SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Presentata ufficialmente la nuova maglia della Juventus 2016-2017. La partnership tra i bianconeri ed adidas è al secondo capitolo della serie che, dopo una prima stagione con apprezzamenti e qualche critica, punta a diventare una delle collaborazioni più interessanti d’Europa.

La Juve sarà adidas fino al 2021 e questo dovrebbe far sorridere molti perchè l’azienda tedesca, fresca anche dell’approdo di Paul Pogba tra i propri “cavalli di razza”, crede ciecamente nel progetto-Juve.

Prima maglia Juventus

Veniamo alla maglia: ancora mancante dello “Scudo” sul petto (non c’è da temere…) lo stile si presenta completamente innovativo, con le righe verticali bianco e nere di diversi spessori e posizionate in maniera davvero molto accattivante.

Pogba con la maglia della Juventus 2016-2017

Quello che, parlando anche con chi ha lavorato al progetto dietro le quinte, è cambiato di netto è l’approccio, che vuole discostarsi un po’ dalla “banalità” restando fedele alla tradizione. Sicuramente dovremo farci l’occhio ad una maglia così, ma la divisa completata dai pantaloncini neri e le calze nere è un piacere per gli occhi nel suo insieme.

Maglia Juventus 2016-2017 home

Anche per la Juve le tre strisce adidas sono poste sui fianchi, come per tutti i top club europei. Interessante anche come si è utilizzato il nero per il colletto girocollo unito al bianco sulle spalle, ma soprattutto per il numero nero sulla schiena che si adagerà sul bianco per risaltare ancor di più.

Un progetto nuovo, ma molto “juventino” per la prima divisa della squadra campione d’Italia, un lavoro davvero molto curato. Per vederla in campo basterà attendere poche ore, il debutto è previsto alle 17 per l’ultima partita di Serie A contro la Sampdoria.

Come vedete questa nuova maglia? Ed il nuovo kit nel complesso?

  • http://Unitalianoinsvezia.com/ Daniele Purrone

    Sono tradizionalista, ma questa è molto bella.

    • superspook

      io sono per l’innovazione, ma questa non è la maglia della juve

      • Gian Comet

        esatto.

  • giangio87

    La vedo simile alla maglia dell’argentina per la coppa america del centenario.

  • Pietro Bomber Fanti

    Ma il font di nomi e numeri è lo stesso dello scorso anno?

    • Franz

      speriamo di no

    • Michele G.

      Sembra proprio di sì da questa foto… A me non dispiace

      • Gian Comet

        condivido e per i regolamenti uefa si deve leggere bene il nome e numero

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Sì, a meno che non li cambino in seguito, ma ne dubito. Non sarebbe la prima volta che la Juventus mantenga lo stesso font.

    • Gian Comet

      si tengono il quadratone bianco, ma poteva benissimo essere tutto nero come negli anni 80, magari lo riproporranno negli anni a venire.

  • FDV

    Stranamente mi piace. E’ lontana quasi in tutto rispetto al mio ideale di maglia della Juventus, dalla larghezza delle strisce, allo spazio bianco per sponsor e numeri fino ai pantaloncini e ai calzettoni neri. In più la righina bianca nelle strisce nere sa tanto di Bayern 2014-15.

    Però, complessivamente, trovo che la divisa funzioni.

  • fabio pagella

    sembra il Newcastle ….

  • Andrea

    Uhm Borussia Dortmund 16/17, sei tu??

  • Antonio C

    La maglia di per se e’ originale e molto gradevole. L’unica nota negativa e’ il lettering, non e’ dei miei gusti.
    Avevo pensato pero’ che con questo template del prossimo anno con le stripes ai fianchi l’Adidas avrebbe avuto l’opportunita’ di creare una maglia piu’ tradizionale, dove le tre stripes non avrebbero spezzato le strisce sulle spalle, ma sfortunatamente non lo ha fatto.

  • LucaM

    temevo qualcosa di esagerato per il secondo ano d adidas, invece sono stato piacevolmente sorpreso: mi ricorda un po’ il compromesso della nike nella divisa 2015-16 della roma, ovvero qualcosa di nuovo, “dinamico” ma pur sempre bello da vedersi e non esagerato. 8/.

