SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Per la Lazio è tempo di svelare le maglie da trasferta 2014-2015, dopo aver già indossato al termine dello scorso campionato la nuova divisa casalinga. La presentazione si è svolta in occasione dell’amichevole contro la nazionale indonesiana U23 ad Auronzo di Cadore.

Presentazione kit Lazio 2014-15

Lo sponsor tecnico Macron ha dato vita ad una seconda maglia bordeaux con due righe celesti divise al centro da un ulteriore riga bianca. Un’idea azzeccata considerata la sintonia dei tifosi biancocelesti con quelli del West Ham.

Seconda maglia Lazio 2014-2015

Seconda maglia Lazio 2014-15 bordeaux

Dettagli maglia trasferta Lazio 2014-15

Il colletto in maglieria è a polo e riprende quello già visto sulla prima maglia, con un vistoso inserto triangolare che punta verso il petto. Sul retro sono ricamati il nome completo del club e l’anno di fondazione. In bordeaux con inserti biancocelesti sono pure i calzoncini e i calzettoni.

Terza maglia Lazio 2014-2015

La terza maglia si rifà invece alla storia, infatti il modello bianco con righe celesti verticali riprende la divisa utilizzata nel 1933. Insolita la forma del colletto squadrata che sul retro reca il ricamo “SS Lazio 1900”. I pantaloncini e le calze sono celesti con finiture bianche, entrambi potranno essere utilizzati in abbinamento anche alla maglia casalinga.

Terza maglia Lazio 2014-2015

Lazio terza maglia maniche lunghe 2014-15

Pantaloncini celesti Lazio terza divisa 2014-15

Maglie portiere Lazio 2014-2015

Per i portieri sono due i completi presentati insieme ai kit da trasferta, uno è colorato da un azzurro intenso, mentre l’altro è verde evidenziatore.

Maglia Lazio portiere blu 2014-15

Maglia portiere verde Lazio 2014-2015

Vi piace il look della Lazio per le partite lontano dall’Olimpico per il 2014-2015?

  • Davide

    Bellissime, non le solite maglie.

    • adb95

      a me la seconda non convince. vista di fianco pare eccessivo l’uso del celeste. Gli inserti sono decisamente troppi: maniche, colletto, spalle, anche…
      mi verrebbe da dire troppo celeste anche sulla terza

      • Franz

        Ma no, il celeste non e’ troppo, anzi secondo me e’ un peccato che la fascia non continui anche sul retro, in stile Sampdoria. Celeste e bordeaux stanno proprio bene insieme.
        Macron fa dei bei lavori, ma rischia un po’ di “accartocciarsi” su se stessa andando a mettere nelle maglie sempre piccoli particolari insoliti che, pur segno di cura sartoriale, rischiano di appesantire l’insieme (vedi le maniche sempre strane, i colletti con qualche cucitura in piu’ e cose del genere).
        Insomma, belli i particolari curati, ma solo quando sono funzionali e non solo orpelli ornamentali.

        • Boogie

          Concordo.

  • Tux

    spettacolo, specialmente la terza

  • http://passionemaglie Cld90

    Belle anzi bellissime… voto seconda 9 e terza:8…ma il logo macron sulle maniche come quest’anno al Bologna e lo scorso anno al Napoli,perché alla Lazio continuano a metterlo sulle spalle? Non li sopporto >_<

  • nickfoto

    La terza mi ricorda l’anno della Coppa delle Coppe…meraviglia!

    • iac88

      l’anno seguente alla vittoria in coppa delle coppe

      • Nickfo

        Esatto, l’ho confusa con la Supercoppa Europea 🙂

      • Antonio

        1999: Coppa delle Coppe, maglia a strisce verticali giallo-nera.
        2000: Supercoppa Europea, mgalia a strisce larghe verticali bianco-celesti.

  • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

    Gran lavoro di Macron per la Lazio! 10+ al set completo di maglie

  • Davide88

    Belle belle belle. Macron da 10 quest’anno fino a quando vedrò quelle del Napoli che abbasseranno la media nettamente se sono simili allo scorso anno. Tra le più belle della serie a, considerando gli esperimenti di inter e Milan e della poco voglia sulla maglia della Juve, del Verona e dellatalanta.

    • mirazef

      Quelle del Napoli saranno brutte già in partenza: avranno lo sponsor Pasta Garofalo sotto il pataccone Lete.

      • mirazef

        Mi sono dimenticato che l’anno scorso c’era MSC. Quindi praticamente come l’anno scorso… Se vuoi avere qualche anticipazione, da domani compra il Corriere dello Sport… ci saranno degli inserti 😉

        • Pietro

          Davide88 se quelle del Napoli sono brutte allora queste della Lazio che sono
          La terza è uguale al mio pigiama

  • mapu1739

    Molto bella la terza.

  • biuck

    io la terza la trovo terrificante!

    • Phantasio

      Io la terza la trovo clamorosamente simile ad un pigiama.

      • Pietro

        Concordo pienamente e uguale al mio pigiama

    • Mattia

      Io anche la seconda trovo terrificante.

