, saranno un’ottima novità, in quanto quelli Nike mi hanno deluso di stagione in stagione, a causa della poca inventiva o di inserti microscopici privi di significato.

    Piccola riflessione sul logo adidas sulla maglia home: a memoria, non ricordo il logo adidas realizzato con bordo a contrasto (come fa Nike col suo swoosh, giallo bordato di nero).
    Ciò mi porta a pensare che difficilmente vedremo strisce molto strette, purtroppo.

    Ovviamente sono solamente una serie di riflessioni a caldo, è presto per fare supposizioni, se ne riparlerà nel 2015 😉

    • Filippo

      Infatti mi chiedevo questo, adidas realizza per tutte le squadre che sponsorizza 3 kit??? Se fosse così non mi dispiacerebbe però per la Juve non credo siano necessarie.

    • albertojuve

      Ottimo il binomio Juve-Adidas sia in termini economici che estetici. Da tanti anni sogno la Juve vestita da Adidas e con 3^ divisa.

  • LM

    Non so cosa dire… Nike in generale ha lavorato bene con la Juve, ha fatto pochi scempi e, ritengo l’ultimo kit, sia primo che secondo, il migliore in questi 10 anni di partnership. Ora con Adidas non so cosa aspettarmi, ho visto tante cose buone ma anche cose brutte. Il primo problema sarà quello che tutti pensano : le strisce di che colore saranno ? Che impatto avranno sulle maniche ? Permetteranno di mettere le strisce bianconere ? Per il resto mi preoccupa pure il lettering ma non so davvero cosa aspettarmi, anche se ho il presentimento che fra due anni, vedremo diverse cose discutibili sulla maglia. Comunque basta vedere il ricavo che si avrà per capire che i tifosi bianconeri, a prescindere dalla maglia, saranno felici, dato che con quei soldi possono far indossare quelle maglie a qualche top player.

  • Pero Antic

    Basta che non fanno le tre righe oro come al Milan

  • sergius

    Prevedo un evidente peggioramento delle maglie della Juventus visto come Adidas interpreta solitamente le maglie a strisce….ma alla Juventus vista l’entità del contratto la cosa non credo fregherà molto.

  • http://www.thehardboiled.net BigMan

    Ammetto di non essere un grande estimatore di adidas. E’ vero anche che in questi 10 anni, le uniche due maglie salvabili sono quella della serie B e quella di quest’anno.
    Il “sogno” sarebbe una rivisitazione del kit del Newcastle stagione 1996. http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/14/extra_football_shirt_902_1.jpg
    In quel caso penso che potrei veramente perdere la testa!

    • Fly

      Sarebbe bellissima, ma ahimè, la vedo dura al giorno d’oggi. Guardando allo stile odierno dell’Adidas, la migliore ipotesi potrebbe essere una maglia simile a questa, ma modernizzata:

      http://img534.imageshack.us/img534/9167/wsjd.jpg

      Che non verrebbe neanche male se:

      1)si tolgono i pannelli neri sui fianchi e si continuano le strisce
      2)la fascia bianca su spalle e maniche fosse un po’ più stretta

  • Wario

    perchè nella maglia “TAMOIL” nella foto in alto, non c’è il logo nike???

    • Passione Maglie

      Perchè ai tempi c’era l’embargo alla Libia e Nike non poteva comparire sulla maglia insieme ad un’azienda libica.

  • Raffix
    • Filippo

      sarebbe una soluzione ottimale, ovviamente senza azzurro come colore utilizzato per le rifiniture.

      • leevancleef

        2 o 3 delle soluzioni che girano non sarebbero male, compresa questa.
        Altre le ho inserite nel post sottostante.. ma stavo notando anche quella del Sunderland di quest’anno: http://img35.imageshack.us/img35/1678/onja.jpg
        Insomma, provando ad immaginare il nero al posto del rosso non viene malaccio! Che ne pensi?
        Secondo me una scelta “semplice” è alla portata di Adidas… l’importante è che non strafaccia come in alcuni esempi di maglie milaniste.

        • Filippo

          Non saprei, io spero che non prevalga mai un colore sull’altro…quindi opto sempre per una equa distribuizione di bianco e nero. Questa del sunderland non è male, gli darei un 6. Il sunderland ha avuto molto di meglio…
          Purtroppo le 3 strisce adidas compromettono la buona riuscita delle maglie palate

  • Simone

    Parto dal commento di Marco, o meglio da una sua frase, per sviluppare.

    “Piccola riflessione sul logo adidas sulla maglia home: a memoria, non ricordo il logo adidas realizzato con bordo a contrasto (come fa Nike col suo swoosh, giallo bordato di nero).
    Ciò mi porta a pensare che difficilmente vedremo strisce molto strette, purtroppo.”

    Giustissimo, ma non è detto che sia un male.
    Eccezion fatta per una maglia della Fluminense per la quale fu sciaguratamente interrotta una striscia, per quanto sia una peculiarità rara ( http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2013/01/fluminense-home-2013.jpg ), una striscia larga significa meno distacco cromatico sia sul petto che sulle spalle: se penso a una striscia larga più o meno 8 cm, posso immaginare di piazzare al suo interno 3 strisce di un colore a contrasto al suo interno, per esempio sulla manica, senza creare danni. 😉
    Similmente, posso aspettarmi anche che le strisce bianche (o nere) siano composte da 3 strisce ravvicinate, in modo da riproporre le Three Stripes più volte senza dover necessariamente inventare soluzioni ardite per risolvere il problema delle maniche.

