SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Si è svolta a Firenze, nel corso di un evento organizzato da Puma, la presentazione ufficiale della nuova maglia dell’Italia per Euro 2016.

Il prestigioso colore azzurro è accompagnato da finiture dorate e da un’elegante trama a pinstripes tono su tono che esalta la tradizione sartoriale italiana.

Presentazione maglia Italia Euro 2016 a Firenze

L’evento, condotto da Nicola Savino, si è tenuto nella splendida cornice di Palazzo Vecchio alla presenza del presidente della FIGC Carlo Tavecchio, del ct Antonio Conte e di alcuni campioni che hanno fatto parte della nazionale italiana. Sul palco sono saliti anche il capitano Gianluigi Buffon e i calciatori Manolo Gabbiadini e Davide Astori.

Le novità principali sono le righe verticali in rilievo, presenti anche sul retro, e il colletto a girocollo lievemente rialzato come si rifà ad alcune maglie storiche del passato.

Maglia Italia Europei 2016 azzurra

Dettaglio maniche mesh Italia 2016 Retro maglia Italia 2016 Europei Spacchetti tricolori maglia Italia Euro 2016

Lungo le spalle e le maniche scorre una banda in mesh delimitata da due sottili righe in oro e sulla quale sono ricamati i loghi di Puma. Lo stemma tricolore della FIGC è applicato a sinistra. Un ulteriore dettaglio sono i tasselli tricolori che decorano gli spacchi laterali della casacca.

I pantaloncini sono bianchi, i calzettoni azzurri ed entrambi ripresentano i fini dettagli dorati.

Design nuova maglia Italia 2016 Italy kit home Puma 2016 Casacca azzurra Italia Puma 2016

Il font di nomi e numeri, realizzato in esclusiva per la nazionale italiana, è bianco con un effetto tridimensionale e una traccia azzurra all’interno.

Emozionato e felice sul palco Torsten Hochstetter, global creative director di Puma, che ha detto: “La maglia della Nazionale italiana per noi è un’icona. Rappresenta così tante cose per molte persone – un simbolo di orgoglio, di passione, una grande storia e un patrimonio, tradizione ed eleganza. Mi dà anche grande soddisfazione personale, avendo studiato design a Firenze, lavorare su un simbolo ed un’icona come la maglia della Nazionale, e presentarla proprio in quella che considero la mia ‘seconda casa’. Viene celebrata insieme alle squadre nazionali che la indosseranno, in tutto il mondo, e abbiamo cercato di realizzare una maglia degna della sua reputazione”.

Chiellini con la maglia dell'Italia per Euro 2016

Font nome numeri Italia 2016

La maglia dispone dell’innovativa tecnologia ACTV Thermo-R che aiuta i giocatori a mantenere una temperatura corporea ottimale, in più il taping interno rilascia un effetto di micro-massaggio in aree specifiche. Il tessuto è molto elastico e aderente solo nella versione authentic riservata ai calciatori, la replica venduta nei negozi avrà invece una vestibilità classica.

Gianluigi Buffon ha aggiunto: “Conosco e lavoro con Puma da molto tempo, più di un decennio, e in tutto questo tempo ho notato quanto l’attenzione che ci mettono nel disegnare le maglie della Nazionale sia veramente impressionante. Gli italiani amano presentarsi bene, anche nell’aspetto estetico e per noi è importante avere una maglia in cui credere. Questa maglia dimostra quanto Puma abbia colto questo aspetto ed abbia ancora una volta soddisfatto le nostre aspettative”.

Maglia portiere Italia

Maglia Italia portiere Buffon 2016

Per il capitano e i portieri Puma ha disegnato una maglia grigia – colore iconico per gli estremi difensori della porta azzurra – con una striscia multicolore sulle maniche in nero, azzurro, fucsia e giallo.

La nuova casacca azzurra esordirà venerdì 13 novembre in amichevole contro il Belgio a Bruxelles. Dopo aver svelato la maglia away, Puma completa così la collezione che gli azzurri indosseranno in Francia dal prossimo giugno.

  • giopé

    orrenda!

  • Davide

    Ma gli inserti in CMYK sulle maniche di Buffon hanno un senso? Che io non lo capisco proprio..

    • Giangio87

      il giallo è uno dei colori preferiti da buffon (spesso a parma usava la maglia gialloblu quando i compagni avevano la seconda-terza divisa).

  • Corkos

    Bellissima, semplice, promossa in pieno.

    • salvatore

      ma come si fa a definire semplice una maglia che porta delle finiture dorate poi un giorno ce lo spiegherai. Io il dorato lo trovo in genere di un kitch mostruoso figuriamoci poi su una maglia per una nazionale…

  • Giovanni

    mah..niente di che…

  • Daniele Kanchelskis

    Un po’ spoglia… con qualche tricolore leggero in più (maniche e/o colletto) ad arricchire sarebbe stata meglio..

  • Voshkwill

    Banale. Puma ha stancato.

  • Mr.74

    Niente di sensazionale, poco meglio della away(bruttissima), la doppia striscia bianca che parte dal colletto e continua sulle maniche e’ fastidiosa e antiestetica, e purtroppo in questo senso da continuità a dettagli inutilmente invasivi, che troppe volte hanno appestato le maglie Puma dell’Italia. Meglio le eleganti pinstripes tono su tono, promosse. Passabile anche il colletto, pratico e da “battaglia”, ma complessivamente non mi sento di dare un voto superiore al 5 pieno.

    • http://www.portierecalcio.it/ Gaspare

      Le strisce sono dorate.

  • Giangio87

    Semplicemente… una maglia da nazionale italiana, semplice e senza fronzoli arricchita con dei dettagli convicenti come i dettagli dorati sulle spalle (le pinstripes mi fanno pensare alle tamarrate anni 90).

    • Geeno Lateeno

      Ben detto…..
      Maglia tradizionale ma con quel qualcosa di nuovo (senza esagerare) che non guasta
      Promossa

  • casda

    sembra quella del mondiale sudafricano.
    dopo la novità della away, mi aspettavo qualcosa di molto classico o che si osasse molto. invece questa è una maglia banale, quasi da catalogo.

  • LuisW88

    Jersey sproporzionata (maniche totalmente oversized), font kitsch (enorme peraltro nel retro, per quanto riguarda la numerazione), look complessivo probabilmente gradevole da più di 100 metri di distanza.
    L’idea del gessato è fuori luogo tanto quanto pensare agli italiani come a pizza, mafia, mandolino.

  • marco089

    Senza infamia e senza lode…. secondo me l’ultimo lavoro buono fatto da puma è la maglia degli europei 2012.
    Non riesco a capire una cosa però con le africane la Puma fa dei lavori eccezionali e curati con l’Italia tira fuori questi lavori scialbi.