      • biuck

        allora non sono io che sono pazzo, e non è nemmeno colpa della mia fede giallorossa: la prima è la solita maglia della lazio con un brutto colletto; la seconda ha un colore abbastanza discutibile e rimane il brutto colletto; la terza è incommentabile!!!

        • FilippoF

          sulla seconda e la terza ci può stare un commento negativo (anche se non condivido), ma sulla prima ho da ridire: il “rimane brutto il colletto” è un po’ superficiale come commento visto che riprende fedelmente l’anno del primo scudetto vinto (1974).

        • biuck

          lo so che è un richiamo storico, ma anche i richiami storici devono essere ben fatti e quel colletto non lo è!!!

        • FilippoF

          Allora che dire, secondo te non è ben fatto quello del ’74, perchè ti assicuro che è praticamente identico! 😀

        • biuck

          il colletto non è armonioso, ed è dovuto alla diversità di materiali usati: macron ha realizzato praticamente un girocollo a polo tagliato dalla v, realizzata nel tessuto della maglia e non come il colletto!

        • johnnytomato

          ad essere obiettivi qsto colletto è una rivisitazione assolutamente NON fedele all’originale del 74, l’unica cosa in comune è il triangolo anteriore, le “ali” del colletto infatti sono molto meno pronunciate, effettivamente come se seguissero un girocollo anzichè allargarsi verso le spalle.

  • Alberto

    Complimenti. Quella bordeaux è da 10. La terza merita un 7,5. Bel lavoro macron!

  • Jack

    Belle veramente.
    La seconda è spettacolare, molto elegante e innovativa, poi il completo intero rende ancora di più. Peccato per il colletto che non mi convince, avrei preferito uno come quelle del bologna, 9,5(con quel colletto davo 10 XD).
    La terza bella ma migliorabile, il colletto cosi non mi piace, avrei fatto il triangolo centrale nero; in più l’avrei combinata con pantaloncini neri e calzettoni strisciati nero-celesti ma sono gusti personali.Però bisogna dire che sono riusciti a fare una maglia bianca con striscette celesti evitando l’effetto pigiama, anche questa un 7,5 se lo prende.
    Macron a mio avviso anche quest’anno ha fatto un gran lavoro per noi, certo ci sono sempre particolari migliorabili (ad esempio i colletti che non mi entusiasmano ma che poi tocca dire che in campo con il completo intero fanno un effetto decisamente migliore, e devo dire anche l’assenza del calzoncino blu per la prima maglia, come nel 74), però almeno per la Lazio si vede che è un lavoro studiato appositamente, ben curato e personalizzato. Sinceramente vedo poche aziende che lavorano cosi.

  • FDV

    Belle belle. Faccio giusto fatica a digerire il colletto “mozzato” della bianca, mentre quello stile 1974-75 celeste su bordeaux e senza tricolore sotto rende notevolmente meglio che sulla prima.

    Fossi laziale e dovessi scegliere solo una maglia da comprare sarei molto indeciso.

    Tra la storia della maglia home, la novità del claret and blue della away ed il rigato della third, la Lazio quest’anno ha davvero un notevole set di maglie.

    • sax

      scusa se te lo chiedo…sei della roma

  • FirenzeRegna

    Stupende davvero, una più bella dell’altra. Complimenti alla Macron

  • upuntou

    Da laziale vivo i soliti sentimenti contrastanti: relativamente alla seconda claret and blue, da un lato sono soddisfatto per l’unicità del prodotto e per la cura dei dettagli, senza tralasciare il fatto che commercialmente la scelta funzionerà molto (io stesso non perderò tempo ad acquistarla), ma d’altro canto è una maglia che va un pò “digerita”, specie da un tradizionalista come me. La terza è buona, come concetto ci siamo, ma a livello di righe mi sembra un pò pasticciata sulle spalle.. “strisciatamente” parlando, resto fedele ai modelli puma fine 90-2000: davvero un’altra roba. Macron promossa ancora una volta, aspettando cosa succederà in futuro.

    • FilippoF

      La seconda (anche se un po’ fuori dalle righe) a confronto alle away e third di Puma gli ultimi anni (2010-2011 away verde e oro e third a strisce orizzontali)fa un figurone! Complimenti a Macron!

  • Claudio

    Ma la prima è la maglia della Lazio o della Roma? Scelta del colore discutibile.. quasi peggio della terza maglia/pigiama.

    P.S.
    le maglie da portiere sembrano prese da decathlon.

  • Swan

    Due ottime maglie. La away è impeccabile, stile anni 70 e perfetta combinazione cromatica con la fascia orizzontale: piacevolmente sorpreso.
    Della third non mi convince il colletto, per il resto anche questa mi sembra ben concepita ed è sempre un’ottima cosa quando un club ripropone una propria maglia storica in chiave moderna, conoscenza e rispetto delle proprie tradizioni.
    Direi che la Lazio ha nettamente il miglior set di maglie della serie A.

  • Eugenio

    Molto belle, oltre a qualche piccolo difetto ..

