SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Si chiama All Conditions Control (ACC) la nuova tecnologia presentata da Nike che permette alla superficie della scarpe di mantenere lo stesso attrito, tocco e controllo del pallone sia in condizioni di terreno bagnato che asciutto.

Scarpe Nike con tecnologia ACC

Questa versatilità di ACC deriva da un trattamento speciale effettuato durante lo sviluppo dei materiali della tomaia, in grado di garantire una forte sensibilità sulla palla in qualsiasi momento. Ovunque si giochi a calcio, le condizioni atmosferiche hanno un peso: solo a Londra, durante il campionato, ci saranno in media 125 giornate di pioggia, che rendono il ricevere e il passare un pallone estremamente difficile anche per il più bravo dei giocatori.

All Conditions Control (ACC) di Nike garantisce che la superficie della tomaia della scarpa offra un attrito costante tra scarpa e pallone in condizioni atmosferiche di pioggia, consentendo al giocatore un tocco sicuro simile alla percezione del pallone in situazioni di terreno asciutto.

Testimonial Nike scarpe ACC

La necessità di poter avere un tocco e una sensibilità costanti sul pallone in condizioni di pioggia è un concetto condiviso da molti calciatori, tra cui Andres Iniesta del Barcellona con cui ha potuto parlare il team di designer Nike.

I modelli Nike sono il risultato delle più recenti scoperte in termini di innovazione del design e performance integrate in scarpe adatte ad ogni stile di gioco. All Conditions Control (ACC) è disponibile ora su tutte le scarpe Nike comprese le Mercurial Vapor VIII, le Tiempo Legend IV, le CTR360 Maestri III e le Total 90 Laser IV.

Mercurial Vapor VIII

Scarpini Mercurial Vapor VIII Nike ACC

Mercurial Vapor VIII va oltre le frontiere dell’innovazione con una scarpa realizzata per una velocità esplosiva. La Mercurial Vapor VIII combina innovazione e stile con una calzata, un tocco e una aderenza continui.

CTR360 MAESTRI III

Scarpe CTR360 Maestri III con tecnologia Nike ACC

Progettata per permettere ai maestri del centrocampo di imporre il ritmo con passaggi accurati e incisivi. L’imbottitura di controllo sul collo del piede si adatta perfettamente al piede garantendo una risposta continua. Il design con incisioni laterali crea una tomaia morbida di grande beneficio per il tocco e il controllo della palla. La piastra offre una grande resa in termini di energia e di forza grazie ai tacchetti che garantiscono una aderenza e una stabilità ottimali.

TOTAL 90 LASER IV

Scarpe da calcio Nike Total90 ACC

E’ la scarpa risolutiva per gli attaccanti, per fare tesoro di quel preciso momento che cambia le sorti di una partita. Grazie alla sua forma aerodinamica, garantisce calzata e tocco migliori : le aree di calcio e scarto riconfigurate sulla tomaia della scarpa si flettono naturalmente quando il piede entra in contatto con il pallone, favorendo un colpo più netto. I tacchetti rimodellati offrono il massimo dell’aderenza senza aumentare la pressione dei tacchetti stessi sui giocatori.

TIEMPO LEGEND IV

Scarpe Nike Tiempo ACC 2012

Tradizione ed eredità del passato si combinano con l’innovazione per generare una scarpa classica. Il cuoio di prima scelta è resistente e morbido e garantisce comfort, tocco e controllo straordinari. La piastra in TPU leggerissima assicura forza e agilità, mentre la configurazione dei tacchetti rimodellata genera un’ottima aderenza.

La tecnologia All Conditions Control (ACC) di Nike sarà disponibile su tutte le scarpe Nike a partire dal 15 Ottobre 2012.

  • V

    nere no nè?
    cheppalle tutti questi colori!

    • Marcomanno

      concordo… la scarpa da calcio è nera…al massimo bianca per i più estrosi, a mio modo di vedere!

  • Mat 27

    Le solite scarpe inguardabili della nike

  • Wario

    stupende, soprattutto quella di rooney

  • F093

    Che venga messo a verbale che il sottoscritto odia del tutto gli scarpini colorati.
    A prescindere dalla pseudo-tecnologia insita nella scarpa e dalla casa produttrice.

    A meno che non ne inventano un paio che mi facciano segnare sempre… 🙂

    Grazie

    F093 old style

  • kiko96

    Quella di Pazzini ottima, troppo sgargiante quella di Ronaldo, bellissima anche quella di Pique, quella di Rooney non mi piace!

