SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Il Borussia Monchengladbach e Kappa hanno svelato la divisa home che il club tedesco indosserà nella stagione 2014-2015.

Presentazione della maglia 2014-2015 del Borussia Monchengladbach

Finalmente, dopo anni di maglie spesso anonime o fredde, Kappa (al secondo anno di contratto) ha deciso di trarre ispirazione dagli anni ’70, periodo d’oro per il club del Basso Reno anche dal punto di vista dello stile, con alcune divise rimaste simbolo di quell’epoca.

La maglia presenta due pali neri, affiancati sul lato interno da due strisce più strette verdi, tutte con un effetto sfumato verso il basso. All’altezza del petto sono interrotte dal rettangolo giallo che fa da sfondo allo sponsor Postbank.

La maglia Kappa del Borussia Monchengladbach per il 2014-2015

Sono presenti delle rifiniture nere sul colletto e sui bordi, insieme a inserti dello stesso colore all’altezza delle spalle e nel lato interno delle maniche. Sul retro del colletto è ricamato il soprannome della squadra: Fohlenelf (i Puledri), nato proprio negli anni ’70 per sottolinearne la bassa età media e lo spiccato gioco offensivo. Sulle maniche gli omini Kappa tornano in dimensioni accettabili rispetto a quelli della scorsa stagione.

Dettagli della maglia Borussia Monchengladbach 2014-15

I pantaloncini sono bianchi, così come i calzettoni che presentano inoltre il risvolto nero con bordino verde e lo stemma della squadra sul davanti.

Pantaloncini e calzettoni del Borussia Monchengladbach 2014-2015

L’ispirazione precisamente viene dalla divisa della stagione 1974-1975, nella quale il Borussia Monchengladbach vinse il primo di tre campionati consecutivi oltre alla sua prima Coppa Uefa.

Borussia Monchengladbach 1974-1975

La nuova divisa debutterà sabato 3 Maggio contro il Magonza, nell’ultima partita casalinga della stagione.

Vi piace il nuovo look del Borussia Monchengladbach 2014-2015? 

  • Fly

    Bella l’idea di riprendere le maglie del periodo migliore della storia del borussia, rovinate come al solito dagli sponsor.

  • Davide

    Non mi piace la sfumatura, per il resto è molto bella.

    • Junglefever

      concordo

    • Difa

      Concordo pienamente! se non fosse per quell’inutile sfumatura, sarebbero perfette! pessima scelta (sembra tipo che le strisce sbiadiscano.. mi da troppo fastidio)

      • Ronbo

        Mi accodo pure io. Bellissima l’idea, orrenda la sfumatura. Pare abbiano pucciato mezza maglia nella candeggina.

  • morgigno

    il verde è troppo chiaro, quasi fluo. complimenti alla kappa e alla società del borussia, ottima scelta. ora il gladbach sarà più bello vederlo correre in campo. olè

  • Renzo

    Una bella maglia (quella dei ’70) ripresa malamente per via della sfumatura e dello sponsor in giallo!

    • Fly

      Ci metto anche le due strisce nere col logo Kappa in alto. Sarò troppo schizzinoso io, ma non riesco ad accettarle. Riuscirebbero, non dico a rovinare la maglia, ma quantomeno a far storcere il naso, anche in assenza degli altri difetti elencati (provate a disegnarle mentalmente sulle divise degli anni 70).

  • Dukla

    Trovo che questa nuova maglia del glorioso Borussia sia un passo avanti rispetto alle precedenti. Efficace il richiamo ai migliori anni ’70: tuttavia, illo tempore, come dimostra efficacemente la bella foto, l’insieme non era rovinato dagli sponsor (e, in particolare, da uno sponsor come quello attuale, così invadente dal punto di visto cromatico); in secondo luogo, nei mitici ’70 non si sarebbero mai sognati un verde così tenue e semi-fluo come quello che hanno utilizzato oggi. Comunque, un passo avanti…ma siccome ho un affetto particolare per i Fohlenelf, le mie maglie preferite sono quella bianca con la striscia verticale verde degli anni ’70 (cfr. partita della “lattina”) e quella a strisce verdi e nere di fine anni ’80 (addirittura Reebok, se non ricordo male)!