    • Mr.74

      Vero, Puma con le nazionali africane va a mille, e riesce a fare lavori straordinariamente belli, anche quando si lancia in dettagli un pò bizzarri. Le strisce sulle spalle sono dorati, e non bianchi come avevo detto nel precedente commento, ma questo non fa che peggiorare le cose….e tanto per rincarare la dose….maniche così lunghe in una maglia slim quasi attillata…ulteriroe tamarrata antiestetica. Brutte, brutte, brutte!

  • Superfity

    L’azzurro e la vestibilità sono ottimi ma dove sono gli inserti tricolore? Sul bordo manica sarebbero stati perfetti…Peccato
    Inserti colorati sulla divisa del portiere senza senso…

  • Matteo97

    Gli inserti bianchi sono molto simili a quelli della maglia vista nel mondiale 2010 e le pinstripes non mi ispirano
    Per la maglia di Buffon non capisco quei colori sulle maniche
    Speravo meglio

  • roberto

    …niente di strabiliante e pesa l’assenza delle rifiniture col il tricolore

  • Alessandro

    Aridaje co sto “gessato sartoriale”… Allora è un vizio! Il flop della maglia dell’Inter non ha insegnato niente? Si salva solo il colletto a girocollo, finalmente nella tradizione storica della nazionale.

  • F093

    …perché Buffon ha gli evidenziatori nelle maniche?

    e perché c’è la strisciata di un pneumatico al centro della maglia?

    F093
    old style

    • rudiger

      Forse l’inserto serve ad attutire il colpo quando Spagna e Germania ci passeranno sopra? 🙂

  • Crygol 27

    A me piace e pure tanto, bellissimo il tono chiaro dell’ azzurro e ottime pure le pinstripes tono su tono! Per quanto riguarda le finiture tricolori non è che sono obbligatorie e comunque seppur piccole e defilate ci sono, tra gli spacchetti laterali esterni nel bordo inferiore della maglia…
    Per me nettamente la migliore divisa di Puma per la nostra Nazionale, voto 7,5

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Pinstripes che non apprezzo e che sono tuttavia un pattern necessario per sollevare la maglia dall’essere scialba.
    Code di topo dorate non necessarie come unico dettaglio ben visibile, riproposte anche sui pantaloncini.
    Un colletto brutto pur se richiamante le Kombat degli anni d’oro.
    Le “tracce di pneumatico” assolutamente evitabili sul torace e orrende sul dorso.
    Si salva solo il font.

    Anche stavolta, bocciatura per Puma.

    Ce la faranno, prima del 2022, a fare una maglia semplice, con colletto a polo ben realizzato e scollo a V, decorata con orlature tricolori? Possibilmente utilizzando un modello come quello della away di Euro 2012 per la away? E, se non chiedo troppo, maglia grigia con colletto a polo e bordomanica blu con calzoncini neri e calzettoni azzurri per il portiere?

    • Pike

      “Maglia grigia con colletto a polo e bordomanica blu con calzoncini neri e calzettoni azzurri per il portiere” penso sia un sogno destinato a rimanere tale.
      Quello si che sarebbe richiamare tradizione e prendere ispirazione dal passato (visto che sono le solite frasi che accompagnano le nuove divise) non quadrati psichedelici sulle maniche.
      A proposito, forse richiamano i colori della scritta dell’EXPO? Oppure un richiamo alla maglia di Pagliuca, che se non mi sbaglio aveva colori sgargianti sulle maniche.

  • Matteo

    Non è un capolavoro, soprattutto per quelle “strisce in trasparenza”, ma comunque la promuovo.

    Voto: 7

  • marco

    Maglia molto bella!!! introduce novità mantenendo la tradizione. Ottimo lavoro puma per home and away.
    voto: 8

    P.S. : siete peggio delle donne non vi sta bene mai niente!!!

    • matibs98

      molto d’accordo con te un maglia azzura e solo azzura comme quella dell 2006 l’ho aspettata da 10 anni e bellisima

      • Andrea

        Scusa ma quella del 2006 era una maglia orrenda, con quelle pezzate sotto le ascelle e l’abbinamento forzato con i calzoncini blu…..una roba orrenda!
        Questa se manterranno finalmente gli abbinamenti giusti con i pantaloncini sarà per lo meno normale, l’ultima bellissima è quella robe di kappa del mondiale di korea

  • rudiger

    Dopo le muscle car e le muscle bike arrivano le muscle shirt. Io preferisco le “magliette”, o meglio le “maglie”, anche come filosofia generale di calcio spettacolo conto il calcio “fisico”. Evidentemente il calcio vuole supereroi per i suoi spot online. Credo sia un sintomo di (mia) vecchiaia.
    Detto ciò, non mi entusiasma il gessato (se vogliamo chiamarlo così), non disprezzo le righe sulle spalle e mi piacciono molto i numeri. Da lontano l’impressione è della classica divisa blu con pantaloncini bianchi, migliore della precedente direi.
    I tricolori sparsi sulla maglia mi sono sempre sembrati superflui, come minimo, quindi non mi mancano.
    Sempre viva la Nazionale e abbasso il forchettone figc!

    • rudiger

      Ps: La dimensione dei pantaloncini di Astori…

    • rudiger

      Rileggendomi forse ho scritto con un tono apparentemente troppo critico: per me la maglia è promossa, però non mi piace il taglio.

    • Alessandro

      Non hanno neanche scelto bene il manichino, con quelle costole, panzetta e palline al posto degli addominali. Comunque concordo con te sugli inserti tricolori: anche io non li amo, essendo cresciuto negli anni 70, quando la maglia era al massimo della purezza.

    • Matteo Perri

      La muscle shirt è in voga da due anni però, non è una novità. Ricordo inoltre che la maglia venduta nei negozi non ha la stessa vestibilità, molti dicono che non la potrebbero mai comprare per questo motivo.

      A me sembra una maglia più che dignitosa, anzi mi piace, Puma ha limitato la sua consueta voglia di osare (che invece non ha evitato su quella dei portieri).

      Leggo di gente inorridita e francamente non capisco.

      • Alessandro

        D’accordo ma se ci fai caso c’è un netto contrasto tra la maglia sul manichino, tutta muscoli e vene rigonfie, e quella indossata dai due calciatori, una tunichetta larga con braccine a tubo. Mi pare un po’ una contraddizione.

        • Matteo Perri

          Eh ma dipende sia dal manichino (alcuni sono esageratamente “fisicati”) sia dalla taglia della stessa maglia.

