SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Passione Maglie ha intrapreso una collaborazione con il web magazine “La Settimana Sportiva”, diretto da Glezos Alberganti. Curerò infatti una rubrica dedicata alle maglie da calcio, scrivendo periodicamente qualche articolo.

Questa mattina è stato pubblicato il primo post, dedicato alle Maglie del Centenario di alcune squadre italiane.

Maglia Bologna 1909La storia dice che il calcio in Italia è approdato alla fine del XIX secolo, importato dall’Inghilterra dove aveva iniziato a riscuotere grande successo. La prima società a praticarlo ufficialmente riconosciuta fu il Genoa Cricket and Football Club (1893), che vinse anche il primo scudetto nel 1898. Sono passati più di 110 anni da allora, e molte sono attualmente le squadre che hanno celebrato il loro centenario, ognuna sfoggiando una maglia realizzata per l’occasione. Vediamo quali e come si presentano le maglie delle loro 100 primavere.

WE ARE GENOA

Iniziamo il nostro viaggio proprio dal Genoa, che nel 1993 organizzò il Trofeo del Centenario, un triangolare con Milan e Flamengo. I grifoni scesero in campo indossando una maglia bianca con laccetti e calzoncini neri, esattamente come in origine. Nella seconda partita ecco la tradizionale maglia blu navy e rosso sangue di piccione, con gli immancabili laccetti a chiudere il colletto. Quest’ultima casacca, con la quale è ora identificato il Genoa, fu introdotta solo nel 1901; prima di allora -anche se in pochi lo ricordano- venne utilizzata una maglia a strisce verticali bianche e blu.

GOBBE ROSA

Riuscite a immaginare i calciatori della Juventus vestiti di rosa? Probabilmente no, eppure la prima casacca del club fondato nel 1897 fu proprio rosa con colletto bianco e cravatta nera. Pare che tale colore fu scelto per distinguersi dalle altre squadre torinesi. La maglia celebrativa per i 100 anni venne indossata nel 1997 in un’amichevole estiva contro il Newcastle. In campionato si utilizzò il rosa anche nel 1987 contro l’Avellino, celebrando i 90 anni dalla fondazione. Originariamente, il bianconero arrivò nel 1903 per una curiosa coincidenza: l’inglese John Savage, socio del club, chiese a un amico di Nottingham tifoso del Notts County un kit da gioco più resistente all’usura. A Torino ricevettero così una muta bianconera del team inglese, che da allora diventò quella ufficiale.

100 ANNI ALL’INFERNO

Rosso e nero sono invece i colori del Milan, ispirati al fuoco dei diavoli e alla paura degli avversari che ci avrebbero giocato contro. Furono utilizzati sin dalla nascita del club nel 1899 in via Berchet. La maglia era composta da una camicia a righe molto sottili e lo stemma di Milano sul cuore. Una versione abbastanza fedele fu realizzata nel 1999, e indossata più volte nel corso della stagione. Con una licenza: per dare spazio al simbolo della città venne spostato lo scudetto tricolore sulla manica destra.

CROCE ROSSA FC

Restiamo nel capoluogo lombardo e spostiamoci sulla sponda interista, la cui squadra fu notoriamente fondata da alcuni dissidenti del Milan nel 1908. Fu il pittore Giorgio Muggiani a scegliere i colori nero e azzurro, mai più cambiati in seguito. Le prime casacche non presentavano un numero di righe predefinito: ognuno si arrangiava come poteva. Ecco quindi comparire nelle foto d’epoca maglie a quattro, cinque o addirittura otto strisce. Per i 100 anni di vita la società oggi presieduta da Massimo Moratti decise di rispolverare la maglia dell’Ambrosiana Inter, bianca con croce rossa. La prima versione fu messa in commercio con due celeberrimi e clamorosi errori sulla targhetta: uno grammaticale, (‘100 Anni Nerazzuro’), l’altro con data della fondazione errata, (8 Marzo 1908, invece del 9). Inutile dire che è diventata un pezzo da collezione. Un consiglio: occhio ai falsi thailandesi.

GLI ALTRI DISSIDENTI

Sempre da un gruppo di dissidenti (stavolta della Juventus), e con l’aggiunta di alcuni calciatori del Football Club Torinese, nacque nel 1906 il Torino Football Club. Il colore scelto fu il granata, anche se la prima partita si giocò con una divisa giallonera ereditata dalla Torinese. Il Centenario è stato festeggiato il 3 Dicembre 2006, e nella partita contro l’Empoli il Toro è sceso in campo indossando una maglia in lanetta con i numeri cuciti in stoffa. Colletto a polo con bottoni e logo dei 100 anni stampato sul petto, il modello ricorda il grande Torino degli anni ’40.

