SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Grandi novità in casa Macron con l’annuncio dell’accordo di sponsorizzazione con il Bolton Wanderers FC.

Il brand bolognese non solo sarà il nuovo sponsor tecnico del club inglese per i prossimi 4 anni, ma darà il proprio nome al Bolton Stadium, che dal mese di luglio si chiamerà ufficialmente Macron Stadium. È la prima volta nella storia del calcio che un’azienda italiana assume i diritti di naming di uno stadio inglese.

Macron sponsor tecnico Bolton

Phil Gartside, presidente del Bolton, ha dichiarato: “È un accordo che ci entusiasma molto e che porterà dei notevoli benefici al nostro club. Siamo molto orgogliosi di portare il brand Macron sia nello stadio che nella squadra per le prossime stagioni. Siamo stati molto colpiti dalla loro passione per il calcio e dalle loro idee per far crescere questa partnership. È un’azienda ambiziosa e innovativa, e noi non vediamo l’ora di diventare uno dei loro club di punta”.

Macron fornirà le nuove divise da gara, il materiale d’allenamento e rappresentanza e una linea di merchandising destinata ai tifosi. Il Bolton Wanderers si aggiunge così all’elenco dei club britannici che vestono Macron e che dal 2014-2015 comprenderà Aston Villa, Crystal Palace, Leeds e Millwall.

Gianluca Pavanello, amministratore delegato di Macron, dal canto suo ha commentato così: “Siamo molto orgogliosi di iniziare questa nuova partnership con un club prestigioso come il Bolton Wanderers. L’obiettivo di Macron è quello di associarsi ai club migliori per dimostrare ancora una volta l’eccellenza dei prodotti tailor made, frutto di alta qualità e innovazione. Siamo certi che abbinare il nostro brand allo stadio sia stata una mossa eccellente per consolidare il marchio Macron come uno dei maggiori protagonisti delle sponsorizzazioni internazionali. Siamo orgogliosi di accogliere il Bolton Wanderers nella famiglia Macron e stiamo lavorando a stretto contatto per creare la nuova divisa per la prossima stagione che verrà sicuramente apprezzata dai tifosi inglesi”.

  • pongolein

    Grandissima Macron!!! Unico brand italiano capace di imporsi nella premier dei colossi internazionali con addirittura la partnership per il nome dello stadio (che sappiamo costare veramente tanto). Questi importanti sforzi possono amplificare il blasone del marchio che spero nel medio periodo possa arrivare anche a qualche top club estero.
    Bene così, in Italia non va tutto male, c’è ancora chi con il lavoro e la capacità imprenditoriale riesce a ritagliarsi un ruolo importante nel panorama calcistico europeo.

    • GIGIO

      Unico no, visto che, da anni, c’è anche l’Erreà.
      Ah, è vero, dimenticavo che per te quell’azienda non conta…

      • pongolein

        unico capace di imporsi “con addirittura la partnership per il nome dello stadio”. Sappiamo tutti quanto bene sta facendo erreà con il norwich ad esempio, e l’abbiamo lodato in diversi articoli che ti esorto a leggere, prima di commentare così un po’ a vanvera, e con maggiore attenzione di come tu abbia fatto col mio commento, che evidentemente non hai capito… =)

        • GIGIO

          Comunque il Bolton non fa più parte della “premier dei colossi internazionali” ormai da un paio di anni (e quest’anno si trova al 14°posto in Championship)

        • pongolein

          avere diverse sponsorizzazioni in premier e altre prestigiose in championship (6° torneo continentale più ricco, ndr) per me di questi tempi dove le società inglesi sono allettanti anche per brand americani e cinesi significa imporsi nel campionato più prestigioso. E’ ovvio che i colossi sono altri, li possiamo raggruppare in 5-6 club, ma il giro di affari che ruota attorno anche a compagini meno blasonate non è paragonabile al momento alla situazione di qualsiasi altro campionato europeo, e non. Ergo, non cambio una virgola del mio commento e oltre all’attenzione ti suggerisco di avere anche un po’ di elasticità nell’interpretare quanto scritto.

  • rudiger

    Vedremo il primo stadio di calcio mimetico al mondo? 🙂

    • F093

      se fosse mimetico, allora NON lo vedremo!!!! 🙂 🙂

      F093
      old style

      • rudiger

        Hai le tue ragioni, ma le mimetiche del napoli sono tutt’altro che invisibili 🙂

        • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

          Dipende da quale mimetica… la versione “Xtreme” la usano in allenamento e basta per ora 🙂

        • rudiger

          Non è che l’altra passi proprio inosservata 🙂

  • Antonio

    Anche se il Bolton non e’ piu’ quello di qualche anno fa, e’ un importante passo in avanti per la Macron. E’ una notizia positiva per l’industria di sportwear italiana dove oltre Macron solo Errea sta facendo un buon lavoro un UK, anche se negli ultimi anni ha rallentato un po’ il passo (il Middlesbrough e Burnley se ne sono andate da qualche anno; il Brighton e il Norwich se non sbaglio sono all’ultimo anno).La “grandi” italiane (Lotto, Diadora e Kappa) sono quasi inesistenti nel panorama calcistico delle forniture in UK.

  • FDV

    Che bomba il naming dello stadio. Lo avevo sempre visto come inscindibilmente legato alla Reebok, essendo l’azienda nata nei dintorni di Bolton.
    Doverlo chiamare ora con il nome di un’azienda dello stesso settore è un bello smacco.