        • Alessandro

          Sì ma io intendo dal punto di vista concettuale, o del marketing se preferisci. Se tu mi metti la maglia su quel manichino mi stai comunicando una ben precisa volontà estetica della maglia. Poi al giocatore dai una taglia larga,.. C’è qualcosa che non torna. Anche la precedente maglia era una “muscle” ma in quel caso in effetti dava la stessa idea anche indossata dai calciatori. Tutto qua. 😉

      • http://www.liberopensiero.eu Simone

        Matteo, io ne ho una del 2010 nella versione Authentic (o quale sia il nome corretto) e la vestibilità è pur sempre molto aderente… Lo era anche quando ci entravo ancora.

        • Matteo Perri

          Simone, le authentic sono quelle dei calciatori infatti.

      • rudiger

        Infatti. Criticavo la tendenza generale degli ultimi tempi.

        • Alessandro

          La moda dello slim fit è ormai imperante anche fuori dello sport. Sempre meglio però delle maglie sbracalone anni 90. 🙂

        • rudiger

          Tra i due estremi ci sono delle migliori vie di mezzo. Per me, ovviamente.

      • adb95

        Quoto in pieno. Non è perfetta ma le pinstripes ci stanno benissimo. E cosa più importante è indiscutibilmente fedele alla tradizione, ma con la giusta dose di innovazione

  • Faretra

    Carina, l’avrei preferita però senza le rifiniture oro: non mi dicono nulla. Belle invece le pinstripes e tonalità di azzurro perfetta.

  • Mat27

    Esteticamente orrenda

  • vittorio

    Sulla Gazzetta.it era presentata “come brilla il nuovo azzurro”. Io non mi stancherò mai di combattere chiunque voglia stravolgere la tradizione. Le MAGLIE DELLA NAZIONALE NON VANNO TOCCATE” il pantone deve essere fissato e basta. Non esistono mille azzurri, scherziamo. Adesso tornando alla maglia non la trovo orrenda, trovo brutte le maniche troppo lunghe, sono antiestetiche soprattutto con il taglio fasciato al corpo. E’ una forzatura. Poi tutte le aziende sportive che dovevano affrontare l’Azzurra e soprattutto il tricolore andavano in crisi e come possiamo notare Puma non manca a questo appuntamento. voto 6

  • http://sportbloggers.it FZ

    Ma quella striscia di pneumatico sul petto e sulle spalle?! Orribile!

    Senza questo particolare la maglia non mi dispiacerebbe. Mi piace molto il font dei numeri.

    Auspico il pantaloncino rimanga effettivamente quello bianco…

  • Roberto

    Basterebbe così poco per essere una maglia perfetta e invece ci si perde in trame strane per non cadere nella banalità: la maglia Diadora 86-91, quella delle Notti magiche di Italia ’90 era perfetta, azzurro scuro e stemma sul front e numeri con font semplici. Questa è una maglia scialba da catalogo, una maglia da 6 – la away è un disastro totale. Concordo con chi ha detto che la Puma ha stufato.

  • sergius

    Che sia bella o che sia brutta conta relativamente tanto tra tre o quattro mesi ne sfornano un’altra che saremo qui a commentare. Personalmente la trovo mediocre, ma se rapportata ad altre targate Puma degli ultimi tempi zeppe di inserti inutili e quant’altro, già me la faccio piacere di più.

    • Matteo Perri

      A meno che non sfornino una terza maglia, l’Italia ha già presentato le divise per gli Europei che useremo anche per le qualificazioni ai Mondiali 2018.

      • sergius

        Si lo so Matteo, la mia voleva essere una provocazione. In pratica negli ultimi anni le maglie della nostra Nazionale di calcio sarà cambiata almeno una decina di volte, francamente nemmeno c’è più il gusto della novità è perché tanto sai che poi di lì a breve ne esce un’altra.

        • Mro

          Sì, in effetti questo è un aspetto che caratterizza il mondo del calcio: ogni anno la maglia cambia a livello di club e, per ogni manifestazione importante, cambia anche quella della nazionale. Una differenza magari con gli sport USA dove una divisa rimane quella per diversi anni pur proponendo alcune varianti che vengono usate in serate speciali. A mio parere questo dovrebbe essere un modello anche per il calcio, ma la possibilità che cambi lo sponsor e anche lo sponsor tecnico offre quella caratteristica.
          Venendo all’Italia a mio parere la Puma non ha mai proposto un kit veramente bello o che si faccia ricordare.
          Questo mi sembra un lavoro sobrio, piuttosto pulito e che rimane nella media. A me l’oro non piace, preferisco il bianco, ma nel complesso un 6,5.
          Le Away sono piuttosto ricche e sembrano più rivolgersi a un pubblico ggiovane, ma magari è una mia impressione. Non mi esaltano ma neppure mi sembrano brutte: 6.

  • ThePozz21

    Mi piacciono, semplici e pulite come dovrebbero essere le maglie della nazionale. Anche le grafiche dei numeri mi piacciono parecchio. L’unica perplessità è sulle maniche: perché così lunghe, ma sopratutto, perché la maglia portiere le ha in multicolor? Sembra l’effetto “cartuccia in esaurimento” delle vecchie stampanti :-/

  • Olympic1972

    Ma per rivedere la magnifica, secondo me, maglia dei mondiali 1982 dove bisogna scrivere?
    E magari anche con lo stesso font di allora (che a me piaceva molto).

  • zagorakis

    Personalmente trovo eccessive le critiche su questa maglia. Qui la puma ha frenato la sua tipica voglia di strafare con una maglia più semplice, trovo bella la tonalità di azzurro, buono sia il gessato che il girocollo (quest’ultimo nello stile delle vecchie maglie anni 60-70) e davvero bello il font. Unica pecca quei segni di pneumatici. Maglia dei portieri rovinata invece da quei tasselli colorati di cui non capisco il senso. In conclusione un lavoro da 7-7,5.

  • MEFISTO

    Io la promuovo.
    Maglia semplice, come giusto per una nazionale, con qualche tocco di novità.

    Curioso di vedere qualche dettaglio in più di quella da portiere, non ho ben capito le maniche…

    Lo stemma FIGC sempre una nota dolente…

  • marco

    secondo me fanno la loro figura, moderne senza strafare ma con una certa linea classica. Non sono la fine del mondo ma sicuramente meglio di molti lavori Puma per l’italia ed il font mi piace parecchio (e onestamente i font puma di solito sono orrendi).

    Purtroppo fino a che ci sara’ quello stemma FIGC io mi rifiuto categoricamente di comprare la maglia dell’italia.

    Quello stemma e’ uno scempio culturale onestamente.

  • Luca_M

    ci sono buoni spunti (il richiamo alle divise pre mondiale 82 per esempio), però i dettagli in oro, l’essenza di un vero tricolore non mi piacciono. al posto dell’oro avrei preferito il tricolore oppure anche niente, dato che il bianco avrebbe ricordato troppo la divisa del 2010. dopo il capolavoro dell’away, la puma crea una maglia promossa e anche carina ma lontana dal finire negli “annali” delle maglia. 7-.