    In ogni caso, i designer Adidas hanno un anno abbondante per studiare le divise, sono sicuro che le riflessioni che ho fatto io le faranno anche loro nei brainstorming.

    • rudiger

      Se ho capito bene tu auspichi una soluzione in cui su fondo bianco si applichino strisce nere a gruppi di tre per tutta la maglia. Anch’io avevo pensato a una cosa del genere come escamotage geometricamente più pulito, ma moralmente sarebbe una prevaricazione inaccettabile alla tradizione bianconera… e non sono certo uno juventino.

      • Simone

        Lo so, però per non far cozzare le strisce verticali del busto con quelle delle maniche e contemporaneamente mantenere le maniche bicolori le soluzioni che mi vengono in mente non sono molte.
        Con questo metodo si può mantenere un disegno più tradizionale, contando che da distante le strisce nere comparirebbero come se fossero una e non tre, e non ci sarebbe per Adidas il “problema” di far partire le sue tre strisce dalla spalla invece che dal colletto, perché sarebbero visibili su tutta la maglia.

        Una alternativa plausibile potrebbe essere simile a questa, con le three stripes magari lunghe fino al bordo manica, però personalmente non mi piace vedere le strisce unirsi così.

        Poi certo che essendo dall’altra parte di Torino di solito non ho a che fare con il problema delle strisce, ma a loro piace così… 😀

      • Filippo

        e invece il logo adidas incastonato in un rettangolino come avveniva per le 2 stelle d’oro nelle maglie anni ’80 e ’90 come lo vedreste??
        http://thumbs2.ebaystatic.com/m/m2yuDtY5NXY0C4MWatMKr2w/140.jpg

    • Marco

      si, è una soluzione possibile; il mio discorso era più una velata preoccupazione nel non vedere potenzialmente per 6 stagioni strisce strette, che sono le più iconiche e tradizionali nella storia juventina; poi già in passato abbiamo a divise a strisce più larghe, come nella scorsa stagione, con risultati comunque apprezzabili.

  • Riccardo

    Curiosità: perché sulla maglia della Juve 2003/04 avevano messo lo scudetto al di sopra del baffo Nike nella versione usata nella Supercoppa Italiana e (mi sembra) nella Champions League?

    • Passione Maglie

      Perchè ai tempi c’era l’embargo alla Libia e Nike non poteva comparire sulla maglia insieme ad un’azienda libica.

  • leevancleef

    Ohhh, aspettavo il pezzo da ieri. Tra l’altro proprio recentemente avevo chiesto info su un articolo dedicato al Milan. Mò pure se è tardi ho riletto tutto e dico che sono sostanzialmente d’accordo con la maggior parte dei pareri (tranne quello del troll anti-Agnelli).

    Economicamente si tratta del miglior accordo possibile, fuori da qualsiasi previsione, visto anche il pessimismo in tal senso degli ultimi tempi (il passaggio ad un altro brand tutti quei soldi non te li dà, e con Nike la rottura era risaputa).
    Soprattutto non sottovaluterei la durata! Dopo 6 anni la Juve potrà rinegoziare un contratto a cifre superiori mentre il Milan avrà ancora in essere quello rinnovato di recente (e l’Inter per ulteriori 4 anni ancora quello da 18 mln con Nike… che secondo me, con l’ingresso di Tohir e l’apertura verso il mondo asiatico, si starà sfregando le mani per aver sottoscritto un contratto di 10 anni a 18 milioni…).
    Non mi aspettavo queste cifre!

    Detto questo… esteticamente è una rivoluzione!

    L’iconicità della “bianconera” verrà graffiata da un segno pesante, di grande tradizione e bellezza, ma comunque molto invasivo a differenza di tanti altri marchi (con l’eccezione di periodiche parentesi per quadratoni lotto et sim.). Da una parte grande curiosità… dall’altra un po’ di brividi.
    Perché il lato estetico apre il solito dilemma trito e ritrito dell’Adidas con le strisciate (mentre le seconde maglie non corrono pericoli). In tal senso io ho anche un po’ di timore per alcuni fronzoli di cui non si sente certo la necessità, come il super collettone dello scorso anno per il Milan.

    Pare che ora il marchio tedesco si sia dato alle maniche monocromatiche
    http://i312.photobucket.com/albums/ll349/Todosobrecamisetas/CLUBS%202012/PART121.jpg
    ma insomma… non sarà così per forza.

    Adidas deve capire che non deve strafare con le palate! Niente “soluzioni particolari” per cercare una personalità che con un giusto equilibrio delle forme, degli spazi e delle strisce, verrà da sola!

    Intanto ecco alcuni tra i bozzetti che girano in rete:
    http://cdn.corrieredellosport.it/images/57/C_3_Media_1808657_immagine_obig.jpg
    http://oi43.tinypic.com/3vf48.jpg
    http://cdn.tuttosport.com//images/16/C_3_Media_1808716_immagine_ts673_400.jpg
    http://sphotos-d.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-prn2/q71/s480x480/1186243_661847617172659_1804955513_n.jpg

    Ce ne sono tanti.

    Il fatto è che dopo anni di lavori di Nike fatti fuori dal vasetto, tra zig zag e saette (gli anni più bui in tutti i sensi) o font orribili, ero felice della recente strada intrapresa con il ritorno alla tradizione sia per la home che per la away. Perché per me uno dei 3 o 4 format ideali della MAGLIA della Juve è questo:
    http://img.tapatalk.com/d/13/05/12/4u5azupu.jpg
    http://magliettemania.myblog.it/media/01/02/ac76fbe15345303bc19684a28830fcab.jpg
    cioè una maglia che richiami i 70’s e gli 80’s. Oltre alle declinazioni più vecchie con le righe larghe che vanno comunque bene. Ma non si esce da quelle 3 o 4. Niente fronzoli.
    E’ la proporzione che è importantissima! E’ fondamentale in una maglia a strisce. Sembra niente invece è tutto!

