SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La rivoluzione è ufficiale.

Dopo mesi di attese e critiche è stata finalmente presentata da Nike la nuova maglia dell’Inter 2014-2015, la prima che abbandona le strisce nerazzurre in favore di un “elegante gessato”.

Icardi maglia Inter 2014-2015

La strada che portava alla completa rottura con la tradizione era già iniziata lo scorso anno, quando Nike realizzò una maglia in cui nero e azzurro facevano fatica a distinguersi. La nuova casacca completa il percorso intrapreso accantonando un modello che ha fatto la storia dell’Inter.

Una maglia sicuramente elegante, raffinata, ispirata alla città di Milano quale capitale mondiale della moda, ma non è la prima maglia dell’Inter.

Maglia Inter 2014-2015 home

Alle pinstripes azzurre su sfondo nero si accompagna un colletto a polo, piccolo e stondato, con una parte colorata di azzurro con un bottone a chiusura e uno a scomparsa. Sulle maniche ritroviamo le righine che terminano in una fascia sottile azzurra posizionata prima del bordo nero.

Sul petto campeggiano a sinistra lo stemma dell’Inter recentemente rinnovato, a destra lo swoosh Nike e in basso il consueto sponsor Pirelli. Altri dettagli sono la croce di San Giorgio all’interno del colletto e la scritta ‘Inter’ sul retro, realizzata con il font introdotto negli anni ’70 dai tifosi su bandiere e stendardi.

Dettagli kit Inter 2014-15

Presentazione divisa Inter 2014-2015

Nomi e numeri non sono più bianchi, ma colorati d’azzurro. Sarà opportuno verificare la leggibilità in campo, dalle tribune e in tv.

I pantaloncini neri con una sottile linea azzurra sui lati ed i calzettoni, anch’essi neri, completano il look total black.

Kit Inter FC 2014-2015 Nike

Per garantire le migliori performance sono presenti i fori laterali traspiranti (versione Authentic) e la tecnologia Dri-Fit. Il poliestere è riciclato dalla plastica, in accordo con la politica di Nike sull’ecosostenibilità.

Come giudicate questo cambio così radicale per l’Inter 2014-2015?

  • Fabio

    belli nomi e numeri blu… peccato perchè la maglia avrebbe anche un bel taglio, ma con quelle righine non la digerirò mai

    • adb95

      a me basta una delle frasi in grassetto dell’articolo, il resto è aria fritta

  • Marco

    Bella anche se spacca con il passato… secondo me Thohir l’ha voluta simile a quella della squadra di NY e stile baseball

    • Alessandro

      La maglia è stata approvata da Moratti, o almeno così si diceva

  • giangio87

    Numeri blu su sfondo nero… Miopia assicurata per tutti gli spettatori!

    • checco

      pienamente d’accordo con te

  • TitoLivio

    Bellissima!
    Che squadra è?

    (firmato: un interista)

    • bob

      concordo. non si capisce con esattezza di che squadra sia finchè non si vede lo stemma sul petto.

      • http://Www.murond.it Stefano

        Hai ragione per me non ha nessun senso

    • Geeno Lateeno

      La maglia è senz’altro molto elegante… però non è quella dell’Inter…

      Poi… una domanda… ma siamo sicuri che sulla maglia di Nagatomo non abbiano appiccicato dei “2” al contrario?
      Io il 55 faccio proprio fatica a vederlo

  • Lorenzo

    Una maglia bellissima, perfetta in ogni dettaglio, peccato non sia una maglia da Inter: fosse stata una third sarebbe stata da 10 e lode, ma come prima maglia si merita un 4…

    • Gabriele

      assolutamente vero!

  • macrotus

    non ci credo… hanno cercato di recuperare un pò di azzurro con i numeri e i nomi che sicuramente saranno poco visibili dagli spalti….caos totale

  • fedecomunication

    Credo che numeri e nomi blu scuro su una maglia sostanzialmente nera saranno pressoché invisibili dalle tribune e alla tv. Inoltre, stravolgere completamente una maglia storica, è un azzardo che a mio parere non ci si dovrebbe mai permettere.
    La maglia non è brutta, ma le pinstripes per definizione devono essere in contrasto con il colore principale, non confondersi con esso!!!
    Vedi Hellas Verona 1984-85.

    Se fossi interista sarei molto molto arrabbiato.

  • V

    l’unico dettaglio che manca è un bordino bianco a nomi e numeri.
    per il resto direi che è uno spettacolo!!

    • Fabio

      A quanto pare tu eri nello studio di design Nike che ha generato sta cosa e sei ancora sotto l’effetto del pesante mix di droghe che offrivano quel giorno

  • Alessio

    Bello il numero e il font blu! Ma mi chiedo, saranno ben leggibili?

  • ClaudeMilanese

    Non è la maglia dell’Inter.
    I numeri e i nomi non si leggeranno per nulla appena piove/sudano.
    Con le partite calde al sole a Settembre e Aprile-Maggio ci autoinfliggiamo un handicap termico di 3-4 gradi (solo degli imbecilli fanno sport al sole vestiti di nero).
    Sembriamo una squadra di jettatori portasfiga.
    Per quanto mi riguarda Tohir con me a chiuso, tornerò a fare abbonamenti e guardare su Sky la squadra solo quando lui e queste sciocchezze se ne saranno andate.
    Saluti.

    • ciobi1984

      Pensa che la miglior squadra sportiva di sempre (e lo è tuttora) è passata alla storia proprio per la divisa tutta nera (leggi All Blacks – Nuova Zelanda rugby). Almeno quando apri bocca pensa a ciò che dici prima… o forse chissà, magari vincono proprio grazie al “caldo” della divisa nera…

    • Boninsegna

      Non è colpa di Thohir. Le maglie vengono scelte dai club con lo sponsor con grande anticipo, e questa è stata approvata dalla vecchia dirigenza.

  • MEFISTO

    Bella, bellissima, nulla da dire.

    Elegante, pulita forse un pò troppo cupa nell’insieme del kit.

    Peccato non sia da Inter, troppo distante dalla tradizionale palata.

    Sarebbe perfetta per le partite europee della squadra milanese, ma non come home.

    • Francesco

      Io non la indosserei manco come pigiama..e orribile. Non andava bene il classico neroazzurro? Sarebbe una maglia per latina,pisa,ecc. Ma non da inter. La nike sta facendo schifo solo con noi in questi anni.

  • Alberto

    Sarà anche “elegante”, ma semplicemente non è una maglia da Inter. Poteva andare benissimo come terza maglia, trovo quasi irrispettoso utilizzarla come divisa ufficiale.

    Il colore di numeri e nomi è osceno e preferisco non esprimermi sul font utilizzato per i numeri stessi, il 55 di Nagatomo grida vendetta.

    Lungi da me pretendere di dire la verità assoluta, ho solo espresso pareri, ma lo trovo un lavoro davvero scandaloso. Solidarietà sincera ai tifosi interisti

  • Alberto

    Secondo me è una bella maglia ma da trasferta o 3rd..
    Non da maglia versione home..

    Strano sinceramente che la Nike abbia stravolto una maglia, di solito rimane abbastanza attaccata alle tradizioni.. Chi invece ha le manie di stravolgimento è l’Adidas!

    • tundonick

      Che Nike di solito rimanga attaccata alle tradizioni ho i miei seri dubbi, basta ricordare le divise di Barcellona e PSG nell’arco degli ultimi due-tre anni…
      Detto questo mi associo nel giudizio della divisa dell’Inter, in tre anni, da nerazzurri sono diventati neroblu e ora neri con un pochino di blu.

  • Danyn3

    Secondo me è bellissima, se fosse una away o una third.
    Giudicando solo la maglia in se io do’ un 9

  • adb95

    Assolutamente non credo @fedecomunication, le pinstripes possono anche confondersi, anzi credo che il troppo contrasto non le renda utili esteticamente, ma sono gusti (tanto è vero che ho detto possono e non devono).

    Maglia assurda concettualmente, da capo a bacino, che sia bella esteticamente sinceramente chi se ne frega

  • Matteo

    Comunque non si può dire che sia brutta. Bel colletto, colori giusti, font azzeccatissimo, rifiniture giuste…peccato che non sia una maglia da Inter, almeno non una prima maglia da Inter. In ogni caso venderà un botto, soprattutto all’estero.

  • GreenGoose

    Mi piace da matti. In campo sicuramente sarà ancora più bella da vedere. Ottima scelta i numeri in blu.

  • Pietro

    Molto bella L’Inter sta cambiando molto è a volte e meglio fornire delle innovazione quella dell’anno scorso era bruttissima così come la seconda…
    Bellissimo lavoro Nike
    Voto:9

    • ClaudeMilanese

      Ma che dici!?
      I Club più prestigiosi del mondo, lascia perdere il calcio, come per esempio il Royal St. Andrew’s Golf Club, fondato nel 1754 o il Melbourne Criket Club fondato nel 1857 non hanno mai cambiato colori, stemma nè NULLA.
      Cambiare maglia, colori e roba del genere è da club di periferia, da ritrovo dei tamarri da discoteca.

    • ClaudeMilanese

      E tanto per rimanere in tema i New York Yankees non hanno MAI cambiato nè stemma nè maglia, giocano con la “Pinstripe White&Blue” dal 1901!!
      Sono furibondo.

      • Niger

        Non guardare altri sport, pensa alle maglie della bundesliga o anche solo a Barcellona e Atletico. Il Conservatorismo all’italiana è uno dei limiti del nostro calcio, o forse vorresti giocassimo con le maglie in lanetta anni 20 visto che sono “tradizione”?
        Ti capirei se fosse una variazione fissa, ma per un anno si possono anche accettare le questioni di marketing (dove siamo anni indietro rispetto agli altri top team) . Quello che conta è che è una bella maglia, e a mio parere neanche così “non da inter ” visto che in fondo strisce verticali bicolori ci sono sempre…trovo paradossalmente più sensata questa che l’orrore nero dell’anno scorso.
        E vedrai che l’anno prox tornerà la palatura classica.