  • Stavrogin

    Se l’effetto voleva essere di una muscle shirt potevano scegliere modelli migliori… Tra Verratti, Chiellini, Gabbiadini e Astori non so chi sia più magro.
    A pensarci bene tutti i calciatori sono così. Balotelli e Cristiano Ronaldo e pochi altri sono adatti per l’esibenda muscolarità.

    A parte ste str..zate, la maglia non mi dispiace affatto, anzi. Certo senza le pinstripes passerebbe da 6+ a 8-.
    Ma tant’è, vorrà dire che mi limiterò a guardarla da lontano o in TV, evitando bene di entrare nei negozi.
    😉

  • Francesco

    ma quando la finiranno con la vestibilità skinny delle maglie ed i pantaloni da boxeur? roba da primi anni 2000! cmq maglia migliorata rispetto a quella attuale anche se non eccezionale (cioè la potevo disegnare anche io in 5 minuti)

    • Francesco

      poi scusate…ma quel collo ha senso su una maglia invernale, su una maglia a maniche corte dovrebbe essere più aperto. un tempo le facevano così (ad esempio quelle del ’90, anzi un tempo le facevano sia con le maniche lunghe sia con le maniche corte, ora solo con le maniche corte…

  • http://www.studiotaag.com Angus

    Io ero rimasto piacevolmente colpito dalle preview dei giorni scorsi, a maggior ragione visto quanto poco abbia apprezzato la maglia away. A cambiare parzialmente il mio parere è stata principalmente una caratteristica, ahimè ormai tipica delle divise Puma per la Nazionale: la vestibilità. Non sopporto certe divise che se portate fuori da un campo da calcio risultano come delle magliette della pelle.
    Passando sopra a questo aspetto devo dire che nel complesso non c’è molto che non funzioni oltre alla solita manica lunga, almeno per ora. Devo vedere come funziona il kit nel suo insieme alla prova televisiva, in particolare il livello di appariscenza della gessatura lucida.

    Nota particolare per il modello a manica lunga, che da qualche parte è apparso e che mi è sembrato fare un passo avanti rispetto a quello a manica corta.

    Apprezzabili, a un primo sguardo, le felpe e le polo d’ordinanza.

  • LORENZO 70

    meno brutta delle altre, da dieci anni a questa parte…
    tranne quella del portiere.

  • miche

    sempre peggio….
    qualcuno per favore può andarsi a rivedere la maglia di argentina 78????
    o di spagna 82????? o dei mondiali in corea o degli europei in olanda???
    ..eppure non dovrebbe essere difficile…..
    semplicemente orrenda

  • MOSCA

    Ce la dimenticheremo presto

  • Crygol 27

    Ho visto in giro le altre maglie presentate da Puma e credo che la nostra più la guardo più penso che sia la migliore insieme a quella dell’Austria… Certo, in effetti ci sono dei difettini come le maniche con una lunghezza un pò strana o la vestibilità assai attillata ma non cambio il mio parere che è assai positivo sia per L’Italia sia per gli altri lavori di Puma che per me sta finalmente ritrovando la retta via dopo parecchio tempo…

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    A me non dispiace, ma ci sono aspetti che non mi convincono del tutto come il bordo della manica così spesso, le profilature dorate lungo le maniche che arrivano proprio fino al termine della manica e lo stemma applicato a mo’ di patacca con quell’inutile bordo azzurro. Per il resto il colletto ricorda le maglie anni ’70, e mi va bene; anche le pin-stripes traslucide mi piacciono, così come gli spacchettini tricolori. A proposito di tricolore, non conveniva aggiungerne un po’ di più in modo dettagliato (tipo sui bordi delle maniche, ad esempio). Il colletto per conformazione ricorda vagamente quello della maglia away dell’Inghilterra 2010, mentre i profili dorati lungo le maniche richiamano quelli presenti sulla prima maglia Nike azzurra del 1995. Vi dico la verità, forse il colletto a giro e i bordi delle maniche sarebbero stati meglio a contrasto, bianchi. La font di numeri e nomi mi piace. In definitiva una maglia buona, ma forse mi aspettavo qualcosa di più.
    Riguardo la maglia del portiere non capisco i colori “da stampa”, CYMK; credo che le righe lungo le maniche se fossero state azzurre avrebbero dato vita ad una signora maglia da estremo difensore… ovviamente abbinandola ai pantaloncini neri, e non grigi.

    • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

      Ah, interessante la “giacchetta” che indossa Buffon. Sembra bella davvero.

  • Thefirefox

    Scontato che i colori della maglia di Buffon saranno la base della nuova colorazione dei guanti di Gigi… Strano che nessuno di voi ci abbia pensato, di solito siete molto attenti ai dettagli

    • Alessandro

      Aspettavamo te… 🙂

    • Corkos

      Sei proprio una volpe, mi inchino alla tua sapienza e mi prostro alla tua saccenza.

  • Renzo

    Ma è Puma o Liabel?

  • Fabio

    Stupenda!
    Perfetta se avesse avuto il collo a vu!
    Peccato per la toppa azzurra che contiene lo stemma!
    Il numero davanti è tornato centrale, e non è più
    imbarazzante sulla destra come prima!
    Per due anni siamo salvi dai colletti stile camicia
    e dagli orrendi ed insulsi bottoni!

  • squaccio

    Dunque…al di là dell’effetto copertone e dell’effetto ali di angelo posti il primo avanti e le seconde dietro che si vedranno solo a 20 cm di distanza (forse), la maglia azzurra va giudicata in un contesto più globale:

    – rispetto alle anticipazioni l’azzurro mi sembra della tonalità giusta..magari più tendente allo scuro che al chiaro e mi piace
    – il font di nomi e numeri mi piace
    – il puma è bianco e mi piace
    – le rifiniture dorate sono impercettibili e mi piace
    – il gessato dà quel tocco di novità e mi piace

    sinceramente la reputo molto positiva, forse migliore di quella passata che aveva due linee senza senso laterali che davano un effetto ancor più stringente di quella che è già la vestibilità.

    Ecco, due annosi problemi non imputabili (in parte) a puma:
    – la stemma della figc va assolutamente rivisto, la forchetta con il logo di un detersivo e le stelle occultate è bruttissimo
    – la vestibilità ultra aderente ha stufato

    Colore maglia dei portieri promosso perchè ha colori + tenui rispetto al giallo flu…certo quella tamarrata sulle maniche se la potevano risparmiare.

    Maglia da allenamento mi piace poco quel pattern disomogeneo in basso, giacchetta che sembra ripresa da una famosa diadora con elementi verdi su un lato e rossi sull’altro. Sembra carina.

    Nel complesso darei un 7 tendente all’8 prima di vedere il tutto in tv.

