SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo il “gustoso” antipasto servito con un ampio articolo dedicato alle divise delle Olimpiadi di Pechino 2008, presentiamo i kit utilizzati nel torneo calcistico delle Olimpiadi di Londra 2012.

Bambini supporter Team GB

Come avevamo riportato nel nostro precedente servizio, le casacche olimpiche devono sottostare ad alcune regole, tra cui quella che prevede la presenza di un solo logo dello sponsor tecnico sui capi. Un’altra peculiarità dell’abbigliamento “a cinque cerchi” riguarda lo stemma cucito all’altezza del cuore, che quasi sempre è la bandiera nazionale e non lo scudetto federale.

Le maglie da calcio indossate durante i giochi olimpici londinesi si sono distinte per essere, nella maggior parte dei casi, quelle che verranno impiegate durante il cammino di avvicinamento ai mondiali brasiliani del 2014. Ma analizziamole nel dettaglio, partendo da quelle delle 16 nazioni partecipanti al torneo maschile.

Bielorussia
È la prima novità del torneo. Il kit olimpico è stato disegnato da Umbro e non da Puma, come avviene invece per la nazionale maggiore. La maglia è rossa con colletto a polo. Rossi sono anche i calzoncini e i calzettoni. Non compare invece l’altro colore della bandiera: il verde. Lo stesso template è stato usato per la divisa away, bianca con inserti rossi.

Maglie Bielorussia Olimpiadi 2012

Brasile
Nessuna sorpresa in casa del Brasile, dove Nike ha utilizzato l’identico modello della nuova casacca amarelinha: maglia giallo-oro, con ampi risvolti verdi, pantaloncini blu e calze bianche. La differenza sta nello stemma, che non è quello della federazione brasileira ma è la bandiera del Brasile, sotto la quale sono stati posti i cinque cerchi olimpici.

Brasile maglia Olimpiadi 2012

Corea del Sud
Spicca e si integra perfettamente con il resto della divisa home la bandiera coreana che Nike ha posizionato all’altezza del cuore sulla maglia rossa della Corea del Sud. Il kit è completato dai pantaloncini blu e dai calzettoni rossi. Gli asiatici hanno vestito anche la divisa away con banda trasversale ondulata rossa e blu, ispirata al simbolo nazionale Taegeuk.

Maglie Corea del Sud a Londra 2012

Egitto
Divisa sobria ma di impatto per i faraoni d’Egitto, che alle Olimpiadi hanno sfoggiato una maglia rossa con colletto giro-collo nero e inserti laterali bianchi. Completano il kit – firmato adidas – pantaloncini e calzettoni neri. Anche in questo caso lo stemma federale ha lasciato il posto alla bandiera e le stelle che rappresentano le vittorie ottenute nella Coppa d’Africa non sono presenti.

Egitto kit Olimpiadi 2012

Emirati Arabi Uniti
C’è anche un pizzico d’Italia nel torneo calcistico di Londra 2012, grazie a Erreà che ha realizzato le divise degli Emirati Arabi Uniti. La maglia è rossa con bordini bianchi e motivi arabeggianti ai lati.

Emirati Arabi Uniti maglia Londra 2012

Gabon
Sono presenti tutti i colori nazionali locali nella divisa realizzata per il Gabon da Puma, che ha scelto il modello della Coppa d’Africa: maglia a vestibilità ridotta gialla con girocollo circondato da inserti blu e verdi, numeri verdi, pantaloncini e calzettoni blu con decorazione posteriore a V gialla. Sul petto compare, in filigrana, una pantera, poco visibile però dalle tribune e dalle immagini televisive. Bianca con inserti blu la divisa away.

Maglie Gabon Olimpiadi 2012

Giappone
La divisa scelta da adidas per i nipponici è la stessa di quella, aspramente criticata, della nazionale maggiore, con una differenza all’altezza del cuore, dove non compare lo stemma con il corvo a tre zampe ma la bandiera del Sol Levante. I samurai hanno anche indossato una divisa rossa con il disegno di uno Yatagarasu sul petto, pantaloncini e calzettoni bianchi.