    In tutti i modi non ho disdegnato alcune innovazioni di Nike come le maglie del 2004/05 e del 2005/06, nelle quali la personalità usciva fuori bene. Per esempio i 4 lavori messi nella foto in calce alla notizia, con Di Vaio, Trezeguet, Del Piero e Tevez, sono buoni lavori (nell’ultimo caso ottimo!). Qualche seconda è da dimenticare, altre invece sono molto belle (tutte le gialle, 2005, 2013… e ci metto pure quella oro, che tra l’altro è risultata essere per Bleacher Report la più bella maglia europea degli ultimi 8/10 anni!). Alcune stupende occasioni perse per le toppe (ma credo dovute più alla Juventus che a Nike) come la nera dell’anno scorso. Insomma, un lavoro che gli ultimi anni (fucsia a parte) hanno riportato su livelli complessivamente buoni.

    Staremo a vedere

    P.S.: Chiedo ai milanisti di postare quali siano secondo loro i lavori più riusciti di Adidas in questi 15 anni. Naturalmente solo per la home.

    • squaccio

      Un piccolo appunto:
      credo che quelli che girano in rete + che bozzetti sono rivisitazioni in chiave bianconera di vecchi template (in un paio riconosco quelli del Milan).
      Visto che ci vorrà un anno per la produzione ed un’altra metà per il battesimo, adidas sicuramente creerà qualcosa di nuovo.

    • Passione Maglie

      Sono bozzetti di appassionati e tifosi, non c’è ovviamente nulla di ufficiale. Sulla nostra pagina dedicata al Kit Design ne trovate altri: http://bit.ly/adijuvefb

      • galvin

        scusa leevanchef ma hai critto una inesattezza.
        Non è che una società che firma una partnership per 10 anni poi non ha la possibilità di rinnovare nel corso del cotnratto a cifre più alte. Mi spiego il Chelsea firmo con Adidas nel 2011 fino al 2019 mi sembra , questa estate ha rinnovato fino al 2023 aumentando il contratto e protandolo a 35 milioni più altro.
        Sono certo che società come bayern e manchester city faranno la stessa cosa presto

        • leevancleef

          Non credo di aver scritto un’inesattezza. Al più è una spiegazione incompleta e mi spiego.
          Il Chelsea firmò con Adidas fino al 2019. Immagino che il nuovo accordo faccia riferimento al periodo 2019-2023. MA anche così non fosse, e cioè se la rinegoziazione partisse da quest’anno, farebbe seguito ai successi ottenuti recentemente dalla squadra londinese che ne hanno evidentemente aumentato l’appeal!
          Risultati, vittorie, investimenti (il ritorno di Mou) hanno permesso di riconsiderare il tutto. Certo, è successo quindi è possibile, ma solo se ci sono le dovute premesse (oltre ai successi anche una certa “solidità”)! Se un’azienda non lo ritiene opportuno non aumenta un bel niente, e prova né è il fatto che l’Inter, nonostante i recenti successi, seppur addirittura in scadenza non è riuscita secondo me a tirar fuori sto gran contratto. Voglio dire… in proporzione di certe cifre se già adesso Juve o Milan prendono di più, dovessero centrare un triplete di quanto aumenterebbe la forbice?
          La certezza intanto è che hai un periodo relativamente breve di partnership e che quindi dopo 6 anni arriva “l’obbligo” di ridiscuterla al rialzo (dato che al ribasso non rinnova nessuno). Con una durata maggiore questa certezza non c’è, rimane solo come una possibilità relativa a troppi fattori condizionanti.

          Poi per alcune squadre il discorso cambia ulteriormente ed è troppo lungo (es: l’Adidas è coproprietaria del Bayern)

  • Swan

    Grande affare per la Juve, ha negoziato un ottimo contratto a cifre consone per quello che è uno dei top club europei e che la Nike non aveva intenzione di riconoscerle. Dal punto di vista dell’abbigliamento tecnico in se devo dire che il divorzio da Nike mi dispiace, secondo me nel complesso l’azienda americana ha fatto un buon lavoro con la Juve e non parlo solo di maglie da gioco ma anche di tute, polo, felpe, ecc. Da questo punto di vista credo e spero che anche Adidas proporrà prodotti all’altezza.
    Riguardo i kit da gioco l’unica cosa che mi preoccupa vedendo quelli del Milan sono l’inserimento di elementi quali tricolori vari ed oro, per il resto ben venga qualche innovazione e spero nella sparizione definitiva del quadratone nero sulla schiena.

    • galvin

      cifre consone di che? ma non scherziamo il chelsea che è la squadra di un quartiere di Londra con una manciata dit rofei in bacheca che è rpaticamente nata 10 anni prende di più!
      Ripeto la storia che che in inghilterra ci son più soldi non regge sennò il manchester city non rpenderebbe solo 15 milioni!
      Addirittura il milan che ha venduto dal 2007 al 2012 meno maglie della Juve in un periodo dove ha vinto anche la champions si scopre che ha un contratto con addias più fruttuoso, 35 milioni l’anno più o meno come il Chelsea!

      • Passione Maglie

        @galvin
        Puoi dirmi dove hai letto che il Milan prende 35 milioni? Magari con una spiegazione dettagliata sulla suddivisione di questa cifra.

