SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Sono state presentate da pochi minuti a Formello le nuove maglie della Lazio 2010-2011 realizzate da Puma, sponsor tecnico dei biancocelesti dal 1998. La collezione completa prevede 3 divise per i calciatori, 2 per i portieri, una linea di abbigliamento e una da rappresentanza.

Il debutto ufficiale avverrà il prossimo 21 Luglio ad Auronzo, in occasione dell’amichevole tra la Lazio e la Nazionale Iraniana.

Prima maglia Lazio 2010-2011
Prima maglia Lazio 2010-11 Calzoncini Lazio home 2010-2011

Fedele alla tradizione con il suo colore celeste, la prima maglia fa parte della collezione PowerCat 1.10, la cui tecnologia è stata utilizzata per la prima volta nella realizzazione della maglia dell’Italia, indossata durante il Mondiale sudafricano ancora in corso.

Il taglio è particolarmente attillato e sulla schiena è presente un inserto grafico che ricorda le armature utilizzate un tempo in battaglia. Il tessuto è sviluppato per garantire una perfetta traspirazione e maggiore libertà di movimento. Completa la maglia lo scollo a forma di stella con un piping bianco. Bianchi sono anche gli inserti che dalle spalle vanno fino alle maniche.

Innovativi anche i calzoncini che prendono spunto dal pugilato per via dell’elastico più alto e dello stemma al centro, il quale riporta un ricamo dorato con scritto S.S. Lazio. Colore bianco con inserti celeste sui lati.

Personalizzazioni: il font è il Power per tutte le divise, già visto sulle maglie della nazionale azzurra; il colore è blu navy.

Seconda maglia Lazio 2010-2011

Maglia Lazio away 2010-2011Calzoncini Lazio away 2010-11

La maglia da trasferta (away) è stata realizzata sempre con la tecnologia PowerCat, ma con un design differente. Il colore è un verde oliva, tecnicamente chiamato “forest night”. Gli inserti sono bianchi e oro, il colletto è a polo. La colorazione dei calzoncini è sempre forest night, con inserti bianchi sui lati e l’elastico più alto. Anche qui al centro troviamo il riquadro dorato con la denominazione del club.

Maglia Lazio verde 1982-83Puma e S.S. Lazio hanno scelto di comune accordo un colore mai usato prima, in grado di dare un pizzico di originalità mantenendo una classica eleganza. Il verde, molto più acceso, era comparso nel 1982-83 e in alcune maglie d’allenamento degli anni ’70.

Personalizzazioni: colore bianco.

Terza maglia Lazio 2010-2011

Terza maglia Lazio 2010-2011

Massima creatività per la terza maglia che sfrutta la tecnologia SPEED, la quale esalta performance e velocità. Le prime a utilizzarla sono state le 12 nazionali africane sponsorizzate da Puma. Colore bianco-blu navy, con inserti in oro. Da sottolineare l’effetto della “pennellata sfumata” che ricorda l’arte del body-painting, tipica dei guerrieri africani.

Personalizzazioni: colore blu navy.

Maglie portiere Lazio 2010-2011

Maglia portiere home 2010-2011Calzoncini Lazio portiere home 2010-2011

Maglia portiere Lazio verdePantaloncini Lazio portiere 2010-2011

Le maglie da gara dei portieri sono realizzate con tecnologia PowerCat. La prima dark-shadow (personalizzazione bianca), utilizza delle grafiche studiate per esaltare la fisicità del portiere lavorando su sfumature di colore grigio, con inserti arancioni e bianchi; la seconda ripropone le stesse grafiche con colorazione più accesa, verde-limone (personalizzazione dark shadow).

I calzoncini ripropongono lo stesso disegno già visto in precedenza con le stesse identiche caratteristiche.

Considerazioni finali

Poco da aggiungere sui template, già adocchiati durante i Mondiali sulle maglie di Italia (prima maglia), Uruguay (seconda) e Costa d’Avorio (terza). Voto positivo per la prima maglia, con un celeste finalmente più corposo e non quasi sbiadito come lo scorso anno. Ci lascia perplessi la “spina dorsale” sul retro.

Maglie Lazio Puma 2010-2011

Dubbi anche sul colore della seconda divisa che però stacca molto più del bianco per le trasferte Promossa a pieni voti la terza, molto elegante anche con gli inserti in oro e le bande sfumate; tra le tre è sicuramente la più originale, anche se con un’aquila sfumata sulla spalla destra avrebbe raggiunto davvero il massimo.

Parola a voi adesso, perchè non date un voto e un giudizio su queste nuove divise?

Photocredit: museomaglielazio.it