  • Paolo73

    Tonalità di azzurro e font promossi (mi son sempre piaciuti i numeri ad effetto tridimensionale, anche se li avrei preferiti con caratteri più classici e meno squadrati). Non mi dispiacciono nemmeno le pinstripes tono su tono, mentre non mi convince la sottile striscia in oro che percorre manica e spalla. Concordo anche con chi avrebbe preferito qualche inserto, che personalmente amo vedere sul colletto e sui bordi manica, con motivo tricolore. Ho iniziato a seguire il calcio guardando la Nazionale al “Mundial ’82”, per cui ho una certa predilezione per il colletto a polo (come quello scelto per la away), che ho sempre trovato più elegante, ma, vista l’eccessiva aderenza delle t-shirt da calcio negli ultimi anni, non disprezzo questa soluzione a girocollo.
    Ok la away: non male la banda azzurra che percorre manica e zona sotto le spalle e sopra il petto. Piacevole anche il palo verticale tricolore al centro e lo stemma FIGC al centro del petto. Qualche dubbio sulle decorazioni verticali sui calzettoni; ho sempre preferito quelle a fasce o sui bordi.
    Non mi tornano, infine, quelle “arlecchinate” poste sulle maniche della maglia portiere…
    Nel complesso:
    – kit home: 7;
    – kit away: 7,5;
    – kit portiere: 4,5.

  • Eugenio

    Anch’io sono molto contro queste muscle shirt. Tutta la vita le maglie così: http://goo.gl/gtsh91

    Passando alla maglia dell’Italia: Innanzitutto mi dispiace tanto per la maglia dei mondiali, secondo me davvero bella tranne per la vestibilità e le strisce bianche ai lati. Questa comunque la supera, per eleganza, per ordine, meno colori, molto più azzurra. Mi piace. Bello anche il font.
    Questo succede quando Puma non fa tutti quei lavori futuristici con disegni orribili, ma fa bei lavori ordinati e classici.
    Maglia di Buffon orribile, belli invece giubbotto e maglietta.
    Non ci possiamo lamentare, forse la seconda maglia non è il massimo, ma quella l’abbiamo vista pochissimo in competizioni ufficiali.

  • Marco

    Non m’incanta. Mi aspettavo qualcosa di meglio da Puma. Quelle gessature sono antiestetiche e quella banda che passa sull’addome? Cos’è?! Il font è semplice, ma non mi convince. È comunque sempre la maglia della Nazionale… Voto: 5

  • Jack

    Mi piace il pinstripe, mi piace anche il font; ma alla maglia manca qualcosa. A parte la vestibilità delle ultime linee Puma che non mi piace proprio; purtroppo una grossa stonatura (che per gusti personali è molto di peso) è la mancanza dei bordi di colore diverso, sia sulla manica che a fine maglietta. La fascia sulle spalle non mi dispiace perchè crea un interruzione del tema a pinstripes che ci stà molto ma non mi piace che finisca fino a fine manica. Alcune idee sembrano buone ma ci si poteva impegnare di più, ad esempio colletto totalmente anonimo (ed anche brutto come veste!). Belle (come quasi sempre devo dire) invece le maglie da allenamento e la tuta.

  • VIn

    Ma a che cosa servirebbero le maniche colorate di Buffon ?

  • Danilo

    fra le maglie puma per la nazionale è una delle migliori… l’ombra sui numeri mi ricorda francia 98

  • Vito76

    Maglia anonima

  • Vito76

    Ecca la lo sapevo che la maglia home della nazionale per gli europei del 2016 sarebbe stata questa anche se fino all’ultimo ho sperato che fosse un fake.Nei giorni scorsi impaziente di sapere in anticipo quale maglia avrebbe avuto la nazionale per Euro 2016 ho fatto una ricerca su Google per vedere se qualche sito aveva l’anteprima ed in diversi siti spuntava questa maglia se pur le immagini della foto ovunque non era cosi’ chiara tanto da non far capire granche’ la fattezza della casacca.Io li’ per li’ ho pensato che fosse una delle tante proposte di maglia che poi non sarebbe mai stata messa in commercio e continuando a fare la ricerca speravo in altre immagini di maglie diverse da questa ed invece niente trovavo sempre questa casacca e a poco a poco ho cominciato a credere che fosse proprio questa la maglia home per i prossimi europei ed oggi ne ho avuto la conferma.

    • Alessandro

      Ricordati che esiste anche la virgola! 🙂

  • Luca

    E tremenda, l’oro c’hanno rimesso.. roba da gatti fradici nel muso!

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    chissà se vedremo ancora l’Italia indossare la divisa tradizionale Azzurro bianco azzurro o se dobbiamo rassegnarci alla tenuta completamente azzurra

    • marco

      peraltro se proprio non si possono mettere bianchi, io preferirei di gran lunga il nero alla divisa tutta azzurra.

  • Alessio

    Non eccellente, ma nemmeno pessima.
    La reputo sopra la sufficienza. Ha un suo stile e una sua linearità.

  • mb–
    • http://www.liberopensiero.eu Simone
    • Stavrogin

      Meno di prima.
      Ci sono ancora le pinstripes, e il logo del produttore è giustapposto in maniera dilettantesca.

    • Matteo Perri

      @mb–
      Ho apprezzato l’ironia 😀

      Credo che in ogni caso chi scrive qui non sia plagiato molto dal marchio, il problema è molto più evidente sui social network.

    • rudiger

      No, il gatto ci sa meglio 🙂

      • rudiger

        *sta

  • magliazebrata

    orrenda … pinstripes effetto pigiama sono inutili … lo stemma si poteva inserire tranquillamente dal bordo dorato, senza quello azzurro che fa effetto toppone, sopratutto sulla maglia grigia del portiere … quell’accozzaglia di strisce colorate sulle maniche del portiere sono inutili e mal assortite … e poi non capisco il senso di quell’impronta di pneumatico messo a caso avanti e dietro …. si è riusciti a fare peggio dell’away !!

  • Janek

    Appena un filino meglio di quella attuale, probabilmente una delle più brutte della storia.
    Non mi piace, soprattutto la tonalità di azzurro credo non sia quella giusta.

    • Matteo Perri

      Quella attuale è una delle più brutte della storia? Tolte le righe bianche sui lati per me è molto bella invece, i gusti sono davvero soggettivi.

      • Janek

        Chiaro che sì, ci mancherebbe, la mia mica vuole essere la verità assoluta …
        😀
        La tonalità ideale, sempre secondo me, è addirittura quella della vecchia maglia del ’70.

