SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Voliamo in Scozia per parlare del St Mirren, un club non certo di prima fascia, le cui divise per il 2013-2014 sono degne di nota per la cura dedicata ai particolari.

Maglie St Mirren 2013-2014 Diadora

Il produttore è il marchio italiano Diadora, in collaborazione con il distributore JD Sports. Nella stagione appena conclusa, che ha visto il St Mirren vincere la Coppa di Lega Scozzese, Diadora figurava anche come main sponsor.

Vittoria St Mirren Scottish Cup 2013

La caratteristica che rende uniche le maglie home ed away del 2013-2014 è il pattern di sfondo incentrato sulla fantasia Paisley, un tipo di ornamento dallo stile orientaleggiante che prende il nome proprio dalla città del St Mirren, le cui industrie tessili nel XVIII e XIX secolo si resero famose per questo tipo di tessuti, dai decori incentrati su forme sinuose e stilizzate ispirate alla natura.

Esempi di tessuto Paisley

La prima maglia è a strisce verticali bianconere, con colletto bianco e maniche completamente nere. Le rifiniture sono giallo fluorescente, così come i marchi del fornitore e del main sponsor.

Prima maglia St Mirren 2013-2014 Diadora

Le strisce nere sono arricchite dalla fantasia Paisley tono su tono, un richiamo discreto ma molto significativo. Particolare il lettering Diadora riportato con un bordino esterno che dona l’effetto di una targhetta.

Pattern Paisley maglia St Mirren 2013-2014

La maglia da trasferta è rossa con palo nero sul lato sinistro al cui interno trova spazio lo stemma del club. Sono neri anche colletto e bordini, mentre marchi e rifiniture sono bianchi.

Seconda maglia St Mirren 2013-2014

Come nella prima maglia, l’inserto nero è caratterizzato dalla fantasia Paisley tono su tono, che rende davvero caratteristica la casacca.

Dettaglio paisley maglia away St Mirren 2013-2014

La terza maglia è la meno personalizzata. E’ gialla fluorescente con dettagli neri. Il tipo di colletto è lo stesso utilizzato per le prime due divise, mentre i bordini a contrasto non evidenziano le cuciture delle maniche ma quelle laterali.

Terza maglia gialla St Mirren 2013-2014

Particolari third kit 2013-14 St Mirren

Lo stemma è integralmente adattato ai colori della maglia, così come i marchi tecnici e commerciali.

Vi piace la cura riservata da Diadora alle maglie del St Mirren 2013-2014? 

  • Salerno

    Davvero bella mi piace sia la seconda che la prima…la terza personalmente hanno fatto bene a non basarsi su quello stile se no sarebbe stata una pacchianata

  • gre

    bella e originale

    • adb95

      appena tornato da due articoli Nike e trovo questo spettacolo! Poi mi si chiede di rispettare quella banda di Microsoft Office 2003 che è la Nike

      • adb95

        scusate, quella banda di penna e calamaio

  • pongolein

    Bei lavori, complimenti a diadora che dimostra ancora di saperci fare.
    Il logo sul petto (o meglio la scritta) appare nel riquadro un po’ pesantuccia, ma forse è dovuto alla scarsa visibilità della quale godrebbe la semplice scritta gialla su sfondo bianconero.

    Molto bello il motivo caratteristico della città, riportato con sobrietà e molta intelligenza.
    Promuovo soprattutto la home, finalmente una maglia a strisce ben riuscita.

  • frenz

    Molto belle e ben curate. Mi piacerebbe vedere il logo vecchio della diadora.

  • CP

    Bella la prima, non male la seconda, la terza non mi piace.

  • TITO

    quella di quest’anno era molto meglio, forse estremamente meglio perché più piacevole e regolare. molto interessante l’idea della decorazione nella seconda maglia. complimenti diadora, torna in serie A.

    • TITO

      CHE PIRLA, la decorazione è anche sulla prima. ottimo.

  • barbirulao

    Rendendo giustizia alle critiche della Juve, anche qui nella prima c’è il pataccone sponsor non perfettamente centrato con le righe nere. Lo stesso sponsor si “riabilita” figurando perfettamente nella seconda e terza maglia, fossimo stati in italia ci sarebbero stati patacconi pure li’.

    • TITO

      hai ragione da vendere.

  • Ivan

    Ottima la away rosso-nera, buone le altre due.

  • Jak Carate Brianza

    BRAVA DIADORA

  • jojo

    Diverse dal solito le maglie, vorrei però vedere il St. Mirren con un altro sponsor, mi sono seccato di Diadora.

  • rudiger

    Mi allineo ai commenti letti. Mi piacciono molto i colletti. Non apprezzo invece il marchio diadora col “fissa maiuscole”, preferivo quello con la scritta tondeggiante.
    Lo sponsor tecnico come main sponsor non si può vedere: un’altra aberrazione del calcio moderno.