  • andres

    Finalmnte le stripes ai fianchi!! ma qui Adidas ha sprecato l occasione di avere finalmente una maglia Juve classica con le sue belle striscie bianco nere strette!! senza spezzettature fronzoli toppe e ricami sulle spalle

    • CSMGGL

      Già… Questa (che non mi dispiace) l’avrebbero potuta fare anche con le tre strisce sulle spalle. Speriamo nell’anno prossimo, quindi che le strisce rimangano li almeno un paio di stagioni

  • Marco

    La trovo una bella maglia, innovativa senza esagerare, sono sicuro che ruberà l’occhio vedendola in campo.
    Punti di forza:
    – abbondanza di nero e ritorno al pantaloncino nero;
    – stripes ai fianchi
    Punti deboli:
    – il font del numero e lo spazio bianco su cui si colloca il numero stesso

    Migliorabile, però voto 7

  • Filippo2605

    Non mi piace. Secondo me c’è troppo nero.

  • aiolos78

    brutta brutta brutta brutta brutta brutta brutta brutta…
    Ah dimenticavo, bruttaaaaaa!

  • Paolo Mandelli

    Da interista, giudizio personale: oscena. Questa non è la maglia della juve. Oltretutto incredibile come questa e quella del borussia abbiano sostanzialmente lo stesso “taglio”… Spy stories tra adidas e puma?

    • giangio87

      Ma no… il modello usato per la juventus è il medesimo dell’argentina solo lievemente personalizzato (vedasi righina gessata tra le righe nere, e posteriore con ampio spazio bianco).

  • Giò HaGi

    mi sa che adidas si sta facendo odiare parecchio

  • alifero79

    Per me è bellissima, mi ricorda il completo Robe di Kappa del 98, anche se questa sembra più curata nei dettagli. Sono d’accordo sul fatto che in campo ruberà l’occhio. Promossa, per me voto 9

  • mdstyle

    Ma non sarebbe stata più bella così?
    Con le righe tutte uguali presenti anche dietro con i nomi e numeri in bianco contornati dal nero.
    Si forse niente di innovativo, ma mi sono basato sul modello proposto.
    Perché in effetti con le strisce dell’adidas finalmente sui fianchi si poteva davvero fare qualcosa di meglio anche per le maniche.

    • mdstyle

      ecco l’immagine

      • Franz

        Sei un dio!

    • giangio87

      Non si vedrebbe nulla poi…

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Anche con il bordo nero i numeri si vedrebbero a fatica, inoltre non sarebbe in regola con le norme UEFA.

      • Franz

        Annosa questione….
        Secondo me bisogna distinguere: regole e reale leggibilita’.
        Se la regola europea e’ quella del retro monocolore, o la si accetta o la si cambia e poi possiamo discutere all’infinito se sia una scelta esteticamente valida o meno, ma poco cambia nelle scelte dei fornitori.
        Sulla leggibilita’, credo che si possano fare alcune riflessioni. La prima e’ che sulle righe verticali bianco nere i numeri non saranno mai visibili come su un colore unico, questo e’ pacifico. Ma a un tifoso credo interessi poco,
        Secondo, ci sono comunque soluzioni che garantirebbero una discreta visibilita’, vedi vecchie maglie Newcastle proprio di adidas: non perfetto, ma molto buono secondo me
        http://i.ebayimg.com/00/s/MTQ3Mlg5NTA=/z/TLEAAOSwO~hXHpVj/$_35.JPG

      • mdstyle

        D’accordo che ci sono le norme UEFA da rispettare, ma allora non si potrebbe fare una versione per il campo ed una diciamo “ufficiale”?
        Mi sembra che ci siano stati esempi di maglie in cui ci fossero due versioni o sbaglio?
        Voglio dire, dato che le norme impongono un retro completamente di un colore solo, ormai è evidente per tutte le squadre, si potrebbe fare la maglia ufficiale e poi quella da gioco piegata al volere dell’UEFA.

        • superspook

          comunque da quanto ho capito le maglie non devono essere interamente monocolore nella parte retrostante…infatti quella del milan è un azzardo ingiustificato secondo me. un po’ meglio questa della juve che riprende le righe in basso

        • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

          I costi di produzione aumenterebbero. Le regole non obbligano ad avere il retro monocolore, ma deve esserci un contrasto minimo fra sfondo e numeri che viene misurato con uno strumento apposito (spettrofotometro).

        • mdstyle

          Sono andato a vedere nei negozi e sia per la Juve, che per il Milan e per la Nazionale esistono in vendita sia le maglie versione “Authentic” da gara che quelle “replica ufficiale” per i tifosi. In sostanza quelle autentiche da gara sono più leggere e traspiranti e in certi punti sono molto differenti da quelle per tifoso.