    • Omar

      Pazzini? Iniesta vorrai dire…

    • Andrea

      pazzini uusa quelle che ha anche rooney,quello è iniesta non pazzini

  • rudiger

    Il problema “cromatico” degli scarpini non è tanto nei colori, questi anzi sono relativamenti sobri, piuttosto nell’abbinamento con le divise dei club, e soprattutto con i calzettoni. Problema insolubile perché ogni giocatore (giustamente) si sceglie il suo “strumento”. Nelle foto pubblicitarie, invece, ogni scarpino è abbinato a una maglia che ne riprende il colore dominante, e l’effetto è piacevole.
    L’unica salvezza sarebbe che i produttori prevedessero anche scarpini principalmente bianchi o neri, per coprire la maggior parte dei tipi di calzettoni. Poi ci vorrebbero anche giocatori dotati di un minimo di buon gusto, che non preferissero mettersi ai piedi degli evidenziatori.

  • passionemaglie.it

    I calciatori, anche i top player, devono indossare modelli e colori scelti dallo sponsor per contratto. Non a caso nell’ultima giornata di campionato in molti hanno utilizzato i modelli di questo articolo.

    • rudiger

      Il modello d’accordo, ma anche il colore è imposto dallo sponsor?

    • passionemaglie.it

      Basta vedere come “casualmente” i calciatori indossino le nuove colorazioni al momento del lancio.

      • rudiger

        Ne sei certo? Imposti i colori a tutti per contratto? Probabilmente qualcuno che ci tiene si sarà riservato la scelta del colore. Ad esempio ho notato che totti ha sempre indossato (tendenzialmente) scarpini neri.
        Cavolo: pure io posso personalizzarmi gli scarpini sugli store online e gente come Ibra, messi o ronaldo è costretta a sottostare a queste imposizioni?

        • pongolein

          quando totti era uomo di punta della nike tra il 2002 e il 2004 usava le total90 bordeaux-rosso scuro/bianco-argento.
          Poi c’era stato il casino del passaggio a diadora che sfornava per lui modelli appositamente dedicati (ma a mio avviso bruttini). Adesso sinceramente non ricordo che sponsor abbia.

        • matteo18

          totti ha avuto anche diadora:

          http://www.oleole.com/media/main/images/blogs/images/group1/subgrp162/francesco-totti—di_84623.jpg

          questo è il modello “bianco”.
          Comunque credo che totti ad esempio indossi quel modello sempre nero perchè probabilmene ha un contratto, ma non è più testimonial o comunque avrà voci diverse nel suo accordo.

      • passionemaglie.it

        Consulta la voce “Sponsorizzazione Nike” nel tuo bilancio mensile e capirai perchè magari tu puoi scegliere e loro no 😀

        Ripeto, non conosco i dettagli dei contratti, ma ad ogni lancio molti calciatori cambiano colorazione. C’è chi torna indietro, chi la mantiene anche in seguito, ma di sicuro lo sponsor tecnico preme per fare indossare quello che vuole vendere.

  • pongolein

    MERCURIAL: sono sempre il modello che va di più, le vedremo ai piedi del 50% dei giocatori. Sono molto belle ma ultimamente sono sempre uguali, mi stanno un po’ stancando.

    CTR360: stupende, forse sono il modello che è cambiato di più, grandissime calzature. Aspetto che colpisce subito.

    TOTAL90: stanno diventando troppo sofisticate, è bello l’esterno del piede, l’interno è pieno di gomma e altre cavolate varie…mah, erano le più belle in passato, stanno perdendo terreno.

    TIEMPO: di gran lunga le più eleganti, le uniche che reggono il confronto con le adipure che a mio avviso restano sempre la scarpa da calcio più bella di tutte.

    Nel complesso gran lavoro di nike, che offre un pacchetto scarpe dalla varietà sconosciuta a tutte le altre concorrenti, forse adidas inclusa.

  • dylandog

    Totti non ha sponsor tecnico al momento. usa delle vecchie Nike Tiempo con lo swoosh coperto di nero che si intravede soltanto. Queste scarpe sono veramente brutte a parte le Tiempo anche se il colore è troppo poco sobrio. Personalmente boccio tutte le altre dalla linea al colore (non avendole indossate non mi esprimo sulla qualità).

  • raido

    Mi piacevano di più quelle degli europei, quelle bianco – verde, bianco – nero ecc… comunque sulla qualità non discuto, le Nike sono sempre comode e resistenti.

    • pongolein

      quoto sulla qualità, la resistenza delle scarpe nike non ha eguali, in ogni disciplina. Cuciture, suole, anche le parti incollate, prima di staccarsi si bucano per l’usura dopo anni, mentre altre marche si smontano dentro e fuori sembrano nuove dopo nemmeno mezza stagione. Per quanto mi riguarda, per far sport SOLO nike.

  • Wario

    ma le CTR360 non erano appena uscite in giallo-nero? già hanno cambiato modello lancio?