  • Erry

    Un po’ alla volta, spero che riusciremo a liberarci definitivamente del bianco sulla maglia della Nazionale, figlio della scellerata invenzione di Nike introdotta insieme al color “carta da zucchero” nelle terribili divise del 92 e del 96 (quelle restano per me tra le peggiori di sempre!). Questo resta il passo avanti fondamentale rispetto ai lavori degli ultimi anni.
    Per il resto, la trovo una maglia onesta ma non entusiasmante, fatta per mettere in risalto il fisico degli atleti (vedi mondiali 2010). Bene il colore azzurro, promosse anche le pinstripes tono su tono che vivacizzano la maglia, mentre trovo sempre un po’ fastidiosi gli inserti color oro, anche se ammetto che sono poco invadenti e posizionati bene.
    Proprio gli inserti posizionati lungo le spalle si sarebbero abbinati meglio ad un colletto a polo (A-Z-Z-U-R-R-O, nel caso qualche designer di puma legga! 😉 ), simile a quello utilizzato quest’anno per il Borussia Dortmund. Voto finale 7-

    • Erry

      Dimenticavo:
      9 pieno al font: semplice, elegante e leggermente vintage.
      9 anche alla maglia da portiere, che torna finalmente grigia ed è modernizzata dagli inserti colorati. Quando l’audacia e l’originalità restano in questi binari per me sono un valore aggiunto!

    • Alessandro

      Lo scellerato carta da zucchero fu introdotto da Kappa, non da Nike. 😉

      • Erry

        Mi riferivo a questa: http://goo.gl/c6VtCL (era il 1995, non il 1992!)

        Di Kappa ricordo bene il celestino stile Uruguay del 2002! 😉

  • 8gazza

    Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende, Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,
    Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende, Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,
    Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende, Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,Orrende, Orrende,

    …insomma a me non piacciono proprio!!!
    Puma fa delle cose oscene (a parte le calzature tecniche, le Evopower di mio figlio per esempio sono di uno standard molto molto elevato)
    Ma un brand italiano per l’italia??? Troppo difficile.

    • Giangio87

      Bastava che scrivessi “orrende” solo una volta, non è che se usi la medesima parola più volte, ciò diventa un rafforzativo del tuo pensiero.

      Ps quando i brand italiani potranno offrire più di 18-20 milioni annui che da puma, allora la figc li terrà in considerazione.

      • 8gazza

        bastava che tu lo leggessi solo una volta, dimenticandoti dei restanti 47 scritti…comunque hai ragione scusa!!!
        Orrende!

  • Swan

    Beh, direi non male.
    Le pinstripes tono su tono sono l’elemento chiave che rendono questa maglia gradevole, anche il font mi sembra buono.
    Le righine dorate sulle maniche mi lasciano indifferente, foggia del colletto bruttina, striscia ondulata simil pneumatico antiestetica ed inutile.
    Comunque una maglia moderna dal design classico, da non disprezzare; panta e calze sembra siano stati trascurati.
    Lo stemma sarebbe da coprire con una pezza.

    • rudiger

      … o magari con un altro stemma: a forma di scudo, con tre colori e quattro stelle sopra.

      • Alessandro

        Ottimista! 🙂

      • Swan

        Ti dirò, visto che il forchettone è lo stemma della FIGC direi che rappresenta bene chi la compone.
        Lo scudetto con le quattro stelle teniamolo per quando verranno azzerati i vertici attuali della federazione, sperando che prima o poi succeda.

  • rudiger

    Mi domando se qualcuno abbia mai fatto una coreografia per il forchettone figc: http://bit.ly/1GV6Pf8

  • Daniele Costantini

    Per me, fra le migliori proposte Puma per la nostra Nazionale; sicuramente, la migliore dai tempi del Mondiale 2006. Un elegante gessato, un girocollo semplice ma non banale – dal marcato sapore vintage -, e quegli inserti longitudinali su spalle e braccia che, molto velatamente, trovo vadano a richiamare alcuni storici template Puma degli anni ’70.

    Molto bello anche il font disegnato, pure questo fra i migliori dell’ultimo decennio in casa nostra; la traccia azzura interna, in particolare, me lo fa associare a quello visto addosso alle casacche del Mundial ’78 ( http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2011/01/1978-numeri-400×300.jpg ), per me fra le migliori della storia azzurra.

    Circa la divisa di Buffon, anche qui siamo paradossalmente di fronte alla miglior proposta degli ultimi tempi per i portieri azzurri; “paradossalmente” perché, dopo averci riflettuto sopra alcuni minuti, ancora non comprendo il perché di quella mazzetta Pantone® sulle maniche…

  • squaccio

    Ho appena visto in tv il giacchino:
    praticamente è tutto bianco con rettangoli verdi sulle spalle e rossi sui fianchi.
    Come detto sopra, sembra ripreso da un vecchio modello diadora ma preferico la disposizione di quest’ultimo brand o cmq alternare a destra i rettangoli rossi e a sinistra i verdi (o il contrario).

    Così, specie nelle riprese televisive a mezzobusto, si ha l’effetto Avellino.

  • Eugenio

    Ma questa maglia qual’era ?http://www.italpress.com/images/16361.jpg

  • Luigi

    Semplice e bellissima.

  • FDV

    Nel complesso mi piace, la giusta semplicità complementare all’audacia della maglia bianca.

    Inoltre non è una semplicità “piatta” ma arricchita dalla trama a costine (che però si deforma in versione attillata) e dai profili dorati non troppo invadenti.

    Resta sempre la criticità della vestibilità ultra aderente che crea troppa distanza tra la maglia utilizzata in campo e quella da negozio. Anche le maniche per i miei gusti sono di qualche cm troppo lunghe.

    Apprezzo il font dei numeri, che con quella riga blu all’interno mi danno una vago e gradito ricordo dei numeri delle maglie del 1978, seppur in chiave molto moderna.
    http://bit.ly/1GVHemh

    Sulla maglia da portiere, mi basta che sia grigia.

  • Magliomane

    La maglia in se non e’ male, ma sta vestibilita attillatissima di puma comincia un po’ a stufare

  • Marco

    Ho sempre odiato la vestibilità attillata di Puma, ora da qualche anno iniziano a fare anche le maniche che sembrano lunghissime. Basta, vorrei un cambiamento. Sarebbe stato carino per questi europei vedere cosa avrebbe potuto tirare fuori Adidas per l’Italia, visto questo design molto minimale e classico. Un’altra che vorrei vedere sulla maglia degli azzurri sarebbe Le Coq Sportif, che con la viola ha fatto una maglia a dir poco stupenda.

  • Jaques

    Maglia tutto sommato bella, ma ancora una volta trovo scandaloso che la versione replica che costa ben 85 euro sia totalmente diversa dalle versione authentic. Sono 2 maglie completamente diverse

    • Alessandro

      Vero. Ma è forse ancora più scandaloso sapere che entrambe le versioni costeranno al produttore sì e no 5 o 10 euro… E forse mi sono perfino allargato.