          Ecco a questo punto, dato che vengono create due versioni di maglie, perché seguire le regole UEFA anche per le maglie che non saranno mai utilizzate in campo?

          Voglio dire la puma, per la Nazionale, ha realizzato la versione power per il campo e la versione dry per i tifosi. La versione dry è uguale a quella power soltanto non è aderente e ha gli stemmi cuciti piuttosto che stampati.

  • pongolein

    Strana. Adidas dopo un anno “tranquillo” osa e spinge como solo lei sa fare. E gli esiti di questo processo di cambiamento stilistico dividono e non poco. Andare ad intaccare la sacralità delle strisce come fatto col milan nel recentissimo passato è una mossa delicata che a molti potrà non far piacere. Anche a me sembrano un po’ strane, non brutte, ma diciamo da capire. La juve ha già avuto maglie con strisce molto spesse che poi creavano strane geometrie, sul retro come sul davanti (alludo alla fine degli anni 90 per intenderci), ma separare l’elemento caratteristico con delle striscioline più sottili è una novità per la vecchia signora.

    • Franz

      direi che anche Nike sa osare, mica solo Adidas…

      • pongolein

        Non ho menzionato il paragone con nike, commentavo questa divisa adidas. Che poi anche la nike ogni tanto si conceda delle acrobazie stilistiche clamorose è risaputo, basti pensare alle strisce a zig zag o a quelle sfumate che abbiamo visto fra il 2010 e il 2012 =)

    • Gian Comet

      esatto ti ricordo la nike della stagione 2004 2005 dove si videro i primi fascioni

  • Eugenio

    Devo dire, niente male, somiglia un po’ a quella del Dortmund, però mi piace. La maglia funziona, è moderna, e il design di base a strisce non è alterato, bensì rivisitato.
    Forse non sarà bella come quella di quest’anno, ma è una maglia che ha un suo perché.
    Voglio sottolineare comunque la tendenza di adidas, sia con il Milan che con la Juve, nel fare i pantaloncini e i calzettoni neri. Saranno due maglie molto nere.. Questa moda del nero secondo me sta prendendo troppo spazio anche nel calcio.. L’anno prossimo vedremo addirittura il Milan quasi interamente nero. Che tristezza.
    Ritornando alla maglia, strapromossa. Meno male.

  • Davide Mungiguerra

    Mi piace molto, ma la Juventus deve avere calzettoni e calzoncini bianchi. Voto 7,5, che sarebbe stato un 9 col completo storico.

  • Questo qui

    Secondo me, se le strisce non si interrompessero sulle spalle, la maglia sarebbe tutta un’altra cosa.

  • Questo qui

    Sto guardando la partita: con i pantaloncini neri sembra l’Udinese :/

  • squaccio

    Una delle più brutte maglie della Juventus.
    Ad oggi adidas in 2 anni e 5 maglie non ha fatto una sufficiente.
    Voto 2.

  • Daniele Costantini

    Stilisticamente, per la presenza di un’ampia palatura nonché per il fatto di vedere il nero diventare il colore dominante dell’uniforme, la mente non può che tornare alla divisa Kappa della stagione 1997-98, forse quella di maggior rottura nella storia bianconera – ma che, similmente, apprezzai davvero molto per la sua originalità.

    http://static2.gazzettaworld.com/wp-content/uploads/2016/05/Juventus-97-98-1024×768.jpg

    Vedendola finalmente nella sua versione definitiva, questa di adidas è sicuramente una maglia molto lontana dai tradizionali canoni juventini, ma ciò nonostante devo ammettere che mi piace davvero. Certo, non posso negare un seppur piccolo briciolo di delusione: con la “nuova era” delle stripes adidas sui fianchi, c’era tutto per tornare a una classica maglia bianconera, cioè con palatura completa anche su spalle e maniche… ma, come detto, nonostante tutto apprezzo l’ondata di novità.

    Assolutamente promossa la zona anteriore, con nota di merito per quelle pinstripes che attenuano considerevolmente l’altrimenti grande impatto dei pali neri. Voto inferiore per la zona posteriore, causa l’ormai noto pannello bianco: io sono tra coloro che a suo tempo accolsero favorevolmente l’idea della numerazione gialla, e continuo a pensare che, dopo lo storico “quadratone” nero, sia proprio questa la miglior soluzione per nomi e numeri dei calciatori juventini. Peccato. Ma nel complesso, ripeto, la trovo una divisa assolutamente riuscita. Promossa.

