SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Oggi torniamo in Francia e scopriamo le novità della stagione 2009-2010 di tre famose squadre transalpine: il Bordeaux, il Marsiglia e il Lione.

BORDEAUX

Iniziamo dai girondini, campioni di Francia nella passata stagione e nelle cui file milita l’ex rossonero Gorcouff.
Lo sponsor tecnico è la Puma.

Prima maglia Bordeaux 2009-2010 Seconda maglia Bordeaux 2009-2010 Terza maglia Bordeaux 2009-2010

Prima maglia in blu scuro con una vistosta V bianca disegnata sul petto; lo stile ricorda quello degli anni ’60.

Non cambia la seconda maglia rispetto allo scorso anno, sempre bianca con inserti neri, mentre la nuova terza casacca sarà rossa con strisce bianche, abbandonando quella rosa.

MARSIGLIA

Prima maglia Marsiglia 2009-2010 Alcuni dettagli ravvicinati della nuova maglia Pantaloncini Marsiglia home

Il club del sud-est francese, classificatosi secondo dietro il Bordeaux, si è qualificato per la Champions League.
La nuova prima maglia è bianca con sottili righine celesti. Rifiniture di colletto, spalle e maniche sono anch’esse in celeste. In basso a destra è presente una toppa commemorativa per i 110 anni del club (1899-2009).

Seconda maglia Marsiglia 2009-2010 Particolari della seconda maglia del Marsiglia Calzoncini Marsiglia celesti

Molto particolare la seconda divisa, completamente celeste con una trama che ricorda il mare. Logo Adidas al centro e logo del Marsiglia (diverso rispetto alla prima maglia) a sinistra, entrambi neri.

LIONE

Prima maglia Lione 2009-2010 fronte Prima maglia Lione 2009-2010 retro Seconda maglia del Lione 2009-2010

E’ il turno degli ex-campioni in carica, notevolmente ridimensionati dopo il deludente terzo posto nella Ligue 1 08/09.

La nuova prima casacca, disegnata dalla Umbro, riprende i colori del club e della Francia: bianco, blu e rosso.  Sul retro è stato inserito nella trama il simbolo del Lione, un dettaglio di ottima manifattura.
Seconda maglia nera che dal centro sfuma verso il rosso. Colletto e dettagli delle maniche sono sempre in rosso.

Curiosità sugli sponsor: sulla prima divisa comparirà il marchio Novotel, mentre sulla seconda quello Ticket Restaurant. Apicil sarà invece presente in entrambe, ma con colorazione diversa.

Ti piacciono le maglie delle tre squadre francesi?

  • the_pickwick_pub

    Bordeaux: sicuramente abbinamenti più riusciti rispetto ai modelli presentati dalla Lazio. La prima magari non è proprio da puristi data l’assenza della V tradizionale, tuttavia il club ha vestito in maniera nettamente peggiore (e sempre senza V) in epoca asics (Uefa vs Milan per esempio). La terza rossa è chiaramente una “trovata” legata allo sponsor e nulla più.

    Marsiglia: bella la prima maglia, la seconda è invece (parere personale) OSCENA.

    Lione: passabile la prima maglia, OSCENA quella sfumata che ricorda terribilmente le maglie lotto di metà anni ’90. Pare più una maglia da allenamento. Magari con sponsor e personalizzazioni il giudizio cambia…in meno peggio.

  • http://www.marligure.altervista.org Massimo

    Personalmente trovo che quelle del Bordeaux non siano malvagie e tra le 3 presentate quella che preferisco è la divisa bianca da trasferta.

    La prima maglia del Marsiglia , nella sua semplicità e rispetto per i colori sociali , la trovo perfetta in tutto . LA divisa da trasferta è semlicemente tremenda ; quell’effetto pigiamino lo trovo insopportabile.

    Le maglie del Lione le trovo orribili entrambe.

  • zolden

    sono l’uno peggio dell altra
    e le peggiori senza ombra di dubbio sono quelle dell’bordaux che io spero di vedere un giorno in diadora[per lo stesso motivo di quelle del brescia]

  • giglio66

    belle le tre maglie del Bordeaux, qui il modello “V” della Puma trova la sua perfetta integrità con il lo stile (modello Brescia) della maglia dei Girondini. Bella anche la prima maglia del Marsiglia, in perfetto stile “retrò”. idem per la prima del Lione; ma orrende entrambe nelle maglie da trasferta (la Umbro ha veramente fatto un obrobrio….)

  • lorenzo_giallorosso

    cmq quella del marsiglia è 1 bella maglia…peccato k i colori della società nn sono molto gradevoli(nn lo dico da romanista) … mentre quella del lione è 1 schifo anke se ora ha cambiato marca.. infatti quest’ anno le divise gliele fa l’ adidas ! ! !…e quella del bordeux ci può stare…

  • mario

    maglie bordeaux in linea con lo stile puma di questo periodo, quindi almeno per quel che mi riguarda per nulla entusiasmanti, voto 4. marsiglia voto 7,5 alla prima divisa, 5 alla seconda(l’irregolarità cromatica e l’eccessivo svulazzo di geometrie e figure, per quanto mi riguarda è sempre un pò tamarro…anche quando a proporli è l’adidas). lione voto 4. la umbro che quest’anno ha fatto delle maglie fantastiche, con il lione non si è rinnovata, riproponendo uno stile del tutto simile a quello degli anni precedenti, e quindi deludente, forse per ripicca, visto che il lione il prossimo anno sarà griffato adidas.

  • passionemaglie.it

    Non è da escludere una ripicca della Umbro contro il Lione 😀

  • http://gollll@blog.com mario

    bella la seconda maglietta del marsiglia

  • Paolo

    A me la prima del Bourdeaux piace veramente tanto! Abbinamento cromatico eccellente, template originale e logo Puma che appare, udite udite, quasi ben contestualizzato! Peccato per lo sponsor Kia, il cui rosso rovina completamente l’armonia molto “marinaresca” della maglia. Domanda mia, ma certe squadre molto forti dal punto di vista mediatico (e contrattuale…) non potrebbero fare in modo che gli sponsor adeguino i colori dei loro loghi a quello della società sponsorizzata? Mi ricordo che nella McLaren di fine anni’90-inizio 2000 aziende come Loctite, CA e Mobil 1 erano costrette a “ricolorare” i loro marchi in bianco o in nero per non turbare l’armonia della livrea (ove la Ferrari, invece, pareva un albero di natale). Non mi sembra che l’immagine delle aziende ne nuocerebbe, anzi verrebbero identificate maggiormente come collaboratrici strette della squadra su cui appongono il loro nome, e non è forse questo lo scopo di una sposorizzazione?

    • Paolo

      Scemo io, Off Topic e pure vecchio