SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Dopo la presentazione della casacca da trasferta di qualche settimana fa, è arrivato anche il momento della prima maglia del Paris Saint-Germain 2011-2012. Finalmente dopo due stagioni torna in una versione abbastanza fedele il modello Hechter. Niente più pinstripes, o strisce bianche seghettate che avevano creato molte polemiche nell’ambiente parigino.

Banda centrale rossa molto larga, probabilmente la più grande nella storia delle maglie del PSG, e dato che il suo ritorno era molto desiderato, la scelta a mio avviso è condivisibile. Peccato che proprio la larghezza della stessa massimizzi l’impatto della sua interruzione in corrispondenza dello sponsor.

Sembrano lontanissimi i tempi in cui Opel campeggiava sulle maglie dei parigini senza spezzarne in due il design. Passi in avanti per quanto riguarda la tonalità del blu, che sembra più viva rispetto alla scorsa stagione in cui il colore era molto cupo, quasi antracite.

Torna il bianco per il colletto, una soluzione che ricorda le belle maglie di metà anni ’80, allora prodotte dall’Adidas.

Purtroppo il retro della maglia è ancora completamente blu navy. L’unico dettaglio in rosso nella parte alta è la scritta PSG in stile urban-graffiti come per la divisa da trasferta, a sottolineare il rapporto viscerale tra la città ed il club che la rappresenta.

La divisa si completa con calzoncini e calzettoni blu navy, altra scelta che personalmente non gradisco, in quanto continuo a rimpiangere i calzettoni rossi degli anni ’90. Ultima novità, la disposizione dei loghi sul petto: al centro con lo scudetto in alto e lo swoosh Nike sotto, un layout introdotto per la prima volta nel 1998-1999 con le maglie del Barcellona.

Quali sono le vostre impressioni sulla nuova maglia del Paris Saint-Germain?