    • squaccio

      Sai cosa…quella da te in foto era “armonica”.
      Maniche nerobianche, fronte nerobianco, retro con quadratone nero, strisce e numeri bianchi.

      Questa qua se la vedi ha un fronte + nero che bianco ed un retro più bianco che nero.

      Come detto per la maglia del Milan, non sono bilanciate…uno Juve Milan con che maglie si giocherebbe ?
      Come Barça – Atletico di quest’anno….le maglie palate devono avere una predominanza abbastanza netta ed una away opposta.

      Così è un caos assurdo.

      • collezionista_34

        Assolutamente d’accordo.

      • Daniele Costantini

        La divisa juventina del ’97-98 era sicuramente più armonica di quella attuale – e ho già scritto in passato che rimane una delle mie preferite da che ho iniiatoa seguire il calcio -, anche solo per l’assenza di pannelli sulla schiena, che invece oggi sembrano essere diventati imprescindibili per (quasi) tutte le casacche strisciate.

        Tuttavia, consideranto che all’epoca Kappa non lesinò affatto in innovazione – inserti traforati, code di topo, curve, ecc…), dal mio punto di vista quella divisa fu ben più “eversiva” rispetto all’ultima di adidas 🙂

        Quanto alla maglia del 2016-17, dopo averla vista in campo devo dire che alla fine la trovo abbastanza bilanciata tra fronte/retro, in fatto di colore: preferirei sempre che quel pannello bianco non ci fosse, ma cromaticamente la trovo più equilibrata di quella vista in questa stagione.

        E nonostante il succitato pannello, alla fine adidas ha trovato il modo di riproporre la palatura su maniche e parte bassa della schiena: il paragone con l’Atletico Madrid di quest’anno o con il Milan del prossimo anno, dove invece si è andati a disegnare kit con maniche e schiena completamente monocolori – in questo caso con evidenti problemi di predominanza di colore tra fronte/retro -, non mi pare consono.

    • FDV

      Ancor più di questa, direi quella del 2008-09, che non mi è mai piaciuta, a parte il dettaglio dei pantaloncini bianchi e dei calzettoni neri.

      http://static.sky.it/static/images/sezioni/sport/calcio_italiano/juventus_grygera_esultanza.JPG

      • Daniele Costantini

        Non so. Quella del 2008-09 – di cui anche io salvai unicamente l’abbinamento tra panta bianchi/calze nere, che per la prima e fin qui unica volta rispolverò lo stile della Juve del Quinquennio degli anni ’30 – era né più né meno una tradizionale maglia juventina, solo con strisce più larghe; come ce ne sono già state in passato, ad es. nella stagione 2004-05.

        http://cdn.playbuzz.com/cdn/fd9a439e-afcb-468a-80fd-6448c340e9e1/54883008-6b63-40b0-b8f1-7ec4bdb058be.jpg

        La maglia 2016-17 di adidas la accomuno invece a quella 1997-98 di Kappa, come già detto, per la presenza di un’ampia palatura nonché per il fatto di vedere il nero diventare il colore dominante dell’uniforme, ma anche e soprattutto perché entrambe tradiscono una forte, fortissima componente di innovazione stilistica, come raramente si è visto nella storia bianconera. Innovazione per me assente dalle “classiche” maglie del 2004-05 o del 2008-09.

  • Franz

    “[…] ma soprattutto per il numero nero sulla schiena che si adagerà sul bianco per risaltare ancor di più.”
    Capirai che innovazione e che bellezza: piuttusto direi “purtroppo il numero in nero si adagera’ sulla schiena completamente bianca, risaltando bene ma con gusto estetico pari a zero”.

  • Mirko von Herzog

    Ok. Adesso però fuori la maglia della Juve !

  • Franz

    Molto simile a quella del Bayern di un paio di anni fa. Devo dire che nel caso della Juve il risultato e’ piu’ piacevole perche’ le pinstripes interrompono anche il palo centrale.
    http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2014/05/bayern-monaco-home-2014-15.jpg

  • Vittorio

    Eccoci con la juve o col dortmund? sbagliato qualcosa? si vede che adidas e puma essendo sorelle (ma non gemelle) abbiano avuto la medesima ispirazione. Premesso che per me la juventus coi pantaloncini e calzettoni chiari è la vera Juve, partiamo già abbondantemente male. Il giro collo va bene figuriamoci, come anche la sobrietà delle linee e il taglio della maglia per cui adidas rappresenta il meglio ma la grafica colle palone non mi convince. Appesantisce una maglia che aveva nel suo DNA la massima espressione di eleganza.

