Con una campagna basata sull’orgoglio di essere Gooners, Puma ha svelato la nuova maglia dell’Arsenal 2017-2018. Una presentazione avvenuta non solo sul web, ma anche dal vivo in un evento organizzato a King Cross Station.

Nel corso della giornata le leggende Martin Keown e Robert Pires hanno intrattenuto i tifosi scambiando due chiacchiere, sempre al motto di “We Are Arsenal”. A sorpresa c’era esposta anche la FA Cup conquistata ad aprile, con la possibilità di scattare una foto insieme al trofeo.

Divisa Arsenal 2017-2018 home

Prima maglia Arsenal 2017-2018

La maglia casalinga dell’Arsenal per la nuova stagione si distingue per il corpo rosso, di un tono più scuro rispetto al passato, con le spalle e le maniche bianche, quest’ultime sono ricoperte da una grafica formata dalla miniatura dello stemma del club. Importante il ritorno del colletto a polo – assente dal 2002 – diviso tra i due colori sociali, inoltre sul bordo delle maniche è presente un piccolo inserto rosso.

Lo stemma societario, il logo di Puma e il main sponsor Fly Emirates ricoprono il petto, sul retro è invece apposto il simbolo del cannone a sovrastare la stampa bianca di nomi e numeri.

I pantaloncini della divisa home sono bianchi con bordo rosso, più elaborati i calzettoni che presentano il risvolto rosso da cui parte una grafica a righine orizzontali. Anche qui sul retro è ricamato il cannone.

Come di consueto la casacca è prodotta in due versioni, Authentic e Replica, la prima ha una vestibilità molto aderente, incorpora la tecnologia traspirante ACTV di Puma e il taping interno che offre una stimolazione delle fasce muscolari durante il match.

Seconda maglia Arsenal 2017-2018

La nuova maglia away è stata presentata in occasione dell’Emirates Cup disputata contro il Benfica. Si distingue per i due toni di blu, chiaro in alto e gradatamente più scuro verso il basso. La sfumatura è composta da numerose sagome dell’iconico stemma del club, un motivo grafico ripreso anche sulle spalle e sulle maniche.

Il colletto è a girocollo e sul retro è personalizzato dal cannone ricamato. Gli sponsor, così come i nomi e i numeri, sono tutti in bianco.

Il blu è un colore che i Gunners hanno utilizzato in trasferta fin dal 1892, nel corso della storia è stato poi ripreso più volte. Non è la prima volta che compaiono anche due tonalità di blu, era stata Nike negli anni ’90 a sfoderare questa soluzione cromatica.

I pantaloncini sono blu con finiture più chiare, anche i calzettoni riprendono le due cromie con una grafica sfumata a righine orizzontali.

Terza maglia Arsenal 2017-2018

Colori nero, grigio e rosa per la terza divisa, svelata a Sidney, precisamente a Fort Denison Island, dai calciatori Olivier Giroud, Laurent Koscielny, Alexandre Lacazette, Nacho Monreal, Mesut Ozil e Petr Cech.

La terza maglia dell'Arsenal 2017-2018 presentata a Sidney

Si è trattato di un evento speciale svoltosi in varie città del mondo, infatti per la prima volta Puma ha svelato contemporaneamente le terze divise di 23 club sponsorizzati.  Tutti i kit sono accomunati dall’anima scura e feroce abbinata al brio di un colore vivace in contrasto. Un modo per dare a tutti i giocatori e ai loro tifosi la forza di uscire dal loro territorio senza mai aver paura di affrontare gli avversari nei loro stadi.

Per l’Arsenal la maglia è costruita con un colletto simil-polo chiuso dai bottoni e acceso da un bordo rosa acceso che ricopre anche lo stemma sul petto e gli sponsor. Le spalle e le maniche sono colorate di nero, mentre il corpo è grigio scuro.

Sul pannello posteriore ritroviamo il cannone a sovrastare la stampa di nomi e numeri riempiti di bianco.

I pantaloncini sono neri con una bnda rosa sui lati, i calzettoni mischiano il grigio al nero come sulla casacca.

Maglia portiere Arsenal 2017-2018

Per i portieri la nuova maglia home è verde scuro con inserti più chiari sulle spalle e sulle maniche. Il colletto è a girocollo e sul retro è apposto il mitico cannone. I pantaloncini e le calze sono in tinta con la casacca.

Noi siamo le leggendarie maniche bianche.
Noi siamo quelli che scelgono sempre il cannone quando giocano a Monopoli.
Noi siamo quelli che conosciamo il vero “Dennis the menace”. Non è un cartone, ma
un genio.
Noi siamo quelli che chiamiamo nostro zio Arsène, anche se il suo nome è John.
Noi siamo THE ‘Invincibles’ anche mentre giochiamo con degli amici di domenica.
Noi siamo quelli che dal 1919 non sono mai passati in seconda divisione.
Noi siamo i 228 goal di Thierry Henry.
Noi siamo quelli che non sbagliano mai ma sono sempre Wright.
Noi siamo quelli che vanno in moto con il casco di Petr Cech.
Noi siamo i 13 volte campioni.
Dal 1886…
NOI SIAMO L’ARSENAL.