        • ale 85

          concordo, non esisterebbero neanche gli appassionati di maglie se non ci fossero questi stravolgimenti. Io non apprezzo per niente l’inter ma l’ho vista dal vivo ed è stupenda come maglia.

        • Pietro

          E quello che volevo dire concordo pienamente con te

  • biuck

    “finalmente” sono riusciti a far diventare la maglia dell’inter total black: un passettino l’anno scorso, uno quest’anno, e l’anno prossimo nemmeno le pin stripes…TERRIBILE!!!

  • Luca

    Per quanti cercano di spiegare la scelta di questo unusuale disegno: a detta del sito dell’Inter il motivo “gessato” dovrebbe richiamare la tradizionale eleganza sartoriale della citta’ di Milano.
    A mio avviso non e’ una maglia dell’Inter, anche il restyling dello stemma e’ molto brutto.

    http://www.inter.it/it/news/65960

  • Luca
  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    In se come maglia è bella, il problema è che non è da Inter, almeno come prima maglia. Se fosse stata utilizzata come terza divisa, nulla da dire.
    I numeri ed i nomi in azzurro su nero non sono così leggibili, secondo me in ambito europeo la UEFA imporrà la numerazione bianca; bella la font di numeri e nomi, per quel che si vede, ad eccezione del numero 5.
    Avrei azzardato, e mi sarei aspettato, i pantaloncini gessati come la maglia… in vece sono total black.
    Noto poi che, giustamente, è già presente il nuovo stemma del club, che si discosta pochissimo dal predente.

  • JavierZanetti4ever

    Vado controcorrente anche se ero molto dubbioso ma devo dire che mi ha stupito, veramente bella elegante e i numeri in azzurro danno quel tocco di classe in più (spero si vedano bene però). Ci sta che per un anno si cambia un po la tradizione e almeno lo abbiamo fatto bene, ormai tutti i club e non ci vedo nulla di strano. Ora l’unica cosa che spero è che quest’anno si abbia qualche buon risultato così da far rimanere bei ricordi di questa maglia, anche se la vedo difficile.

    • ClaudeMilanese

      Pensa se andiamo in serie B vestiti da becchini portasfiga 🙁

  • A

    Bellissima. Bellissima. Bellissima. Brave Inter e Nike.

  • luca10

    fosse stata la terza divisa sarebbe da 8.5, come prima gli do un 6.5; mi piacerebbe un ritorno all’azzurro di qualche anno fa, non una divisa quasi completamente nera.

  • DavidDiDonatello

    Voto 4

    I nomi e numeri in blu su sfondo nero sono roba da far venire la miopia e una maglia che è sempre stata a strisce non può essere fatta a pinstripes. Fosse una third sarebbe una rivisitazione geniale, ma come prima maglia è da bocciare senza possibilità di appello. E parlo da non interista, figuriamoci gli interisti cosa ne possono pensare!

    • Francesco

      Meglio che mi sto zitto….

  • ciguy

    Scommettiamo che i numeri glie li fanno cambiare?

    Poi che fanno? Bianco su sfondo nero? Sarebbe divertente.
    Bianco bordati di azzurro su sfondo nero? Più probabile, si evita il contatto.

    Ad ogni modo, bo.

    • Marco

      In Europa League se funziona come in Champions sicuro che glieli fanno cambiare!

  • misteresse

    Avete già detto tutto voi…
    Non è l’Inter.
    Voto 2

  • Bear

    Assolutamente orribile … non centra nulla con la maglia dell’Inter , và bene come terza ma come prima è un’offesa alla storia della società … .

  • ClaudeMilanese

    Quest’anno il Derby, per la prima volta dal 1908, sarà Milan-Becchini. 🙁

  • gaetano

    la maglia non è brutta, come prima fa alquanto schifo…ma quel font usato per i numeri è veramente osceno…basti guardare il 55 di nagatomo sembra un 22 rovesciato….voto complessivo 4…. spero si rifacciano con la 2nd e 3rd

  • squaccio

    Dunque…prima maglia strisciata ora nera
    seconda maglia con dettagli rossi
    terza maglia celeste
    stemma societario rivisto e senza stella tranne che sulla maglia.

    Inter come il Birmingham ? (mi pare)
    Thoir vergognoso…

    La più brutta prima maglia da quando seguo il calcio.

    • Matteo Perri

      La stella identifica gli scudetti, sarà presente solo sulla maglia. Prima era inglobata nel logo, saggia decisione quella di levarla.

  • GABRIELE

    oggi hanno presentato solo questa o presentano anche le home e la third?

  • Pingback: Anteprima maglie Inter 2014-2015 Nike, addio strisce nerazzurre()

  • ClaudeMilanese

    Thohir, cambia anche lo statuto:
    “nascerà qui, al ristorante “l’orologio”, ritrovo di artisti e sarà per sempre una squadra di grande talento. Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo d’oro delle stelle. Si chiamerà Internazionale, perchè noi siamo fratelli del mondo”

    nascerà qui, al ristorante “Shangai”, ritrovo di artisti e sarà per sempre una squadra di grande talento. Questa notte scura e senza luna darà i colori al nostro stemma: il nero totale da portasfiga. Si chiamerà Internazionale, perchè noi siamo i becchini della città”

    • rudiger

      🙂 Si è capito che non l’hai presa bene. Tranquillo, passerà anche questa.

      • ClaudeMilanese

        Grazie del conforto 🙂
        Ma mi su no…anca quest gu da ciapà e purtà a cà?
        Ciao.

  • Lorenzo

    1) Un calcio in culo alla tradizione. Allora la prossima facciamola a pois!! Inconcepibile pensare di togliere le strisce verticali a squadre come Inter e Milan. Ancor più inconcepibile da parte delle rispettive dirigenze avallare tali proposte.
    2) trovata geniale mettere i nomi blu su fondo nero (ma poi, è nero? A me sembra blu scuro..) così i giocatori potranno mimetizzarsi tra di loro e mandare in confusione gli avversari. Una idea alla Oronzo Canà! Già si legge a malapena il nome nella foto a campo largo, vi immaginate in uno stadio o alla tv?
    3) per risparmiare sulla stampa del font, hanno utilizzato i “2” capovolti per fare i “5”?
    4) le pinstripes sono appena percettibili a 2 metri, dagli spalti sembrerà la squadra del dopolavoro arbitri.
    5) il restiling del logo societario ha del ridicolo. Leggo (non qui) che lo studio grafico è molto orgoglioso del lavoro e che la società si dichiara soddisfatta. Ma quanto hanno pagato per far togliere una stella, affinare dei bordi e smussare degli angoli? Ma ve lo facevo io a gratis!!!

    Rimango esterrefatto.

  • mb–

    Questa maglia, è scritto su molti siti, è stata VOLUTA DA M O R A T T I.

    Inutile dare addosso al nuovo straniero, la settimana mondiale del luogo comune è finita da un po’

    • ClaudeMilanese

      Essendo una scelta che avrebbe suscitato proteste e polemiche Moratti ci ha messo la faccia facendo quella dichiarazione (infatti nessuno glielo aveva chiesto) per evitare che tutti si scagliassero contro Thohir.
      Sveglia 😉
      La realtà, e te lo dice uno che lavora da 20 anni nel marketing multinazionale (e sa cose specifiche del rapporto Inter-Nike) è che sono diversi anni che la Nike spinge per stravolgere la maglia (come quando riusci a imporre la maglia “da coppa” a strisce orizzontali grige e blu) e Moratti si oppone con tutte le forze.
      La logica è molto banale: dal punto di vista del marketing e delle vendite Nike l’ideale sarebbe cambiarla del tutto ogni anno, magari anche facendola viola, gialla, a pois e con su gli alamari da pirata…in questo modo si “costringe” il tifoso-collezionista a comprarla tutti gli anni.
      Gli uomini della Nike già anni fà si accorsero che a SanSiro due terzi dei tifosi poteva tranquillamente indossare la maglia di 3-4 anche 5 anni prima che era lo stesso, sempre nero-azzurra a righe verticali.
      Mi segui?
      Da 3 anni Nike, che ha posto la firma sul rinnovo come ST da poco, ha messo dei bonus se la società avesse scelto la maglia “strana” proposta di volta in volta (so per certo che fù proposta nel 2012 persino a scacchi nero-azzurri, nel meeting dissero “vedete? anche sugli spalti i tifosi hanno tutte le bandiere a scacchi…”).
      Moratti si è sempre opposto ma stavolta Thohir ha preferito il grano (ha preso l’Inbter per fare soldi, lo capirete presto) percui Moratti ha spinto per la soluzione meno stravagante e si è accordato di “metterci la faccia”.
      Fosse per Moratti l’Inter giocherebbe sempre e solo con la maglia degli anni ’60 senza neanche lo sponsor, credimi. 🙂

      • rudiger

        Quest’ultima cosa vorrei proprio vederla: il Presidente idealista. Una figura mitologica quanto il minotauro e l’arbitro imparziale.

      • squaccio

        Interessante il tuo post…

      • riky nova

        Ottimo post Claude…è da mettere in evidenza nell’articolo 🙂

      • Trattore

        La maglia a strisce orizzontali con cui vinse la coppa UEFA a Parigi era della Umbro.
        Non era Nike

  • http://www.irelandshirts.com/assets/image/Crest%202.JPG out of mind

    Uno studente scrive un bellissimo tema sulla fisica quantistica senza il minimo errore grammaticale e con piena conoscenza della materia trattata. Insomma perfetto sia nella forma che nella sostanza.
    La professoressa però aveva dato come argomento la poetica del Manzoni.
    Che voto dovrebbe prendere lo studente?

    • Fabio

      Sembra che alcuni prof qui vogliano dargli 10 …

      • ClaudeMilanese

        Sono gente Nike, mandati a commentare sui siti specilizzati come questo.
        Gli IP sono tutti simili, stessi uffici.

      • Matteo Perri

        Noto che il rispetto delle idee altrui è sempre più assente…
        Se a qualcuno piace, piace.

        @ClaudeMilanese
        Le tue affermazioni sugli indirizzi IP sono del tutto infondate.