    1) Molto bella, strano vedere la Lazio in rosso, o meglio, claret and blue. L’unica pecca è l’inutile riga di sotto, che taglia la maglia. 8,5

    2) Molto elegante. Chiudo un occhio sulla striscia orizzontale sotto, ma quel colletto che sembra tagliato no .. 8,5

    Portieri : Inutile lo stemma serigrafato affianco a quello cucito.

  • forzataranto98

    Belle ma la terza è il top!

  • Mattia

    Non riesco a capire come facciano a piacervi, io, da tifoso della Lazio, le trovo orripilanti. West ham o no, il bordeaux – che a me personalmente non piace – non c’entra nulla con i nostri colori. Tra l’altro, la fascia celeste con quella più piccola bianca al centro è di una bruttezza incommentabile. A questo punto la maglia completamente rossa di fine anni 70 era molto più bella.
    In ogni caso, però, non è una maglia da Lazio, possa piacere o meno. A me sembra davvero uno scherzo…

    • Jack

      Io invece credo che sia proprio una delle migliori divise alternative che potevano fare; non mi sembra che siano mai state fatte divise alternative eccezionali, poi ogni tanto bisogna variare dal blu o nero che sono stati usati negli anni come colore scuro. Secondo me è una divisa classica ed elegante, in vero stile lazio; macron in questi anni al di là dei colori ha sempre rispettato questa caratteristica di stile laziale. Poi si sa l’amore e i gemellaggi che da anni ci sono tra il tifo laziale (anche andando oltre i singoli gruppi) e quello inglese. Ripeto per me proprio perchè è una divisa alternativa bisogna andare oltre i colori e vedere che lo stile rappresenta veramente la lazio. Poi i gusti sono gusti.

  • FDV

    Aggiungo che in entrambe e vedo un po’ di stile brasiliano: le due fasce orizzontali celesti mi sanno di San Paolo o di Coritiba, mentre il design rigato fa molto Corinthians o Palmeiras anni ’90.

    Che sia uno dei tanti omaggi al calcio brasiliano di quest’anno, ma giocato sullo stile piuttosto che sullo scontato gialloverde?

  • Mr. Simpatia

    La away l’avrei lasciata tutta bordeaux senza aggiungere la banda azzurra bianca la third è bellissima anche se sarà usata poche volte

  • Antonio

    Nel córso degli ultimi anni sono uno di quelli che all’interno del tifo laziale ha pressato di più per il ritorno di una maglia rossa almeno come terza maglia (la Lazio l’ha utilizzata spesso tra gli anni ’60 e ’80 quando giocava contro squadre come Udinese, Juventus, Ascoli, Cesena, SPAL, laddove tanto il celeste come il bianco potevano confondersi): propendevo più per un rosso fuoco che per questa tonalità, ma anche il claret mi sembra molto bello.

    Ho talmente rotto le scatole che l’anno scorso un amico che è all’interno della società mi riportò la risposta seccata di Canigiani (direttore dell’area marketing della Lazio): “Finché vivrò la Lazio non avrà una maglia rossa”. Ecco. 😀

    Secondo me una maglia di questo colore è un’occasione di sprovincializzazione per la nostra tifoseria: io l’auspicavo anche per imitare l’esempio di club inglesi come Manchester United (rosso-nero-bianco) che non ha mai esitato a indossare seconde maglie blu e Manchester City (celeste-bianco-blu) che non si è fatto problemi ad avere una seconda maglia rosso-nera (peraltro storica) o bordeaux. Molti laziali storcono il naso perché “è la maglia della Roma”. No. È la maglia della Lazio: saper essere se stessi indipendentemente da quel che fanno o sono gli altri è un segno di maturità, specie nella Capitale, dove le rivalità tra le due sponde sono per me insopportabili e sopra le righe.

    Quindi: seconda maglia bellissima, solita altissima cura dei dettagli da parte della Macron. Se proprio devo trovare il pelo nell’uovo boccerei due caratteristiche: il triangolino celeste sotto il colletto (aveva un senso per la prima maglia perché riproduce quello della stagione 1974-75, sovraccarica la seconda) e la striscia orizzontale: ne avrei fatto probabilmente a meno, propendendo per bordi o inserti bianchi e celesti su maniche e colletto, oppure l’avrei fatta solo a due strisce, una bianca e l’altra celeste, evitando questa fascia simil-bandiera argentina e soprattutto le linee claret tra il bianco e il celeste. Ma ripeto: è veramente la ricerca del pelo nell’uovo. Il voto per questa maglia è un 9.

    Terza maglia bianca con righe celesti: non mi convince per niente, ma parlo dei miei gusti personali, l’idea in sé non è malvagia. Voto 7.

    Sono le maglie da portiere che a mio avviso lasciano molto a desiderare (voto 5), ma visto il lavoro fatto per le altre non mi lamento.

    • Niccolò Nottingham Forest

      Condivido in pieno la tua analisi ma a me la striscia orizzontale piace molto, soprattutto se non ci sarà un main sponsor sul pannello frontale.

      Le maglie dei portieri possono piacere o no ma se non altro vedo cura nel dettaglio (riprendono il colletto della third) e personalizzazione (bella l’idea dell’aquila (o lo stemma?) serigrafata a fianco allo stemma societario.
      Inoltre non utilizzano colori improponibili come la passata stagione.