        • galvin

          lo ha scritto mauro suma sul sito tuttomercatoweb 8non volevof are pubblicità a un sito come quello del circuito creato da criscitiello che non stimo assolutamente) direttore di milan channel e del sito ufficiale acmilan.com.
          Inoltre lo ha detto sembra anche in tv dove di solito è ospite

        • Passione Maglie

          Suma: Intanto il contratto che lega il Milan ad adidas (fino al 2023) è più lungo di due anni dell’omologo bianconero (2021). Ma anche la quota annuale è superiore in casa rossonera, e per di più indicizzata e non fissa. In ogni caso buon per la Juventus, buon per adidas, buon per tutti.

          Lui è un giornalista (che lavora con il Milan), io no, ma non parla di cifre e comunque non le dettaglia. Di cosa vogliamo discutere? 🙂

        • galvin

          ma scusa ha detto che il Milan come remunerazione annuale prende più della Juve che ha pubblicato ufficialmente l’introito base annuale, Quindi significa che i 35 milioni di cui hanno parlato siti come sportmediaset di proprietà del proprietario del Milan sono veritieri

        • galvin

          Suma è un dipendente del Milan a tutti gli effetti

        • Giangio87

          si suma è un dipendente del milan ma in quanto dipendente del milan certe sue esternazioni sulle altre squadre lasciano sempre il tempo che trovano (e anche esternazioni sul milan che tende sempre a mitizzare un po troppo, visto che comunque parliamo di calcio e non di acqua per vivere)

  • Paolo

    Nel 2015/16 avremo 4 dei 5 club più importanti d’Italia griffati Nike ed Adidas, con l’incognita Napoli, e’ una situazione che non si verifica in nessun altro campionato

    • vigne

      in che senso?

      • Paolo

        In nessun altro grande campionato europeo Nike ed Adidas stanno monopolizzando tutti i top club, in Inghilterra ci sono Arsenal, Tottenham e Liverpool. In Germania il Dortmund, in Francia il Monaco ed in Spagna il Valencia e il Siviglia.

        • collezionista_34

          Sicuro sicuro? A me sembra il contrario.

        • vigne

          Inghilterra Chelsea, Man utd, Man city, Arsenal, Everton
          Spagna Barcellona, Real, Atletico, Malaga, Bilbao

  • Lord Balod

    Se adidas trarrà ispirazione dai lavori fatti per il Newcastle negli anni passati,forse verranno fuori divise di un certo spessore…mi auguro che siano kit originali ma non stravaganti

  • zagorakis

    Curioso di vedere adidas vestire per la prima volta la Juventus, soprattutto sarà interessante comparare i lavori che adidas proporrà per Milan e Juventus, trattandosi anche di maglie entrambe palate e perchè finora l’unica maglia adidas palata di prima fascia(nazionali escluse) era quella del Milan (non me ne vogliano le altre squadre strisciate adidas).

  • Gioele Anelli

    Il mio marchio preferito è sempre stato quello dell’Adidas, la mia squadra del cuore è la Juve. Potete immaginare la mia reazione dopo aver appreso la notizia.

  • galvin

    Ho ascoltato il presidente A.Agnelli dire che guarda con invidia giustamente all’accordo del Manchester United epr circa 70 milioni l’anno con Nike . Due punti sottolineo: il manchester united ha il teatro dei sogni, mentre la Juventus nonostante abbia una proprietà alle spalle che si chiama Exor ed è il secondo principale gruppo del paese (peraltro con oltre 3 miliardi di euro nelle casse per investimenti), ha scelto di costruire uno stadietto da 40 mila posti che di solito costruiscono le squadre che in Bundelisga e Premier League lottano per la salvezza. Ma per quale astruso motivo gli sponsor dovrebbero riempire di soldi la Juventus una società che per l’opera più importante per la vita di un club sportivo HA SPESO MENO DI TUTTI IN EUROPA, ovvero 4 spiccioli 125 milioni di euro?
    ,

    • Giangio87

      no, mi sa che non hai ascoltato bene quel che era l’assemblea di approvazione annuale del bilancio.
      detto ciò lo stadio contempla in genere studi sulla capienza media in un determinato lasso di tempo.
      in secondo luogo, non capisco questo post, si parla di maglie, non di stadi, stadietti o bilanci e bilancini

      • galvin

        studi che non sono stati fatti visto che stiam parlando di una città di quasi 1 milione di abitanti che non ha mai avuto uno stadio per il calcio , peraltro nemmeno in impianto collegato come tutti quelli in Europa con mezzi pubblici su rotaia efficienti comodi e veloci per raggiugnere lo stadio da ogni parte della città e hinterland

        • Simone

          Visto che stiamo parlando di una città di 900mila abitanti (in calo da circa 20 anni, prevalentemente verso la cintura) che ha già avuto in passato stadi per il solo calcio; te ne cito alcuni solo per informazione:
          – i vari campi di Piazza d’Armi;
          – stadio di corso Sebastopoli;
          – stadio di corso Marsiglia/Campo Juventus;

          ma soprattutto il più famoso e glorioso, il Campo Torino globalmente noto come Stadio Filadelfia.

          Ad oggi, l’unico stadio comodamente raggiungibile da tutta Torino è l’Olimpico, che gode di quei collegamenti dei mezzi pubblici da almeno quarant’anni (se non di più).

          Mi scuso per l’OT, ma ritenevo doverosa la precisazione.