      • Corkos

        5-10 euro di produzione ai quali devi aggiungere tasse, spese di importazione, dogana e sicuramente altro. Anche un iphone costa una miseria e lo paghiamo come fosse oro, però per l’abbigliamento si grida sempre allo scandalo.

        • rudiger

          Beh, l’abbigliamento lo usiamo da diecimila anni per difenderci dalle intemperie, l’iphone non ci ripara dal sole e dalla pioggia, è un bene superfluo 🙂

        • Matteo Perri

          @rudiger
          Vero, ma c’è abbigliamento e abbigliamento (anche superfluo). Io posso parzialmente concordare sul prezzo alto delle maglie, al quale comunque concorrono vari fattori, trovo infatti superficiale dire “costa 5 euro”. Per la mia esperienza però vedo tanta gente scandalizzarsi e fare crociate, ma poi vestono una t-shirt firmata che costa quanto una maglia o quasi.

          Ognuno spende i propri soldi come vuole, è sacrosanto, ma servirebbe un po’ di coerenza quando si critica.

        • Jaques

          Io nn contesto il costo delle magliette .. Contesto il fatto che se decido di spendere 85 euro X comprare la maglia della nazionale, mi aspetto quanto meno che si avvicini a una authentic .. Solo la puma riesce in questo schifo .. La differenza tra repliche e authentic di adidas o Nike sono minime .. Nella puma c’è un abisso .. È questo in tutte le maglie prodotte X l’Italia

        • Alessandro

          Matteo ho scritto 5-10 euro per far capire il concetto. Se tu sai il reale prezzo puoi farcelo sapere, altrimenti criticare i 5 euro perde di senso. Detto questo: come si arrivi a 150 è un mistero gaudioso. Figcshop sta liquidando l’authentic dello scorso anno da 150 a 45 euro, e stai pur sicuro che ci guadagna ancora abbondantemente.
          Che poi ognuno spenda i propri soldi come crede è pacifico. 🙂

  • salvatore

    Vedo che in molti hanno risposto che è bella perchè è una maglia semplice…. vedo che la semplicità è molto soggettiva…
    ma come si fa a definire semplice una maglia che porta delle finiture dorate poi? Io il dorato lo trovo in genere di un kitch mostruoso figuriamoci poi su una maglia per una nazionale…

  • Lucas cala

    Salvatore quelle finiture sono talmente minuscole… o per te maglia semplice significa senza niente?

    • salvatore

      sarebbe semplice proprio per quello perchè non ci sarebbe nulla…. l’oro, già di persè, non è semplice ne lo si può far passare per tale…anche se sono righe piccole come dici tu…. poi bisogna vederla sempre indossata alla tv…non so tu come faccia a dire che sono minuscole se ancora non le ha indossate in una gara…le foto non sono sempre fedeli come impatto…

  • Lucone

    Non lo so, non mi convince. Non è brutta però la maglia della nazionale non dovrebbe avere una trama a righe e poi sembra più una maglia di rugby. O forse che non ho mai amato particolarmente il design puma.

  • rudiger

    La vista della maglia tedesca, con le quattro stelle messe ovunque, mi ha fatto risalire il nervoso contro il forchettone federale che invece nasconde le nostr.
    FIGC = Fregi Italiani Gettati nel Cesso (e infatti si vede pure lo sciacquone)

  • NelloStileLaForza

    A me piace.
    Bene l’aspetto complessivo, nel quale risaltano soprattutto le pinstripes.
    Azzeccati anche gli inserti tricolori, piuttosto discreti.
    Non sentivo invece la necessità delle finiture dorate, né del curioso effetto ton-sur-ton sul dorso.
    E vorrei tanto anch’io un bello scudetto sormontato da quattro stelle al posto dell’obbrobrioso emblema federale.

  • salvatore

    ma un’altra curiosità…ma perchè Puma fa sempre questi mutandoni come calzoncini?? Mi sembra di ritornare negli anni 30

  • mmmaurol

    Secondo me ok nel complesso. Abbiamo visto di molto peggio con Puma. Bocciati gli inserti in oro, che detesto dal lontano 1996 ! Meglio ripassare al bianco.
    Poi sono in genere favorevole alle piccole innovazioni, che sennò stiamo ancora con la maglia di Facchetti degli anni ’70 … bellissima, ma bisogna pur evolvere !!!
    Avrei evitato il logo Puma sulle spalle e l’effetto rilievo dei numeri dietro, ma il font è carino.
    il taglio slim è la fissazione di Puma, (e di Kappa negli anni 2000), ma personalmente preferisco il taglio morbido.
    Ma come detto, nel complesso bene per innovazione e ricerca.
    E poi … la perfezione non esiste !!! E in giro c’è di molto peggio !

  • mmmaurol

    SI ! TORNIAMO ALLO SCUDETTO TRICOLORE !!!

    Facciamo una petizione !!!

  • pongolein

    Non mi piace questa continua ricerca di una trama, di un motivo tono su tono, di giochi di tonalità per dare spessore a una maglia a tinta unita che dev’essere già bella di per se.

    Io pertanto disapprovo non tanto le “righine” verticali quanto gli altri pasticci presenti, mentre le righe in oro lungo le spalle (che fanno tanto anni 2000) sebbene non mi fanno impazzire ci possono stare.

    Mi piace invece tantissimo il colore, finalmente un azzurro intenso, e il font di numeri e lettere, che fa tanto italia 90 e ben si sposa con le tendenze attuali dove c’è una rivisitazione minimal dello stile estroso di quegli anni, che sembra coglierne gli aspetti migliori (vedasi anche le maniche della maglia del portiere, di dubbio gusto ma sembrano anche quelle di ispirazione ninety).

    Nel complesso appare decisamente una maglia unica, originale, ricca di carattere e che potremmo ricordare a lungo, ma alcune soluzioni a mio avviso sono francamente rivedibili.
    Voto 6,5

  • Tom

    Trovo la nuova maglia della nazionale molto gradevole.

  • Cgol27

    Stasera partitone con 2 delle nuove divise più belle!
    La partita fra le 2 maglie più belle in assoluto sarebbe Italia-Austria…
    Questa volta la Puma mi fa impazzire e secondo me in generale sta vincendo alla grande il derby con l’Adidas…

  • Francesco

    stendendo un velo pietoso sulla prestazione della premiata ditta bonucci e chiellini, c’è da dire che vista in tv questa maglia non è male dai!