    • FDV

      Per me con questa maglia bordeaux non c’é ragione di rimanere perplessi per questioni di derby.
      Il solo rosso scuro non è di per sé identificativo della Roma, al contrario di una maglia celeste, che anche senza il bianco rimanderebbe comunque alla Lazio.

      Inoltre, un dettaglio fondamentale è che l’ accostamento al celeste, oltre a formare uno degli abbinamenti migliori possibili, rimanda immediatamente al calcio inglese, Aston Villa, West Ham e via dicendo.

      Ammetto che al derby di andata rimasi perplesso a vedere la lazio scendere in campo per il riscaldamento con maglia bordeaux, ma in quel caso il celeste era limitato solo ai bordi. Con la fascia orizzontale biancoceleste si dovrebbe superare ogni “disorientamento”.

    • MVaan

      Rosso fuoco proprio NO! Magari giallo, blu scuro, nero, bianco, viola, verde (come quello degli anni 2010 2011) ma rosso è proprio un colore che alla Lazio sta malissimo!

  • Nicco

    Davvero molto belle. Come da 2 anni a questa parte la Macron si dimostra molto attenta nei confronti delle maglie della Lazio. L’unica cosa che non capisco è il posizionamento dello stemma sulla terza maglia: su quella a maniche corte la riga passa in mezzo allo stemma, mentre in quella a maniche lunghe è leggermente spostato a destra della riga. Volevo sapere se dipende dalla taglia della maglia o dal fatto che sia o meno a maniche lunghe. Comunque veramente ottime maglie, molto curate.

  • mfp78

    bene, anche se non mi piacciono i colletti. la bordeaux con un colletto a polo sarebbe stata perfetta

  • 8gazza

    Magnifica la terza
    Molto bella la seconda

  • http://www.sportbloggers.it FZ

    Secondo me ottimo lavoro di Macron per Lazio: complimenti!

  • tk90

    Solo io trovo il bordeaux della seconda maglia visivamente simile alla tonalità di “rosso porpora” dell’altra squadra della capitale???

    Detto questo, a me queste maglie dal punto di vista estetico piacciono moltissimo. Altro gran lavoro di Macron dopo le belle maglie del Bologna.
    Speriamo che per il mio Napoli si confermi a questo livello. 😀

    • Alessandro

      Siamo in due. Poi l’aquila d’oro completa il “giallorosso”…

      • Alessandro

        Questo colore è esattamente il porpora della bandiera civica di Roma. 🙂

    • Antonio

      Dopo ampia riflessione fatta più in basso, credo di poter concludere che il colore della seconda maglia non è né rosso, né bordeaux, né amaranto, né granata, né claret, né porpora, ma “Borgogna vivo” (ringrazio Classick che me l’ha fatto notare). 😀

      http://it.wikipedia.org/wiki/Borgogna_(colore)

  • Niger

    Ma i calzoncini della seconda come saranno, celesti? (in foto ci sono solo quelli)…E i calzettoni?

    • Jack

      no la seconda ha sia i pantaloncini che i calzettoni bordeaux con i calzettoni che hanno le strisce simili a quelle della maglietta. Questi celesti sono di quella a righe, però penso che potranno essere intercambiabili.

  • Mr74

    Un po’ azzardata, anche per il colletto che come quello della home non incanta, la bordeaux, comunque passabile. Bellissima la terza maglia. Per tutte rimarco ancora una volta un particolare che non mi piace per niente, le maniche, hanno un taglio di modernità…forzato e per niente estetico, spero di non vedere questa robaccia sulle maglie del Napoli.

  • sergius

    Premesso che quest’anno la Lazio indosserà tre completi decisamente migliori di quelli della passata stagione, la away colorata da un inedito bordeaux non è male anche se non mi incanta visto che non la trovo troppa da Lazio. La third la trovo decisamente migliore della away al netto di un colletto che se non era mozzato sarebbe stato sicuramente meglio, ma è innovativa e piacevole alla vista.

  • broscky

    la seconda la trovo veramente molto bella, la terza mi ricorda un po’ un pigiama :/

  • raido

    Beh… sono contento per quelli a cui piacciono, ma non fanno proprio per me 🙂

  • Alberto

    Spero sia l ultimo anno di macron e che si possa finalmente vedere le tre strisce adidas

    • GIGIO

      Sì, daaaaai!!!
      Speriamo di vedere le 3 fighissime e bellissime strisce Adidas!
      Daaaaai!!!!

  • Luca

    La seconda la trovo molto bella, mi chiedo solo dove verrebbe collocato un eventuale sponsor.

  • NHT

    giù il cappello signori, divise eccellenti

  • ghu

    Maglie bellissime. Macron con la Lazio non sbaglia mai perchè i tifosi laziali vogliono solo eleganza e tradizione. Una maglia celeste del colore classico poi, ogni anno, si può giocare sul colletto. Nulla di più. Alla Macron per diventare perfetta deve trovare soltanto il coraggio di togliere quei maledetti loghi sulle spalle.

  • matteo18

    Meravigliose, in particolare la terza. Macron non sta sbagliando un colpo.