        • http://www.forzatoro.net AlessandroP

          caro simone,
          per dovere di cronaca aggiungo anche il velodromo umberto I, lo Stadium (non quello attuale e con la pronuncia vera latina), i campi di del dopolavoro di corso Rosselli, quelli di corso Galileo Ferraris, quelli di Corso Stupinigi.
          Tutti campi dove hanno giocato Juventus e Torino prima di costruirsi lo stadio di corso Marsiglia e il Filadelfia.

      • Simone

        Giustamente, Alessandro.
        E volendo ci sarebbe anche il bel Motovelodromo di corso Casale (chiuso pochi giorni fa per inagibilità), che ha ospitato un campionato del Toro, ma che era soprattutto un velodromo da ciclismo e che è stato anche un campo da rugby.
        È stato utilizzato anche (al posto del Filadelfia) nella fiction Rai “Il Grande Torino”, tra l’altro. 😉

    • Gianluca

      Che si poteva farlo un po’ piü capiente sono d’accordo anch’io, ma non credo proprio abbia molto a che vedere con la vendita delle magliette, o per lo meno solo in piccola parte. La serie A a livello mondiale negli ultimi anni ha perso spettatori e tifosi rispetto alla lega inglese e spagnola. In particolare direi che gli inglesi sono più bravi a reclamizzare il loro prodotto, lo vendono meglio e curano molto i dettagli. Da noi non sempre c’è questa cura. Ergo, in giro per il mondo vedrai un sacco di gente con le maglie del ManUn, Barça, Arsenal o Madrid e meno JuveMilanInter. Non che non ce ne siano, ma sono meno. Altrimenti se la cifra data da Adidas alla Juve fosse così misera, sono certo che Puma ne avrebbe approfittato per mettere il suo bel loghino sulle magliette bianconere (che, per inciso, sarebbe stato a mio avviso preferibile dal punto di vista estetico.)

      • galvin

        scusa Gianluca lo stadio moderno, grande è fondamentale, il Bayern ne è l’esempio.
        A parte il fatto che il Bayern l’accordo che ha fatto lo ha firmato nel 2011, ma i tedeschi prima dell’allianz arena avevano degli incassi inferiori alle società italiane.
        Quindi i ricavi commerciali sono esplosi con l’allianz arena.L’Arsenal lo stesso, ragazzi andatevi a vedere l’Arsenal quanto prendeva dallo sponsor quando giocava d Highbury rispetto a quanto prendeva la Juve, per non parlare del Manchester United che ha il suo teatro dei sogni che triplica i ricavi di ogni cosa

        • leevancleef

          L’abbonamento meno caro dell’Arsenal costa il triplo di quello più caro della Juventus. Quello più caro del Chelsea costa 10 volte tanto.
          E dai su!

  • marcello

    per non sapere nè leggere nè scrivere occorre comprare la maglia di quest’anno nel caso in cui in futuro sentissimo la nostalgia di maniche pulite…

    • Passione Maglie

      Puoi aspettare anche il prossimo anno, adidas arriverà nel 2015 😉

  • Marcos

    Questa notizia rimescola un po’ le carte nella mia mente. Fino a ieri pensavo che la Roma fosse la terza sfigata dopo Juve e Inter e invece adesso mi rendo conto che la Juve non c’è più, che l’Inter è in crisi e che noi rischiamo di esordire con la maglia Nike col tricolore sul petto.
    A questo punto penso che quelli che dicevano che la Roma avrà un trattamento da top team non sbagliavano, a meno che la Nike non ha intenzione di perdere un top-team per prendere due medium-team (Roma e forse Napoli o Fiorentina che scadono appunto nel 2015) in rampa di lancio.
    Chi vivrà vedrà…io intanto mi godo il presente!

    • galvin

      Marcos io credo anzi sono certo che Nike si sia acordata con Roma quando ha capito che la Juve si era accordata con Adidas. Penso che prenderanno anche il Napoli

  • galvin

    Vorrei evidenziare un’altra cosa soppesando gli altri accordi in Europa, il livello di vendita di amglie della Juventus rispetto le altre, italiane e soprattutto il margine di aumento di queste vendite che è di gran lunga maggiore rispetto le italiane, il fatto di avere uno stadio di proprietà con ben 4 punti vendita, il fatto di avere un negozio Juventus Store a Milano e mi risulta che vogliano aprirlo anche a Roma (almeno con Nike 2 anni fa c’era questa idea), la cifra di 30 milioni di euro è una cifra inaccettabile visto che la Juventus nel quinquennio più diffiicle della propria storia ovvero dal 2007 al 2011 ha venduto più amglie di una squadra il Milan che non è stata in serie B.
    Se davvero i rossoneri come sostengono hanno 35 milioni di euro dall’Adidas è francamente inverecondo.
    Io vorrei capire inoltre perchè la Juventus non ha fatto una richiesta di 40 milioni di euro su queste basi.
    Vorrei ricordarvi che lo store del Manchester United manda qualsiasi cosa nel mondo CON SPEDIZIONI GRATIS,(con ordini superiori a 72 euro), attualmente ivnece lo Juventus store epr mandare una cosa per esempio nelal vicina Croazia chiede circa 30 euro solo di spedizioni e pensate che il magazzinio sta a Milano, cioè Milano-Croazia. Non aprliamo poi delle spedizioni extraeuropee.
    Questo per capire che margini ha lo Juventus Store online se organizzato benne cosa che non è mai stata fatta FINORA.