IN ONORE DELLA GRECIA

Bianco e celeste in omaggio all’antica Grecia, nel 1900 nasceva la Società Podistica Lazio, ora conosciuta semplicemente come SS Lazio. La prima divisa era bianca, seguita da un camicione di flanella a scacchi biancocelesti, mentre oggi è prettamente celeste con inserti bianchi. I tifosi laziali festeggiarono il primo secolo della loro squadra come forse avevano solo sognato: vincendo lo scudetto. La maglia di quella stagione era bianca con un inserto celeste sul petto e uno stemma speciale con il numero 100 ricamato sul cuore.

LA PIU’ FEDELE?

Terminiamo il nostro viaggio spostandoci a Bologna, dove la squadra locale ha chiuso da pochi giorni l’anno del centenario. Fondato il 3 Ottobre del 1909 presso la birreria Ronzani, il Bologna FC scelse i colori rossoblu per merito del capitano Arrigo Gradi. Egli, infatti, indossava una divisa del collegio svizzero Schönberg di Rossbach, a quarti con il rosso a sinistra e il blu a destra. Le strisce verticali arrivarono l’anno successivo, e da allora non sono mai cambiate, se non in larghezza. Molto accurata la riproduzione della prima maglia, che i felsinei hanno indossato lo scorso anno contro il Genoa per celebrare i cento anni. Una camicia con colletto e bottoncini, taschino sul cuore e ricamo ‘BFC 1909’. Applausi per l’assenza dei marchi degli sponsor, che avrebbero stonato con l’ottimo lavoro svolto.

Nell’attuale massimo campionato italiano sarà il Brescia, tra pochi mesi, a soffiare sulle prime cento candeline. Si vocifera che la maglia celebrativa sarà blu e arancione, esattamente come nel 1911, e senza la famosa e caratteristica ‘V’ sul petto. I collezionisti attendono trepidanti, e i loro armadi sono pronti a ospitare un altro pezzo di storia.

Di seguito una photogallery delle maglie presentate nell’articolo.

Ambrosiana InterGenoa 1899Genoa 1993Maglia 100 Anni GenoaMaglia Centenario Bologna Fc

Zanetti con la maglia del Centenario interistaMaglia 90 Anni JuventusMaglia 100 Anni JuventusMaglia Milan 1899Maglia Lazio 1907

Maglia 100 anni MilanMaglia 100 anni LazioTorino FC anni '40Maglia Torino Fc 100 anni

Qual è la maglia del Centenario più azzeccata tra quelle presentate?

  • BFC

    la nostra maglia del centenario -Bologna-, l’ho trovata particolarmente riuscita.

    certo, se l’avessero realizzata in cotone, quindi in tutto e per tutto come alle origini, sarebbe stata perfetta.

    comunque leggo: “La più fedele?”

    al rossoblù -a livello di serie A- sicuramente: il Bologna è nato dal primo giorno della sua fondazione rossoblù, mai cambiati nemmeno per un anno i colori sociali.

    il genoa è nato biancoblù, il cagliari neroazzurro.

    quindi sì, al rossoblù la più fedele.

    • Gluko

      Esatto e per fortuna continuiamo nella tradizione…

    • aldo

      Non credo che la prima divisa del Bologna fosse in cotone sinceramente…

  • Ryoda Ushitora

    Le maglie utilizzate per festeggiare il centenario di una squadra di calcio sono affascinanti per via della loro fedeltà alla tradizione. Tra quelle proposte nell’articolo, quella che mi piace di più è la casacca del Torino.

  • delphic_

    senz’altro la maglia del torino è la più bella di tutte

  • Marco

    peccato che non hanno inserito la maglia del bari del centenario. è stupenda!!!

    • IvanBIANCOROSSO

      GIUSTO

  • BFC

    il genoa è nato in bianco, poi in biancoblù.

    rettifico l’imprecisione. sorry. 😉

  • BFC

    comunque, fino ad oggi, secondo me, le migliori quelle di genoa e Bologna.

  • miguel

    le maglie storiche sono le più belle

  • FDV

    A proposito del giallonero dell’FC Torinese, alcuni tifosi della Curva Maratona qualche settimana fa hanno contestato il presedinte Cairo portando bandiere, sciarpe e stendardi gialloneri, sull’esempio dei tifosi del Manchester United che contestano l’attuale proprietà portando sciarpe gialloverdi. Bella forma di protesta non violenta.
    [img]http://img257.imageshack.us/img257/5271/74598515.jpg[/img]

  • rigabarba

    io stravedo per la maglia del centenario del milan, a me piacerebbe molto che fosse usata anche tuttora, magari solo in champions……ovviamente è solo una mia idea

  • http://www.maglieinrete.it Maglieinrete.it

    Bell’articolo Metteo, complimenti! Mi ha fatto particolarmente piacere leggerlo avendo un debole per le divise del Centenario!
    Tra le maglie trattate nell’articolo a mio avviso la piu’ bella e’ quella del Torino per grafica e materiale. Tra le altre squadre, bellissime quelle di Udinese, Como e Padova!
    Divagando un po’, una delle maglie celebrative secondo me meglio riuscite e’ quella dei 50 anni della Sampdoria (IV maglia 97/98) che riprende i modelli della Sapierdarenese e dell’Andrea, Doria dalla cui fusione (non solo societaria, ma anche delle maglie!) e’ nata la squadra blucerchiata

  • Filippo

    Molto molto bella la maglia del Padova del centenario, usata soltanto in un’occasione mi sembra.