  • Riccardo

    Belle entrambe…divise non fuori dalle righe che rimangono adeguate per il club laziale…
    Divise portieri discrete..anche se troppo semplici..

    Home: 7
    Away: 6,5
    Portiere 1: 5
    Portiere 2: 5

  • squaccio

    Beh l’impegno macron ce l’ha messo.
    Belle maglie, seconda e terza molto british e quindi abbastanza vicine alla lazialità…

    però ci sono dei dettagli che non riesco a digerire:
    nella home, come nella seconda, boccio il colletto.
    Tra quelli strani va bene il coreano, va bene quello a polo con il trangolino (tipo Brasile Confederetions cup anno scorso), va bene anche quello mozzato…ma quello con qualunque tipo di bavaglino, piccolo o grande che sia non mi piace per nulla.

    Nella 3a avrei apprezzato di + le linee di grandezza pin stripes Bologna; così è buona l’idea (ottimo che ci siano anche dietro) ma l’effetto pigiamoso è dietro l’angolo.

    Ps: pin stripes che potevano essere ripetute anche sulle maglie da portiere, troppo troppo scarne.

  • Vittorio

    Le strisce sono sempre un gran rischio. La seconda sembra in positivo il pigiami no dell’Inter ma sempre di pigiami parliamo. La rossa é di una bruttezza allucinante. Un design di una ingenuità imbarazzante. Per una squadra come la Lazio che nella sua storia ha dei capolavori da cui poter attingere, mi dispiace tanto. Speriamo per il prossimo anno….sará ancora Macron?

  • Dukla

    Due belle idee, realizzate con eleganza e originalità. Particolarmente interessante la divisa bordeaux (e il parallelo con il WHUFC): trovo che Macron realizzi sempre lavori molto raffinati per la Lazio (che ha, del resto, colori sociali molto belli). Non sono maglie da deturpare con sponsor e controsponsor, speriamo bene!

  • marcello

    prima: 7
    seconda: 8
    terza: 6 ma sarebbe 10 se fosse per la SPAL
    portieri: 6

  • Luca

    Prima 7
    Bello il colore (come sempre), ma avrei osato un po’ di più (come nella stagione 1998/1999).

    Seconda 10
    Semplicemente magnifica! Semplice, pulita, ottimo lavoro!

    Terza 8
    Originale l’idea del bordeaux con la banda orizzontale bianco-celeste.

    Portieri 5
    Quasi anonime, anche qui avrei osato un po’ di più.

    • Pippo

      inverti 3° e 2° 😉

  • Ste79

    un lavoro stupendo, il migliore, ricerca su colorazioni e particolari, Macron con la Lazio ha le idee migliori, maglie tutte e tre splendide

  • kesu

    Non mi dispiacciono affatto.

  • Lord Balod

    Kit molto belli…per quelli da portiere si è scesi rispetto a quelli ottimi delle ultime due stagioni

  • Pietro

    Sono carine ma a me non piacciono molto
    Voti
    Prima-7
    Seconda-7
    Terza-6
    MACRON-6,5

  • MARCO0890

    Ottimo lavoro da parte di macron secondo me.
    Una sola domanda ai tifosi laziali ma il bordeaux cosa c’entra con la lazio??? semplice curiosità!!

    • Alessandro

      Il porpora insieme al giallo ocra è il colore della bandiera di Roma… 🙂

      • MARCO0890

        si questo lo so anche se quello è bordeaux no porpora…. leggendo sopra ho visto che richiama i colori del West Ham ma sbaglio o sono anche i colori della Salernitana dopo l’avvento alla presidenza di Lotito??!!

  • cris

    Bellissime

  • http://www.unoxuno.it paKi3946

    Un buon lavoro, voto complessivo 8.

    off-topic:
    prevedo pinstripes anche per la SCC NAPOLI :\

  • vigne

    E qui la bordeaux non ricorda troppo la Roma?

  • luca10

    prima:7 seconda:8 terza:5.5

  • Mattia

    Puó essere che la seconda maglia sua stata fatta bordeaux e celeste per strizzare l’occhio al west ham, visto che tanti laziali hanno simpatia per gli hammers?

    • Edoardo

      nella storia della Lazio, la maglia rossa bordeaux figura più volte

  • Luigi – TR

    Sinceramente non mi convincono, le idee sono buone ma in fase di realizzazione c’è qualcosa mi lascia perplesso; le strisce celesti troppo spesse nella seconda e a mio gusto c’è un’errata proporzione tra i rigoni bianchi e le righette celesti nella seconda, così come i colletti, il tipo squadrato è orrendo e anche la finta V non mi piace e neanche i bordo manica tipo “puma”. Aspetto di vederle con lo sponsor, magari migliorano, al momento non esprimo voti. Maglie da portieri che più anonime non si può.