    • leevancleef

      Non esiste una cifra ufficiale per il Milan! Con lo stesso modo di fare tutti potrebbero dire di prendere qualunque cifra.
      Se anche prendessero 5 mln in più, va considerato non solo il rapporto fideistico creato negli anni tra i 2 marchi, ma anche il numero di maglie vendute nel mondo (non solo in Italia) e l’appeal di squadre che volenti o nolenti negli anni a ritroso si sono imposte in Europa mentre la Juve ha dovuto affrontare gli anni più difficile della sua storia (sul quale non entro in merito perché non è questo il sito per farlo), con conseguenti mancanze di certezze sulle prospettive future ecc ecc.
      Già solo per questo l’esempio della Juve è imparagonabile con quello di altre quadre europee, o cmq va ricondotto nei giusti ranghi.
      A causa di una pessima gestione di fine decennio la Juve ha rischiato di fare una fine forse peggiore di quella del 2006. Soli 2 anni e 4 mesi fa si incendiavano i seggiolini del Comunale. Oggi portiamo a casa 30 milioni dall’Adidas.

  • squaccio

    Amici juventini vi riprendete galvin ? 🙂

  • Rodolfo

    Scusate la domanda, ma di quale toppa state parlando ?

    • Eugenio

      Quella messa per lo sponsor “Jeep”.

  • William

    Cacchio quanto paga Adidas!!

    Sono scettico sulla resa delle nuove maglie del marchio tedesco, ma sono anche condizionato dal fatto che secondo me in questa stagione Nike si è superata davvero!
    La maglia gialla della juve (così come quella dell’arsenal) è di gran lunga la più bella della serie A!

    Staremo a vedere, sperando che non compiano gli scempi fatti col Milan.

    • galvin

      ma come miseria fate a scrivere “quanto paga Adidas”.
      Cioè ragazzi il chelsea prende oltre 35 milioni vi rendete conto? e stiam parlando della squadra di uno dei mille “quartieri” di Londra?
      Cioè la Juventus è reduce da 2 campionati vinti vincerà con buone probabilità il terzo (mi gratto) probabilmente quindi Adidas eredità una squadra supervincente del proprio campionato mentre il Chelsea per me non vincerà una Premier per molto tempo.
      Cioè spiegatemi una cosa, in futuro la Juve epr strappare condizioni migkliori che dovrà fare vincere la Champions innanzitutto ma essere comepttiva ogni anno per farlo?
      Non si può vedere che il Milan forse prenderà più della Juve!

      • leevancleef

        Il Chelsea non ha vinto Premier (forse la vincerà quest’anno).
        Il Chelsea ha vinto la Champions! E subito dopo l’Europa League.
        Per tutto il resto vedi sopra.

        • galvin

          non mi risulta che tutte le società che hanno vinto la europa league abbiano avuto cotnratti multimilionari

        • leevancleef

          La CHAMPIONS, l’Europa League l’ha aggiunta l’anno dopo alla CHAMPIONS.

  • Fely

    non c’è le vedo proprio le divise Adidas alla Juve. Ma d’altronde a ste cifre….

    • vigne

      iii spera che non legga l’amico galvin qui sopra 🙂

      • galvin

        stiamo parlando dell’adidas un’aizenda che è nata per stare con la Juve, ovvero logo boanconero con striscie bianconere questo è il logo dell’adidas.
        Anzi sono in ritardo

      • Passione Maglie

        @galvin
        Io cerco di aiutarti, ma devi farlo anche da solo.
        Alcune tue teorie sono discutibili, ma altre sono ai limiti del ridicolo.

        Quella secondo cui adidas deve sponsorizzare la Juve (e pagare di più) perchè ha gli stessi colori del logo… è ridicola, sì 🙂

        • galvin

          PM ho detto solo che addias è perfetta per la Juve più di qualsiasi altra marca avendo come logo le striscie bianconere.
          Punto secondo se l’Inter rpende 18 milioni da Nike è giusto che la Juve prenda almeno il triplo da adidas tanto è vero che sta soria che sono state diffuse pubblicamente le cifre dell’accordo inspiegabilmente puzza.
          nessuna società in Europa pubblica dati di queso tipo con quasi 2 anni di anticipo addirittura andando a particolareggiare la quota che prende per la licenza sui prodotti di merchandising….

        • leevancleef

          Vabbè và. La Juve “è giusto” che prenda il triplo dell’Inter! Non si sa in base a cosa, dato che non contano solo i trofei nazionali ma anche quelli internazionali e, seppur mi duole dirlo, l’Inter qualcosina di recente ha vinto rendendo più appetibile il brand. Come detto, per me è l’Inter ad aver stilato un contratto non all’altezza per cifre e durata, non certo la Juve.
          Poi se pure il dettaglio dei dati di un accordo (che una società quotata in borsa è buona norma renda precisi) ti puzza… figlio mio…

        • galvin

          anche l’asroma è quotata in Borsa e non ha reso pubblico nulla

        • leevancleef

          100 mln in 10 anni per la Roma.
          Poi che la Juve abbia spiegato dettagliatamente l’accordo è un “di più” per la Juve e per chi, vedendone i termini, è più portato ad acquistarne il titolo in borsa.

        • galvin

          Non centra nulla

        • leevancleef

          Ah, non CENTRA nulla! (casomai “c’entra”, cmq vabbè…).
          Ottima argomentazione. Risponderei con un professionale quanto più che mai appropriato “specchio riflesso”!

  • mosca

    Secondo me verrà vuori un gran lavoro.

    Raramente nike ha sfornato qualcosa al livello dei club che ha vestito.