  • Asdf

    bello il criptorazzismo su Thohir. molto elegante.

    come annunciato in precedenza, pare che la maglia sia stata scelta personalmente da Moratti — che non è indonesiano.

    però prendere per i fondelli il cinese fa sentire meglio.

    • collezionista_34

      Eleganza o meno, criptorazzismo o no, qui mi sembrano si facciano i soliti discorsi da bar.

      La maglia è sbagliata, punto. Può piacere, ma è insulto alla storia dell’Inter rimuoverne la caretteristica principale, anche solo per una stagione.

      Ne sono “responsabili” allo stesso modo, Moratti, Tohir, la società Inter e la società Nike. Prendessero spunto, i tifosi interisti, da quanto successo la stagione passata per il rinnovamento del crest dell’Everton. Proteste e zero vendite: la maglia è fatta e rimarrà questa, ma forse in futuro eviteranno di prendersi determinate licenze con maglie che hanno una storia.

  • SsLazio22

    Certe che quest’anno nike ha fatto una sola maglia decente Adidas che rovina i top club spero almeno puma si salvi

  • squaccio

    Sinceramente non riesco a capire questo buonismo al contrario:
    io faccio fatica ad immaginare Moratti, sì il Moratti che tanto ha fatto per l’Inter con il padre, quello che si affezionava ai Recoba & c. che ora di punto in bianco violenta una maglia che ha la sua unicità nelle strisce nere ed azzurre.

    Non ce lo vedo un Moratti che leva la stella.

    Scusate, ma io non ci credo.

    • ClaudeMilanese

      E’ stato Thohir, Moratti ha dovuto piegare la testa ma ha spinto per la soluzione meno vergognosa, in cambio gli è stato chiesto di prendersi la paterità della frittata.
      Questa maglia è chiaramente di ispirazione Baseball-Criket, sport molto popolari negli USA e in Indonesia (oltre che India, Pakistan, Bangladesh etc.)..posti dove Thohir vuole fare i soldi.
      Moratti è un Interista ultra-conservatore, ricordati degli anni di Ronaldo&Vieri che avevamo la maglia a girocollo anni ’60 e lui allo stadio con lo sciarpone a rigone nerazzurre vecchio stile.
      Infine leggi informazioni finanziarie, Moratti è talmente contento di sta roba che sta cercando di vendere le sue quote residue.

      • squaccio

        Dillo agli altri, io la penso come te.

    • TitoLivio

      Ma la maglia a rombi post triplete?
      Colpa di Thohir?
      La seconda maglia ROSSONERA (perdio)?
      Colpa di Thohir?

      La verità è che moratti ha un track record in questi ultimi anni che rende credibile il fatto che sia stata una sua decisione.
      Legittima, senza dubbio, e la maglia è pure bella.
      Ma non è l’inter.

      Come se la nazionale da domani vestisse biancorossoverde.
      Magari bellissima maglia, i colori sarebbero giustificatissimi, si venderebbe facile.
      Ma l’italia è Azzurra. Punto.

      • Roberto 85

        La maglia a rombi post triplete non era affatto male… Molto meglio di quelle delle ultime 2 stagioni, ad esempio! La scorsa con il blu notte al posto dell’azzurro non si poteva vedere, almeno secondo i miei gusti.

  • ThePickwickPub

    Interessante ma non è la maglia dell’Inter (discorso analogo alla home del Milan o le recenti home del Barcellona). Sono snaturazioni delle identità dei Club che mi lasciano sempre perplesso. Ho dei dubbi sulla visibilità della personalizzazione, andrà vista in campo.

  • fabio

    Bellissima…come terza maglia però, come prima davvero una pena…ottima per andare in giro, ma per come vedo il calcio io le tradizioni sono sacre, le strisce non vanno toccate.
    Io sono juventino marcio, lo avessero fatto alla juve un tiro mancino del genere sai imbestialito. Ribellatevi

  • fabio

    Bellissima…come terza maglia però, come prima davvero una pena…ottima per andare in giro, ma per come vedo il calcio io le tradizioni sono sacre, le strisce non vanno toccate.
    Io sono juventino marcio, lo avessero fatto alla juve un tiro mancino del genere sarei imbestialito. Ribellatevi

  • Franck

    A me piace molto, molto diversa dal passato.
    Unico vero difetto sono il colore del no e e del numero, come letto in un altro commento sarebbe stato ideale fare un bordino sugli stessi.
    Questa maglia secondo me avrà un successo commerciale importante..e le società calcistiche cercano questo..
    Mio voto personale 8

  • Fabio

    Spero che questa maglia non arrivi alla prima giornata di campionato

  • Ronbo

    La maglia è oggettivamente molto bella. Apprezzo molto lo stemma oversize. Diciamoci la verità: se vuoi una maglia da calcio da mettere anche fuori dal contesto “stadio” prendi questa o una classica a strisce pareggiate? Questa è certamente più elegante e portabile. Ormai credo ci dovremo abituare a divise sempre più lontane dalla tradizione: o si cambia o non si vende più nulla. Non che in Italia si siano mai vendute tante divise originali… Con questo, aggiungo anch’io comunque che una divisa classica – come seconda o terza maglia – dovrebbero prevederla. Ultimo appunto: i numeri azzurri non si vedranno mai in tv. Immagino che in UEFA li dovranno avere bianchi.

    • ClaudeMilanese

      Cioè fammi capire…tu, dopo 106 (centosei) anni di gloriosa tradizione…prevederesti la maglia dell’Inter, strisce nero-AZZURRE verticali di pari larghezza in numero dispari, come SECONDA o TERZA maglia???
      E perchè, quale bizzarra idea se non cercare di salvare il posto a Carugati alla Nike motiverebbe il fatto che un Club sportivo improvvisamente dopo oltre un secolo rinuncia alla propria maglia usandola come seconda o terza??

      • Ronbo

        Te la faccio breve. Guarda il Bayern di Monaco: ogni anno cambia maglia e addirittura colori. Sia chiaro: anch’io preferisco la tradizione, ma siamo in un mondo ultracapitalista. Conta quanto vendi. Prova a estendere il tuo ragionamento su tradizione e diritti: è giusto che quest’anno noi si sia perso 39 partite dei mondiali per chè queste erano ESCLUSIVAMENTE a pagamento sui canali Sky? Per che cosa pago io il canone? Eppure non ho visto tanta gente stracciarsi le vesti. Vedrai che dopo i primi tempi, tanta gente non farà più caso a questa strana maglia dell’Inter: tanto già l’anno scorso era praticamente nera…
        P.S.: se vuoi vedermi scatenato a favore della tradizione, vai sull’articolo circa le nuove maglie dell’Hellas su PassioneMaglie…
        Ciao!

    • Lorenzo

      Ragionamento frutto del calcio consumistico di oggi. Non si sta dietro alle tradizioni, agli usi e ai costumi radicati da anni, da decenni e in certi casi da più di un secolo di storia. La storia non conta più niente… Già l’anno passato è cancellato dalla memoria alla stregua di una chiavetta USB.

      Io che ancora colleziono i biglietti di ingresso ai concerti e agli stadi (ma ve li ricordate quanto erano belli fino agli anni 90?), non mi ci ritrovo più in questo marasma consumistico che ha occhio solo e soltanto al consumo immediato.

  • Diez10

    NIKE VERGOGNA DELLO SPORT

  • onlyviola

    sembra più una maglia usata nella mlb americana (baseball).
    bella ma non da inter… almeno non come prima maglia!

  • rudiger

    … del resto è un periodo nero per l’Inter.
    A me non piace neanche come maglia, perché nera: per me il calcio è colore. Se almeno le righine,fossero di un azzurro brillante.
    Sul nuovo stemma: per me è giusto aver tolto la stella, che poi viene aggiunta sulla maglia come elemento in più. Una cosa sono i simboli (giocatori, colori, inni, bandiere, stemmi), altro i trofei e le vittorie: i simboli sono l’appartenenza, i successi le ciliegine sulla torta. Ma è la torta che ci dovrebbe fare appassionare.
    Il restyling dello stemma mi pare ben fatto: pochi ritocchi, stessa immagine. Per discuterne in dettaglio aspetto un eventuale articolo dedicato.
    @PM: ci sarà?

  • Luca S.

    io la trovo molto bella, davvero interessante, e per quanto mi riguarda un’innovazione una tantum ci sta, ma viva la novità…non deve diventare, ovviamente, una costante, deve essere una rarità, ma ben venga per come la penso io…

  • Luca

    Stile elegante, ma non c’entra niente con l’Inter.
    Font di numeri e nomi illeggibile sia per tipo che per colore.
    Bocciata!

    P.S.: del resto, rispecchia l’attuale situazione societaria in cui ci troviamo, volta solo al business e alla marketing.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    come per West Ham, maglia bellissima, ma non è quella dell’Inter

  • WhiteBlue

    Maglia di per se bella ma non è una maglia dell’Inter…. Quindi incommentabile!! …
    Il nuovo logo è pressochè identico cambiano un po i giochi di primo piano tipo la i ma nulla di trascendentale almeno in quel senso. Di fatto è solo stato semplificato

  • DieZ10

    NIKE VERGOGNA DEL CALCIO!

  • fede

    magnifica la adoro (ma meglio come terza) il font bellissimo e anche i numeri azzurri sono ottimi

  • Skorpio72

    Negli ultimi 10 anni, questa è la più bella maglia che abbia mai visto. Non capisco che molti interisti non approvano questa nuova maglia. Per me la Nike ha fatto una bella modifica, geniale……

    • Fabio

      Chissà perchè…

      • Skorpio72

        chissa perchè? semplice: sono tifoso interista…….

