SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Eden Hazard e Ruben Loftus-Cheek hanno dato il buongiorno ai tifosi questa mattina con la nuova maglia del Chelsea 2016-2017.

Per il riscatto dei Blues, che nella prossima stagione saranno guidati da Antonio Conte in panchina, adidas ha realizzato una maglia elegante e tradizionale.

Prima maglia Chelsea 2016-2017

Sull’intramontabile blu del Chelsea compare quest’anno la figura del leone rampante riprodotta in tono su tono su tutta la parte anteriore e sulle maniche. Il colletto è colorato di bianco con un profilo blu e il nome della squadra stampato sul retro: “Chelsea FC”.

Maglia Chelsea 2016-2017 home adidas

Per la prima volta dall’inizio della sponsorizzazione, datata 2006, le tre strisce di adidas ricoprono i fianchi e non le spalle. Un dettaglio in comune con tutte le nazionali e i top club del brand tedesco nella nuova stagione.

I pantaloncini non hanno fronzoli particolari, sono blu con le tre strisce sui lati. Per i calzettoni abbiamo due varianti in bianco e in blu, da utilizzare in base agli avversari. In entrambi i casi sul davanti è ricamato il leone, sul retro c’è il logo di adidas.

Maglia portiere Chelsea 2016-2017

La divisa casalinga riservata ai portieri presenta una grafica a triangoli sulle spalle, si tratta di un modello che vedremo anche per molti altri club. La versione riservata al Chelsea è giallo fluo con dettagli neri e colletto a girocollo.

Maglia portiere Chelsea 2016-2017 Courtois

A vestire per prime la nuova divisa adidas saranno le ragazze del Chelsea, impegnate nella finale di FA Cup a Wembley contro l’Arsenal il 14 maggio. Il giorno dopo toccherà a Terry e compagni, quando allo Stamford Bridge nell’ultima partita di Premier League sfideranno i campioni del Leicester City.

  • Questo qui

    Woooooo i leoni tono su tono mi strapiacciono! *^* maglia davvero molto bella, semplice ed efficace 😀

  • squaccio

    Dunque…partendo dal fatto che se la maglia del Chelsea non ha colletti rossi o altre amenità è cmq stupenda…partendo dal fatto che nel mio immaginario la maglia del Chelsea deve avere il colletto a V bianco (comprai quella del ritorno di Mourinho, che per me è da 10)…

    promuovo questa maglia per colletto, strisciata bianca sopra il lettering del nome e strisce sui fianchi;
    boccio il leone tono su tono, fà troppo pigiama o bancarella

    Nel complesso siamo sull’8 pieno, bella anche la maglia del portiere.

    • Davide Mungiguerra

      Concordo con te in tutto. Leoni fanno maglia da bancarella. Unico appunto avrei ripreso il colletto anche a bordomanica. Voto 7,5

    • Daniele Costantini

      Il leone riprodotto tono su tono, più che pigiama o bancarella, ai miei occhi fa tanto Chelsea anni ’80 (anche se all’epoca, al posto del leone c’era in galletto Le Coq Sportif!). In generale, l’uso di simili pattern non mi fa impazzire; in questo caso, tuttavia, ritengo che contribuisca a dare un po’ di vivacità a una maglia, altrimenti, fin troppo formale.

      https://www.vintagefootballshirts.com/uploads/products/images/1985-86-chelsea-home-shirt-l-3394-2.jpg

      P.S. – Concordo sul rosso, per me sempre una pessima scelta come colore secondario dei Blues: terribili, in questo senso, le proposte viste soprattutto nei primi anni ’90! Ammetto invece di rimpiangere i tocchi di giallo visti nella seconda metà di quel decennio, così come il vecchio stemma con l’acronimo CFC accanto al leone…

      http://static.goal.com/103900/103920.jpg

      • Moa

        Bellissimo lo stemma “vecchio” anni’80. Sarebbe bello così come ha fatto il Liverpool negli ultimi anni il solo Leone con scritto CFC 🙂

      • Daniele Kanchelskis

        @daniele_costantini:disqus, ti darei ragione in tutto e per tutto, in genere il tono su tono se applicato bene mi piace, ma nella gradevole divisa che sei andato a opportunamente a ricordare i logo sono più piccoli e meno invasivi, oltre che inseriti in una trama di strisce più complessa.
        Effettivamente nella nuova divisa contribuisce molto a dare la sensazione di vestaglia, sono più grandi e appiccicati in loop senza troppo senso…

        • squaccio

          Hai descritto bene…la penso anche io così.
          Stesso dicasi per la maglia dell’Italia di Usa’94, molto più vicina alla vechia del Chelsea che all’attuale.

