SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Vent’anni fa la Stella Rossa di Belgrado saliva a sorpresa sul tetto d’Europa battendo ai rigori l’Olympique Marsiglia nella finale di Coppa Campioni giocata al San Nicola di Bari. Sempre nel 1991, a coronamento di una stagione magnifica, gli jugoslavi conquistarono anche la Coppa Intercontinentale, superando per 3-0 il Colo-Colo nella finale di Tokyo.

Stella Rossa Campione d'Europa 1991 Mihajlovic Stella Rossa

Era una squadra magnifica, con giocatori del calibro di Vladimir Jugovic, Sinisa Mihajlovic, Dejan Savicevic, Robert Prosinečki e Darko Pancev. Forse la massima espressione del calcio in Jugoslavia, allora soprannominata  “Brasile d’Europa”. Una nazione che di lì a poco sarebbe andata incontro a una drammatica frammentazione. Basti pensare che i cinque giocatori citati oggi giocherebbero in quattro nazionali diverse. Già nel 1992 la Jugoslavia dovette rinunciare agli Europei di Svezia. Al suo posto fu ripescata la Danimarca che si laureò incredibilmente campione.

La maglia che ha visto la Stella Rossa trionfare in Europa e nel mondo era molto semplice: bande verticali biancorosse e colletto a polo rosso con scollo a V bianco. La Coppa Campioni fu alzata con le maglie del 1990-1991 prodotte da Puma (con logo rivolto verso destra). Nel 1991-1992 subentrò la Hummel, che si limitò ad invertire il rosso ed il bianco sulle maniche, aggiungendovi i suoi caratteristici galloni. A parte questo, maglia sostanzialmente invariata.

E per il 2011 lo stesso modello è stato fedelmente rispolverato da Nike, che ha voluto celebrare i 20 anni dai trionfi di quella fantastica squadra.

Maglia Stella Rossa 2011

Bellissimo il colletto in pieno stile anni ’90. Il main sponsor è il colosso russo Gazprom, presente già sulle maglie di Zenit San Pietroburgo e Schalke 04. Sul retro nessun riquadro per i numeri che dovrebbero essere azzurri. Nella parte bassa trova spazio il marchio Sport Impuls. Sulle maniche la coreana Hyundai. I tifosi più romantici possono acquistare anche la versione senza sponsor nello store ufficiale, esattamente come la maglia storica.

Anche lo scudetto per l’occasione torna quello splendido di vent’anni fa al posto della versione moderna decisamente più fredda.

Io la trovo bellissima, voi che ne pensate?

Photocredit: sinisamihajlovic.comcrvenazvezdafk.com