        • Fabio

          cit. “Non capisco che molti interisti non approvano questa nuova maglia”

          forse era troppo criptico, intendevo :”suppongo che sia perchè ha quelle righine azzurre sottili…”
          (e credo anche che buona parte di quelli che scrivono sdegnati siano tifosi dell’inter 😉

          Ho sempre pensato che la terza maglia esistesse proprio per fare esperimenti di questo tipo…invece li fanno sulla prima e poi come seconda e terza ti ritrovi le maglie della “decathlon”

    • ClaudeMilanese

      Hehehe..dalle parti di Casalecchio state cominciando a preoccuparvi che quest’anno le vendite di sto obrobrio da becchini menagramo non si reisca a vendere e che il brand ne esca in generale un pò malconcio eh?
      Salutami Fagnani e auguri a Nicoletti che mi sà cjhe in vacanza quest’anno ci va poco 😉

      • rudiger

        Skorpio72 è un tifoso interista, garantito.

  • stefano11

    ormai è STATO DETTO TUTTTO, BELLA è BELLA, CARATTERISTICA DI SICURO, POI CHE NON SIA LA MAGLIA DELL’INTER SIAMO D’ACCORDO,come hanno detto in molti come terza era perfetta, almeno l’azzurro ( per q MA PERCHE’ QUELLA DEL MILAN è DEL MILAN ?

    • stefano11

      scusate, manca un pezzo, dicevo che almeno l’azzurro è azzurro e non blu , però ce né poco…. I NUMERI AZZURRI NON SO QUANTO DURERANNO, ALLA PRIMA PARTITA DIVENTERANNO BIANCHI.

  • Angelo

    Da tifoso interista, giudicando esteticamente la maglia non posso che essere soddisfatto. Ovviamente mi associo a tutti i commenti negativi circa l’utilizzo come maglia home della stessa. Se questo è l’andazzo, nel caso tra qualche anno dovessimo rivedere le classiche strisce nero-azzurre, il mio più grande timore è che non si etichetterebbero le stesse come “classiche” ma, purtroppo, come “novità”…

  • F093

    Cortesemente siete tutti invitati a NON utilizzare la parola INTER commentando questo articolo.
    Non c’entra nulla, siete fuori argomento.

    F093
    old style

  • FirenzeRegna

    Bella è bella! Va ammesso, peccato che questa NON E’ la maglia dell’Inter. Quest’anno tra milan,inter,noi (viola) e chissa chi si aggrega saranno delle partite con delle maglie da..brrrr

  • Fabio

    Lol non avevo visto il 55 di Nagatomo! (rido per non piangere);
    cmq invito la gente a segnalare il bug sul sito ufficiale perchè se non è un errore quello…

  • Mauro

    Sostanzialmente una bellissima SECONDA maglia, è scandaloso che abbiano dato il via libera ad un cambio così radicale. Benvenga il cambiamento, l’innovazione, ma non la distruzione di una divisa storica. L’unica cosa che mi lascia perplesso sono i numeri, non solo per la scelta del colore, ma soprattutto per il font del 55, che sembra un 22 rovesciato…

  • cris

    Bellissima maglia (detto da un milanista) ma semplicemente non è l’Inter…

  • Roberto 85

    Discorso delle pinstripes a parte, i numeri avrebbero anche potuto lasciarli bianchi, per questioni di visibilità… E avete notato il font del 55 di Nagatomo? No comment!!!
    In ogni caso, questa non è la prima maglia dell’Inter, è qualcos’altro.
    Voto 4,5

  • claudio

    la scritta INTER è fantastica.. chissà se la NIKE è consapevole che tale stile di scrittura è usato soprattutto dai gruppi di estrema destra italiani…..
    FORZA LAZIO!!

    • ClaudeMilanese

      Si esatto, era anche il carattere con cui era scritto lo striscione degli SKINS a fine anni ’80!!

  • Simone21

    Comunque ho trovato un’immagine in cui i numeri sono bianchi:
    http://sport.sky.it/sport/calcio_italiano/photogallery/2014/07/08/maglie_inter_2014_2015.html#0

    • mirazef

      Per me sono azzurri, solo che c’è un effetto ottico; infatti:
      – nella foto precedente sono azzurri
      – nella foto il nero sembra grigio chiaro, a dimostrazione dell’effetto ottico

      questo è il mio parere 😉

  • Fakkio

    Cose Belle: La maglia è veramente ben realizzata nei materiali e nello stile. Ottimo il colletto,eleganti le strisce fini,belli i bordo manica,impeccabile lo scudetto societario e il posizionamento non che il colore dello sponsor.

    Cose Brutte:La scelta dei numeri cosi scuri darà problemi nel riconoscere dagli spalti i giocatori. Lo stile gessato mi ricorda molto le maglie da baseball più che da calcio. La maglia non è da prima divisa dell’inter.

    Conclusioni: Per la bellezza in se stessa gli do un bell’8 in pagella ma per la mia attaccatura a certi simboli tradizionali non posso che bocciarla con un 5

  • ClaudeMilanese

    Non compratela, porta sfortuna.
    Una specie di drappo funebre…tiè!

  • KingLC

    Secondo me la maglia è molto molto elegante. Colletto a polo molto bello, numeri blu azzeccati…però non è la maglia dell’Inter. L’avrei vista benissimo come 2° o 3° maglia, ma la prima deve essere esclusivamente a strisce blu e nere.

  • Alessio

    Salve a tutti! Credo che purtroppo la tradizione, nella sfida contro il Dio Moneta, perda. Purtroppo questa maglia è bella per una sfida di beneficenza o una gara particolare (ad es. nella settimana della moda milanese, o un’ amichevole in Thailandia) ma la maglia dell’ Inter deve essere nera e azzurra a strisce verticali, e anche magari qualche dettaglio oro ma non una pinstripes.

  • claudio

    nessuno ha notato il font molto fascista sul collo del retro maglia dove c’è scritto inter?

    • vigne

      il font usato nel periodo fascista è il font “mostra”, quello dietro il colletto è il font “tradizione”, usato dai tifosi (c’è anche scritto sull’articolo)…non vedo il nesso, scusami

    • upuntou

      Notato.

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    Grandissimo ritorno delle pinestripes per il Glasgow Rangers! :)… Ah, non sono i Rangers?

    http://images.rangersdirect.co.uk/images/imgzoom/37/37714208_xxl.jpg

  • Nigno

    la maglia del Casale!!! sarebbe stata perfetta con strisce verticali azzurre normali magari piu chiare rispetto lo scorso anno… avremmo avuto una home stupenda semplice ed elagante…invece ci si trova sta terza divisa che nn è l’ inter!! spero prevalga dal prossimo anno la tradizione, la semplicità e l’ eleganza…

  • Hulle

    bellina dai. è la terza maglia vero?

  • Marco

    Bella divisa, elegantissima.
    Sarà che non è la mia squadra, ma per una stagione trovo che possa essere tranquillamente accettata, avrei forse bilanciato meglio la presenza dell’azzurro (la numerazione già aiuta) con calzoncini a contrasto, o perlomeno con i risvolti dei calzettoni.
    Nota positiva a margine: almeno l’azzurro è azzurro, e non navy; complessivamente mi ha disturbato di più la home della stagione passata che questa qui.

  • Renzo

    Ripeto quanto avevo scritto a maggio quando era uscita l’anteprima:
    “La maglia in sé non sarebbe nemmeno orrenda, anche se non amo le casacche nere nel calcio. Perlomeno hanno usato un tono di azzurro più consono alla tradizione piuttosto che l’effetto “all dark” della stagione che si sta concludendo. Il problema è un altro: QUESTA NON E’ LA MAGLIA DELL’INTER! Il mio consigio è lo stesso che mi sono permesso di dare ai tifosi del Milan. Querelateli!!”

  • Swan

    Io ribadisco la mia opinione di meta’ maggio: bella maglia, elegante e ben fatta.
    Non e’ da Inter? A me pare il contrario, lo stemma del club e’ al suo posto sul petto e ne e’ il simbolo identificativo primario.
    Cromaticamente entrambi i colori sono sulla maglia, anche se il nero prevale nettamente.
    Il dubbio riguarda nomi e numeri, avrebbero dovuto bordarli di bianco.
    Io capisco che questa maglia possa dividere: ad alcuni piace a molti no. Leggo commenti di chi ritiene questa maglia indegna per il campionato ma ideale per le coppe europee, un esempio di grande coerenza.

    • Lorenzo

      Quindi secondo il tuo ragionamento se la facevano a righe orizzontali, diagonali o ondulate, purché nere e blu (perché quello è blu, non azzurrro) erano comunque identificative della FC Internazionale?

      • Swan

        Ciò che identifica ogni club al mondo è il suo stemma, punto.
        Secondo te invece ciò che vi contraddistingue è unicamente una maglia a righe nera e azzurra (non blu), che io non vedo dai tempi della Umbro, e che contraddistingue allo stesso modo anche Atalanta, Pisa, Latina, ecc.
        I modelli di maglie che hai elencato identificative dell’Inter? Con lo stemma sul petto, si.

        • Magliomane

          Ok, allora l’anno prossimo maglia rossonera!!!
          Con lo stemma eh, cosi e’ da inter…

        • Swan

          Bravo magliomane, tu si che hai capito tutto.

  • mr74

    Belle ed eleganti, ma storpiano ed offendono la gloriosa storia interista, fatta da sempre dall’alternanza di striscie verticali neroazzurre più o meno larghe(e lo dico da non interista). Credo che nike a corto di idee …cominci a strafare…sconvolgendo le maglie tradizionali di alcuni club(direi che qualcosa del genere è accaduto anche per il Barcellona….ma non a questi livelli!!). Fossi un tifoso interista quest’anno andrei allo stadio mettendo provocatoriamente una maglietta dell’Atalanta, del Pisa…del Bruges…

    • ste2479

      prova ad andare allo stadio con la maglia dell’atalanta…
      poi vieni qui a raccontarlo….se ne sei in grado 🙂

      • mr74

        Provocatoriamente lo intendevo anche in questo senso…:)

  • Al Bunny

    IL CALCIO É MORTO !!!!

  • Daniele Costantini

    Sono combattuto. Indubbiamente, la ritengo una bellissima maglia; senza quello stemma sul petto, farei però molta fatica ad associarla alla Beneamata.