Maglie Giappone Olimpiadi 2012

Gran Bretagna
Non ci soffermeremo troppo sulla divisa adidas dei padroni di casa, della quale abbiamo già parlato nei mesi scorsi. Vale la pena invece soffermarsi sulla seconda divisa, che si presenta bianca con motivi grigi con richiamo alla bandiera britannica. Rossi il logo adidas e il colletto a girocollo. Lo stemma, in entrambe le divise, presenta un leone, la scritta Team GB, i cinque cerchi e la dicitura London 2012.

Divise Gran Bretagna Olimpiadi 2012

Honduras
La nazionale dell’Honduras è scesa in campo con la divisa Joma completamente bianca, caratterizzata da pinstripes verticali blu e colletto a polo. La seconda maglia presenta una fascia alta blu con colletto girocollo bianco, fascia stellata centrale da cui partono bande larghe verticali bianche e blu. Il motivo di strisce verticali della maglia contrasta con quello creato dalle linee orizzontali dei calzettoni.

Honduras maglie Olimpiadi 2012

Marocco
Discutibile la scelta di adidas che ha utilizzato lo stesso modello di maglia sia per l’Egitto che per il Marocco. Gli elementi che distinguono le casacche delle due nazionali africane sono le bandiere nazionali e il colore di pantaloncini e calzettoni, verdi nel caso del Marocco. Completamente bianca, con finiture rosse, la divisa olimpica da trasferta.

Maglie Marocco Olimpiadi 2012

Messico
Atletica ha lanciato la sfida ad adidas, che veste la nazionale messicana maggiore, realizzando una divisa olimpica curata nei dettagli. Il brand nordamericano ha disegnato una maglia verde scuro con colletto girocollo aperto a V, decorazione filigranata al centro e banda rossa nella parte alta della schiena. Verdi anche gli shorts e i calzettoni. Atletica ha anche ideato una divisa rossa con banda orizzontale posteriore verde.

Messico kit Olimpiadi 2012

Nuova Zelanda
Gli All Whites neozelandesi, alle Olimpiadi, si sono visti con una casacca Nike completamente bianca e piuttosto anonima, vista l’assenza di particolari originali o curiosi.

Nuova Zelanda olimpiadi 2012

Senegal
Due le divise olimpiche, firmate Puma, per il Senegal che, eccezion fatta per lo stemma federale, si è presentato in Gran Bretagna con le casacche già viste nell’ultima Coppa d’Africa.

Senegal maglie Olimpiadi 2012 Puma

Spagna
Adidas non ha innovato la maglia della Spagna indossata dalle furie rosse agli Europei, eliminando le three stripes gialle dalle spalle e sostituendo lo stemma della federazione con la bandiera spagnola. Nella maglia away celeste con banda trasversale blu navy il logo adidas è stato sistemato a destra e non al centro.

Maglie Spagna Olimpiadi 2012

Svizzera
Puma ha ridotto all’essenziale la maglia olimpica della Svizzera, che, rispetto a quella della nazionale A, non presenta né la bandiera elvetica né il logo della federazione nella versione home. La bandiera della Svizzera compare invece nella divisa bianca away.

Divise Svizzera Londra 2012

Uruguay
Non perde fascino nemmeno alle Olimpiadi la divisa celeste dell’Uruguay che a Londra ha vestito i kit realizzati da Puma pressoché identici a quelli usati nelle partite di qualificazione ai Mondiali. La differenza più evidente è quella dello scudo della federazione, che è stato sostituito con uno stemma bianco, forse un po’ troppo evidente, all’interno del quale campeggiano i cerchi olimpici e la bandiera uruguaiana. Bianca, invece, la divisa away, caratterizzata da una breve banda celeste sotto lo stemma, all’altezza della spalla sinistra.

Maglie Uruguay Puma Olimpiadi 2012

Nei prossimi giorni presenteremo anche le divise del torneo femminile.

Nel frattempo, diteci cosa ne pensate di queste divise olimpiche. Quali vi piacciono di più?

Enrico Fonte per Passione Maglie

  • Antonio

    Come mai in tutte le divise Adidas sono assenti le tre strisce?

    • Joey K.

      Perché alle olimpiadi non sono ammessi loghi dello sponsor tecnico sulle spalle.