    La palatona può funzionare e funziona con l’Udinese che ha fatto della libera espressione la sua impronta distintiva ma con la juventus no. Purtroppo si lascia totale libertà alle aziende mentre una figura societaria che difenda i colori (guardate inter e milan degli ultimi anni) e certi dettami appartenenti alla storia di un club, sarebbe quanto mai necessaria. Insomma tant’è e sarà il caso di farci subito l’occhio ma non mi garba neanche un pochino.

  • Magliomane

    Senz’altro meglio di quella di quest’anno, ma, come per il borussia dortmund, l’effetto sgommata di ruota risulta abbastanza ridicolo.
    Gli do un 6,5 va…

  • Tab

    La parte frontale non mi dispiace affatto, molto meno riesco a digerire il retro con il bianco predominante. Lo considero comunque un notevole passo avanti rispetto alla maglia adidas dell’anno appena concluso, che era orribile.

  • collezionista_34

    Sospendo il giudizio.

    Non dispiace, anzi…ma l’effetto Newcastle è davvero dietro l’angolo.
    Con i panta neri poi…

  • Angelo Di Bello

    A me sembra troppo bianca in realtà, leggo molti che dicono troppo nera…

    Al di là di questo è migliorabile, ma considerando come se la passano le altre due strisciate va benone così

  • Baracca

    A me non piace granché. A primo impatto ricorda alcune divise dell’Udinese anni ’90 (in particolare una di fine millennio, 99 o 2000 credo), poi, parere personale, io ho sempre preferito le righe strette sulla maglia della Juve. La mia preferita tra le recenti infatti è quella della stagione in B.

  • Stefano

    fa schifo esattamente come quella del Bayer 2014-15 (anche perchè è la stessa…cambiano solo i colori e la posizione delle strisce)

  • superspook

    dopo il milan e la juve rimane la maglia dell’inter che a sto punto farei tutta azzura con le strisce nere solo sulle maniche, ma sfumate verso la fine in maniera che non si notino troppo

  • Renzo

    La maglia non è niente male. La preferisco a quella del campionato appena finito. E’ un po’ troppo bianca nel dorso, ma ormai è una triste consuetudine. Il problema è che la Juve secondo me dovrebbe avere, come da tradizione, le strisce più sottili. Così mi sa più da Udinese!

  • Ronbo

    Davanti bellissima. Dietro, col toppone bianco, inguardabile. Davvero le due strisce laterali posteriori non potevano rimanere? Ah, tra l’altro: dopo un secolo l’Adidas (che comunque adoro) riesce a fare una maglia a striscie con cui riesce a far convivere le sue tre strisce sulle spalle, e cosa fa? Le sposta sui fianchi.

  • Tony

    Per ragioni di merchandising, ogni anno la maglia dev’essere “diversa” da quella precedente, perche le vendite sarebbero ridotte rispetto a due maglie “simili”.
    Finora il percorso di Adidas mi sembra praticamente esatto a quello di Nike. Nike si presento’ nel 2003-2004 con una maglia a strisce sottili con “abbondante” bianco (come quella Adidas del 2015-2016), e subito dopo nel 2004-2005 ha fatto la maglia con le strisce larghe (come quella Adidas del 2016-2017). Scommettiamo che la maglia Adidas 2017-2018 sara’ molto simile a quella Nike 2005-2006?

  • Paolo D

    Adidas vuol far sembrare la palatura come le 3 striscie in formato gigante. Fateci caso, le tre striscie nere sono le 3 striscie adidas, ma lo si nota poco, quindi secondo me sono state inserite le pin stripes per farlo notare di più. Forse mi sbaglio, ma queste innovazioni devono essere argomentate e mostrate nelle riunioni di marketing, pertanto certa audacia a volte viene richiesta da chi caccia i soldi.