  • rudiger

    Per puro spirito sportivo ricordo a tutti che a una qualunque azienda commerciale non interessa niente se la maglia, il cartellone, il programma tv, il giornale o l’uomo sandwich su cui fa pubblicità è bello, vincente, elegante o se ha vinto la coppa intertoto del 1967. A chi vende prodotti interessa solo quanta gente vedrà fisicamente il logo aziendale. I soldi che danno al “supporto” pubblicitario sono quantificati di conseguenza.

    • galvin

      appunto rudiger perciò ho detto che 32 milioni comprese le forniture son pochi.Non c’era alcuna fretta di concludere il contratto, non capisco perchè sia stato fatto in pratica on 2 anni di anticipo

      • leevancleef

        Perché lo fanno tutte le squadre con un certo anticipo (vedi Roma o Arsenal x es), altrimenti vieni preso per il collo. Oltre al piccolo dettaglio che la “produzione” di una maglia inizia praticamente un anno prima! Quindi i tempi sono correttissimi.

    • leevancleef

      Ave rudiger, uno dei miei utenti preferiti!
      E’ chiaro quanto affermi, ma va da sé che nella mggiorparte dei casi le due cose coincidano. La coppa Intertoto del 67 può contare per il blasone, ma se oggi non sei nessuno te la tieni in bacheca e basta. Una finale di Champions League, invece, è un evento planetario. Ergo i successi più recenti e maggiormente pubblicizzati su scala mondiale (con in più la super diffusione dei web media e degli stessi social… pensa solo quante immagini…), rendono infinitamente più visibile il logo aziendale.

      • galvin

        Io invece francamente sono certo che hanno concluso il contratto ora in previsione di una uscita dalla champions e ai tanti soldi che mancheranno alle casse. Quindi hanno incassato ora un anticipo.
        Ti faccio presente che la Roma non è che si è accordata 2 anni

        • leevancleef

          Io invece, “francamente”, non so su quali basi possa poggiare una considerazione del genere. Non mi sembra proprio un’affermazione molto juventina, anzi, sembra abbastanza forzata se non pensassi che sei juventino (ma anti-juventino). Uno firma un contratto del genere quando ha ancora 4 partite del girone Champions da giocare? Incassando un anticipo a 2 anni (?!?). Così allora vale tutto!
          Sulla Roma… già, non 2 anni, un anno e mezzo! Vero, cambia moltissimo…
          Tra l’altro se è per questo non sono 2 anni effettivi nemmeno per la Juve, dato che si tratterebbe di 1 anno e 8 mesi (1 anno e 8 mesi è più vicino all’anno e mezzo della Roma che ai 2 veri e propri). Il senso, senza spaccare il capello in 4, è che si parla sempre di 2 stagioni precedenti all’entrata in vigore dell’accordo. E ripeto, deve essere così per forza!

      • rudiger

        Grazie leevancleef, anche tu sei uno dei miei attori preferiti 🙂

  • hernam

    ora per vendetta nike l’anno prossimo farà una maglia orribile!

    • Simone

      Che così non venderebbero? Non credo proprio.

  • http://www.teamcar.biz stefano

    Sono arrabbiato. io guardo solo il lato estetico (Sono convinto che al di là del valore tecnico e di marketing che adidas è più che valida) , ma estteticamente avremmo delle prime maglie inguradbili, e probabilmente anche le seconde e terze.

    • jvm

      Non capisco perchè… Non mi pare che negli ultimi anni Nike abbia proposto chissà cosa… (a parte la away di quest’anno)
      Finalmente avremo novità, probabilmente sulla prima maglia ci saranno maniche monocolore (nere?) + strisce adidas (bianche?), ok.. ma sulla maglia away sono certo ci potranno finalmente essere novità e stili nuovi.. oltre ad una maggiore scelta con il ritorno alla terza maglia nuova ad ogni stagione…

  • galvin

    La Juventus insieme a Nike aveva anche un partnership nella società “Juventus merchandising srl” che oltre a gestire il merchandising del club, si occupava anche del progetto Juventus Soccer Schools ovvero le scuole calcio affiliate della Juventus in Italia e nel mondo a cui Nike forniva ovviamente il materiale tecnico.
    La domanda che nessuno si è fatto (e solo uno attento e lucido come me poteva porla) è che fine faranno tutte le cosiddette Academy? Semplicemente riceveranno amteriale addias o verranno sciolti i vari legali contrattuali con queste Scuole?
    Una cosa è certa le Academy della Juventus sono quasi 100 in tutto il mondo, dal 2003 a doggi non è uscito UN SOLO RAGAZZO per la prima squadra. Questo fa capire davvero come si è lavorato in modo PESSIMO nelle giovanili del club.

    • leevancleef

      La tua “lucidità” in effetti è palese, talmente lucida da abbagliare. Certo, poi ti scordi che il Chelsea ha vinto la Champions League, ma quello può capitare anche ai più lucidi!

      Innanzitutto… RASSERENATI, non andare nel panico per questa improvvisa ansia sulla “fine” che faranno le Juventus Soccer Schools solo perché… la Juve cambia fornitore tecnico (?!?!?). Pensa, c’è la RIVOLUZIONARIA possibilità che dal 2015 in poi sia Adidas a rifornirle del materiale tecnico necessario!

