SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Un accordo tutto “made in Italy” quello tra Macron e il Miami FC, la squadra americana di Paolo Maldini allenata da Alessandro Nesta.

La nuova partnership – realizzata grazie all’intermediazione di Football Capital – prevede la sponsorizzazione tecnica a partire dalla stagione 2016-2017 per la durata di 3 anni.

Nesta, Silva e Pavanello, accordo Macron-Miami

Il Miami FC dal prossimo aprile parteciperà alla North American Soccer League (NASL), il secondo livello della più celebre MLS.

La sponsorizzazione di Macron permette al brand bolognese di sbarcare negli States, un ottimo colpo strategico come sottolineato dall’amministratore delegato Gianluca Pavanello: “Siamo molto orgogliosi di questo nuovo e importante accordo. La sponsorizzazione del Miami FC darà un significativo impulso alla crescita del nostro brand nel mercato americano. Sono certo che il design e la qualità dei nostri prodotti saranno le armi vincenti per affermarci anche negli Stati Uniti, dopo l’impetuosa crescita realizzata in Europa in questi ultimi anni”.

I nuovi kit “tailor made” saranno presentati ai tifosi nei prossimi mesi.

  • Mosca

    Da bolognese che si troverà presto a Miami non posso che essere doppiamente felice per Macron, il brand italiano e forse non solo, che probabilmente più degli altri in questo recente passato è cresciuto e poi aumentato la propria visibilità col merito del lavoro.

    Buon per loro, ne sono felice

  • Wesley

    Che colpo ragazzi sia pubblicitario che di stile..siamo sempre a Miami una delle città più simboliche degli stati uniti! Ma x come funzionano i campionati americani questa è la seconda lega dopo la major League ma non mi sembra che potranno mai essere promossi giusto?

  • LORENZO 70

    contento per il made in italy, per l’ottima macron e per aver rivisto il pallone nasl dei tempi di pele’, best e beckenbauer.
    DOMANDA A PASSIONEMAGLIE: come funzionano le sponsorizzazioni? la msl e’ totalmente adidas, e fino a quando? le altre fanno cosa vogliono (ho visto i ny cosmos in nike)? come chiede anche Wesley poco sopra come funzionano le varie leghe una rispetto all’altra?

    • Matteo Perri

      Non conosco così bene il mondo USA per poter rispondere in modo corretto, per cui vi rimando a Wikipedia che mi sembra abbastanza esplicativo:
      https://it.wikipedia.org/wiki/Major_League_Soccer
      https://it.wikipedia.org/wiki/North_American_Soccer_League_(2011)

      Il contratto MLS-Adidas scadrà nel 2018. Ovviamente chi non è in MLS sceglie il proprio sponsor tecnico.

      • LORENZO 70

        grazie.

    • Daniele Costantini

      Riassumendo a grandi linee, nel Nordamerica – inteso qui come i soli Stati Uniti e Canada (il Messico, dalla tradizione calcistica ben maggiore, è ‘sportivamente’ parlando più vicino al Centro/Sudamerica) – il soccer è strutturato in tre livelli professionistici: MLS, NASL e USL Pro, assimiliabili alle nostre Serie A, B e Lega Pro.

      A fianco di questi tre campionati transnazionali esistono due coppe nazionali, la US Open Cup e la Canadian Championship. Tornando invece alla piramide dei campionati, sotto ai tre professionistici esistono varie leghe dilettantistiche a carattere nazionale, dove a fianco di realtà minori possono talvolta trovare spazio anche le cosiddette ‘seconde squadre’ dei top team.

      MLS, NASL e USL Pro seguono la filosofia delle altre importanti leghe sportive nordamericane, ovvero sono concepite per accogliere franchigie e non club: strutturate come un sistema chiuso, non prevedono pertanto promozioni né retrocessioni.

      L’unico modo che ha una franchigia per salire in una lega maggiore, è quello di aprire il cordoni della borsa… e non sempre basta, dato che nella scelta (o bocciatura) di una candidatura entrano in gioco fattori quali il seguito di tifosi, o l’avere sede in una grande città; in questo senso, non è raro vedere una franchigia trasferirsi da una città all’altra, alla ricerca di maggior seguito e guadagni.

      • LORENZO 70

        grazie.

      • UnderUmbr

        Grazie. esaustivo e preciso.

  • Classick

    Sono state da poco presentate le divise ufficiali del club.
    La home sarà color celeste acqua con maniche e colletto arancioni, pantaloncini bianchi, calzettoni arancioni.
    La away bianca.
    La terza blu.

    • NelloStileLaForza

      Home apprezzabile, peccato per i calzoncini bianchi che banalizzano un po’ il kit.
      Di away e third mi piace il fatto che riprendano entrambe il color celeste, dominante nella prima casacca, nel colletto.
      Nel complesso, collezione più che discreta.