Banner scarpe settembre

A Ravadese, dov’era in programma la festa per i 30 anni del Coordinamento Parma Club, sono state presentate le nuove maglie del Parma 2011-2012. Sponsor tecnico la locale Erreà che ha esteso per altri quattro anni il legame con il club parmigiano.

Maglie Parma 2011-2012

Sono ben quattro le divise che Erreà ha realizzato. Partiamo dalla prima, la tradizionale crociata, ancora accompagnata da inserti gialloblù su maniche, calzoncini e calzettoni. La croce, con lo sponsor Navigare, presenta sui bordi un particolare effetto ricamato. Immutato lo stemma del Parma, incastonato sempre in uno scudo. A destra il secondo sponsor Banca Monte Parma in rosso.

Maglia home Parma 2011-2012

Minuziosa la cura dei dettagli: all’interno del colletto è stampata una parte del logo societario con l’anno di fondazione. Passiamo al retro dove spicca il nuovo font per i numeri, con lo stemma del Parma alla base degli stessi. In alto la scritta “Parma F.C.” e due linee nere che terminano sotto le ascelle. Il kit completo è bianco, almeno quello che ha indossato ieri Giovinco.

Maglia away Parma 2011-12

Completamente rivoluzionata la seconda casacca, di colore nero con una banda gialloblù verticale profilata di bianco, spezzata in due dal main sponsor. Sul petto cambia la disposizione del logo Erreà (a destra), dello stemma societario (al centro) e del secondo sponsor (a sinistra). Calzoncini e calzettoni sono neri, tutti con inserti gialloblù.

Terza e quarta divisa cercano di riprendere nelle intenzioni quelle di fine anni ’90. Sfondo giallo con righe orizzontali blu per la terza, blu intenso a piccole righe gialle la quarta. Indossate rispettivamente da Biabiany e Feltscher, hanno entrambe il colletto a polo.

Presenti alla serata, condotta da Sandro Piovani, tutte le maggiori cariche dirigenziali di Parma Fc, Erreà, Navigare e Banca Monte Parma. “Ringrazio i tifosi del CCPC, i boys che sono venuti a Ravadese, Errea, Navigare e gli altri sponsor del Parma che ci permettono di andare avanti. Ringrazio i nostri dirigenti come Pietro Leonardi. Spero che questo sia l’inizio di una stagione meno sofferta e che comunque ci veda sempre uniti e tutti vicini alla squadra — questo il saluto del presidente Tommaso Ghirardi — Siamo una squadra ambiziosa ma che deve imparare a lottare con il piglio della provinciale“.

Vorrei ribadire la nostra soddisfazione e la nostra felicità di essere ancora a fianco del Parma Calcio che rappresenta la squadra della nostra città e con cui abbiamo da poco rinnovato il contratto fino al 2015 — ha dichiarato il patron di Errea Angelo Gandolfi — Questo rinnovo testimonia l’orgoglio con cui stiamo proseguendo un rapporto che ci ha trovato in completa sintonia e vicinanza di intenti. Sono stati anni di stretta collaborazione che ci hanno consentito una crescita reciproca e che ci permetteranno di accompagnare il Parma Calcio nella tanto attesa e significativa ricorrenza del centenario“.

Solitamente non mi sbilancio in commenti personali, ma da tifoso parmigiano non posso esimermi dall’esprimere qualche considerazione a caldo. Globalmente mi ritengo soddisfatto, l’azienda di San Polo di Torrile è in crescendo e lo si nota anche nelle casacche delle altre squadre sponsorizzate. Avrei preferito i calzoncini neri da abbinare alla crociata, ma non è detto che non verranno utilizzati. Il ricamo bianco della croce non mi convince, ma le foto non sono chiare, attendo di vederlo da vicino. Gli inserti gialloblù sulle maniche daranno problemi per l’applicazione della toppa di Lega.

Finalmente un carattere per i numeri più studiato ed elegante, da quando il Parma è vestito da Erreà non l’ho mai digerito! E infine: quattro maglie? Per me sono troppe, tre sono più che sufficienti, a volte anche due. Sarà una trovata di marketing che paga?

Matteo

Quali sono le vostre considerazioni sul lavoro di Erreà per i crociati 2011-2012?

Photocredit: stadiotardini.comfcparma.com