    Da fan del calcio tedesco e del turbinio cromatico delle sue divise, da una parte sono felice che una simile sperimentazione sia arrivata anche in Italia… dall’altra, non posso soprassedere al fatto che la cultura calcistica – e ‘magliofila’ – nostrana sia molto diversa da quella teutonica; se in Bundesliga contano soprattutto i colori, in Serie A il disegno delala maglia gode di un’aura quasi intangibile.

    L’ho già scritto, questa nuova home nerazzurra mi piace e anche parecchio, ma comprendo benissimo anche le critiche di tifosi e appassionati verso questa profonda opera di rinnovamento

    Venendo al mero lato estetico, le pistripes danno un elegante ‘effetto gessato’ che ben si abbina alla quadra emanazione della capitale della moda, così come apprezzo la scelta per i numeri di maglia: il font pare strizzare l’occhio allo stile dei caratteri indonesiani, e anche l’azzurro non mi disturba (pur se credo, soprattutto nelle coppe europee, si virerà obbligatoriamente verso il bianco). Unica nota stonata, la scritta ‘Inter’ con un carattere “dannunziano” – e ci siamo capiti… – di cui non si sentiva davvero il bisogno.

  • Antonio

    Io credo che i tifosi di Inter, Fiorentina e Milan dovrebbero veramente insorgere per la violenza che è stata inflitta alle loro maglie. La sperimentazione va bene ma una violenza completa a storia, stile e colori di una maglia non sono accettabili.

    • TITO

      hai ragione. totalmente ragione.

    • Lorenzo

      totalmente in accordo con te!

      Armiamoci e partite! 🙂

  • kappa13

    Non capisco tutto questo astio. Volete i top player? Servono i soldi! Cambiare ogni tanto fa bene e questa maglia venderà un botto sopratutto all’estero. Sapete perchè? Perchè è BELLA! Ho visto già le foto in giro della 2nd e 3rd e sono belle anche loro. Sopratutto la 2nd con quel grigio che va a formare la corce totalmente bianca. Carina la 3rd azzurra: visto che vi manca potete comprarvi quella!

  • UndergroundMode

    All’inizio ero scettico, ma dal mio punto di vista nulla da dire. Elegantissima, i colori li mantiene, il gessato è una svolta, qualcosa di diverso. Eccellente.

  • Matteo

    ma a qualcuno di Voi non è venuto in mente che le maglie per la stagione in corso vengono decise 8/10 mesi prima? questa idea (come le maglie rosse) è opera del grande genio 30% MM … e lo ha pure dichiarato … povera Inter

  • vigne

    Allora…
    premetto, la maglia mi piace. Non è da Inter, d’accordo: anche se ci sono i colori quasi giusti giusti (mi riferisco al blu, che è chiaro e non scuro, anche se trovavo molto bella anche quella di quest’anno) non ci sono le strisce giuste. Sono d’accordo. C’è chi è più tradizionalista e aborra qualsiasi cosa che vada fuori dagli schemi e chi, come me, accetta di buon grado le novità. Io la promuovo e sicuramente la comprerò. Non capisco perché bisogni però farne una questione assoluta ogni volta che venga apportata una novità…se ci pensate il Bayern una volta è rosso, un’altra rossoblu e ancora biancorosso, il Borussia è giallonero, giallo, giallo fluo, il Southampton toglie anche lui le strisce e diventa tutto rosso, il Barcellona talvolta è a righe e talvolta ha solo la maglia divisa a metà, il Werder e il Wolfsburg cambiano praticamente ogni 10 anni, l’Arsenal è nato Bordeaux, poi a strisce rossoblu, poi talvolta ha le maniche biance e talvolta no, la Juve è nata rosa, il Parma ha avuto croci, strisce, maglie bianche ecc, il Brasile è così da 60 anni, prima era buanco, rosso o gialloverde o giallonero, ecc….si tratta di un anno-due di esperimenti, non è che il calcio è morto o altre cavolate che ho letto sopra. Poi ragazzi, voi dovete per forza capire che il mondo bene o male va avanti con i soldi e questo è marketing, serve per vendere…secondo voi bisognerebbe fare una maglia sempre uguale, per sempre, così non cambia la tradizione…ma come fanno a venderle? Siate un po’ seri suvvia, allargate gli orizzonti, non si può essere dei cavalli col paraocchi…
    Detto questo vorrei no aggiungere, ma sottolineare (poi se volete crederci o meno non lo so, ma fatto sta che è così), che questa maglia l’ha scelta MORATTI e i riferimenti al basket, hockey, baseball ecc non c’entrano nulla!!!!!!
    Uno deve essere tifoso della squadra e non deve sempre andarci contro…le idee della società si possono condividere o no, però non si può semprecontestare e contestare…FORZA INTER

    • rudiger

      Caro Vigne, quello che scrivi all’inizio è condivisibile: se una maglia cambia non è la fine del calcio. Però come si può accettare che alcuni vogliano i cambiamenti, devi accettare che a molti altri non piacciono. A me piace che la Roma abbia da sempre una maglia rossa coi bordi gialli: è parte del mio attaccamento alla squadra. Sapere poi che il motivo del cambiamento non è artistico o epocale (moda, tendenze) ma economico (altrimenti non si vendono le maglie) è un’aggravante: cosa vuoi che mi importi se chi vende maglie della Roma incassa di più a scapito della MIA identità? Fin qui però siamo nel campo delle disquisizioni, anche interessanti.
      Quello che mi picca sempre delle tue osservazioni è la tua solita insinuazione sulla ristrettezza mentale di noi “tradizionalisti”: non capiremmo che il mondo va avanti, che il futuro è quello, che non si va più col tram a cavalli ecc. Ce la metti sempre ed è sempre sbagliata: nel paradiso in terra del marketing e del merchandising, dove anche le targhe delle macchine hanno un valore contrattabile, tutto fanno tranne cambiare i colori, le tradizioni, i simboli e le maglie delle squadre amate dai tifosi. E non si sognano di sporcarle con la pubblicità, eppure ne vendono a vagoni… direi: “proprio per questo” ne vendono a vagoni, ogni anno da decenni! Perché la gente “sente” di acquistare un pezzo del proprio sogno, non una pezza da supermercato. E non mi dire che non avrebbe un controvalore enorme mettere la croce Chevrolet sulla maglia degli Yankees, o colorare di sfumature fluorescenti il pallone da football al posto del vetusto marrone cuoio. Semplicemente sono soldi a cui, quei gran capitalisti dello sport che sono gli statunitensi, rinunciano per un bene superiore: il valore della tradizione, che non ha prezzo.

    • ClaudeMilanese

      Non capisco perché bisogni però farne una questione assoluta ogni volta che venga apportata una novità…?
      Magari perchè è la seconda volta in 106 anni che viene “apportata una novità” alla maglia Home dell’Internazionale?
      E forse, guarda un pò, perchè l’altra UNICA volta che fu fatto fu imposta obtorto collo una maglia diversa da un regime dittatoriale che costrinse la società persino a cambiare nome in Ambrosiana perchè imposero l’autarchia?
      Questa non è “una novità”, è una furbata fatta dal finto tycoon (ripeto fino alla nausea: seguo fatti finanziari x lavoro, Thohir NON è un riccone, è un ricco medio come un produttore di scarpe di Vigevano, l’Inter l’ha “comperata” senza soldi, un socio è già uscito perchè non ha una lira pure lui e lo cercano in Inghilterra x debiti, in questo momento la maggioranza dell’Inter è nelle mani della Goldman Sachs)….il finto tycoon dicevo ha imposto questo SFREGIO GRAVISSIMO alla storia dell’Inter, come solo il regime fascista seppe fare, con l’unico scopo di fare soldi per lui in Indonesia e USA dove le maglie pinstripe sono “normali” mentre le casacche da “soccer” Europee non piacciono.
      E’ una vergogna storica, altro che “novità”.

      • vigne

        l’ha scelta Moratti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        ancora? fate a meno di credermi ma è così

  • fabrizio

    bella magliA, ottima fatturA, font ispirati ed e’ finalmente qualcosa di nuovo!!
    mi piace e sono sicuro piacera!
    brava nike, non sta sbagliando una maglia a mio parere tra mondiali e collezione 2014/15 (unica pecca forse home portogallo)

  • Salvo

    ma come mai non c’è la stella sulle maglie da allenamento?

    • GianGio87

      La maglia d’allenamento non è una maglia da gara, e solo su quest’ultime vi si può applicare la stella (a meno che essa non sia nel simbolo della squadra)

  • Francesco

    Il buon designer deve rappresentare con una divisa rispettosa della tradizione della società per la quale sta pensando il progetto.
    Mi sembra che questi che non sono artisti ma “operai” dipendenti di società di abbigliamento, si sentano pittori d’avanguardia quali Picasso e i Dalì con un evidente, ben descritto dai loro lavori, background storico/culturale inesistente.
    Cose già viste con la divisa del Cardif City, del Southampton e del Milan per citare i casi più clamorosi.
    Comunque la colpa è da attribuire alle società che soggiaciono alla dittatura del marketing e del denaro indispensabile per mandare avanti la baracca.
    In sintesi è quello che ci meritiamo quando affidiamo gloriose società ( sembra strano a dirsi ma gloriose proprio perchè dirette e pensate da imprenditori italiani), in mano a persone sicuramente facoltose ma prive di cultura storico-sportiva.

  • Janek

    Pensavo non si potesse far di peggio della home della Fiorentina, mi sbagliavo : la home dell’Inter va oltre la bruttezza, è così orrida da fare quasi tenerezza.
    E quell’INTER sulla schiena scritto con caratteri simili a quello che usano i fasci sui loro manifesti/striscioni!!!

  • dimar__

    è semplicemente un anno particolare e a me piace anche. Non è detto che adesso la prima maglia dell’Inter non sarà più a bande nero e azzurre. Non mi convince troppo il colore del numero, o meglio non mi convince insieme alle pinstripes, avrei provato a lasciare il retro completamente nero oppure provare un quadratone simile a quello delle ultime due prime maglie della Juve.

    VOTO: 8,5

  • mosca

    il “55” nella foto è un “22” rovesciato?

    sulla maglia non infierisco, mi piace invece parecchio il colore dei numeri e nomi.

