SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Per la prima volta da Monza, casa della sede di Adidas Italia, è stata presentata la nuova maglia del Milan 2011-2012. L’evento, trasmesso in tutto il mondo, è stato presentato da Daniele Bossari che ha chiamato sul palco anche Adriano Galliani, Jean Michel Granier e Salem Obaidalla

Indossatori d’eccezione della nuova divisa sono stati i calciatori Clarence Seedorf, Mark Van Bommel e Luca Antonini. I primi due vestivano la maglia in versione Techfit, mentre il terzino rossonero portava quella Formotion. Anche nella prossima stagione, infatti, i giocatori potranno scegliere con quale delle due casacche scendere in campo.

Passiamo al design che torna ad avere le strisce strette come nel 1901, confermando le nostre anticipazioni pubblicate a Marzo.

Prima maglia Milan 2011-2012 Adidas

Spessore delle righe 2 cm, 11 nere e 10 rosse, per un totale di 21. Spicca il girocollo bianco con bordino rosso e gli inserti tricolore sui fianchi e sul retro del collo, dove troviamo anche la scritta dorata Associazione Calcio Milan. Per la prima volta le strisce Adidas sono bianche, colore non a caso utilizzato anche per lo sponsor Fly Emirates. Bianca anche la parte finale delle maniche, molto evidente.

L’eventuale scudetto e/o coccarda di coppa Italia sarebbero applicati in mezzo al petto.

Retro maglia Milan home 2011-2012

I calzoncini sono bianchi con strisce rossonere sui lati e un inserto tricolore sul retro. Calzettoni neri con tre righe rosse nel risvolto.

Jean-Michel Granier, Amministratore Delegato di adidas Italia, ha dichiarato: “Anche nel 2011 abbiamo voluto presentare la maglia in maniera innovativa e non convenzionale. La capacità di penetrazione di internet ci concede ormai di raggiungere tutto il mondo e di dare al lancio della nuova maglia del Milan il risalto che merita. Brand come i nostri hanno l’onore e la responsabilità di parlare quotidianamente a milioni di persone attraverso diversi canali di comunicazione, questa blogger conference è un modo per coinvolgere e ringraziare tutti quelli ci dimostrano ogni giorno la loro passione”.

Adriano Galliani, Vice Presidente Vicario e Amministratore Delegato del Milan, ha raccontato:Ci è subito piaciuta la scelta di presentare la nuova divisa per la stagione 2011/12 attraverso un evento che, in diretta web, raggiunge contemporaneamente i tifosi milanisti in tutto il mondo. Quest’iniziativa è pienamente in linea con le strategie di comunicazione globale del Club che oggi è fortemente orientato verso i new media e presente sui principli social network. Ringrazio adidas per aver realizzato ancora una volta una maglia davvero bella che coniuga in maniera brillante le più moderne tecnologie in tema di abbigliamento sportivo con la tradizione del Milan”.

Salem Obaidalla, Senior Vice President, Commercial Operations, Europe & Russian Federation del gruppo Emirates ha dichiarato: “La presentazione del nuovo design della maglia adidas Fly Emirates di AC Milan, attesa con trepidazione dai fan di tutto il mondo, rafforza ulteriormente il nostro impegno concreto nei confronti del calcio, uno dei nostri principali focus per le sponsorizzazioni. La profonda partecipazione al mondo del calcio si rispecchia nella grande passione italiana per lo sport, ed Emirates è orgogliosa di sponsorizzare AC Milan”.

Il debutto è previsto per il 14 Maggio nella gara interna contro il Cagliari, penultima giornata di Serie A. Sempre in quella data partiranno le vendite nei negozi. La seconda maglia, bianca, sarà presentata a Luglio.

Quali sono state le prime impressioni degli appassionati? In molti si lamentano dell’eccessiva presenza del bianco che snatura la maglia rossonera. Altri non digeriscono i fianchi di colore rosso che rubano spazio alle strisce verticali. Per finire non piace moltissimo il trapezio posto sul retro del collo. Sulla nostra pagina di Facebook abbiamo lanciato un sondaggio sul gradimento della nuova divisa: nel momento in cui scriviamo questo è il risultato parziale: 53% si, 29% no, 18% non so, non mi convince.

E voi cosa ne pensate del nuovo “abito” per il Diavolo 2011-2012?