    • passionemaglie.it

      La risposta parte dalla quarta riga del pezzo 🙂

  • ccc

    belle, sono d’accordo con le squadre che hanno usato una maglia maglia diversa da quella della nazionale.
    purtroppo l’italia non c’è 🙁
    anzi per fortuna, altrimenti armari l’avrebbe fatta giocare in blu scuro con inserti azzurri come per i pallavolisti 😉

    • passionemaglie.it

      Le divise della pallavolo sono Asics, se l’Italia del calcio si fosse qualificata avrebbe indossato le attuali maglie Puma.

    • DY

      EA7 fornisce alla spedizione italiana le tute di rappresentanza e l’abbigliamento per il tempo libero, ma i kit da gara dei vari sport rimangono quelli delle rispettive Federazioni.

    • rudiger

      Resta il dubbio di che cosa avrebbe sostituito il forchettone figc: una bandiera? Forse. Il logo del coni? Probabile. Lo scudetto? Magari.
      Lo scopriremo a rio 2016… spero.

      • DY

        Probabile, come a Pechino 2008, che ci sarebbe stato il ‘codice a barre’ del CONI.
        [img]http://www.londra2012.coni.it/images/stories/logo.png[/img]

        • rudiger

          Appunto. Che tristezza.

        • DY

          Bah, punti di vista… a me il ‘codice a barre’ piace. Meglio un elemento grafico del genere (o anche l’intero scudetto del CONI), piuttosto che la semplice bandierina.

          Certo, mi piace se messo in negativo – bianco su azzurro – come ha fatto EA7 per le divise di rappresentanza:
          [img]http://images.gqitalia.it/imgs/gallery/moda/articoli/005478/ea7-italian-team-official–11–954488_0x410.jpg[/img]

          non certo a colori e col “pataccone” come invece fece la Puma a Pechino 2008; a quel punto, sì, meglio la bandierina:
          [img]http://semperjuve.dadacore.it/wp-content/uploads/2008/08/giovinco_in-_nazionale.jpg[/img]

      • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

        Io avrei messo lo scudetto. Secondo me la nazionale azzurra dovrebbe sempre avere lo scudetto e basta, con le quattro stelle mondiali sopra (nel caso delle olimpiadi sostituibili con i cinque cerchi, possibilmente in tinta unica dorata). Persino l’attuale stemma FIGC, che sullo scudetto è basato, non mi piace…

  • Alessio

    C’è un grave errore nell’articolo: i neozelandesi del calcio sono gli All Whites, non gli All Blacks.

    Per il resto le divise della Bielorussia sono una spanna sopra le altre.

    A proposito di Olimpiadi: avete notato che Givova fornisce il materiale tecnico della rappresentativa serba e Legea quello della rappresentativa montenegrina?

    • Wasshasshu

      Umbro ha usato un template vecchio di tre anni (risale all’ultimo anno di sponsorizzazione del West Ham), per me è sintomo di poca attenzione.

      • Alessio

        Se il template è splendido come questo bene ha fatto Umbro ad usarlo di nuovo.

  • mb–

    Per me stravince su tutte le altre il Messico.
    Da notare la Corea del Nord femminile senza i loghi Legea sulle spalle, benedetta questa regola. Aspetto con ansia la Macron alle prossime Olimpiadi 😀

  • mb–

    Ah, e devo rivalutare anche quelle dell’uruguay, ottime.

  • Jak Carate Brianza

    ADIDAS dovrebbe fare così anche per la maglia del REAL MADRID
    cioè senza le tre strisce oppure con le tre strisce in risalto
    ma dello stesso colore della maglia.

  • DY

    L’avevo già scritto in altri articoli, le divise del Team GB sono le mie preferite (anche se “poco” calcistiche). Tra le altre, mi ha piacevolmente sorpreso il bel lavoro fatto da Atletica per le divise messicane. Per quanto semplici, mi piacciono molto anche quelle della Nuova Zelanda.

    A questo punto, aspettiamo l’articolo sulle divise del torneo femminile… 😛

  • abcde

    Alcune carine, altre meno belle. Diciamo che a parte Erreà, nessuna mi sembra bruttissima.
    Mi ha stupito in positivo quella della Nuova Zelanda: sarà pure anonima ma è adorabile.
    Per quanto riguarda gli sponsor, magari fosse sempre così.
    Curiosità: ma le maglie di Marocco ed Egitto non sono praticamente identiche? Che abbiamo cambiato solo i pantaloncini nel kit?