    • valex

      infatti!!! neanke il tempo di gustarle gialle ke arriva questo orredo colore mah!!!

  • Stefano87

    Salvo solo le Tiempo che sono le uniche ad essere rimaste delle scarpe da calcio(e non scarpe da ballerina come le altre)… Una cosa mi fa riflettere profondamente, apprezzo lo sviluppo di nuove tecnologie da parte di Nike ma allo stesso tempo mi viene da domandarmi quanto scarsi siano i calciatori di oggi che han bisogno di tutto questo. Ronaldo(Il Fenomeno) non penso avrebbe avuto bisogno di tutto questo.

    Che poi quanto vantaggio danno in termini concreti?
    Tralasciando i campionati professionisti dove, essendoci in teoria l’elite calcistica, i giocatori sono più o meno sullo stesso livello e spostandoci sui famosi “campetti di periferia” dove quelli bravi li riconosci subito in questi anni con tutte le innovazioni nelle scarpe mi sarei aspettato che:
    1_ Chi ha scarpe come F50, Predator, Mercurial dovrebbe superare tutti in velocità
    2_ Chi ha scarpe come le CTR360, Total 90 hanno un tocco di palla e una capacità di pescare i compagni con la palla incredibili.

    Invece ti accorgi che quelli che sanno giocare non cambierebbero le loro Copa Mundial, Tiempo, Morelia per nulla al mondo e che quelle scarpette da ballerina le hanno solo i ragazzini, quelli che vogliono imitare (purtroppo solo nel taglio di capelli e gestualità) i loro idoli e coloro che, per risparmiare, si comprano le versioni da pochi soldi delle suddette scarpe.

    Detto questo scusate la tediosità del mio intervento.

    • pongolein

      capisco il tuo discorso…penso che la differenza fra una buona scarpa e una scarpa mediocre (SENZA VALUTARE IL PARAMETRO COMODITA’, perchè se una scarpa è scomoda può essere anche in pelle di ermellino con rifiniture in avorio e costare 6000 euro che giocherai meglio scalzo) si parla di dettagli. Io penso che una scarpa come la mercurial che pesa pochissimi grammi potrebbe incidere nella prestazione di un professionista in ragione di un 1 per 1000 quando ad esempio la stanchezza fa si che si trascini il piede, ed avere una calzatura più leggera almeno ti toglie, ripeto, qualche “grammo” dai problemi.
      E’ un ipotesi MOLTO FORZATA di come le calzature possano incidere sulle prestazioni, di certo luca antonini non imparerà mai a fare un cross dignitoso, che indossi mizuno, asics, adidas o nike, e al contempo penso che cristiano ronaldo sarebbe in grado di fare caterve di gol anche in ciabatte…..
      Poi ovviamente la nike ti vende anche quello, ti vende l’idea di essere più figo, più veloce, più simile ai tuoi idoli se ti compri il loro scarpino. Ma ovviamente c’è chi compra le nike perchè gli piacciono, perchè sono belle scarpe, resistenti e affidabili, e anche se si sa che non ti fanno diventare un campione, son sempre belle scarpe da avere ai piedi!

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    ma ai professionisti, compresi i testimoni e gli endorser, le scarpe sono costruite dalla fabbrica in maniera industriale e in serie come per noi comuni mortali, o se le fanno fare ancora a mano da mastro Geppetto che applica colori e loghi secondo disegno?

    • raido

      Hahaha! mastro Geppetto!:-)

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        🙂 comunque a Torino uno di questi lavora ancora e si chiama Pittarel e lavora con parecchi giocatori professionisti.

  • Gus

    di certo non tutti comprano “modelli elite”come questi(prezzo da 180-300 eurr!!!!)…..se andate a dare un occhiata alle scarpe AKUNA o pantofola d’oro,vi renderete conto che a parita’ prezzo-qualita’ non c’e’ confronto.Le scarpe su menzionate infatti sono in vera pelle(come dovrebbe esser fatta una vera scarpa di calcio) comodissime e imbattibili.E’ una tristezza vedere gente che acquista modelli in plastica da 40 euro e poi mettercene altri 100 di radiografie e tutori solo perche’ voleva gli scarpini alla moda.Per creare una scarpa a 200 euro basta un po di termosaldabile pvc e applicarlo a caldo su qualsiasi scarpa….per farvi render conto i 4 scarpini di oggi, qualsiasi brand li fa’ con gli stessi stampi,risparmiando sui costi e cambiando solo le grafiche…..sono fatte solo con del polipropilene espanso(costo medio di 8 eur a scarpa.Purtroppo c’e’ troppa ignoranza in giro…

  • inter

    fanno schifo soprattutto quelle di rooney ma quelle di cr7 e pique mi piacciono