  • squaccio

    2 scarabocchi li potevano mettere pure dietro…

  • F093

    …ma il retro della maglia quando lo presentano? 🙂

    F093
    old style

    • giangio87

      In germania sono anni che le strisciate hanno il retro monocromatico

  • rudiger

    Nel mezzo del cammin di nostra vita
    mi ritrovai per una selva oscura
    POSTBANK !
    che la diritta via era smarrita.

    Che effetto vi fa?

    • Filiberto

      Se lo urli, poi!

    • David Pellegrini

      Ahahah un capolavoro!! A parte la risata suscitata dalla battuta condivido pienamente l’orrore del pecettone giallo!

  • http://nerazzurro-dentro.blogspot.de CARDILLOriginal

    Belle, belle, belle. Peccato solo per il pataccone della Postbank.

  • Swan

    Finalmente una maglia degna per il ‘Gladbach, ottima l’ idea di riprendere una loro maglia caratteristica degli anni 70, periodo d’ oro per il club e per le maglie da calcio in generale.
    Riguardo alla realizzazione pessima l’ idea di sfumare le linee, non granché il colletto, fuoriluogo i due filetti neri sulle spalle. Lo sponsor Postbank contempla il rettangolo giallo, è così da qualche anno, non il massimo ma comunque decentemente integrato.
    Nel complesso un buon kit, magari migliorabile, ma c’è un abisso tra questo di Kappa Deutschland ed i soliti rifilati a Cagliari, Doria e Torino.

    • Fly

      È ovvio che Kappa non ritiene utile sperimentare sulle maglie di Sampdoria, Cagliari e Torino. Evidentemente pagare dei designer per le squadre italiane non rende all’azienda quanto pagarli per le tedesche. E alcuni dei motivi sono ben noti (escludendo il caso Sampdoria, quasi unico nel mondo proprio a causa della maglia pressoché immodificabile, anche se questa maglia del BMG potrebbe fare da base per una possibile maglia di riserva dei blucerchiati).

      • Swan

        Già, non rende all’ azienda perché in Italia possono permettersi di vestire i club da loro sponsorizzati con degli avanzi di magazzino e le poche maglie che vendono sono tutte un guadagno, mentre in Germania sono quasi costretti a produrre delle maglie decenti per potere competere in un mercato più importante ed esigente come quello tedesco.
        Parere personale ma non credo troppo fuori dalla realtà.

        • FDV

          Semplicemente in Germania è diversa la cultura della maglia rispetto all’Italia.

          In Germania puoi, anzi devi inventare qualcosa di diverso quasi ogni anno. Sono poche le squadre da questo punto di vista “noiose”, penso ad esempio allo Schalke 04.

          In Italia cosa ti vuoi inventare con Cagliari, Torino e Sampdoria? Ammetto che le maglie Kappa soprattutto a tinta unita possano risultare alla lunga monotone, ma ultimamente almeno dal punto di vista del taglio delle cuciture hanno finalmente cambiato qualcosa.

          Con le maglie da trasferta potrebbero osare di più, ma dire che alle squadre italiane rifilino avanzi di magazzino è fuori luogo.

        • Swan

          Dico avanzi di magazzino perché sono praticamente le stesse maglie da anni dove le novità maggiori riguardano dimensione e posizione degli omini del logo.
          Proprio la differenza di cultura della maglia tra Italia e Germania, ma anche tra Italia ed UK ed altri paesi ancora, fa si che la Kappa per i club italiani possa tranquillamente riciclare modelli visti e stravisti mentre crea maglie più variegate per i club stranieri.
          La stessa Macron, unica azienda italiana di livello, produce i suoi lavori migliori all’estero mentre in Italia, Lazio a parte, va di compitino.

  • Romy

    Non è uno sponsor. È un pugno in faccia.

  • Daniele Costantini

    Devo dire che l’ormai stabile uso di un verde così fluo, non mi infastidisce tanto quanto la sfumatura! Ciò nonostante, sarebbe stata un’ottima rivisitazione della casacca del ’75… se non avesse avuto il retro monocromatico (ma è solo una minuzia) e se sul petto (questa è la cosa difficile da digerire!) fosse presente uno sponsor meno invasivo.

    Una buona maglia, assolutamente promossa – non mi stupirei se venisse eletta una delle migliori della prossima Bundesliga -, ma non riesco a togliermi l’idea che si poteva comnque fare di più. A latere, Kappa Deutschland si conferma nettamente più ‘audace’ e originale della casa madre!