  • diego

    [img]http://b.imagehost.org/0796/spezia.jpg[/img]

    come non ricordare la maglia del centenario dello Spezia Calcio del 2006… 🙂

    • http://www.maglieinrete.it Maglieinrete.it

      gia’, bellissima anche questa!

    • diego

      in questa foto Varricchio indossava sotto una maglia termica nera a maniche lunghe…la divisa del centenario è quindi totalmente bianca con banda diagonale nera, laccetti, logo Erreà dorato e speciale logo celebrativo SPEZIACENTO 1906-2006 🙂 era a tiratura limitata, un mezzo migliaio di esemplari numerati, dei quali ovviamente uno è in mio possesso, ricordo di una stagione fantastica conclusa con la promozione in Serie B delle aquile…

    • ThePickwickPub

      Ma originariamente (1906) non vestivate in celeste prima di passare al bianco in omaggio alla pro vercelli?

      • http://fulgor2009.blogspot.it/ Diego

        si…dal 1906 al 1920!e anche la banda diagonale dubito sia mai stata usata ma fa molto retrò 😀

    • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

      bella veramente quella della Spezia!

  • passionemaglie.it

    Gioco forza ho dovuto fare una selezione, piuttosto casuale e dettata principalmente dal materiale reperibile in rete velocemente.

    Molto belle quelle di Bari, Padova e Spezia. Sul Padova scrissi anche un articolo su queste pagine, la Lotto fece un ottimo lavoro. Non è detto comunque che non si possa scrivere un secondo capitolo della saga 😉

  • mosca

    Complimenti per il riconoscimento del serio lavoro fin qui fatto.

    Io mi auguro che oltre questa rubrica, che coinvolge noi tutti appassionati di maglie, possa essertene offerta una a proposito delle contraddizioni di e-bay.
    Quegli argomenti trattati meritano davvero di essere asempre discussi.

    Bravo e complimenti ancora.

  • cris91

    ragazzi nn so cosa ne pensate voi, ma io sn del parere che nelle maglie storiche si potrebbe evitare di inserire le toppe degli sponsor…lasciarle immacolate come ha fatto il bologna

  • passionemaglie.it

    Grazie mosca 🙂

    @cris91
    Sono d’accordissimo se si vuole realizzare una divisa storica e fedele all’originale. Non sempre però si riesce a trovare l’accordo con gli sponsor, ci sarebbe da chiarirlo alla stipula del contratto.

    • ThePickwickPub

      Il buon senso vorrebbe che, specie nel caso di utilizzo in una sola partita, gli sponsor accettassero di buon grado di non comparire sulle divise.

      Magari la cosa potrebbe essere compensata con altro genere di attività promozionale, o ancora considerando il positivo ritorno di immagine presso i tifosi e gli appassionati (che apprezzerebbero di cuore il rispetto mostrato ai propri colori).

      Peccato si preferisca apparire a qualsiasi costo, violentando la tradizione e la storia pur di “esserci” anche in quei 90 minuti: bella politica commerciale, complimenti!

      Quest’anno con gli anniversari in programma temo che avremo una riprova di questo approccio sciagurato al tema.

      • cris91

        anche per evitare degli scempi,come quello che fece l’adidas qualche hanno fa quando inserì il suo marchio nella maglie del centenario del milan!

        • ThePickwickPub

          Passi lo sponsor tecnico…è il problema minore! I partner commerciali sono il vero scempio… 🙂

  • BFC

    in questo senso, i mille sponsor e patacche sulla maglia del centenario del torino, hanno reso la maglia stessa uno scempio.

    molto, ma molto meglio quando celebrarono il cinquantenario (?) della sciagura di superga: in quel caso maglia del grande torino linda, pulita da ogni sponsor, bellissima.

    • BFC

      intendo questa del torino, per i 50 anni di superga:

      [img]http://i53.tinypic.com/qxsxl0.jpg[/img]

    • FDV

      D’accordissimo, la maglia del centenario del Torino è funestata dagli sponsor e non mi piace nemmeno il logo del centenario

      • ThePickwickPub

        Fra l’altro quasi invisibile come colori sullo sfondo granata e con uno stemma societario minuscolo.

  • aldo

    Il lavoro migliore è senza dubbio di macron per il bologna riproduzione quasi perfetta è assenza totale di loghi e sponsor un capolavoro