  • Eugenio

    Avevo già espresso un mio parere su questa maglia, ma siamo giunti alle conclusioni :
    Questa maglia è bella, ma non appartiene alla nostra storia . Al massimo avrei fatto il contrario : maglia blu gessata di nero. Cambio troppo esagerato, è da tre anni che non vedo maglie dell’ Inter .. Speriamo in due buone seconde, anche se dalle anticipazioni non sembrano molto affascinanti .. Non la voglio giudicare con un voto, sarebbe troppo complicato, perché questa maglia ha grossi sì e grossi no. Ripeto : se avessero fatto il contrario , per me andava benissimo.

    • Eugenio

      Ah, e dimenticavo : già la maglia è quella che è, con il font BLU e scritture orrende ..

  • Pingback: Nuovo logo Inter, il restyling del 2014 guarda alle origini()

  • http://fmita.m4d.it Simone

    Fosse la terza maglia, sarebbe forse perfetta per l’Inter.

    Essendo la prima, mi permetto per una volta di dire che fa SCHIFO come maglia rappresentativa dell’Inter. Forse la magra consolazione verrà dal fatto che nella campagna è rappresentata come “Inter Milano” (ci avete fatto caso?), come se ci fossero altre Inter al mondo – ok, l’Internacional di Porto Alegre, che però è SC Internacional e non Inter.

    • Roberto 85

      Dovrebbero esserci anche l’Inter Bratislava e l’Inter Turku (Estonia), se non si sono fuse con altre società o hanno cambiato denominazione…

      • Swan

        Turku è in Finlandia.

    • collezionista_34

      Non vorrei che, dopo il bel restyling dello stemma, vogliano accompagnarlo alla denominazione Inter Milano per ragioni di marketing. Un po’ come è stato fatto per PSG e Roma, per intenderci. Spero di essere solo molto pessimista.

  • hernam

    la maglia è davvero bellissima, però non sembra proprio la prima maglia dell’inter. A questo punto farei la away o la third a colori invertiti.

  • Leo

    Non ho finito di infamare la nuova maglia viola che…
    Mamma mia, quest’anno la serie A vuole allineare la bruttezza in tutti i suoi aspetti!

  • Coimbra

    Lasciatele tutte nei negozi cosi’ la prossima volta ci penseranno meglio prima di fare certe fesserie per il marketing…

  • Francesco

    Vista nel complesso con calzoncini e calzettoni è un kit di classe. Contro c’è tutta la tradizione della casacca nerazzurra che è stata messa in disparte.

  • amedeo

    mah… questa maglia mi lascia molto perplesso. è come se a winbledon ti obbligassero a giocare in rosso. sarebbe una perfetta maglia da trasferta ouna maglia per la partite in casa europee. non riesco a dare un giudizio
    voto NV

  • Difa

    Premetto che per me un’annata con una maglia diversa ci può stare (lo dico da milanista, guardando il lavoro che ha fatto adidas), ma anche se la maglia è molto bella, mi sembra davvero poco l’azzurro. Avrei fatto i bordomanica completamente azzurri, e forse anche i pantaloncini (se non quelli, almeno i calzettoni). I numeri in azzurro non sono male, anche se forse si poteva fare un leggero contorno bianco per renderli più leggibili.

  • Riccardo

    Premesso che sono interista..
    La divisa in se è bella ed elegante..certo esce dai parametri della divisa storica del inter però un po di evoluzione ci vuole sempre..basta guardare il wolfsburg che un anno la fa bianca e l’hanno dopo verde..
    Il Bayern pure..un anno rossa/blu.. un altro bianca/rossa a strisce
    Io volevo che rivoluzionassero le divise da trasferta e l’hanno fatto..quindi se questa poteva essere una third ok…

    Home:8,5

    • Roberto 85

      C’è da dire che in Germania è normalissimo cambiare la disposizione dei colori sociali sulla maglia da un anno all’altro, lo fanno praticamente tutte le squadre… In Italia ci sono molte più remore in questo senso (secondo me non a torto)!

    • ClaudeMilanese

      Ma scusa mi citi il Wolfsburg?
      Cioè secondo te il Football Club Internazionale Milano dovrebbe fare come il Wolfsburg!?
      Guarda che ad esempio anche io da giovane ho giocato in una società (colori sociali nero e verde) di Promozione ed un anno abbiamo giocato con le divise Away dell’Avellino (maglia bianca, calzoncini verdi)….
      Ma tu pensa.
      Poi questo esempio della Germania non centra niente, guarda anche ieri sera hanno giocato una semifinale mondiale praticamente con la maglia del Flamengo quando potevano benissimo usare la tradizionale maglia bianca/calzoncini neri…è praticamente un campionato-Arlecchino che ogni anno vince i premi per le maglie più brutte e assurde.
      Secondo me i Top Team devono tenere le Home tradizionali e al limite sbizzarrirsi con le Away/3RD che è poi quello che fanno tutti i Top Team del mondo TRANNE il Bayern.

  • Gluko

    La maglia e il completo tutto potrebbero anche andare, ma come avete detto tutti..non è l’inter. marketing, thoir moratti…se non vi piace che nessuno la compri, credo sia semplice…

  • gian

    oddio alla fine l’hanno fatta!

    • gian

      potrebbe anche essere bella, ci sta’, ma che ….. non è da INTER

      parlo all’INTER, agli INTERISTI e a NAGATOMO: DOVETE RIBELLARVI!!!

      • gian

        e sono felice che tutti i senatori se ne siano andati solo perchè vederli con questa maglia mi sarebbe sembrato strano

      • gian

        e sono felice che tutti i senatori se ne siano andati solo perchè vederli con questa maglia mi sarebbe sembrato strano.

  • Silvano Maria

    bella maglia, finalmente un po’ di novità…provate a pensare se con questa maglia l’Inter dovesse vincere scudetto, coppa Italia ed Euroleague…. Immagino i commenti poi.

    • gian

      i commenti di sicuro non parleranno di maglie.

    • ClaudeMilanese

      Pensa se invece retrocediamo vestiti da portasfiga… :-/

  • squaccio

    Alla fine della fiera i “mi piace” sono tantissimi.
    Addirittura molti tifosi ormai parlano con la bocca dei propri dirigenti invocando top player in nome dei soldi che arriveranno dalla vendita di questa maglia.

    Vado controcorrente: sono tifoso del Foggia e preferisco marcire anche in D ma vedere in campo sempre la maglia rossa a strisce nere con calzoncini e clazettoni neri.

    Non sacrifico la mia tradizione per un presunto top player.

    In bocca al lupo agli interisti veri, sono con loro in questa battaglia, così come con i cugini baresi contro il loro nuovo stemma/logo.

  • Magliomane

    Inutile sprecare troppe parole: la peggior maglia dell’inter della storia!

    Eppure sapebbe cosi semplice: striscie nere e azzurre (AZZURRE, NON BLU) di uguale spessore.

    Questa
    http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/342/internazionale-home-football-shirt-1991-1992-s_568_1.jpg
    e’ la maglia dell’inter

    Anche questa
    http://www.datasport.it/images/datasport/2011/3/28/3809.jpg
    e’ la maglia dell’inter.

    Quella porcheria sopra NO!
    Sono inviperito!

    • Magliomane

      E aggiungo che la cosa “bella” (si fa per dire) e’ che sta roba vendera sicuramente un casino come successe con quello scempio di maglia rossa, cosi nike e il genio che in societa approva sta robaccia si sentiranno sempre piu legittimati a stuprare la nostra tradizione.
      Disgustorama.

    • broscky

      come darti torto…

  • iac88

    La maglia è veramente bella!! Mi piace molto la scritta Inter con il font usato nelle curve; belli anche i numeri e nomi azzurri anche se ho i miei dubbi che rimaranno tali tutto l’anno vista la scarsa visibilità. Certo farà un po’ un strano effetto veder giocare l’Inter praticamente all-black, ma la maglia merita veramente

  • Carlo Dimenti

    non è una maglia da inter, ma da quel che insegna la storia, effettivamente le ultime non sono state nemmeno stagioni “da inter”. così come la maglia del milan non è da milan e un milan del genere non si vedeva da un pezzo. giusto per entrambe rinnovarsi. guardandole a distanza di anni, nessuno rimpiangerà maglie non da milan e non da inter per rose e risultati non da milan e non da inter.

    • Magliomane

      Che c’entra? L’inter ha fatto schifo per decenni, ma almeno una cosa non avevano mai osato togliercela. Ora l’han fatto.

  • Magliomane

    Oddio non avevo visto l’away e la 3rd………

    http://www.soccerstyle24.it/2014/05/anteprima-maglia-inter-2014-2015-addio-strisce/

    E’ uno scherzo… ditemi che e’ uno scherzo!!!!!!!!!!

  • fede

    comprata è bellissima

  • gas27

    Leggo molti commenti che dicono che la maglia non è da Inter ma è bellissima, elegante, eccetera…
    Io di sicuro non la trovo da Inter e concordo in pieno che la prima maglia dei “bauscia” DEVE essere SEMPRE a striscie nere e azzurre… ma il vero punto della questione è che mi fa schifo, è veramente bruttissima, triste, funerea e chi più ne ha più ne metta!!!
    Anche quelle di noi cugini milanisti sono strampalate e antistoriche, ma il derby delle divise più brutte della storia di Milano lo vince il milan 5 a 2!!!
    Cioè voto home Milan 5, voto home Inter 2!!!

  • Kamaki

    L’avrei vista bene come terza, da usare in Coppa. Come prima è improponibile, perché semplicemente NON è la maglia dell’Inter.

  • michele

    Da interista:
    Se fosse stata la terza maglia l’avrei comprata, così invece non si può. Spero che non la compri nessuno e che allo stadio vadano tutti con quelle vecchie. La seconda con le scritte rosse è vergognosa quasi più della prima, la terza inguardabile e poi ha il template della juve. il prossimo anno cosa ci aspetta: la home rossonera e la away bianconera?
    home: 9 (se fosse la third), così 3
    away: 2
    third: 4

  • xtm90

    maglia molto bella ma non adatta ad essere la prima maglia dell’inter

  • yeah

    se è solo per un anno ci può anche stare..a fatica..
    se si prende l’andazzo del barcellona (eccetto la nuova..) allora sono guai!

    comunque per me quella del milan è peggio!