  • Marco

    Molto bella la soluzione adottata usando un pattern significativo per la città, soluzione discreta e di gran classe senza ricadere nel pacchiano; promosse quindi sia prima che seconda.
    La terza è accattivante, i più maliziosi potrebbero leggerci un omaggio a Diadora stessa (da sempre caratterizzata dall’uso del nero in abbinamento al giallo fluo), ma risulta comunque una divisa piuttosto gradevole (è pur sempre una terza maglia).
    Forse di troppo il riquadro che circonda “Diadora” sul petto, utile forse sulla divisa da casa, superfluo per le mute alternative.

  • Eugenio

    Anche io ritengo giusti gli altri commenti. Diadora ci sa ancora fare, ci mette cura e passione per le proprie maglie . Complimenti.

    Voti 8 – 8 – 8

  • squaccio

    Non conosco la storia di questa squadra ma se la prima è a righe “totali” (ossia anche sulle maniche), posso apprezzare il motivo serigrafato ma non le maniche monocolori.
    Molto + bella quella della stagione appena trascorsa (dove sembra l’Ascoli di Zaza che alza la coppa…).

    La seconda è carina, la terza da arbitro.

    Assolutamente da bocciare l’etichetta da citofono di diadora.
    Non mi pioace per nulla.

  • Fly

    Diciamo che il motivo decorativo dà quel qualcosa in più per farle apprezzare (dimostra impegno e cura nel dettaglio), ma per il resto sono maglie nella media. Non apprezzo molto il colletto. Quella a righe era più bella nella stagione appena conclusa.

    PS: Ma nella foto in cui alzano la coppa, il giocatore a sinistra col pugno alzato ha una sottomaglia a righe, o una seconda maglia da gioco sotto la prima? O è un effetto ottico?

    • squaccio

      Sembra + un laccio…

  • salmone kalou

    non male tranne la away che avrei tolto la banda nera

  • Simone

    Il logo nel riquadro mi ricorda le maglie della juve degli anni ’80, con il riquadro che conteneva le due stelle.

  • cisky

    A me piaceva di più la versione di maglia che si vede in foto in cui hanno vinto la coppa

  • Matteo

    belle

    unica pecca la scritta Diadora: non potevano mettere il logo?
    (stessa critica per Macron e kappa)

    • passionemaglie.it

      I loghi di Macron, Diadora e Kappa sono poco conosciuti, per questo si mette il lettering sul petto e solitamente i loghi su maniche o spalle.

      • cc20

        capisco la giovane macron, ma kappa e diadora son abbastanza conosciute, forse non come nike o adidas ma non direi certo poco conosciute

  • Torto #13

    Reputo questi kit del St.Mirren realizzati da Diadora davvero buoni.
    Appena visti il mio dubbio era sulla texture “paisley” di fondo perché non ne capivo il senso, ora che l’ho capito leggendo questo articolo non ho più dubbi e promuovo al 100% le tre divise.
    Mi piace anche il taglio delle casacche e la tipologia di colletto scelta.
    Nella maglia home non mi convincono del tutto i loghi Diadora di color giallo fluo sulle maniche, li avrei evitati; mentre il resto dei dettagli in giallo (come le cuciture e gli sponsor) non mi dispiacciono perché spiccano ma riprendono il colore dello stemma del club nella sua parte centrale.
    La away mi piace e anche la third è apprezzabile. Quest’ultima però mi sembra un po’ il trionfo del brand Diadora dati i colori giallo e nero (che spesso in passato furono utilizzati da diadora per molti articoli); avrei inoltre evitato lo stemma del St.Mirren solo giallo-nero, preferivo quello con i colori ufficiali.
    In definitiva ottima quindi la cura ad hoc che il brand italiano ha riservato al club scozzese.

  • Ulisse

    Le maglie di per sè non mi entusiasmano, nè mi piace lo stemma che cambia colore con la maglia. Grande cura invece per la fantasia tono su tono che denota attenzione particolare per questa piccola squadra. Fossi un tifoso sarei orgoglioso.

  • alberto padova

    Tutte promosse voto 8,5

  • Swan

    Beh, buona l’idea di inserire la fantasia Paisley, penso sarà apprezzata dai tifosi. La home mi sembra discreta nel suo insieme, mi sta bene il lettering Diadora con bordo esterno ma i loghi sulle maniche sono, come per altri marchi italiani, davvero fastidiosi.
    Trovo la away, ma soprattutto la third aggravata dallo stemma monocolore, maglie scialbe.

  • MAX-PD

    belle, diadora bel lavoro.

  • LM

    La seconda è brutta per i colori accostati ma buone per la cura dei dettagli. La terza sembra una maglia da arbitro mentre la prima è bella per le righe strette ma pessima per lo sponsor a toppa e per i penosi loghi e scritte di quel verde fluo da arbitro. Comunque promosse per la cura dei dettagli.

  • William

    La seconda mi garba, mentre come prima preferivo quella della stagione passata, ma solamente perché non mi piacciono le maniche a tinta unita nelle divise strisciate.

    La terza niente di che.