  • corry_32

    quelle che mi piacciono di più sono quelle giapponesi…anche dell’hoduras away e del messico home,seguite dalle home della gran bretagna e dell’uruguay…non mi piace assolutamente l’away della gran bretagna che ha lo stesso template della home ma bianca con effetto sbiadito che fà molto “usurato”! XD

  • Checco

    Mi piace molto l’idea di sostituire lo stemma federale con la bandiera, mi piacerebbe vedere la stessa soluzione per una futura Nazionale Olimpica italiana (o magari sulla seconda bianca della Nazionale maggiore). Preferisco di gran lunga il modello Adidas del Messico, proprio bruttino il verde usato per questa. Quella della Gran Bretagna è un po’ ridicola, molto bella invece quella dell’Uruguay. Peccato che la regola dei loghi valga soltanto per le Olimpiadi, io la estenderei a tutte le competizioni FIFA, UEFA ecc., si eviterebbero certi “orrori” cromatici (Lotto ndr) e stilistici.

  • Torto #13

    La migliore il Messico, per la cura dei particolari; segue la divisa degli Emirati Arabi; e poi quella della Gran Bretagna, kit comunque discutibile secondo me per la quasi totale assenza di rosso ma molto valido dato che è stato creato per l’occasione. Imbarazzante il trattamento per il Marocco.

  • wesley

    Che belle queste maglie..semplici ma quasi tutte molto belle, senza tanti fronzoli o richiami a partite varie o vittorie passate..se fossero tutte così, bandiera al posto del logo che ormai cambia ogni 5 anni.. e le tre strisce che scompaiono..

  • Ivan

    Tutte brutte o bruttissime, salvo solo quella dell’Uruguay.

  • Django

    grazie al regolamento olimpico ci guadagnano un pò tutte, soprattutto le squadre adidas.

  • KingLC

    Belle quelle di Messico e Uruguay le altre sono bruttissime, o nel caso della “Gran Bretagna” agghiaccianti.

  • Nittu

    Quelle della Corea del Sud sono qualcosa di spettacolare *O*

  • umbrofans

    Io reputo da 8 le maglie della Corea la bianca e Giappone la blu.La versione olimpica dell’Inghilterra non mi piace affatto,adidas e’ lontana dalla mitica umbro.Bella la maglia sempre umbro della bielorussia.

  • MEFISTO

    Tutte molto semplici e pulite.

    Su tutte le maglie della Korea e della Nuova Zelanda (di certo non anonime come scritto nell’articolo…).

    Maglia del Team GB discutibile ma graficamente molto interessante.

  • Hendry

    Pessima la maglia della svizzera senza nemmeno la bandiera!!! Una domanda sulla Nuova Zelanda, ma non avevano quella bellissima maglia nike nera divisa in due parti verticali con la foglia di felce tono su tono?

  • Giuseppe Milan

    Adidas ha abbandonato completamente le tre strisce sulle maniche o solo per questi giochi olimpici?
    Sono brutte le maglie adidas senza le tradizionali 3 strisce.

    • passionemaglie.it

      Leggere il testo è faticoso, ma potrebbe rispondere alla tua domanda 😉

  • nickfoto

    Trovo la maglia della GB una vera meraviglia!!

  • Marcomanno

    mi piacciono soprattuto la verde del messico e la away dell’honduras, senza le 3 iconiche strisce adidas è surclassata dalle marche minori (maglia GB a parte)

    • Marcomanno

      *soprattutto

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    Per il calcio femminile: perchè la seleçao ha la vecchia maglia con la orrida banda orizzontale verde?

  • gigi il tifoso

    scusate ma sia la bielorussia che il messico,hanno maglie diverse rispetto alle nazionali non olimpiche.ma sono solo celebrative?oppure la bielorussia è passata ad umbro,è il messico ha abbandonato l’adidas?

  • Fab

    Maglie abbastanza pulite nel complesso e non posso che essere soddisfatto per questo.
    Tra quelle originali molto carina la bianca coreana. Una piccola nota di demerito per quella rossa della Svizzera, cosa costava mettere sul cuore la croce elvetica come nella bianca?