    • andrea

      Il barcellona negli ultimi 5 anni a memoria ne ha avuto due fuori le righe. Pianoforte e palo sfumato (per me bellissima).
      Magari tra st anno e l anno scorso la nike ha finito di inventare

  • Vittorio

    Da interista mi sento profondamente offeso dall’americazza Nike! Delusissimo da una società che ha smarrito la sua appartenenza. Le divise, se siamo qui a parlare di maglie e colori vuol dire che sono una cosa importante. Se una squadra perde la sua identità lasciandosi sballottare a destra e a manca a piacimento da un’azienda per motivi puramente economici, non merita rispetto. L’inter aveva già abituato nike a fare dei colori sociali un’opinione futile quindi la conseguenza non poteva che essere questa. La maglia é bella? No non é bella sembra un pigiama per sing sing e stop. Per me l’Inter non esiste più….

    • Vittorio

      Dimenticavo che il font dei numeri in azzurro fa schifo!

  • sergius

    Si è già detto tutto, cosa aggiungere ancora? Le due milanesi hanno toccato il fondo anche nell’immagine, o forse è il calcio ad averlo toccato. La maglia del Milan targata adidas è una porcheria assoluta, questa dell’Inter targata Nike non è una porcheria ma, ancora peggio, è un insulto ai tifosi di questa squadra, soprattutto quelli che della fede ne hanno fatto una ragione di vita. Dispiace perchè Nike quando vuole fa lavori anche ottimali, ma questo pigiama di una tristezza infinita non ha nulla a che vedere con l’Inter, è solo una prepotente imposizione per fini lucrativi nell’assoluta strafottenza verso il gradimento della gente che per passione paga per tenere vivo questo circo di pazzi. Un vero tifoso dell’Inter non potrà mai accettare una roba del genere, si vergogni Nike che venderà solo a qualche ragazzino o punterà al mercato asiatico ma soprattutto la società nerazzurra (anzi neroblu) che ha stravolto volutamente la propria storia.

  • il tradizionalista

    il logo non ha la stella che rimarrà comunque nella maglia della…Nuova Zelanda. Basta con questo calcio di affaristi, […] Se c’è una cosa che contraddistingue una squadra è proprio la prima maglia. Si sta andando verso l’assassinio delle identità in tutti campi della società civile. Contano solo i soldi e come li fai girare. VERGOGNA.

  • il tradizionalista

    Chi accetta questa maglia, anche solo per un anno (questa è la teoria come scusa)è un emerito burattino in mano a questi sciacalli. Si dirà che è solo una maglia, invece è molto di piu: Queste schifezze sono l’emblema della presa per i fondelli di questa società moderna votata al profitto. Nessun rispetto per chi getterà i suoi soldi per questo schifo.

  • roberto

    AIUTO!!! non si può vedere, quest’anno il derby di milano con 2 maglie una peggio dell’altra!!! e non sono tifoso di queste 2 squadre.

    • ClaudeMilanese

      Il Derby di Milano quest’anno, per la prima volta in oltre un secolo, sarà
      MILAN – MENAGRAMI
      Potremmo anche copletare l’opera comprando Nosferatu, Tumore, Gianni Malocchio e il forte difensore Armeno TePossino Accecà.
      😀

  • http://www.sportbloggers.it FZ

    Naturale evoluzione di quella dell’anno scorso: solo che quella diventava “all black” con un po’ di sudore, questa praticamente già lo è.

    Sarebbe stata una bellissima “third”, di cui mi piacciono nomi e numeri di quel colore (anche se il font non pare azzeccatissimo).

    Tra Inter e Milan, non so quest’anno a chi sia andata peggio…
    …e a questo punto temo per la mia Juve l’anno prossimo…

    • ClaudeMilanese

      La juventus (purtroppo) si sta rivelando una società molto più seria da questo punto di vista infatti hanno già comunicato che dismettono la Nike come ST e passano all’Adidas.
      La differenza è sostanziale: la Adidas è Tedesca e la Nike è USA.
      Negli USA, come da recente sondaggio, il 64% della popolazione non ha nemmeno idea che si sta svolgendo il Mondiale in Brasile, semplicemente non sanno neanche cos’è.
      L’Americano medio pensa che il calcio sia uno sport femminile, lo chiama sprezzantemente “soccer” o volgarmente “gay ball”.
      Ne consegue che ai piani alti di Nike dove si decidono le strategie commerciali hanno solo l’interesse a vendere le magliette, del calcio, delle tradizioni, dei tifosi non gli importa assolutamente nulla.
      Se i loro focus group (sondaggi di marketing) gli suggerissero che si venderebbero il 30% in più di maglie dell’Inter con sopra una foto gigante di Braccobaldo e disegnati dietro dei cotechini che sorridono lo farebbero IMMEDIATAMENTE senza alcuna esitazione.
      La juve infatti ha capito l’antifona e ha mollato la Nike perchè (purtroppo) da quelle parti contano ancora le tradizioni.

      • vigne

        ma cosa dici dai

      • rudiger

        Il 36% degli statunitensi sono comunque 113 milioni di persone, più o meno come Francesi e britannici messi insieme. Direi che non è male come mercato.
        Soccer non è un termine sprezzante, ma sostitutivo di football che negli Usa è un’altra cosa.
        Nessun focus grouo dirà mai che la maglia con braccobaldo vende di più perché semplicemente non venderebbe di più. Alla maggior parte della gente piacciono le belle cose.

        • NelloStileLaForza

          Rudiger, invidio il tuo sfrenato ottimismo… Se davvero alla maggior parte della gente piacessero le belle cose, sarebbe un mondo migliore.

  • Luigi – TR

    assurdo concepire una prima maglia così…già l’anno scorso i tifosi nerazzurri avevano digerito male le strisce blu invece che azzurre…immagino la grande delusione che proveranno quest’anno..
    sarebbe stata molto bella come terza maglia ma come prima la trovo assolutamente inadeguata e sprezzante della storia dell’Inter con l’aggravante che sono diversi anni che ormai le maglie dell’Inter sono tra le più brutte del campionato quando dovrebbero essere tra le più belle per l’ottimo abbinamento cromatico con il nero e l’azzurro

    voto al concept 8
    voto come prima maglia : 3

  • dario

    Continuo a ritenere che la “colpa” sia imputabile all’Expo che si terrà a Milano. Altrimenti non si spiega come mai Nike ed Adidas abbiano disegnato per i loro top team maglie all’insegna della classicità, mentre per Milan e Inter… quelle robe lì.
    Comunque un bel paio di pantaloncini azzurri come quelli Puma di inizi anni ’80 non sarebbero stati male.

  • Thom

    La trovo bella.
    peccato per i numeri, nn si leggeranno mai.

  • broscky

    io sono milanista, e così, come adidas ha fatto uno scempio per la nostra maglia, lo stesso ha fatto nike per la maglia dell’inter… poiché sicuramente le due aziende hanno avuto l’avvallo delle due società, sarebbero da denunciare sia adidas e società milan che nike e società inter, perché non si possono storpiare delle maglie storiche in questo modo… io capisco l’innovazione e la modernità, ma questa si porta avanti con criterio e stile, e soprattutto rispetto nei confronti di tradizioni e anche dei tifosi, ossia coloro a cui le due suddette società vorrebbero vendere tali maglie… una vergogna… ps. almeno i cugini di una cosa possono essere contenti: almeno avete mantenuto il logo, noi nemmeno quello, anzi, il nuovo (che comparirà sulla seconda maglia, è osceno)… naturalmente questo è solo un parere personale…

  • kesu

    Ma solo a me piace?

    • Fabio

      No no, anche a quelli della nike! 😉

      • NelloStileLaForza

        Ottimo, Fabio!

  • mb–
    • rudiger

      Molto interessante.Thohir innocente.

    • Magliomane

      La prossima la sceglie thohir… apposto siamo….

    • ClaudeMilanese

      Bravissimo Ricci…infatti é stato licenziato.
      Le maglie non vengono affatto scelte un anno e mezzo prima ma verso fine stagione, a proposito andate su YT a vedere la candid camera fatta a quelli del Manchester con appunto una finta proposta di maglie assurde.

    • Matteo Perri

      @ClaudeMilanese
      Che tu ci creda o meno, le maglie vengono scelte davvero con largo anticipo.

  • albe

    Alla fine sono cose che son sempre successe in tutta europa… il bayern che perse le righe negli anni 70, il psv degli 80…

    • Magliomane

      Ancora con sta storia? Ma chi se ne frega del bayern e del psv e del wolfsburg (chiii?) e di tutti gli altri esempi che ci sono qua sopra? Facciano come gli pare, loro.
      Io voglio la mia maglia a striscie nere e azzurre!

    • derrida

      esatto la home del Bayern ha cambiato a più riprese accostamenti cromatici , ha conosciuto mutamenti stilistici..oltretutto a mio parere sempre o quasi in maniera riuscitissima

  • Gigihellas

    E’ bella.
    Anzi; è bellissima… ma come seconda maglia.

  • Lord Balod

    Bella divisa!!!Per la terza vorrei tanto il Biscione come stemma…

  • Paolo73

    Ho appena visto la nuova home firmata Nike dell’Atalanta. Colori, stile e strisce perfetti, esattamente quello che avrei desiderato vedere per le maglie dell’inter. Sono nero dalla rabbia!!!

    • carlo

      hai perfettamente ragione paolo .una maglia così brutta neanche in 3 categoria esiste !

  • lop

    Passano i giorni e la maglia mi piace sempre di più. Il font é stupendo.

    Voto: 7,5

    • sergius

      Per me più passano i giorni e più i tifosi dell’Inter s’incazzano. Qui non si discute se la maglia è bella o meno, anzi brutta non lo è di certo, ma il fatto che non è manco lontanamente la maglia dell’Inter ma un’altra cosa.