  • Vito76

    Ho visto la partita della nazionale contro il Belgio sperando che la visione sul campo della nuova maglia possa essere un po meglio di come appare nelle foto,ebbene l’effetto e’ lo stesso ed in pratica pur sforzandomi con l’ernia non riesco proprio a farmela la piacere.Innanzitutto non sopporto quel gessato o pinstripes come dir si voglia che sulla divisa della nazionale non capisco cosa ci azzecchi,e vorrei guardare in faccia quel genio che ha pensato di inserire la striatura sulla maglia azzurra.Passi il gessato che tutto sommato non si nota molto in campo quello che proprio non mi va giu’ e’ l’eliminazione quasi totale del tricolore che io voglio sia sempre presente sulla maglia della nazionale dando quel tocco di italianita’ e nazionalismo che sull’azzurro ci sta alla grande.Per il resto io boccio la fattezza delle maniche,il colletto poi e’ insulso a mio avviso con dulcisin fundo qulle orribbili strisce d’orate sulle spalle che non solo non salvano una maglia di per se brutta ma non fanno altro che peggiorarla.Questa maglia se non fosse per il logo Puma ed il logo della federazione italiana puo’ essere benissimo una casacca Legea o Givova di quelle che io vedo nei negozi di articoli sportivi che si comprano per usarle nelle partite di calcetto o per tornei aziendali fra amici e vi giuro che io giocando regolarmente da 2 anni ogni 2 settimane a calcetto ho visto a turno i miei amici presentarsi al campo con maglie simili a questa maglia della nazionale ma in quel caso erano griffate Legea o Givova ed erano maglie che avevano ulitizzato per tornei a livello aziendale o amatoriale,mentre qui parliamo di Nazionale Italiana di Calcio con sponsor Puma eppure questa divisa e’ un simil Legea quasi in copia incolla.Di questa divisa salvo solo il ritorno dopo anni (dal 1992)ad un azzurro piu’ scuro e lucido che ricorda molto quello delle casacche di Italia 90 o anche quelle usate nelle qualificazioni per i mondiali del 1994 se pur con il famoso logo ad I al posto del cerchio usato nel toreno iridato disputato nel nostro paese.Il resto della divisa puo’ andare bene se pur anche sui calzoncini sono inserite queste orribili strisce d’orate ma almeno qui si notano poco ma fanno in ogni caso sembrare i pantaloncini troppo anonimi ed in ogni caso non mi piace.Boccio letteralmente questa maglia dando un 4 bello tondo rimanendo troppo deluso da questa maglia quando mi aspettavo molto ma molto di meglio e le aspettative dopo aver visto la maglia away erano molto piu’ alte.Per sintetizzare il mio commento dico che e’ una maglia brutta,anonima e spoglia.Voto maglia 4,calzoncini 6 e calzettoni 6.

    • Matteo Perri

      Con tutto il rispetto per te e per i marchi citati, questa maglia non ha nulla a che vedere con quelle basiche dei tornei amatoriali di cui parli.

      Può non piacerti, ma oggettivamente hai fatto un paragone che non corrisponde al vero.

    • Alessandro

      E soprattutto non capisco perché ce l’hai con le “strisce d’orate”… L’orata è un ottimo pesce specie se cucinato al cartoccio e con un filo di limone… 🙂

      • squaccio

        E soprattutto esistono le tastiere con il tasti “invio”… 🙂

  • Baracca

    Non mi piace. Innanzitutto, non saprei dire bene il perché, ma le maglie Puma per la nazionale mi sono sembrate sempre troppo blu e poco azzurre. Però a ben pensarci la differenza tra queste e per esempio quelle di Francia 98 è minima in termini di colori. Boh.
    Poi ho sempre l’impressione, con la Puma, da traumatizzato tifoso laziale, che abbiano una difficoltà tremenda con le maglie a tinta unita. Non riescono a renderle semplici ma allo stesso tempo eleganti. Per la Lazio fu molto bella l’ultima, fatta evidentemente controvoglia, ma era bellissima. Questa su carta forse poteva avere un bel disegno, ma poi nella realizzazione, tra il tessuto lucido, le pinstripes, e soprattutto il taglio iper attillato è uscita fuori una maglia direi antiestetica quasi, coatta al limite del pacchiano. Poi sul taglio in particolare, la maglia attillatissima con i pantaloncini da boxeur fa veramente ridere. E da calcettaro dilettante mi permetto di dire che una maglia della misura giusta per giocare è molto più comoda di una di due taglie più stretta che ti stritola.

  • Mariano

    6,5

  • Toto’

    Ho visto la partita : maglia brutta brutta, con un blu opaco che dà l’impressione di veder giocare la Francia degli anni 90 o 2000, la Bosnia o la Russia ma non l’Italia !!! La Puma non riesce a produrre un bel colore azzurro all’italiana. La nostra maglia non deve essere di un blu banale ma di un azzurro molto più tipico (blu savoia), che puo’ anche variare leggermente di tonalità ma che deve sempre rimanere abbastanza luccicante e distinguersi dai semplici blu delle altre squadre. Per non parlare poi delle maniche “corte” che scendono quasi fino ai gomiti dei giocatori…

  • squaccio

    Solo ieri ho visto in tv la maglia in campo e devo dire che merita un bell’8 pieno:
    – la tonalità di azzurro mi piace
    – le rifiniture dorate sono impercettibili
    – il font è leggibile, originale e bello
    – il gessato rende -banale la maglia
    – quella cosa strana sulle spalle non si vede minimamente
    …il tutto migliorato dai calzoncini bianchi…

  • Coimbra

    Elegante con le sue righine ma con il calcio c’entra poco, sembra un maglioncino per fighetti…

    Abbianata a quei mutandoni bianchi oversize poi…

  • matteo

    bellissime le maglie dietro chiellini

  • stefano T

    molto bella, ha molte caratteristiche classiche … avrei preferito un colletto ma va bene anche così

  • Giuseppe

    A me piacerebbe solo una cosa… Che i numeri di maglia fossero attributi per ruolo ed in ordine alfabetico. Eccezion fatta per i portieri (1-12-22), il 2 per il primo dei difensori che inizia per “A”, 9 il primo dei centrocampisti che inizia per “A”, 16 per gli attaccanti, con il solito metodo…. Un po’ old style, ma bello

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      In tutta sincerità, sarà pure old style, ma spero non accada.

  • renato

    si potrebbe giocare con la maglia del 2006 o quella del 2010 o del 1978 o 82, basta vincere l’europeo

  • mdstyle

    Questa maglia home della nazionale richiama molto la maglia away dell’italia del 2014.
    Queste due sarebbero state quindi per stile l’abbinamento corretto.
    è come se la puma avesse prodotto un kit maglia per due epoche diverse, l’away nel 2014 e la home nel 2016.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Solo per aver cancellato il logo di Passione Maglie saresti da censura 😀

      Due maglie con pinstripes per me sarebbero stato troppo se presentate nello stesso periodo.

      • mdstyle

        O cavolo! Scusatemi.
        L’ho fatto istintivamente, senza pensarci.

        Rimedio con questa bandiera.
        FORZA AZZURRI!