  • emek

    Maglie molto belle, da tifoso laziale mi vien da ridere leggere chi si auspica un riotno di puma dopo che per anni ha “sbagliato” la tonalità del celeste, rendendolo sempre più chiaro.
    Ritornando alle maglie la seconda secondo me ha un grosso difetto (visto che si è voluto omaggiare il west ham avrei preferito le maniche celesti.
    e magari un colletto come questo (http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2011/02/24/article-1360401-0D280854000005DC-810_634x423.jpg)

    Per la terza mi dispiace non vedere lo stemma socetario monocromatico ( cosa che mi è piaciuta molto sulla third della stagione appena conclusa)

  • Antonio

    Intervengo di nuovo per fare una puntualizzazione. Pignoleria: la maglia non è stricto sensu rossa (non sono Lotito, giuro, l’inciso in latino m’è scappato); non è bordeaux, non è amaranto e non è nemmeno “claret”. È cremisi.

    E mi chiedo se in questo non ci sia un richiamo all’arma dei bersaglieri, di cui Luigi Bigiarelli, principale fondatore della Lazio nel lontano 1900, faceva parte.

    • Classick

      non è tantomeno “Cremisi”, che è una tonalità più chiara
      http://it.wikipedia.org/wiki/Cremisi

      Il colore di questa maglia è “Borgogna”, una tonalià vinaccio.
      Dalle immagini sembra “Borgogna vivo”, però vedendo l’immagine dove è indossata sul prato è propriamente “Borgogna”.
      http://it.wikipedia.org/wiki/Borgogna_(colore)

      • Antonio

        Hai ragione. Nella variante “borgogna vivo” (il “borgogna” cambia pochissimo rispetto al bordeaux).

    • Jack

      E’ anche il colore usato dal comune di roma, dall’atac, dalla sapienza. Secondo me è anche un forte richiamo all’appartenenza territoriale, con l’aggiunta di un richiamo allo stile britsh. E’ lo stile Lazio in una divisa che non sia la home.

  • Yido BFC

    Vedere in una maglia originale e ben fatta,che trae il colore principale dalla bandiera comunale, un richiamo/copia di quella della società rivale mi sembra un ottimo esercizio di miopia e superficialità italica..a me piacciono molto entrambe.

    • Francesco B.

      Infatti, quel colore è diverso da quello della Roma.

  • rudiger

    Invito tutti a guardare la foto delle divise indossate per commentare i colori, soprattutto della maglia bordeaux. Le foto pubblicitarie sono sempre ingannevoli.
    La seconda è molto carismatica. Bella la fascia biancoceleste e i bordi che la differenziano bene, più che dalla prima romanista, da quella del Torino. Peccato che la fascia termini sul fronte della maglia.
    La terza è veramente bella: non la solita sbiancata con qualche insertino sciapo. E le righe sono anche sulla schiena. Soprattutto la versione a maniche lunghe è decisamente straordinaria. Non capisco perché Macron non abbia applicato anche qui il collo a punta che si sarebbe inserito perfettamente nella riga celeste centrale.
    In generale non mi entusiasmano i colletti in versione tronca, e ci sarebbe come al solito da ridire sui loghi Macron. Però l’insieme è notevole.

    • fabbregas

      estrapolando dal giudizio la mia fede romanista, ho apprezzato il lavoro che macron sta svolgendo sulla lazio. La prima maglia dopo anni in cui è variata dal blu all’azzurro è finalmente tornata a rappresentare i colori ufficiali. Anche quest’anno Macron ha fatto un ottimo lavoro sulla casacca “home”. A mio parere invece il lavoro sulle altre 2 maglie è stato di basso profilo. La bianca fantastica nell’idea la trovo orrenda nella realizzazione. Una copia da bancarella della seconda del Bologna (una delle più belle ed eleganti fin qui viste), la amaranto molto carina.

    • Jack

      Parlando di colori da laziale a romanista, non mi sembra come dicono tanti che il colore ricordi quello della as Roma. Questa tonalità di rosso è usata tanto nel comune (vedi i nuovi autobus Atac o i loghi della Sapienza) ma non mi sembra sia la stessa tonalità usata dalla roma; non so se questo è frutto di una sbagliata interpretazione negli anni della divisa della roma (me lo dirai te se è cosi), ma credo che questa differenza di tonalità sia la cosa che (credo giustamente e aggiungo fortunatamente) separi as roma e comune di roma.

      • MARCO0890

        non credo che la scelta del bordeaux sia stata fatta per richiamare i colori del comune, non avrebbe senso visto che la lazio nata prima della roma scelse i colori della Grecia.
        Detto ciò secondo me è un legame lazio – salernitana, visto che il presidente è lo stesso

        • Jack

          sicuramente non il richiamo era al west ham, però forse accidentalmente hanno creato una maglia che riprende i colori comunali.Al legame con la salernitana c’ho pensato anche io, ma il colore è diverso e sinceramente preferisco non crederlo XD.