  • Paolo73

    Gli Orlando Magics (NBA) ringraziano del pensiero…

  • Jak Carate Brianza

    Numero e nome devono essere un po’ più carnosi…e poi ci vuole il bordino argento o giallo…ma ci vuole assolutamente…ma è così difficile?…mah

  • lfc

    BELLA BELLA BELLA BELLA! Unica imperfezione i numeri, ma questa maglia è veramente spettacolare! Il lavoro di Nike è stato eccezionale!

    Ah, è la home dell’Inter?

    VOTO: 2-

  • cisky

    Già quando la anticiparono, restai di sasso. Ora che è confermata, mi stupisco se la maggior parte dei tifosi interisti la apprezzano. Semplicemente per me non è la maglia dell’Inter. Se la nike l’avesse fatta gessata pure alla Juve, di cui sono tifoso, avrei avuto una sensazione di estraniazione 🙂

  • jurgen

    bellissima o bruttissima a seconda dei gusti non e’questo il problema il fatto e’che non e’la maglia dell’inter ,non compratela e non fate gli abbonamenti finche ‘non si torna al tradizionale,questa puo’andar bene come terza maglia o per i portieri.

  • Dani_8

    Carina la decisione di utilizzare un “gessato” per creare una maglia elegante, fatta bene e curata in ogni minimo dettaglio, così da permettere l’inserimento di nomi e numeri blu (anche se il font avrebbe dovuto essere leggermente più corposo), ma da tifoso interista non potrò mai accettare una prima maglia così, anche perchè ad oggi le rotture delle tradizioni in diverse squadre (esempio eclatante la maglia del Cardiff City, privata del suo storico blu) la considero solo come la decisione da parte dei vari manager cinesi, americani (e aggiungo anche gli indonesiani alla lista), di non rispettare la storia dei club. Va bene che si tratta di un innovazione legata al mondo del marketing, ma tutto sommato sembra il leitmotiv a cui quasi tutti i club dovranno abituarsi in futuro e cosi anche i tifosi più conservatori come me dovranno adattarsi a tale tendenza. In ogni caso per la prima maglia di quest’anno sarebbe stato carino utilizzare l’idea apportata da Adidas per una delle maglie 2012/2013 dell’OM, ovvero quella di fare una maglia “double-face” (magari con all’interno un “azzurro inter” con un gessato nero). Per il resto aspetto di vedere sia la seconda che la terza. 🙂

    • Paolo73

      Ad una maglia quasi all black avrei almeno voluto veder abbinare pantaloncini e calzettoni azzurri con richiami neri, giusto per permettere di distinguere i DUE COLORI SOCIALI quando i calciatori dell’Inter scendono in campo. Ma vedo che in Società fare qualche esperimento alternativo sul resto della divisa da gioco, e non sulla maglia, resta un discorso tabù.

  • Homeaway

    Maglia stupenda per il cricket…..

  • Homeaway

    Fors’anche per il baseball……

  • Homeaway

    Splendida maglia per il cricket…..fors’anche per il baseball……..

  • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

    Bellissima maglia da allenamento.
    Quando sarà presentata la prima divisa ufficiale?

    Daniele

  • Gianluca Fumai

    Ad ogni modo ci aveva già provato Umbro nel 1992-1994,come dimostra questa t-shirt celebrativa della vittoria della seconda Coppa Uefa contro il Casino Salisburgo
    http://www.classicfootballshirts.co.uk/1992-94-inter-milan-umbro-t-shirt-l-114640.html

    • Paolo73

      Ma almeno quella era da allenamento, o meglio, da “passeggio”. Questa è ufficiale invece 🙁

  • Lucamerc

    Secondo me questa maglia è stupenda, voto 8.
    Alla fine la storia dell’Inter impone una maglia a strisce verticali nerazzurre, che nel corso degli anni sono state di dimensioni diverse, quest’anno semplicemente le strisce azzurre sono molto più sottili di quelle nera, ma la maglia è pur sempre nerazzurra.
    Stupenda!

  • Alberto

    L’ho vista dal vivo, acquistata da un tizio che ha ben pensato di andare in giro nel centro storico della mia città con addosso la maglia 😀

    Ebbene, dal punto di vista della leggibilità dei nomi e dei numeri… ho l’impressione che ci saranno dei problemi. Personalmente ho fatto molta fatica a distinguere il nome del giocatore, l’ho riconosciuto solo dal numero (era l’8 di Palacio). Il tutto era alla luce del giorno

    Confermo quanto detto : di per sé è una bella maglia, lo dico sinceramente. Ma non è da Inter

  • Paolo73

    Chiedo scusa per il maiuscolo, ma… MI STATE DICENDO CHE NON CI SARANNO PIÙ SPERANZE DI RIVEDERE DELLE MAGLIE DECENTI DA INTER, CIOÈ A STRISCE NERE E AZZURRE, CHE SIANO DELLO STESSO SPESSORE, SOLO PERCHÉ AGLI OCCHI DEGLI ESPERTI DI MARKETING SONO TROPPO BANALI E POCO VENDIBILI?!?! Mi dispiace, ma una cosa del genere non la posso accettare!

  • con_safo

    Io penso che nella storia di casacche strane se ne sono viste, e questa secondo me è molto bella esteticamente.

    Certo non è da inter, ma mettete caso che quest’anno L’inter fa un super campionato, saranno in molti a definire questa come “la maglia della rinascita”

    • Paolo73

      Super campionato? Con l’isterico in panchina, quello che parla con le bottigliette d’acqua minerale, la vedo un po’ difficile… 😉

  • derrida

    la trovo bella,elegante,non scontata (unici nei il lettering ed il numbering che avrei preferito in bianco). chi volesse una home più affine alla tradizione comprasse una maglia delle stagioni precedenti… senza integralismi e retoriche da ottuagenari..

    • derrida

      non è che una rivisitazione cancella la tradizione o l’identità che sono testimoniate dalla storia di un club (anche perché i colori della home sono i colori dell’inter non l’arancio ed il prugna) e vedere ogni stagione il solito kit sarebbe di un tedio…

    • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

      Non è una questione di cosa comprare… è che la maglia è l’equivalente calcistico di una bandiera, è quello con cui ci si identifica.
      Cosa succederebbe se il Governo, senza chiedere nulla a nessuno, cominciasse ad utilizzare una bandiera bianca con bordini rossoverdi anziché il tradizionale tricolore?

      • derrida

        una rivisitazione non cancella la tradizione o l’identità che sono testimoniate dalla storia di un club ripeto…poi le innovazioni , le sperimentazioni, le evoluzioni fanno parte della storia dell’uomo(e ovviamente possono piacere o meno) . dire che questa non è la maglia dell’inter poiché le righe han un formato inedito o comunque in virtù del design è come sostenere che un italiano di seconda generazione di colore non sia da considerarsi italiano poiché tradizionalmente gli italiani non sono di colore : ANACRONISTICO

        • ClaudeMilanese

          Ma cosa centra il colore della pelle e l’integrazione razziale con sta storia della maglia??
          Ti stupiro ma già nel primo secolo Roma schierava legioni di ausiliari di colore dette Numidae Legio…solo tu pensi che “gli Italiani siano tradizionalmente bianchi”…
          In ogni caso é semplicemente vergognoso che l’Internazionale FC abbia giocato dalla sua fondazione oltre 3900 partite ufficiali con la “maglia a strisce verticali nero azzurre di uguale spessore ed in numero dispari” come da statuto sociale ed ora abbia fatto una ventina di partite (perdendo e pareggiando come una merxxxa) con sta roba funebre da portasfiga, il tutto per colpa di un tizio senza soldi che ha scippato la società ai Moratti pressari dai debiti.

  • Pingback: Seconda maglia Inter 2014-2015 con la croce di Milano()

  • Luca

    La trovo splendida, in tutto e per tutto

    E sono Interista

  • Bruno

    Un commento nella sua lingua che Thoir può capire: nakagata

  • Pingback: Terza maglia Inter 2014-2015, Nike lancia due toni di azzurro()

  • ClaudeMilanese

    Aggiornamento:
    Come previsto abbondantemente i numeri sul feretro/maglia non si vedono per nulla, sopratutto nelle partite “bagnate”.
    La FIGC sollecitata dai suoi principali clienti (RAI, Madiaset, Sky etc…) ha gia sollecitato la socisetà a trovare una soluzione e comunque a non rifare una simile sciocchezza l’anno prossimo.
    E….udite udite…le vendite dell’osceno drappo funebre VANNO MALISSIMO e la maglia/pigiama si trova facilmente su Ebay (classica mossa della disperazione Nike) a 18,50 Euro, stesso prezzo per tutti i giocatori (altro segno di disperazione) controllate pure.
    Tanto per capirci una “maglia stadio” quindi non quella da gara di varie annate si trova su eBay attrono ai 35 euro, una “vintage” gara anni ’90 attorno ai 50-55 e una gara 2010-11 (quella carica di stemmi) viene oltre i 100 euro.
    Flop totale di Thohir e dei suoi americani allo sbaraglio.

  • adb95

    Ritorno oggi per puro caso su questo articolo.

    Chiedo a TUTTI quelli che hanno difeso questo scempio, questo “cambiamento una volta tanto che non fa male a nessuno” di fare una semplice cosa:

    Andate a vedere la maglia del Messico.

    Poi mettete la testa al muro e restateci per un paio di minuti, riflettendo su quello che significa RISPETTARE UNA TRADIZIONE

    • A

      Che violenza. Vai a farti una corsetta così liberi le tossine

    • Matteo Perri

      Per cortesia stop a questa discussione, le idee di tutti vanno sempre rispettate. Non c’è bisogno di nessun “faccia al muro”.

      Un club ultracentenario non dovrebbe (per me) distaccarsi mai dalla tradizione, ma nel momento in cui accade ognuno è libero di poter apprezzare o meno il cambiamento. Senza per questo dover essere giudicato.

      • adb95

        Non voleva essere assolutamente violenza.

        Riconosco comunque di avere abbastanza esagerato…
        Mi sono fatto prendere dalla foga. Pardon, non succederà ancora

  • andrea

    bellissima