    • Franz

      Il leone tono su tono forse e’ un po’ grande di dimensione per creare un bel pattern, ma comunque l’effetto finale e’ a mio avviso nettamente migliore rispetto alla nuova maglia della Russia dove il risultato fa molto fodera di materasso.
      Nel complesso, sono molto contento del ritorno di una fantasia tono su tono con effetto “raso”, come in molte maglie anni 90, vedasi ad esempio la mitica maglia dell’Italia a USA 94 che allego, bellissima per me malgrado lo scempio del logo FIGC.
      All’epoca, le maglie nelle bancarelle rendevano questi effetti stampando il pattern con colore piu’ scuro, provocando un enorme disgusto nell’occhio di chi guardava.
      D’altra parta, sono ormai 10 anni che le maglie sono tutte piatte e, anzi, ultimamente Nike ha adottato certe fantasie con sfumature che cercano di imitare questi effetti tono su tono con resa, queste si’, assai bancarellosa (penso alla penultima del Portogallo e ad alcuni leak per l’anno prossimo).
      http://www.ilpost.it/wp-content/uploads/2014/03/1994.1.jpg

  • fabio imparato

    La parte anteriore mi piace molto, non comprendo perchè nella parte posteriore c`é una tonalità diversa di blu (almeno cosí sembra dalla foto) e perchè i leoni spariscono, non ditemi che compromettevano la visibilità dei numeri.

  • Eugenio

    C’è innanzitutto lo stesso errore fatto con lo Schalke (spero non diventi una regola), ovvero la netta differenza tra fronte e retro (e, a proposito di Schalke, spero che in Europa non vengono usati i “nomi-sponsor”.
    Per il resto la maglia si mantiene su un buon livello, i leoncini ci possono anche stare, ma gli avrei inseriti in un contesto migliore, che so, una rigatura tono su tono come nella foto di Daniele; Così li vedo un po’ fini a se stessi.
    In generale una maglia sul 7-7.5, soprattutto per via della differenza tra fronte e retro.

    • squaccio

      Nonostante sia un grande nemico della maglia con fronte e retro diversi, questa la promuovo perchè la differenza è impercettibile.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Concordo con l’amico squaccio, netta differenza mi sembra un po’ esagerato. La differenza da lontano non si vedrà neanche, diverso è il caso delle maglie a strisce quando sul retro le fanno sparire in modo insensato.

  • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

    Maglia e mondiale che per alcuni versi è al primo posto per me, anche più del 2006. Concordo sulle dimensioni del leone, l’avrei preferito più piccolo.

    • Franz

      Ehhh caro Matteo, che ricordi USA 94!!! Indubbiamente per me e’ al primo posto come mondiale, nel 2006 ero gia’ troppo vecchio… 😉

  • Paolo D

    Ottima cosa mettere i leoni con frequenza poco invasiva.
    Sponsor ok, il logo Yokohama in rosso non invade la colorazione ufficiale del Chelsea che prevede appunto fregi rossi.
    Aspetto la away, a mio parere sarà impresa ardua arrivare ai livelli (positivi) dello scorso anno.
    Adidas in netta rinascita con questi lavori

  • Classick

    Ottima la nuova maglia! Nell’era adidas del Chelsea credo che sia quella che mi è piaciuta di più per adesso.

  • Vittorio

    Nella moda tornano prepotentemente gli anni novanta e Adidas si mette subito al lavoro sfoderando i tessuti jacquard che tanto andavano a quei tempi. naturalmente è una riedizione ma molto riuscita. Semplice ma affascinante. Bel colpo

  • WhiteBlue

    Ragazzi ma se le strisce adidas saranno ai fianchi in tutte le tenute “brandizzate” adidas finalmente potremmo vedere delle belle maglie pure a strisce per Milan e Juventus… Top

    • Franz

      viste alcune anticipazioni, purtroppo temo di no…. Domenica prossima sia Milan sia Juve dovrebbero indossare le nuove maglie, vedremo…