    Ora attendo di vedere sui seggiolini la scritta macron, tra l’altro ha lo stesso numero di lettere di Reebok, non sarà difficile scegliere come disporle tra i settori della tribuna.

    Riguardo le divise, il Bolton da quando lo ricordo con Reebok, ha alternato periodi di noia ad altri più stimolanti, ma penso ci siano le basi per lavori di Macron interessanti.

  • Swan

    Strike di Macron, il naming dello stadio del Bolton è una gran cosa. Mi fa piacere che questo marchio sia apprezzato in UK che per me rimane il mercato più importante sotto tutti i punti di vista.
    Curioso di vedere cosa preparerà per Bolton e Crystal Palace.

  • FERT

    Grande progetto, Grande Macron !

  • luca 78

    è di poco fa la notizia che in occasione del derby della prossima settimana il milan presenterà la nuova terza maglia del prossimo anno forse quella già anticipata da passione maglie a gennaio. qualcuno a notizie sulla presentazione della prima? forse in casa con il sassuolo all’ultima?

    • vigne

      presentazione terza il giorno del derby, ma non credo che la useranno in quella partita…presentazione prima ultima giornata di campionato e presentazione seconda a metà luglio

  • squaccio

    Spero che faccia bene perchè per me la macron con il Napoli quest’anno ha toppato, al di là della divisa mimetica.
    Migliori i lavori per Lazio e Bologna.

    • luca 78

      per rendere molto più bella la maglia del napoli bisognerebbe eliminare il rettangolo rosso dello sponsor che è inguardabile e apporre grafica delle personalizzazioni sul retro meno pacchiane..ma forse non è lo stile del loro presidente!

      • squaccio

        Al di là delle trovate pacchiane del loro presidente, analizzo le ultime 3 maglie macron per il Napoli:

        la + lontana di questo trienno era impreziosita (termine che va di moda ma mai calzante come in questo caso) dal font anni ’80 che reggeva una maglia poco + che sufficiente;
        poi il piccolo passo indietro con una maglia mediocre con il colletto spezzato più o meno pareggiato da un altro font del passato (-bello però del precedente);
        e poi la maglia di quest’anno che non è impreziosita da nulla, con un font banale tendente al brutto con numeroni giganteschi.

        No comment sulle away: si passa dalle militari alla gialla (sbarrata o no), dalle grigie, alle blu ma solo una volta la bianca e mai la rossa.
        Con numeri ora grigi ed ora dorati nelle versioni europee.

        Il tutto peggiorato dai quadratoni di lete e quell’alto delle crociere.

        Parere mio, ovvio.

        • squaccio

          Ps: nel corso del commento ho notato che molte “critiche” scritte sono imputabili + alla società che alla macron.
          Però resta che la maglia di questo campionato è medriocre come poche.

  • SArvure

    Scusate, ma tra i club britannici sponsorizzati da Macron non c’è anche lo Sheffield United? O ha per caso cambiato recentemente?

    • Passione Maglie

      Vero, ma passerà ad adidas il prossimo anno

  • Marco

    Ennesimo colpaccio di macron, ogni anno aggiungono tasselli importanti che danno stabilità al marchio.
    Curioso per le divise, non amavo né amo i lavori di reebok nel calcio.
    Ora spero di vedere macron ampliare il suo parco squadre con qualche altra compagine di serie A, la vedrei molto bene con la Fiorentina, ma sarei curioso di vedere cosa sarebbero in grado di fare con una strisciata di fascia alta (le “tre sorelle”, se vogliamo). Può essere sia ancora presto per un salto così grande di questi tempi (non é più tempo dei lotto-Juve di inizi 2000).
    Post-adidas con la Juve, forse?

    • Antonio

      Per chi non lo sapesse, la Reebok da un paio d’anni non e’ piu’ nel business del calcio (da quando fu comprata da Adidas) ed ora e’ concentrata solo nel fitness, aerobica e running.

      • Marco

        grazie dell’informazione, non lo sapevo 😉

  • Filiberto

    Scusate, parlando di sponsor italiani, la Puma lo è anche lei?

    • Filiberto

      Ah, scusate, è di Bologna. Pardon.

    • Passione Maglie

      Puma ė tedesca, Macron ė bolognese

  • Gabriele

    Macron number one

  • Vittorio

    Facciamo il tifo per la Macron che ha nello stile la sua forza ma vorrei sottolineare che manca ancora tanto, a questa bella realtà italiana, la qualità del prodotto per competere coi colossi mondiali. Sponsorizzazioni e visibilità sono assolutamente importanti ma crescere tecnicamente riduce di molto il gap con le grandi!!

  • LM

    Felicissimo, Macron sta tenendo alto il nome dell’abbigliamento sportivo italiano anche all’estero. Anche se il Bolton non è quello di qualche anno fa, per come funziona il mercato in Inghilterra, Macron genererà moltissimi profitti e si arricchirà davvero tanto. Avanti un’altra.

  • mosca

    Da Crespellano con furore.

    Grandissimo colpo!

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Macron sempre più tra i top brand di sportswear. Avanti così.

  • Junglefever

    in un periodo di crisi, un’azienda italiana si impone all’estero. D’accordo l’appeal del Bolton non sarà travolgente, ma la Macron ha dimostrato che con idee e voglia di fare si può crescere nonostante le enormi difficoltà del momento. Complimenti

    p.s.: aborro la camouflage del Napoli(in ogni caso un successo in fatto di vendite), ma, di grazia, quale brand non ha scheletri nell’armadio?