      • rudiger

        @Jack
        Sono d’accordo. Neanche io a prima vista ho pensato che la bordeaux fosse una maglia, anche lontanamente, “da Roma”.
        Per la questione dei colori dell’as Roma il discorso è lungo. Commentammo diffusamente tempo fa in un altro articolo. Te lo segnalo: http://www.soccerstyle24.it/2012/12/myroma-la-maglia-giallorossa-colori-ufficiali-comune-di-roma/

        • Jack

          Sarà una mia impressione o sarà la mia fede laziale a parlare, ma il rosso del comune di roma(almeno l’attuale, non se è variato nel tempo) non mi sembra che la roma lo abbia mai adottato; anche storicamente negli stemmi è sempre stato un rosso leggermente più acceso, molto più rosso(sarà che forse manco ci pensavano a vedere se il rosso era lo stesso o no). Poi c’è il discorso dell’arancione che però è stato introdotto dagli anni ’60; però secondo me non a caso c’è sempre stata una certa differenza con i colori comunali, “copiarli” non sarebbe neanche una gran cosa(pensiero personale) e non sò quanto legale poichè mi sembra che il comune abbia anche i diritti su quello stemma.

        • Swan

          Per me la Roma veste amaranto – ambra.

        • rudiger

          @Swan
          I colori indicati da MyRoma come li definisci?

        • Swan

          Li definisco amaranto ambra. Le uniche maglie che possono definirsi rosse nelle foto sono quelle di Conti del 1979 e quella di Di Bartolomei del 1984.
          Per dire, gli inglesi vi definiscono maroon-orange: amaranto arancio. Arancio non sono esattamente d’accordo ma amaranto è il colore giusto. Poi se per comodità lo si vuole chiamare rosso è un’altra storia.

  • Francesco B.

    Prima non male
    Seconda non mi piace
    Terza bella, anche se un po’ pigiama, ma secondo me fa la sua figura.

  • Il Cappellaio Matto

    Home: Bella bella, una delle migliori della serie a fino a questo punto. Sia per il ciò che la lega alla storia sia per la bella tonalità di azzurro. Avrei preferito i calzettoni azzurri, ma non è detto che non avvenga in futuro. 8
    Away: Carina l’idea di utilizzare il Bordeaux (chiamatelo come volete), anche perché si abbina molto bene con il bianco e l’azzurro. Il triangolo del colletto abbastanza fuori tema, se nella home aveva un senso, per questa bastava un semplice girocollo. Il vero difetto è causato dalle bande orizzontali poiché esse non hanno nessuno scopo storico ne di stile (stanno davvero male a mio parere). 6
    Third: Bella l’idea ma realizzazione pessima. O si vuol puntare sulle strisce o sulle pinstripes, trovo che quelle non siano ne le une ne le altre. In più il colletto squadrato è orrendi. Come consiglio proporrei i calzettoni ‘bianchi con hoops azzurre. 5
    Maglie portieri: Probabilmente io che non so disegnare avrei saputo far di meglio. Brutti colori, colletto orrendo e nessun tipo di fantasia. Possibile far peggio di così?? 3,5

  • gas27

    Strane, particolari, sicuramente hanno tantissima personalità, ma ancora non riesco a capire se mi piacciano in pieno…
    Nella away forse non avrei messo i profilini bordeaux al centro della banda celeste-bianca…
    La third in linea generale mi piace ma… ci sono troppi ma!!!
    La Lazio non avrà mai uno sponsor??? No, perchè sulla away dove lo mettono, l’unico posto che mi viene pensato è sotto la banda, perchè metterlo nella banda guasterebbe tutto!!!
    Poi, il font sulla bianca sarà di colore nero??? Quasi sicuramente si visto il lettering e i simbolo di Macron…
    Insomma devo vederle al completo, ma comunque, di primo acchito mi sembra che Macron abbia fatto un discreto/buono lavoro…

  • riccardo

    Da laziale mi piacciono molto. Sono curioso di vederle dal vivo specie la terza.

  • Alberto

    Passionemaglie o chiunque sia beninformaro,per favore datemi qualche anticipazione circa il prossimo sponsor tecnico della Lazio.
    Macron tranne alcune belle maglie resta un marchio osceno.
    Cosa bisogna fare per avere adidas?

    • Matteo Perri

      Non considero affatto Macron un marchio osceno, anzi, ha fatto un lavoro egregio in questi anni. Spero rimanga 🙂

  • Mario_ASR

    Sinceramente, non parlo da romanista, la terza è un pigiama.

  • Alessio

    La seconda maglia ha una sua originalità.
    La terza presenta un effetto pigiama non indifferente, ma vedo dai commenti che ai tifosi della Lazio piace, quindi è riuscita.
    Macron conferma di essere un’azienda che lavora in modo eccellente.

  • F093

    La seconda maglia cavalca l’ottimo abbinamento cromatico claret/blu non sfruttandolo però appieno: la banda sembra “appiccicata” e non un elemento integrato al tutto.
    Buono il colletto con la riga a contrasto e le maniche particolari.
    Ottimo lo stemma con il blu ad evidenziarne la sagoma.

    La terza a mio giudizio è veramente brutta: il colletto è discutibile, e gli sponsor si integreranno malissimo con righe di queste dimesioni. Ma le pantofole sono incluse nel kit?? 🙂 🙂

    Ad ogni modo, sono comunque kit ben curati e rifiniti (anche se ammetto fatico ad accettare una Lazio senza il giallo o blu scuro come maglia alternativa).