      PERO’… ora che mi ci fai pensare… OH MIO DIO! OH MIO DIOOOO! Ma lo scorso anno la Juve ha cambiato anche lo sponsor sulla maglia… vogliamo farci la sacrosanta domanda se arriveranno ancora i biscotti a colazione dopo aver chiuso con Balocco??? Ma insomma Passione Maglie, invece di pensare a sciocchezze come quelle di cui vi occupate, vogliamo porre maggior attenzione e “lucidità” verso quei poveri bambini delle Soccer Schools che adesso non avranno di che mangiare a colazione? E addirittura tra 2 anni non avranno di che vestirsi senza più la Nike, giocando ignudiii? Vogliamo aprire gli occhi su come la Juve stia schiavizzando questi bambini anno dopo anno con questi assurdi accordi commerciali? Ma insomma, “nessuno si è fatto questa domanda”?
      Che sito di gente poco attenta!…

      AH, NEL MERITO: LA JUVENTUS SOCCER SCHOOLS È UN’INIZIATIVA PURAMENTE FORMATIVA, SOCIALE, ED EDUCATIVA. A livello sportivo perlopiù “dilettantistica”, all’insegna del divertimento, come dimostra la natura degli stessi tornei organizzati! Di pari passo vanno i corsi formativi per gli operatori tecnici e per tutte le figure che scendono in campo: allenatori, preparatori atletici, preparatori portieri e anche dirigenti accompagnatori e addetti alla segreteria sportiva!
      LE “GIOVANILI” DELLA JUVENTUS SONO UN’ALTRA COSA! E da quelle giovanili nel periodo da te citato sono arrivati in prima squadra Claudio Marchisio (val. attuale 31mln), Sebastian Giovinco (18mln), Paolo De Ceglie e Luca Marrone… oltre a tantissimi giocatori di categoria che la Juve ha utilizzato in operazioni di mercato.
      No, così, giusto per puntualizzare l’ovvio.
      ahahahahah… “solo uno attento e LUCIDO come me poteva porla…”

      Ora il prossimo focus quale sarà, una cosa del tipo “oh, la Nike è americana, ma qualcuno oltre a me si è chiesto come prenderanno questa cosa in Texas? E in Ohio? E nel Wyoming, tradizionale feudo bianconero?”

      • galvin

        doveva essere un progetto per il settore giovanile

        • leevancleef

          Per i “giovani” in genere, NON per il settore giovanile. All’insegna dell’entusiasmo e del divertimento, FORMATIVA, SOCIALE, ED EDUCATIVA.

          L’unica iniziativa più “semi-professionale” è quella rivolta agli operatori del settore calcio in genere a cui ho fatto riferimento prima (allenatori, preparatori ecc). Tutte cose facilmente controllabili. D’altronde mi sembri uno che sa leggere, oltre che scrivere.

          Aggiungo che con queste rispostine che non aggiungono niente alle affermazioni che già avevi fatto (peraltro già fuori dal tema dell’articolo) stai iniziando a trollare allontanandoti da ciò su cui il sito si basa. Capisco che fare il tuo giro quotidiano sui 100 siti in cui troll… ehm, posti le stesse cose, stando dietro a tutte le risposte che ragionevolmente ti vengono date, è un lavoro duro, difficile, usurante… lo capisco. Sono questi lavori che fanno andare avanti l’Italia e io li rispetto.
          Ma qua dentro stai andando off topic già da un po’ ormai.

      • Marcos

        Perdonami, ma se Marchisio vale 31mln allora Pogba e Florenzi (che gli hanno preso il posto nella Juve e nella Nazionale) quanti ne valgono?

        • leevancleef

          Ah, Florenzi ha preso il posto di Marchisio in Nazionale? Non me n’ero accorto 🙂
          Scherzi a parte, Florenzi mi piace tantissimo, ma credo sia ancora dietro nelle gerarchie, anche perché sta giocando in tutt’altro ruolo.
          Ad ogni modo per le valutazioni mi sono basato sul sito di riferimento principale, transfermarkt. D’altronde non è un mistero che appena 2/3 mesi fa il Monaco stava per avanzare una richiesta di una trentina di milioni alla Juventus. Poi si presentò l’occasione Kondogbia e spesero qualcosa in meno.
          Pogba aumenta la valutazione mese dopo mese. Prima o poi non è difficile pensare che qualcuno provi a mettere sul tavolo 40/50 milioni.

  • rudiger

    Ho appena dato un’occhiata all’angolo del kit design su facebook, nella sezione dedicata alle future maglie juventine: tutte proposte interessanti, ma perché dobbiamo scervellarci per integrare le strisce sulle spalle con quelle sul petto?

    • leevancleef

      In che senso rudiger, è una domanda retorica, intendi dire “lasciamolo fare a loro che sono bravi” o pensi che si integrino bene in qualunque soluzione?

      • rudiger

        No, il contrario. Mi chiedo perché uno sponsor tecnico si incaponisca a forzare un elemento chiaramente difficile da integrare (le tre strisce in questa forma) anche a costo di rovinare l’estetica delle sue maglie. Magari per la Juve faranno in capolavoro ma finora, ad esempio col Milan, hanno fatto più danni che altro. Semplicemente, le maglie strisciate non sono adatte alle strisce adidas: quando capiranno che una grande maglia fa loro più pubblicità che un abbozzo, per me faranno un passo avanti.

        • leevancleef

          Ah, capito. E’ quanto penso anch’io. Infatti il lato estetico mi lascia parecchi dubbi (senza contare, sempre per il Milan, derive sparpagliate qua e là negli anni, come nel caso del collettone da suora). Poi proprio ora che Nike sembrava aver trovato una quadra…
          Ad ogni modo credo che ci rinunceranno mooolto difficilmente alle strisce sulle spalle.

  • Pingback: Maglie Juventus 2014-2015, tutte le novità in anteprima di Nike()

  • Pingback: Maglie Juventus 2014-2015, l'ultima stagione di Nike()