  • William

    I lavori Adidas per queste maglie fanno cadere le braccia… 🙁

    Bellissima la maglia del Messico firmata Atletica!

    Le altre divise non mi colpiscono affatto, Regno Unito a parte, per cui in un altro articolo avevo espresso giudizio più che positivo.

  • classick

    A mio parere il fatto di poter inserire un solo logo dello sponsor tecnico, secondo me fa guadagnare alle squadre nazionali. Ciò infatti porta a le maglie adidas senza 3 stripes, che sulla maggior parte delle nazionali stonano, oppure basta pensare alle maglie kappa che verrebbero senza kapponi/kappini etc.

    Detto questo, analizzando in dettaglio le divise, in generale darei un buon giudizio, anche se delle critiche su alcune maglie ci sono.

    La Bielorussia ha una bella maglia, ma imperdonabile è l’errore dell’assenza del verde, per dirla breve i pantaloncini dovrebbero essere verdi e non rossi!

    Le maglie della Corea del Sud sono molto belle, soprattutto la seconda. La prima mi piace per la sua semplicità, l’unica cosa è che i colori della corea dovrebbero essere un rosso un po’ più rosato e il blu un po’ più scuro.

    La maglia dell’Egitto a me piace, l’unica cosa è che anche qui i pantaloncini dovrebbero essere bianchi e non neri, però anche così s’intonano bene. Poi è più bella così senza le tre strisce adidas.

    Per il Marocco trattamento scandaloso: in pratica ha la maglia dell’Egitto! ( eh sì, considerando che ha il colletto nero e alcuni inserti bianchi, sono i colori dell’Egitto; mentre il Marocco è rosso-verde)

    Uruguay e Nuova Zelanda, molto semplici e molto belle.
    Anche l’Honduras mi piace molto.

    Il Messico accettabile, anche se non esaltante. Poi tutta verde non mi piace, bisognerebbe variare i pantaloncini e i calzettoni con gli altri colori della bandiera.

    Il Giappone invece a me non piace con quel colore così scuro! e nemmeno la seconda rossa , mi sa troppo di Corea o Cina, acerrime rivale dei nipponici.

  • MARCIODENTRO

    La seconda divisa coreana è fantastica..mi ricorda questa http://www.skysports.com/football/world-cup-2010/player/0,27042,18548_6139135,00.html

  • matteo18

    Il leone inglese non ricorda un po troppo quello olandese?

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/a/ae/Stemma_della_nazionale_di_calcio_olandese.svg

    Potevano stilizzarlo in altri modi

  • Igor

    Le maglie adidas senza le tre strisce sono molto piu belle, piu uniformi, meno arroganti e pacchiane delle solite che UCCIDONO da anni la tradizione. Le bandierine non mi piacciono, preferisco gli stemmi veri e propri che sono piu eleganti. Uniformi semplici e rispettose della tradizione ,senza troppe stupidaggini, insieme agli stemmi sono le scelte giuste. Purtroppo stiamo parlando solo di Olimpiadi, tra un po ci rituferemo nel cattivo gusto dei campionati con le solite maglie oscenamente deturpate da sponsor sempre piu numerosi e grandi. Tra un po ce li rivedremo sulle maniche, nel fondoschiena a caratteri cubitali. Qualcuno dovrebbe mettere un freno a certi scellerati designer.

    • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

      Amen!

  • Stefano87

    La divisa verde del messico si adatta benissimo all’oro della medaglia olimpica…
    QUE VIVA MEXICO!!!

  • FDV

    Voto le divise del Messico campione, disegnate per l’occasione con ottima cura dei particolari e buon gusto. Complimenti all’Atletica.

    Valide nonostante l’assenza delle tre strisce le maglie del Giappone, la rossa in particolare. Bella anche la home del team GB ma in generale brutta botta per l’adidas la rinuncia forzata alle tre strisce e mi riferisco il particolare all’atletica o altri sport come la pallamano.

    Bellissimo l’effetto della bandiera della Corea del Sud al posto dello scudetto con la tigre, così come avveniva fino al 2002.

  • Pingback: Le maglie da calcio femminile delle Olimpiadi di Londra 2012()