    F093
    old style

  • bertrand.russell

    loghi macron orribili , colletti da codice penale sempre contorti (tolta la 3rd), bordimanica che continuano ad essere un per nulla celato tributo alla bruttezza . le creazioni di questi so un continuo tributo alla coprofagia

  • Gluko

    Macron sta dando il meglio di se….
    divisa away molto bella, il bordeaux per le maglie da calcio è semplicemente fantastico, se proprio devo esprimere una nota negativa, come ha già detto qualcuno, forse sarebbe stata più bella se il fascione centrale bianco azzurro fosse proseguito nel retro, anche non completamente a fasciare la maglia (stile samp. per intenderci).
    la terza maglia è originalissima nella sua semplicità, da rivedere forse il colletto, che è poi riproposto per le divise da portiere..semplici, ma con quel piccolo tocco di personalizzazione che ci sta bene…

  • Roberto 85

    La Away personalmente la trovo ME-RA-VI-GLIO-SA!!! Bella anche la Third, e classico la Home che avevamo già visto nell’ultima di campionato! Brava Macron! Voti:
    Home 6,5
    Away 8
    Third 7,5

  • Mario_ASR

    Perché nella versione a maniche corte della seconda maglia il logo è sulla striscia azzurra e nella versione a maniche lunghe invece no?

    • Roberto 85

      Quella a strisce biancocelesti che dici tu è la terza maglia… La seconda (Away) è quella bordeaux, che io trovo spettacolare!

      • Mario_ASR

        Vabè, la domanda rimane: perché?

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Belle maglie, niente da dire, e lavoro di Macron ancora una volta molto buono.
    La maglia away è molto bella sia per design sia per combinazione cromatica. Avrei però evitato le due sottili righe bordeaux a dividere il bianco dal celeste
    Restando in tema divisa bordeaux non è del tutto innovativa per la Lazio, soprattutto a livello virtuale: nel gioco Fifa 99 per PS la casacca away della Lazio era rossa con banda celeste sul petto.
    La terza maglia a righe celesti su fondo bianco fa davvero retró, anche il colletto con la conformazione che ha contribuisce a questo effetto. Oltre a riprendere la maglia del ’33 ricorda anche quella da UCL del 2001/02 (http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/359/lazio-maglia-di-coppa-maglia-di-calcio-2001-2002-s_8952_1.jpg).
    Divise portieri direi buone.

  • Francesco_S.S.L.

    La seconda e la terza divisa sono letteralmente obbrobriose…

    • Roberto 85

      Avercene ogni anno, di queste divise “obbrobriose”… A questo punto, giusto per curiosità, tu le maglie Home di Verona e Fiorentina per la prossima stagione come le definiresti? 😀

      • Francesco_S.S.L.

        Invece sbagli. Devo dire che mi piacciono molto le casacche di entrambe le squadre anche se devo dire la verità la prima dell’Hellas Verona non mi ispira molto. Comunque punti di vista.

        • Roberto 85

          Invece non sbagliavo affatto: temevo proprio che quelle le avresti trovate apprezzabili! 😀 Evidentemente abbiamo gusti diametralmente opposti, che ci vuoi fare… Il mondo è bello perchè è vario! ;-D

  • mosca

    il kit migliore della serie A senza dubbio,

    Non solo, entrambe le away hanno il sapore, la cura e la passione per la maglia che rimanda agli anni 80-90.

    Macron alza il livello e lo riporta agli anni d’oro nei quali lo sviluppo della maglia era il centro di tutto e non come ora dove, dopo l’ulteriore aggiunta di un quarto sponsor, la maglia è il tappeto o il contorno per pubblicità e le peculiarità della divisa passano in ultimo piano.

    grandissima azienda

  • Stefano

    Prima di giudicare la terza (bianco/azzurra) vi consiglio di vederla indossata sul campo nelle immagini dell’ultima amichevole. Fa tutto un altro effetto,
    è splendida!

  • salvopassa

    Ricordano i bei tempi del binomio Lazio-Umbro, quando la Lazio era, a mio parere, la vera avanguardia del marketing sportivo nel calcio italiano. Un legame british molto elegante e suggestivo che Macron riesce a far rivivere in maniera convincente. Complimenti a loro e tanta invidia verso i tifosi laziali…

  • Scrive

    La seconda é granata come la salernitana di Lotito

  • Aurelio Cirella

    molto meglio quelle dell’anno scorso, specialmente quella blunavy…passo indietro secondo me…la home ha un colletto orribile, sarebbe stato meglio farlo tipo quello che hanno proposto per il Napoli…per quella Away non mi convincono i colori e per la Third non male, ma sarebbe stato più carino usare le classiche strisce invece delle pinstreps, tipo la maglia della Lazio durante le coppe europee negli anni d’oro di Cragnotti…

  • derrida

    poveri laziali . tra macron e lotito sono ostaggio della bruttezza. auguro loro almeno un de vrij (un signor giocatore) al centro della difesa

    • Antonio

      Grazie per l’augurio. De Vrij è arrivato. Quanto alla bruttezza, se queste maglie sono brutte (per me sono eccelse), quelle del resto della Serie A allora…

  • parmigiano romano

    non so sinceramente cosa dire; la Roma non indosserebbe mai una maglia celeste, sarebbe impossibile.