  • Eugenio

    Peccato per quello sponsor piuttosto brutto..
    Bella la maglia, molto carina.Kappa per l’anno prossimo sta andando per la riga colorata sulle spalle, mi piace.
    Peccato per lo sponsor, tutto qui.

    voto 7,5

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Ottimo il richiamo alle divise del 1974/’75, certo la sfumatura poteva essere evitata… così come i due inserti neri in prossimità delle clavicole. Ad ogni modo buona maglia, rovinata (e non poco) dallo sponsor.

  • roberto

    Il mitico Borussia merita sempre di vestire le maglie che hanno caratterizzato un epoca. La maglia è bella sfumature a parte in effetti, anche se la più bella in assoluto resta quella con la banda nero verde verticale.

  • Simone

    Il BMG di metà anni ’70 era una squadra forte e mi piace l’idea che quella maglia sia riproposta dopo 40 anni.

    Vorrei sapere per quale motivo Kappa Deutschland fa maglie tendenzialmente più belle rispetto a Kappa Italia. Qui abbiamo designers meno capaci?

    • Filiberto

      Esatto!

  • sergius

    Ennesimo esempio di come uno sponsor sia capace di rovinare totalmente una bella maglia. Peccato.

  • Armagranata

    Pataccone giallo dello sponsor destabilizzante!
    E proprio non riesco a digerire le sfumature su una maglia da calcio .. per il tennis sì, ma per il calcio proprio no! Questione di forma mentis.
    Ciò premesso la maglia nel complesso è riuscita per l’ottima citazione ad un bel momento storico per il BM.

  • FERT

    Le maglie del grande Borussia !!! Che belle !
    l’idea era molto buona, peccato per la sfumatura e il pataccone giallo.

  • Lord Balod

    Non male…bello il richiamo al 74-75,ma da un punto di vista prettamente estetico le maglie di quest’anno sono inarrivabili

  • Riccardo

    Carina ,non è male,anche l’idea di richiamare un vecchio stile…

    Home; 7

  • LM

    Molto bella, spettacolare la grafica, suggestiva. Unico difetto gli inserti neri lungo le spalle, e le maniche senza alcun inserto verde o nero. Brutta anche la posizione di Kappa, che torna in alto e rende la maglia meno equilibrata. Peccato per lo sponsor che rovina un pò l’effetto. Per il resto, pantaloncini e calzettoni troppo semplici, dove pecca l’assenza del verde. Rispetto all’anno scorso, la maglia è spettacolare per la grafica, ma l’idea si poteva decisamente sviluppare meglio.

  • Filiberto

    Mi piace tantissimo, ho amato le divise di questo Gladbach. Penso che il colore del verde (un po’ fluo) e la sfumatura siano belli. Secondo me non differenziano la maglia così tanto da quella del ’70. Invece non ai possono vedere, come ricordato da un altro utente, quella righe laterali sotto al colletto, su cui sopra a una hanno scritto Kappa. Aspettando comunque un resto di kit più semplice.
    Voto: 8
    PS: Non ho citato lo sponsor perche ormai in questi anni sono tutti così, straccia-palle, e invadentissimi, oltre a essere un tumore per quei colori (bianco, VERDE, nero) dal punto di vista dell’ abbinamento.

  • Wasshasshu

    Il colletto cozza un po’ con la fantasia, ma in generale l’effetto è buono, la sfumatura non dà fastidio (non a me almeno, anche se sarebbe stato meglio senza) e lo sponsor, se non fosse di quel tremendo giallo, sarebbe anche ben integrato. Il verde molto chiaro a me piace molto. È una soluzione nuova e sicuramente il verde del Moenhengladbach è quello della maglia dei ’70, però da un punto di vista puramente estetico il verde così chiaro mi piace di più di quello tradizionale. La maglia in generale è ben riuscita, anche se ha quell’effetto di “poco accurato”, che accompagna tutte le maglie Kappa da qualche anno a questa parte, e merita un 7= (il meno meno è dovuto al colletto dettaglio importante a mio avviso toppato alla grande).

  • vittorio

    L’idea è ottima! Il colletto non mi fa impazzire e le strisce sfumate verso il basso neanche, tuttacia è una maglia che ha una sua idea e stile.
    voto 7