    Non so se le aziende siano consapevoli che certe immagini di partite verranno poi consegnate alla storia, ma di questo passo avremo album fotografici alquanto confusi un giorno… Che si ripercuoteranno in maniera negativa sul marketing futuro

  • Andrea Nelli

    Ciao, intanto ci tengo a dire che seguo molto questo sito e da tanto, ne
    traggo molti vantaggi e consigli e complimenti per il restyling e
    l’evoluzione. Già è proprio di evoluzione che vorrei parlare… siamo
    nel bel mezzo di una rivoluzione avanguardista di materiale e accessori
    per il calcio a partire dagli scarpini a stivaletto: una vera
    rivisitazione del vintage in chiave futuristica..con risposte positive
    sia dal punto di vista estetico che performante. Per un periodo di tempo
    in cui gli scarpini mutavano nella forma nei colori ma non nella
    sostanza, le maglie cambiavano considerevolmente ”pelle” e stile e
    risultavano essere imprendibili. Adesso si è fermato tutto un’altra
    volta non si azzarda più, Adidas al secondo anno di Juve propone un
    vecchio modello bayern in bianco e nero (più vintage di cosi). L’ultima
    maglia che ho comprato e che conservo gelosamente è la ultima di del
    piero con la sua patch ceebrativa e un tentativo di stravolgere il
    concetto di riga nera con delle zembrature ai lati.. che avevano la
    funzione di essere viste bene con un televisore hd e il nuovo pacchetto
    hd della pay tv… insomma un timido tentativo di guardare avanti se poi
    non fosse stato per lo sponsor bet clic stampato davanti in un
    quadratone di gomma che rovinava il tutto con un goffo effetto zavorra.
    Questo effetto si è ripetuto con il marchio jeep che copre la parte
    davanti della maglia con un quadratone bianco impermeabile che
    interrompe le trame a strisce e rende ogni anno la maglia MONOTONA. Una
    delle tante domande che mi faccio è perchè creare una maglia da
    giocatore più costosa dove le stelle lo scudo della squadra eccetera
    non sono ricamati ma alleggeriti e poi il logo jeep davanti è una
    zavorra?? a discapito del materiale tecnico climacool traspirante. Fermo
    restando che quest’anno adidas a differenza del Milan non si è
    inventata niente di nuovo con le strisce juventine, Lo sponsor Jeep
    poteva almeno ”rimediare” e sfruttare a suo pro questa cosa con
    qualche dettaglio, (a tutti piacciono i dettagli, anche all’ avvocato
    piacevano), o cambiando il cosiddetto ”ristorante” davanti, o proporre
    una nuova idea per le righe come fece nike con le zembrate (tracce di
    pneumatico jeep).. insomma un restilyng dello sponsor stesso avrebbe
    potuto regalare maggior visibilità in una situazione non molto
    originale. ORA io non sono un esperto di marketing e design.. so per
    certo che la juve da Adidas nike o chi offre prende tanti soldi… e
    quindi riga più riga meno non è un problema, però le maglie costano
    care, troppo per la poca dedizione e accortezza che invece un tifoso
    mette in tutto.. e voglio guardare avanti.. la juventus sta crescendo
    nel marketing il marchio ”J ” lancerà una catena di hotel ristoranti e
    centri commerciali… e chissà che un giorno non sia lui stesso lo
    sponsor tecnico seguendo la politica kipsta creandosi e fabbricandosi le
    maglie da sola a prezzi contenuti collaborando con noi tifosi e con le
    scuole e università, con italia independent… per una juve sempre una spanna più delle altre

  • superspook

    allora:

    1) per visibilità si intende quella delle riprese televisive, ovvio che da vicino anche un numero bianco su sfondo bianco si vede 😉

    2) hai preso come esempio il 9 che finisce coi bordi più lunghi sul nero che ne migliora la visibilità. come sarebbe il 99 ad esempio?

  • Lorenzo Lotito

    mmm non lo so…nel complesso non è male, anzi coi pantaloncini neri e calzettoni neri è un bel vedere, ma la maglia nel particolare la trovo troppo “appesantita”, soprattutto sui fianchi, io avrei evitato le pinstripes bianche

  • Gian Comet

    mi piace la tradizione righe più larghe ok, ma cosi è troppo.

  • Gian Comet
  • The Italian Job

    Non classiche ma, nella necessità di innovare ogni anno, ampiamente accettabili.
    Tutto sommato una bella reinterpretazione moderna della casacca Juve.
    Personalmente preferirei sul dorso il rettangolone nero con numeri bianchi.

  • rudiger

    In diretta tv hd la toppa jeep risalta veramente tanto. Incredibile.

  • Bruceprotto

    La prima e’ alla grande,come seconda preferivo quella nera della scorsa stagione in Champions.